Panoramica sul benessere: malattie del fegato grasso non alcolizzato

Condividi

Ogni anno, i casi di malattie epatiche che si sviluppano senza l'abuso di alcol sono aumentati negli Stati Uniti, nel Regno Unito e in Australia. Decenni fa, la malattia epatica e la cirrosi sono stati diagnosticati a causa di un consumo eccessivo di alcol. Attualmente, tuttavia, sempre più adulti e anche bambini sono diagnosticati con malattia epatica alcolica non alcolica, o NAFLD.

La steatosi epatica non alcolica è una condizione medica caratterizzata da un eccessivo accumulo di grassi nelle cellule epatiche. Più precisamente, la NAFLD causa la sostituzione parziale del tessuto epatico normale e sano con il tessuto adiposo. Sebbene sia comune che il fegato abbia del grasso, una quantità accumulata di più di 5 in 10 per cento del peso del fegato dell'individuo può creare complicazioni. L'eccesso di grasso può iniziare a invadere il fegato, coprendo infine le regioni del fegato in buona salute e diminuendo la quantità di tessuto epatico sano.

Secondo le statistiche, circa 70 milioni di americani possono avere malattie del fegato grasso e nemmeno conoscerlo.

La funzione del fegato

Il fegato è uno degli organi più attivi e altamente funzionanti del corpo, lavorando sodo e instancabilmente per mantenere la salute e il benessere generale del corpo. Il fegato ha il compito di regolare i livelli chimici e le tossine nel sangue così come l'escrezione della bile. La bile è necessaria per abbattere i grassi immagazzinati nel corpo. Tutto il sangue che lascia lo stomaco e l'intestino deve essere filtrato attraverso il fegato. La funzione primaria del fegato è quella di disintossicare il sangue. Altre funzioni essenziali del fegato includono:

  • Detossica le sostanze chimiche e metabolizza i farmaci.
  • Produce proteine ​​importanti per la regolazione della coagulazione del sangue
  • Riduce gli ormoni in eccesso che circolano nel flusso sanguigno
  • Produce il colesterolo (necessario per la vitamina D e la produzione di ormoni e per i nervi sani)
  • Conserva e rilascia glucosio, se necessario
  • Negozi di ferro
  • Converte l'ammoniaca nociva in urea (l'urea è un prodotto finale del metabolismo delle proteine ​​che viene escreto nelle urine)
  • Elimina il sangue di alcool, farmaci, droghe e altri prodotti chimici nocivi
  • Produce i fattori immunitari e rimuove i batteri dal flusso sanguigno
  • Elimina e rimuove bilirubina (eccessiva accumulazione provoca l'ittero della cute e degli occhi)

Il fegato è anche responsabile dell'elaborazione e della conservazione di importanti sostanze nutritive, come le vitamine, i minerali e il ferro, per essere assorbiti in modo più efficace dal corpo.

La malattia epatica alcolica non alcolica, o NAFLD, è diventata una condizione prevalente negli Stati Uniti e nell'Europa occidentale in quanto aumenta notevolmente la massa popolare, aumento di peso, obesità, resistenza all'insulina, diabete e sindrome metabolica. Ora è la causa più comune dei disturbi epatici negli Stati Uniti e in altri paesi occidentali, come l'Australia e il Regno Unito. Circa 1 in 5 persone, pari a 25 per cento della popolazione in queste regioni hanno NAFLD.

Mentre alcuni studi hanno dimostrato che la malattia epatica non alcolica del fegato più comunemente si sviluppa a causa dell'eccesso di peso e dell'obesità, della sindrome metabolica e del diabete, gli studi hanno anche dimostrato che l'uso eccessivo di farmaci prescritti e assassini di dolore può portare anche alla malattia epatica grassa .

Sintomi della malattia non alcolica del fegato grasso

NAFLD è indicato come una malattia silenziosa. Le persone affette da malattie epatiche alcoliche non alcoliche possono inizialmente non avere sintomi del disturbo, dove spesso vivranno con la condizione per molti anni, anche decenni senza diagnosi. Alla fine, tuttavia, diversi segni e sintomi possono cominciare a manifestarsi. Questi sintomi includono:

  • sensazione di stanchezza
  • fatica
  • la perdita di peso
  • perdita di appetito
  • debolezza
  • nausea
  • confusione
  • problemi di concentrazione
  • dolore al centro o alla parte superiore destra del ventre
  • fegato allargato
  • gonfiore e gas
  • urine scure
  • lividi facilmente
  • sudorazione, eccessivamente
  • costipazione
  • le secche e le macchie scure sul collo e sotto le braccia

