Quando la metilazione va male 2

Condividi

Il Dott. Alex Jimenez spiega perché la metilazione può andare male

Come discusso in precedenza, molti operatori sanitari hanno dimostrato potenziali preoccupazioni associate all'integrazione di acido folico e metil-folato. Alcuni rischi di acido folico o altri supplementi di derivati ​​folati, come le alternative comunemente usate come 5-mTHF e acido folinico, sono stati ampiamente riconosciuti e non sono frequentemente discussi. Queste malattie sono descritte di seguito.

Molte di queste malattie possono di solito essere trattate con l'integrazione di vitamina B12, rispettivamente, e sebbene fondamentali, questi non sono l'obiettivo principale dell'articolo. Tuttavia, continueremo a discutere se gli effetti collaterali della supplementazione di acido folico o l'attività aberrante della metilazione del DNA siano il risultato di una metilazione sbagliata. I dati epidemiologici suggeriscono un'associazione inversa tra stato dei folati e rischio di problemi di salute. Studi di ricerca hanno dimostrato che un'eccessiva metilazione può essere dannosa.

Malattie causate dalla metilazione aberrante

La metilazione aberrante causata dall'integrazione di acido folico non è spiegata da UMFA o DHF. Pertanto, gli operatori sanitari non possono escludere la possibilità di una metilazione eccessiva o aberrante come fattore contributivo e / o sottostante per problemi di salute.

Cancro

La metilazione aberrante del DNA è stata associata come causa di una varietà di tumori. È stato dimostrato che l'iper e l'ipo-metilazione del DNA loci-specifico si verificano nelle cellule tumorali, suggerendo che entrambi gli stati possono distinguere la tumorigenesi. L'ipermetilazione globale del DNA è anche dimostrata in varie cellule tumorali, come mostrato nella Figura 2. L'associazione tra l'integrazione di acido folico e il cancro del colon-retto è stata valutata numerose volte negli studi di ricerca. Una recente revisione sistematica e una meta-analisi hanno dimostrato prove inconsistenti e inconcludenti sull'associazione tra l'acido folico e il rischio di cancro del colon-retto.

Tuttavia, questi studi di ricerca possono sovrintendere importanti dettagli sul tipo, sulla dose e sull'effetto dell'integrazione nonché sul folato, sulla metilazione e sullo stato patologico del paziente. A titolo di esempio, la metilazione specifica del DNA in pazienti con carcinoma del colon di stadio II e III è stata considerevolmente associata all'aumentato rischio di sviluppo futuro e alla previsione della sopravvivenza globale (hazard ratio 2.9, 95% CI 1.5-5.8, P = 0.002) e sopravvivenza libera da malattia (hazard ratio 4.0, 95% CI 1.6-10.2, P = 0.003). In un altro studio di ricerca, uno studio randomizzato e controllato che valuta i potenziali benefici di 1 mg / d di integrazione di acido folico per la prevenzione degli adenomi colorettali, i ricercatori hanno scoperto che l'acido folico non ha ridotto il rischio di malattia. Di fatto, i ricercatori hanno scoperto che i rischi di adenoma colorettale e di tumori non colorettali, in particolare il cancro alla prostata, in realtà sono aumentati considerevolmente.

L'assunzione di acido folico nel carcinoma mammario è stata anche valutata in vari studi di ricerca ed è ampiamente considerata controversa. Ad esempio, in uno studio di ricerca osservazionale, l'integrazione alimentare con acido folico maggiore o uguale a 400 mcg / die è stata associata ad un aumento del 20% del rischio di carcinoma mammario rispetto a quelli che non riportavano l'assunzione di integratori. Al contrario, secondo una revisione sistematica Cochrane del 2014, il folato di origine alimentare ha proprietà protettive contro il cancro. Un'analisi retrospettiva recentemente pubblicata ha raccolto dati da 367,993 donne per dimostrare che una maggiore assunzione di folati alimentari è associata a un minor rischio di carcinoma mammario negativo al recettore degli ormoni sessuali nelle donne in premenopausa. Tuttavia, sono ancora necessari ulteriori studi di ricerca.

Anche la connessione tra folato e cancro è stata analizzata in modo tremendo. In uno studio di ricerca condotto su donne con carcinoma mammario (n = 204) rispetto ai controlli (n = 408), i partecipanti con il più alto terzile di folato plasmatico (17 nmol / L) avevano il più alto rischio di carcinoma mammario ERβ (-) ( rapporto di probabilità 2.67, CI 1.44-4.92, P = 0.001). Diversi ricercatori avevano precedentemente mostrato un aumento del rischio nel carcinoma mammario in particolare quando il polimorfismo MTHFR C667T è stato combinato con elevati livelli plasmatici di folato, il che può essere una potenziale preoccupazione perché i pazienti con questo polimorfismo diagnosticato sono tra i più frequenti ad assumere folati supplementari.

