Condividi

Ti senti:

  • Alternando costipazione e diarrea?
  • Pelle pruriginosa inspiegabile?
  • Acne e pelle malsana?
  • Eccessiva perdita di capelli?
  • Difficoltà ad ingrassare?

Se si verifica una di queste situazioni, è possibile che si verifichi una carenza di zinco nel proprio corpo.

Ogni volta che qualcuno pensa allo zinco, le loro menti vanno a il sistema immunitario nel corpo. Sorprendentemente, il sistema immunitario ha bisogno di zinco, in questo modo il corpo potrebbe funzionare correttamente. Non solo, ma lo zinco lo è il minerale non celebrato che ha numerose funzioni e ruoli strutturali che sono in tutto il corpo. Lo zinco inoltre assicura che il corpo abbia un peso sano per chiunque possa avere disturbi da malattie croniche o da malattie autoimmuni che possono far fluttuare il peso corporeo dal sovrappeso al sottopeso.

Proprietà benefiche dello zinco

Una delle cose da sapere è che lo zinco non può essere prodotto naturalmente nel corpo, ma può essere consumato attraverso alimenti o integratori. Questo minerale può aiutare il corpo in numerosi modi poiché lo è il secondo minerale traccia abbondante che è presente nel corpo, subito dopo il ferro. La ricerca mostra che lo zinco è necessario per 300 enzimi per attivare il metabolismo del corpo e molte delle sue funzioni per assicurarsi che ciascuno dei sistemi funzioni correttamente, in particolare il sistema immunitario.

Lo zinco ha molte proprietà benefiche che possono aiutare a sostenere un corpo sano. Quando si tratta del sistema immunitario, gli studi hanno dimostrato che lo zinco può agire come antiossidante e aiutare a combattere l'infiammazione. Gli studi hanno anche dichiarato che gli effetti dello zinco potrebbero ridurre i sintomi del raffreddore comune entro 24 ore. Ci sono circa cinque integratori di zinco che sono eccellenti per il corpo e possono essere utili per assicurarsi che ciascun sistema, incluso il sistema immunitario. Loro sono:

  • Zinco gluconato Questo supplemento è uno dei la maggior parte delle forme da banco di zinco che di solito si trova sotto forma di rimedi freddi come gocce per la tosse, losanghe e spray nasali che si trovano nei negozi locali.
  • Acetato di zinco: Proprio come il gluconato di zinco, questo supplemento viene aggiunto alle losanghe per aiutare a ridurre i sintomi del raffreddore e per accelerare il processo di recupero.
  • Solfato di zinco: Per chiunque abbia una carenza di zinco, questo integratore è stato conosciuto per aiutare a ridurre l'acne grave sulla pelle.
  • Picolinato di zinco: Questo integratore può essere assorbito meglio nel corpo rispetto alle altre forme di zinco, come la ricerca mostra.
  • Orotato di zinco: Questo supplemento è delimitato con acido orotico ed è uno degli integratori di zinco più comuni che si possono trovare sul mercato o nei negozi di alimentari.
  • Citrato di zinco: Gli studi hanno trovato che questo integratore di zinco può essere assorbito come gluconato di zinco; tuttavia, ha un sapore più attraente che è meno amaro, quando viene consumato.

Con questi integratori di zinco, possono essere trovati in tutti i negozi locali che trasportano integratori, gocce per la tosse, pastiglie a un prezzo accessibile e possono aiutare ad aumentare l'assunzione di una persona e influire sulla sua salute.

Sintomi da carenza di zinco

Anche se una persona non è in grado di produrre zinco nel proprio corpo, è raro che qualcuno abbia una grave carenza di zinco a meno che non provenga da una rara mutazione genetica o da chiunque stia assumendo uno specifico farmaco immunosoppressore. La ricerca ha trovato che chiunque abbia acrodermatite enteropatica può avere i sintomi di una grave carenza di zinco. L'acrodermatite enteropatica è una condizione recessiva autosomica che può comportare una grave carenza di zinco. I sintomi possono variare dalla crescita ridotta alle eruzioni cutanee.

Esistono altri modi in cui la carenza di zinco può causare sintomi che possono influenzare il corpo e causare anche problemi. Possono includere:

  • Perdita di appetito
  • Anemia
  • Diarrea
  • Condizioni della pelle come l'acne o l'eczema
  • Aumenta il rischio di malattie croniche come la malattia di Crohn o la malattia renale cronica

Molti professionisti sanitari hanno trovato che la carenza di zinco ha una grave conseguenza ad ampio raggio ed è una delle carenze di micronutrienti prevalenti nel mondo. Gli studi hanno trovato che quando una persona ha un basso apporto di zinco può contribuire ad alterare i livelli di neurotrasmettitore, in particolare il GABA nel cervello. La ricerca ha scoperto e suggerito che quando una persona prende un integratore di zinco può aiutare a migliorare le funzioni neurodegenerative come la depressione e l'ansia.