Se la malattia epatica non alcolica viene lasciata non trattata per un lungo periodo di tempo, essa potrebbe eventualmente portare allo sviluppo della cirrosi. La cirrosi produce quando il tessuto cicatriziale si sviluppa nel fegato, impedendo al fegato di funzionare correttamente. Questo tessuto cicatriziale può quindi bloccare il normale flusso di sangue che passa attraverso il fegato e può anche rallentare l'elaborazione e l'assorbimento di sostanze nutritive, ormoni, farmaci e tossine prodotte naturalmente, nonché la produzione di proteine ​​e di altre sostanze prodotte dal fegato. I sintomi della cirrosi sono di solito severi e comprendono l'accumulo di fluido nel corpo, in particolare nella cavità addominale chiamata ascites, debolezza muscolare, sanguinamento interno, ingiallimento della pelle e degli occhi e insufficienza epatica.

Diagnosi della malattia del fegato grasso non alcolizzato

Utilizzare un'ecografia addominale o una biopsia è il modo migliore per diagnosticare la malattia del fegato grasso. Gli individui con NAFLD spesso non hanno elevati livelli di enzimi epatici, motivo per cui gli esami del sangue appaiono generalmente normali. Livelli elevati di enzimi epatici indicano tuttavia che potrebbe esserci qualche infiammazione nel fegato a causa di disassuefazione epatica non alcolica o di un'altra condizione più grave nota come NASH.

Cause e fattori di rischio della malattia del fegato grasso

Ci sono numerosi fattori di rischio che possono aumentare le tue possibilità di avere NAFLD, tra cui:

  • Obesità
  • Chirurgia di bypass gastrico
  • Colesterolo alto
  • Alti livelli di trigliceridi nel sangue
  • Diabete di tipo 2
  • Sindrome metabolica
  • Farmaci
  • Apnea notturna
  • Sindrome da ovaie policistiche (PCOS)
  • Tiroide underactive (ipotiroidismo)
  • Ghiandola pituitaria underactive (hypopituitarism)
  • Hemachromatosis (accumulo di ferro in eccesso)

Uno studio di ricerca pubblicato sul Journal of Clinical Gastroenterology in 2006 ha affermato che NAFLD è comunemente diagnosticato in 84 a 96 per cento dei pazienti sottoposti a chirurgia bariatrica. Lo studio ha anche riconosciuto che la malattia è più comune negli uomini, ma può aumentare con la menopausa nelle donne.

Cibi che possono portare a malattie del fegato grasso

Alti carboidrati e alimenti raffinati

Quando consumiamo un eccesso di carboidrati raffinati e altri tipi di alimenti, i livelli di insulina possono aumentare significativamente. Cibi come il pane bianco e altri carboidrati dovrebbero essere ridotti o eliminati dalla vostra dieta, anche i grani interi devono essere consumati con moderazione in quanto questi possono essere convertiti in zucchero. Anche riso e mais vanno evitati. La sensibilità all'insulina è un fattore importante nello sviluppo della malattia epatica.

Bevande alcoliche

Bevande sportive, come gatorade o powerade, soda, bevande energetiche e succhi di frutta, contengono zuccheri raffinati e dolcificanti artificiali. Quando queste sostanze vengono consumate in eccesso, possono portare alla malattia epatica. La media di 12-oncia di sodio, per esempio, ha circa cucchiaini 10 di zucchero. Il corpo umano non è stato progettato per essere in grado di abbattere le elevate quantità di zucchero che l'americano medio consuma su base giornaliera e questo può influenzare notevolmente la salute del fegato. La persona media consuma 20 cucchiaino di zucchero al giorno, pari a circa 66 libbre di zucchero all'anno.

L'American Heart Association, o AHA, raccomanda che non venga consumato più di 6 cucchiaino di zucchero al giorno per le donne e 9 tsp al giorno per gli uomini. L'assunzione di zucchero del bambino non deve superare 3 tsp al giorno.

Secondo uno studio condotto presso la scuola di medicina di Emory di Atlanta, si sospetta che gli zuccheri raffinati, in particolare il fruttosio, siano un contributo comune allo sviluppo di malattie epatiche alcoliche non alcoliche. È stato dimostrato che il fruttosio provoca danni estremi alle cellule epatiche. Ci sono stati anche notevoli connessioni tra aumentato consumo di fruttosio e obesità, dislipidemia e resistenza all'insulina.