In un altro studio di ricerca caso-controllo su circa 300 partecipanti, è risultato che livelli aumentati di folato sierico promuovevano la progressione di tumori benigni esistenti, o polipi, nel cancro del colon-retto, tuttavia, preveniva anche la carcinogenesi nei controlli sani, portando i ricercatori a determinare che il folato sierico può avere un duplice ruolo nell'insorgenza e nella progressione del cancro. Inoltre, recenti studi di ricerca dimostrano una potenziale disregolazione del metabolismo monocarburico nelle cellule tumorali, in particolare i trasportatori di uptake di metionina, aumentando nel contempo la via della biosintesi di serina e glicina. Queste misure di outcome possono potenzialmente spiegare gli effetti dannosi dell'acido folico, così come quello di altre forme di folato, dove c'è una precedente storia di cancro nei partecipanti.

Non possiamo sapere da questi studi di ricerca quale derivato di folato svolge il ruolo più importante in queste misure di outcome, perché il folato sierico dimostra vari vitamer folati, tuttavia, sappiamo che il folato sierico è in gran parte costituito da 5-MTHF, circa 86.7% per cento , con UMFA in genere si tratta di una quantità molto più piccola, circa 4.0 percentuale. Se l'effetto della minore quantità di UMFA è sufficiente a causare la progressione delle lesioni precancerose o se siano implicati anche aumentati livelli di 5-MTHF, i professionisti sanitari devono determinare quale intervento scegliere di presentare il minor rischio per l'intero paziente salute e benessere.

autoimmunità

La sclerosi sistemica è un problema di salute autoimmune frainteso caratterizzato da lesioni endoteliali, anomalie immunitarie e fibrosi. Si ritiene che si sviluppi dalla disfunzione epigenetica nelle cellule immunitarie che innescano l'attivazione e la proliferazione delle cellule immunitarie. Le variazioni di diversi meccanismi epigenetici sono coinvolte nella patogenesi della malattia. L'ipermetilazione di geni specifici, Fli-1, KLF5 e BMPRII, può in definitiva ridurre i loro effetti anti-fibrotici. Al contrario, anche la sovraespressione delle cellule immunitarie CD40L, CD70 e CD11a sono coinvolte e sono state associate all'ipometilazione dei loro geni corrispondenti, tra le altre funzioni.

La patogenesi di altre condizioni autoimmuni può anche essere influenzata dalla metilazione. Pancreatite autoimmune o IgG4 correlata, o AIP, e altri fenotipi autoimmuni simili sono associati a MST1, una serina / treonina chinasi, deficit nell'uomo, che porta all'immunodeficienza delle cellule T e all'ipergammaglobulinemia con produzione di autoanticorpi. I pazienti con AIP correlati a IgG4 che presentano anche lesioni extrapancreatiche dimostrano un notevole aumento della metilazione di MST1 e una riduzione dello sviluppo proteico, suggerendo che questo gene è regolato attraverso la metilazione e può essere associato alla malattia di base. La metilazione aberrante, sia ipo che iper, è stata anche dimostrata nell'artrite reumatoide e nelle malattie autoimmuni della tiroide.

Allergia

Abbiamo anche scoperto che i ricercatori ritengono che le esposizioni ambientali che aumentano la metilazione del DNA possono anche aumentare il rischio di malattie allergiche sopprimendo la differenziazione delle cellule regolatorie Th1 e T che altrimenti impedirebbero la differenziazione delle cellule Th2 che promuovono le allergie. In uno studio di ricerca su uomini anziani (n = 704), aumenti minori, circa 0.31 percento, in metilazione a sequenze ripetute di Alu gene sono stati considerevolmente associati a una precedente sensibilizzazione ad almeno un allergene, aumentando la possibilità che anche piccoli cambiamenti nei regolatori epigenetici potrebbe avere considerevoli effetti clinici. Si ritiene che l'ipermetilazione a specifici siti CpG sia utile per differenziare i fenotipi alimentari-allergici clinicamente non reattivi e clinicamente reattivi rispetto alle IgE sieriche e ai test cutanei.

Sindrome di Down

Nella sindrome di Down, la downregulation della vita dei geni della famiglia TET coinvolta nella demetilazione del DNA e downregulation dell'espressione del fattore di trascrizione REST e successiva metilazione di siti REST-vacant, si ritiene siano potenziali percorsi che portano all'ipermetilazione globale del DNA associata alla sindrome di Down. Maggiori dettagli possono essere trovati nella Figura 3 di seguito.