Conclusione

Lo zinco è uno dei minerali che il corpo non può produrre naturalmente. Quando una persona prende lo zinco in forma di integratore o cibo, può fornire supporto nativo per il corpo e i sistemi. Lo zinco è estremamente cruciale nel sistema immunitario perché quando il sistema immunitario è carente, può causare uno sviluppo di malattie croniche che possono danneggiare il corpo. Alcuni prodotti può aiutare il corpo ad avere un sistema immunitario sano fornendo supporto al sistema metabolico e al sistema gastrointestinale.

Lo scopo delle nostre informazioni è limitato a problemi di chiropratica, muscoloscheletrici e di salute nervosa o articoli, argomenti e discussioni di medicina funzionale. Utilizziamo protocolli sanitari funzionali per il trattamento di lesioni o disturbi del sistema muscoloscheletrico. Il nostro ufficio ha fatto un ragionevole tentativo di fornire citazioni di supporto e ha identificato gli studi di ricerca pertinenti o studi a supporto dei nostri posti. Facciamo anche copie degli studi di ricerca di supporto disponibili al consiglio e / o al pubblico su richiesta. Per discutere ulteriormente l'argomento di cui sopra, non esitate a chiedere al Dr. Alex Jimenez o contattarci al numero 915-850-0900.


Riferimenti:

Barrie, SA, et al. "Assorbimento comparativo di zinco picolinato, zinco citrato e zinco gluconato negli esseri umani." Agenti e azioni, US National Library of Medicine, giugno 1987, www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/3630857.

Birmingham, CL e S Gritzner. "In che modo l'integrazione di zinco avvantaggia l'anoressia nervosa?" Disturbi alimentari e del peso: EWD, US National Library of Medicine, X. 2006, www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/17272939.

Gupta, Mrinal, et al. "La terapia di zinco in dermatologia: una revisione." Ricerca e pratica in dermatologia, Hindawi Publishing Corporation, 2014, www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC4120804.

Hemilä, Harri, et al. "Le pastiglie di acetato di zinco possono migliorare il tasso di recupero dei pazienti con raffreddore comune: una meta-analisi dei dati dei singoli pazienti." Apri forum Malattie infettive, Oxford University Press, 3 aprile 2017, www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC5410113/.

Higdon, Jane. "Zinco." Linus Pauling Institute, 1o gennaio 2020, lpi.oregonstate.edu/mic/minerals/zinc#impaired-immune-function.

Kubala, Jillian. "Zinco: tutto ciò che devi sapere." Healthline, 14 novembre 2014, www.healthline.com/nutrition/zinc.

Lim, Karen HC, et al. "Nutrizione di ferro e zinco nel mondo economicamente sviluppato: una revisione". Nutrienti, MDPI, 13 agosto 2013, www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC3775249/.

Nistor, Nicolai, et al. "Acrodermatitis Enteropathica: un caso clinico." Medicina, Wolters Kluwer Health, maggio 2016, www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC4902399/.

Team, DFH. "Ruoli funzionali di zinco." Disegni per la salute, 28 gennaio 2020, blog.designsforhealth.com/node/1193.

Wegmüller, Rita, et al. "L'assorbimento di zinco da parte dei giovani adulti dal citrato di zinco supplementare è paragonabile a quello dello zinco gluconato e superiore rispetto all'ossido di zinco." Il giornale della nutrizione, American Society for Nutrition, febbraio 2014, www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/24259556.

Wieringa, Frank T, et al. "Determinazione dello stato di zinco negli esseri umani: quale indicatore dovremmo usare?" Nutrienti, MDPI, 6 Maggio 2015, www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC4446750/.

Zastrow, Melissa L e Vincent L Pecoraro. "Progettazione di metalloenzimi di zinco idrolitico." Biochimica, American Chemical Society, 18 febbraio 2014, www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/24506795.


Benessere integrativo moderno Esse Quam Videri

L'Università offre una vasta gamma di professioni mediche per la medicina funzionale e integrativa. Il loro obiettivo è quello di informare le persone che vogliono fare la differenza nei campi medici funzionali con informazioni consapevoli che possono fornire.

Post Recenti

Dieta e autoimmunità: il protocollo Wahls

Dr. Terry Wahls è il creatore e autore del protocollo Wahls. Dopo un personale ... Leggi di più

Maggio 15, 2020

Cancro: integratori olistici e cambiamenti nello stile di vita dopo il trattamento

Dopo la diagnosi e il completamento del trattamento del cancro, molte persone sono fortemente motivate a rimanere ... Leggi di più

Maggio 15, 2020

Depressione: una visione olistica

La depressione è abbastanza comune, infatti l'11% degli americani è attualmente in trattamento con un antidepressivo. Antidepressivi ... Leggi di più

Maggio 14, 2020

Aiuta a proteggerti dal cancro naturalmente

Il cancro è quando un gruppo di cellule inizia a crescere fuori mano. Apoptosi cellulare ... Leggi di più

Maggio 14, 2020

Sensibilità alimentari

Il modo in cui i nostri corpi reagiscono al cibo che mangiamo è ciò che determina l'antigene ... Leggi di più

Maggio 14, 2020

Come i test possono aiutarti

Il sistema immunitario funziona meglio quando è in grado di ripararsi e difendersi correttamente ... Leggi di più

Maggio 13, 2020