Alimenti trasformati

Zuccheri raffinati, oli idrogenati, cibi pronti e carni da pranzo possono essere tossici per il corpo a lungo termine. Nitrati e nitriti, ad esempio, si trovano comunemente negli alimenti trasformati e sono stati strettamente associati allo sviluppo di condizioni gravi, incluso il cancro. Lo sciroppo di mais ad alto contenuto di fruttosio trovato negli alimenti trasformati è la principale causa di malattia del fegato grasso. È essenziale eliminare questi prodotti dalla dieta per curare le malattie del fegato.

Cibi che possono migliorare la malattia del fegato grasso

Uno studio di ricerca pubblicato sull'European Journal of Medicinal Chemistry ha rivelato che gli enzimi naturali presenti in frutta e verdura, nonché in estratti vegetali ed erbe, possono essere utilizzati tradizionalmente per trattare varie malattie del fegato. È essenziale aggiungere questi alimenti alla tua dieta quotidiana. Frutta e verdura possono essere facilmente aggiunte alla dieta attraverso la spremitura.

Quando la funzione corretta del fegato è compromessa a causa della malattia epatica non alcolica e / o dovuta ad altre condizioni epatiche, la spremitura di frutta e verdura ha il vantaggio ulteriore di rendere più facilmente digeriti per un migliore assorbimento. Le verdure ideali per una disintossicazione epatica comprendono cavolo, cavolo, lattuga, cavolfiore, broccoli, cavolini di Bruxelles, asparagi, barbabietole e sedano.

Barbabietole

Le barbabietole possono naturalmente purificare e purificare il sangue, aumentando la funzione del fegato e aumentando la produzione di nutrienti nel corpo. Le barbabietole sono anche ricche di antiossidanti, folati, ferro, fibre e betaine, un enzima digestivo naturale. Le barbabietole sono grandi aggiunte alle ricette di spremuta e possono essere aggiunte anche ai frullati. È inoltre possibile quotidianamente strappare alcune barbabietole e gettarle nelle vostre insalate.

Broccoli

Broccoli e altri membri della famiglia crucifera, come i cavolfiori di Bruxelles, il cavolfiore, la rucola, il cavolo, il collard greens, il kale e il bok choy, sono ricchi di fibre e glucosinolati, che aiutano il fegato a purificare naturalmente il corpo degli agenti cancerogeni e delle altre tossine.

Patate dolci

Patate dolci, carote, zucca e zucca sono ricchi di beta-carotene, un antinfiammatorio naturale. Quando un individuo ha una carenza di potassio, può interferire con il corretto funzionamento del fegato. Le patate dolci, che sono naturalmente ad alto contenuto di potassio, possono essere estremamente utili perché aiutano a sostenere la funzione epatica sana. Una patata dolce contiene quasi milligrammi 700 di potassio. Le patate dolci sono anche ricche di vitamine B6, C, D, magnesio e ferro. Questi sono anche facili da mangiare perché sono naturalmente dolci e i loro zuccheri vengono rilasciati lentamente nel sangue attraverso il fegato, prevenendo i picchi di zucchero nel sangue.

Limoni

I limoni sono ottimi per il tuo fegato. Essi forniscono una varietà di antiossidanti e possono aiutare il fegato a produrre più enzimi per darvi più energia e aiutare con la digestione. I limoni sono naturalmente ricchi di elettroliti. Anche se i limoni sono acidi, una volta entrati nel corpo diventano alcalini, che aiuta a neutralizzare le tossine e espellere i rifiuti. Juice 1 limone fresco, quotidianamente e bevi diluito su uno stomaco vuoto ogni mattina per godere dei suoi meravigliosi vantaggi.

Banane

Con circa 470 milligrammi di potassio, le banane possono anche essere grandi per la pulizia del fegato e per il superamento dei bassi livelli di potassio nel corpo. Inoltre, le banane possono aiutare con la digestione, contribuendo a rilasciare tossine e metalli pesanti dal corpo, diminuendo il carico di lavoro del fegato.

Aglio, guanti interi

L'aglio è alto in allicina e selenio, due sostanze nutritive fondamentali per il fegato. Queste funzionano purificando e nutrendo tutto il corpo, in particolare il sangue. Il selenio è un minerale naturalmente disintossicante e l'allicina aiuta a contrastare gli invasori del sistema immunitario, aiutando anche a diminuire il carico sul fegato. L'aglio attiva anche enzimi nel fegato che aiutano la digestione e scottano le tossine. Utilizzare spicchi d'aglio interi invece di aglio macinato o polvere.