Motivi per essere prudenti

Mentre gli effetti del folato metilato o dell'acido folico non possono essere determinati in modo definitivo dagli studi di ricerca discussi sopra, ci sono abbastanza incognite per giustificare potenziali preoccupazioni. Gli studi di ricerca sono in corso e non è ancora chiaro quanto aggressivo 5-MTHF, o altri integratori di metilazione, influenzi il benessere o la progressione di malattie. I dati suggeriscono che dovremmo essere cauti e concentrarci sul sostegno della salute e del benessere del corpo per l'equilibrio della metilazione piuttosto che tentare di ignorarli.

Metabolica e metilazione del DNA sono complesse nella loro regolazione dell'espressione genica. La regolazione epigenomica dipende anche da molti fattori ambientali, incluse le modificazioni nutrizionali e di stile di vita, che costituiscono la regolazione dell'attività di metilazione. Un modo più sicuro per sostenere l'attività di metilazione, soprattutto a lungo termine, è attraverso nutrienti a base di alimenti e pratiche alimentari e di vita che hanno dimostrato di promuovere attività di metilazione favorevoli e impronte epigenetiche in pazienti con queste malattie.

La metilazione del DNA è un meccanismo epigenetico fondamentale che regola l'espressione genica, la produzione di energia cellulare, la disintossicazione e molte altre funzioni. Sfortunatamente, alcune persone potrebbero avere problemi di salute di metilazione che possono influire sulla salute e il benessere generale. Molti professionisti della salute possono aiutare a trattare questi problemi di metilazione con la supplementazione, tuttavia studi di ricerca hanno dimostrato che l'integrazione a volte può causare la metilazione sbagliata. La metilazione aberrante può causare una varietà di malattie, tra cui il cancro, l'autoimmunità, l'allergia e la sindrome di Down.

Dr. Alex Jimenez DC, CCST Insight

Frullati e succhi per il supporto alla metilazione

Mentre molti operatori sanitari possono consigliare linee guida nutrizionali e modifiche dello stile di vita per migliorare il supporto alla metilazione, ci sono diverse opzioni che puoi provare a casa. Come descritto sopra, l'integrazione del supporto alla metilazione dovrebbe essere determinata da un operatore sanitario. Frullati e succhi sono un modo semplice e veloce per includere tutti i nutrienti necessari per il supporto alla metilazione senza effetti collaterali. I frullati e i succhi di seguito sono parte del piano alimentare di dieta di metilazione.

Frullato di mare verde
Porzioni: 1
Tempo di cottura: 5-10 minuti
• 1 / 2 tazza di melone, a cubetti
• banana 1 / 2
• 1 manciata di cavolo o spinaci
• 1 manciata di bietole
• Avocado 1 / 4
• 2 cucchiaini di polvere di spirulina
• Acqua per tazza 1
• 3 o più cubetti di ghiaccio
Frulla tutti gli ingredienti in un frullatore ad alta velocità fino a quando non è completamente liscio e goditelo!

Berry Bliss Smoothie
Porzioni: 1
Tempo di cottura: 5-10 minuti
• mirtilli 1 / 2 cup (freschi o surgelati, preferibilmente selvatici)
• Carota media 1, tritata grossolanamente
• 1 cucchiaio da tavola semi di lino o semi di chia
• 1 cucchiai di mandorle
• Acqua (a consistenza desiderata)
• Cubetti di ghiaccio (facoltativo, può omettere se si usano i mirtilli congelati)
Mescolare tutti gli ingredienti in un frullatore ad alta velocità fino a che liscio e cremoso. Meglio servito immediatamente!

Swsucco di eet e piccante
Porzioni: 1
Tempo di cottura: 5-10 minuti
• Meloni di melata 1 cup
• 3 tazze di spinaci, sciacquati
• 3 tazze di bietole, sciacquate
• 1 bunch cilantro (foglie e steli), risciacquato
• Manopola 1-inch di zenzero, sciacquata, sbucciata e tritata
• 2-3 manopole intera radice di curcuma (opzionale), risciacquata, sbucciata e tritata
Succo di tutti gli ingredienti in uno spremiagrumi di alta qualità. Meglio servito immediatamente!

Succo di Ginger Greens
Porzioni: 1
Tempo di cottura: 5-10 minuti
• Cubetti di ananas a tazza 1
• 1 mela affettata
• Manopola 1-inch di zenzero, sciacquata, sbucciata e tritata
• 3 tazze di cavolo, risciacquate e grossolanamente tritate o strappate
• 5 tazze di bietole, sciacquate e tritate o strappate
Succo di tutti gli ingredienti in uno spremiagrumi di alta qualità. Meglio servito immediatamente!

Zesty Beet Juice
Porzioni: 1
Tempo di cottura: 5-10 minuti
• Pompelmo 1, pelato e affettato
• mela 1, lavata e affettata
• 1 intera barbabietola, e se ne hai, lavati e affettati
• Manopola 1-inch di zenzero, sciacquata, sbucciata e tritata
Succo di tutti gli ingredienti in uno spremiagrumi di alta qualità. Meglio servito immediatamente!

Frullato di proteine
Al servizio: 1
Tempo di cottura: 5 minuti
• polvere proteica 1
• 1 cucchiaio da tavola semi di lino macinato
• banana 1 / 2
• Kiwi 1, pelati
• 1 / 2 cucchiaino di cannella
• Pizzico di cardamomo
• Latte o acqua non da latte, sufficienti per ottenere la consistenza desiderata
Mescolare tutti gli ingredienti in un frullatore ad alta potenza fino a quando completamente liscio. Meglio servito immediatamente!

Dieta a base di digiuno ProLon®

Un supporto equilibrato alla metilazione può essere ottenuto attraverso una corretta alimentazione. La dieta che imita il digiuno ProLon® offre un programma di pasti di 5 giorni che è stato confezionato ed etichettato individualmente per servire gli alimenti necessari per l'afta epizootica in quantità e combinazioni precise. Il programma dei pasti è composto da cibi pronti o facili da preparare, a base vegetale, tra cui bar, zuppe, snack, integratori, un concentrato di bevande e tè. I prodotti sono scientificamente formulati e di grande degustazione. Prima di iniziare la dieta che imita il digiuno ProLon®, un programma di pasti di 5 giorni, assicurati di parlare con un operatore sanitario per scoprire se l'afta epizootica è adatta a te. La dieta che imita il digiuno ProLon® può aiutare a promuovere il supporto della metilazione, tra una varietà di altri benefici salutari.

Molti medici e professionisti della medicina funzionale possono raccomandare dosi più elevate di donatori di metil in molti pazienti, tuttavia sono necessari ulteriori studi per determinare la quantità corretta di integrazione con metilazione. Lo scopo delle nostre informazioni è limitato a problemi di salute chiropratica, muscoloscheletrica e nervosa, nonché articoli di medicina funzionale, argomenti e discussioni. Per discutere ulteriormente l'argomento di cui sopra, non esitate a chiedere al Dr. Alex Jimenez o contattaci a 915-850-0900 .

A cura di Dr. Alex Jimenez

Discussione aggiuntiva sull'argomento: mal di schiena acuto

Mal di schiena è una delle più diffuse cause di disabilità e giornate perse al lavoro in tutto il mondo. Il mal di schiena attribuisce la seconda ragione più comune per le visite mediche, superate solo dalle infezioni delle alte vie respiratorie. Circa il 80 percento della popolazione subirà dolore alla schiena almeno una volta nella vita. La colonna vertebrale è una struttura complessa composta da ossa, articolazioni, legamenti e muscoli, tra gli altri tessuti molli. Lesioni e / o condizioni aggravate, come dischi erniciati, può eventualmente portare a sintomi di mal di schiena. Le lesioni sportive o gli incidenti automobilistici sono spesso la causa più frequente di mal di schiena, tuttavia a volte il più semplice dei movimenti può avere risultati dolorosi. Fortunatamente, le opzioni di trattamento alternative, come la cura chiropratica, possono aiutare ad alleviare il mal di schiena attraverso l'uso di aggiustamenti spinali e manipolazioni manuali, in definitiva migliorando il sollievo dal dolore.

Formule per il supporto alla metilazione

XYMOGEN di Le formule professionali esclusive sono disponibili tramite professionisti sanitari selezionati. La vendita e lo sconto su Internet delle formule XYMOGEN sono severamente vietati.

Con orgoglio, Il dottor Alexander Jimenez rende le formule XYMOGEN disponibili solo per i pazienti sotto la nostra cura.

Si prega di chiamare il nostro ufficio in modo da poter assegnare una consulenza medica per l'accesso immediato.

Se sei un paziente di Injury Medical & Chiropractic Clinic, puoi chiedere informazioni su XYMOGEN chiamando 915-850-0900.

Per vostra comodità e revisione del XYMOGEN prodotti si prega di rivedere il seguente link. *XYMOGEN-Catalog-Scaricare

* Tutte le politiche XYMOGEN sopra riportate rimangono rigorosamente in vigore.

***

Post Recenti

Alcuni modi per gestire il mal di schiena cronico durante l'estate

Il mal di schiena cronico non deve rovinare la stagione estiva. L'approccio migliore è ... Leggi di più

Giugno 26, 2020

Bretelle al collo, collari cervicali: tipi di rinforzi spinali

Un individuo potrebbe aver bisogno di indossare un tutore per il collo o un collo cervicale dopo la colonna cervicale ... Leggi di più

Giugno 25, 2020

La meningite spinale può colpire la colonna vertebrale: cosa sapere

La meningite spinale non colpisce solo il cervello. La maggior parte pensa alla meningite come a un cervello ... Leggi di più

Giugno 24, 2020