Radice di zenzero

Lo zenzero ha potenti proprietà anti-infiammatorie ed è anche un eccellente antiossidante. Per le persone con diagnosi di steatosi epatica non alcolica, il consumo di zenzero può essere fondamentale. La radice di zenzero può anche abbassare drasticamente i livelli di zucchero nel sangue. La resistenza all'insulina e i livelli elevati di glucosio sono i principali fattori nello sviluppo della NAFLD. Puoi preparare il tè allo zenzero facendo bollire le fette di zenzero nel tè verde o nell'acqua. È inoltre possibile aggiungere lo zenzero a soffriggere, insalata o frullato.

foglia Verdi

Consumare i verdi a foglia sono una parte enorme di una nutrizione equilibrata, poiché questi possono essere utili per qualsiasi tipo di problema di salute. Spinaci, cavoli, chard, romaine, rucola e collard sono tutti alcuni dei più nutrienti denso green leafy da godere. Questi sono ricchi di clorofilla, che aiuta la funzione epatica purificando il sangue, alleviando le tossine, diminuendo l'infiammazione e promuovendo la guarigione delle ferite. La clorofilla è anche incredibile per neutralizzare i metalli pesanti, i prodotti chimici tossici e persino i pesticidi che possono gravare la funzione epatica.

Integratori che possono migliorare la malattia del fegato grasso

Radice di Dente di leone

La radice del dente di leone contiene vitamine e sostanze nutritive importanti per aiutare a pulire il fegato per consentirgli di continuare a funzionare correttamente. Anche i denti di leone sono stati conosciuti per aiutare il sistema digestivo mantenendo il corretto flusso della bile. La radice del dente di leone è un diuretico naturale e permette al fegato di eliminare efficacemente le tossine. I gambi di dente di leone che possono essere preparati in un tè sono anche ricchi di vitamina C, che possono aiutare con l'assorbimento di minerali, riduce l'infiammazione e impedisce lo sviluppo complessivo di molte malattie.

Milk Thistle

Il cardo mariano è un potente disintossicante, che aiuta e sostiene la corretta funzionalità epatica. Questo integratore aiuta a ricostruire le cellule del fegato e rimuove le tossine dal corpo che sono state processate attraverso il fegato. Secondo uno studio pubblicato su Digestive Diseases and Sciences, il cardo mariano ha il potere di migliorare i tassi di mortalità nei pazienti con insufficienza epatica in quanto è in grado di invertire naturalmente gli effetti dannosi del consumo eccessivo di alcol e dei pesticidi nei nostri alimenti, metalli pesanti nell'approvvigionamento idrico, l'inquinamento nell'aria che respiriamo e persino i veleni. Uno studio 2010 ha dimostrato che il cardo mariano beneficia di trattamenti di epatite alcolica, epatite virale acuta e cronica e malattie epatiche indotte da tossine.

Vitamina D

Studi recenti di ricerca hanno dimostrato che le carenze di vitamina D possono spesso portare a NAFLD o alla malattia epatica non alcolica. La carenza di vitamina D è stata anche dimostrata a causare gravi casi di NAFLD, inclusa grave infiammazione epatica e fibrosi epatica, o indurimento del fegato. Lo studio di ricerca ha anche rivelato che le carenze di vitamina D possono portare alla resistenza all'insulina e alla sindrome metabolica. Tutti questi fattori possono inoltre svolgere un ruolo rilevante nello sviluppo della neuropatia periferica. I livelli ottimali di vitamina D dovrebbero essere compresi tra 70-100 ng / ml per la salute generale e il benessere.

Curcumina

La curcumina è il componente attivo della curcuma ed è considerata l'erba più potente del pianeta, aiutando efficacemente a curare e invertire la malattia in modo naturale. Attualmente, ci sono articoli pubblicati su 6,000 che sottolineano gli straordinari benefici per la salute della curcumina. Altri studi hanno anche dimostrato che la curcumina può prevenire la progressione della malattia epatica, contribuendo a ridurre l'infiammazione del fegato e del corpo allo stesso modo.

Olio di semi neri

L'olio di semi nero può aiutare a accelerare il processo di guarigione delle persone affette da malattie epatiche. Uno studio di ricerca pubblicato nella rivista europea per le scienze mediche e farmaceutiche ha misurato la capacità dell'olio di semi nero di limitare i marker di stress ossidativo del fegato. I risultati dello studio hanno indicato che l'olio di semi nero può beneficiare di pazienti affetti da epatici perché è in grado di diminuire i problemi associati alla progressiva progressione della malattia epatica.

Il mantenimento di un'alimentazione sana ed equilibrata è il miglior corso d'azione per curare la malattia epatica grassa. Molte persone con malattie epatiche sono in sovrappeso e malnutriti. Una dieta sana può fornire al corpo le vitamine essenziali e le sostanze nutritive necessarie per il funzionamento del corpo. La perdita di peso e una dieta equilibrata possono essere un trattamento efficace anche per la malattia epatica. Esercitando regolarmente per un minimo di 30 minuti al giorno e mangiando una dieta sana della pianta può finalmente aiutare il vostro benessere complessivo.

Può la malattia del fegato grasso causare la neuropatia periferica?

La malattia epatica non alcolica del fegato, o NAFLD, è considerata il più comune disturbo epatico nella regione occidentale. È riconosciuta come una delle forme più comuni di malattie epatiche croniche in tutto il mondo.

Uno studio di ricerca pubblicato sul Journal of Gastroenterology and Epathology in 2003 ha riportato una relazione tra la malattia epatica e il neuropatia periferica non alcolica. La ricerca ha rivelato che 73 per cento delle persone con NAFLD potrebbe sviluppare danni periferici periferici che portano ai sintomi della neuropatia periferica.

Come se lo sviluppo della neuropatia periferica non fosse abbastanza grave, prove scientifiche hanno dimostrato che più a lungo si ha NAFLD, più è probabile che progredisca nella fibrosi epatica, o nell'accumulo di tessuto anormale fibroso, cirrosi o accumulo di tessuto cicatriziale nel fegato, e NASH, o grave infiammazione del fegato e danno cellulare.

Sebbene la malattia grasso-grasso non alcolico è più probabile che si verifichi nelle persone che sono in sovrappeso con sindrome metabolica o diabete di tipo 2, recentemente ci sono sempre più casi di bambini con NAFLD. Questo è un risultato diretto della dieta americana standard. NAFLD pediatrico è stato segnalato in bambini minori di 3 anni.

Se siete stati diagnosticati con NAFLD o sono in sovrappeso, soffrono di sindrome metabolica, resistenza all'insulina o diabete, è importante agire. La buona notizia è che il fegato è l'unico organo in grado di rigenerarsi completamente. Finché almeno 15 per cento del tuo fegato sta funzionando e funziona correttamente, il tuo corpo può riparare e rigenerare il fegato.

Per ulteriori informazioni, non esitate a contattare il dottor Jimenez o contattarci 915-850-0900 .

Dott. Alex Jimenez

Argomenti aggiuntivi: Dolore al collo e lesioni auto

Il dolore al collo è caratterizzato come il sintomo più prevalente dopo essere stato coinvolto in un incidente automobilistico. Durante una collisione auto, il corpo è esposto ad una molta forza di forza a causa dell'impatto ad alta velocità, causando che la testa e il collo si abbattono bruscamente avanti e indietro mentre il resto del corpo resta in posizione. Ciò spesso determina il danno o la lesione della colonna cervicale e dei suoi tessuti circostanti, portando al dolore al collo e ad altri sintomi comuni associati a disturbi correlati al colpo di frusta.

.video-container {posizione: relativa; imbottitura inferiore: 63%; imbottitura: 35px; altezza: 0; overflow: nascosto;}. video contenitore iframe {posizione: assoluto; top: 0; a sinistra: 0; larghezza: 100%; altezza: 100%; confine: nessuno; max-width: 100%;}

TEMPO DI TRENDING: EXTRA EXTRA: Nuovo centro fitness PUSH 24 / 7®</s>

Post Recenti

Tecniche di automassaggio

Quando non sono disponibili sessioni di massaggio regolari, queste tecniche di automassaggio possono alleviare il dolore e sciogliere ... Leggi di più

Luglio 31, 2020

Vantaggi del taping Kinesio per tutti

Il taping di Kinesio è comune per gli infortuni, ma può anche essere efficace per lesioni / disturbi non legati allo sport ... Leggi di più

Luglio 30, 2020

Quali sono i principali sistemi di disintossicazione?

Il corpo è in grado di eliminare i componenti dannosi generati dalla produzione di metaboliti tossici ... Leggi di più

Luglio 29, 2020

Tumori spinali

Un tumore spinale è una massa anomala di tessuto all'interno o all'esterno della colonna vertebrale ... Leggi di più

Luglio 29, 2020

Qual è il ruolo di una dieta disintossicante?

La maggior parte delle diete disintossicanti è di solito una dieta a breve termine e modifiche allo stile di vita fatte per aiutare ad eliminare le tossine ... Leggi di più

Luglio 28, 2020

Pratica di cura di sé quando il dolore alla schiena divampa

La pratica di auto-cura quando il dolore alla schiena si infiamma è un modo per gli individui di darsi ... Leggi di più

Luglio 28, 2020
Nuova registrazione paziente
Chiamaci oggi 🔘