Condividi

Parte della comprensione dell'approccio olistico alla riparazione dei disturbi cronici di salute è la ricerca e l'apprendimento dei modi tradizionali di trattare anche questi disturbi cronici. Molti pazienti con diabete di tipo 2 spesso soffrono di mal di testa, affaticamento e disagio generale. Molti pazienti a cui è stato diagnosticato il diabete di tipo 2 vengono sottoposti a un farmaco noto come metformina per aiutare a ridurre i livelli di glucosio nel sangue. In uno studio fatto, la metformina ha mostrato di essere collegata alla carenza di vitamina B12. Parte della creazione di un piano di guarigione olistico per i pazienti con diabete di tipo 2 consiste nell'utilizzare integratori naturali per evitare farmaci e altre carenze come questa.

Dopo una sperimentazione a lungo termine, è stato concluso che i diabetici di tipo 2 che avevano ingerito regolarmente metformina mostravano una vitamina B12 carenza. Per compensare questo effetto, un integratore vitaminico può essere assunto insieme al monitoraggio da parte del medico curante. Un altro metodo di cui i pazienti che assumono metformina possono trarre beneficio dall'avvicinamento alla gestione del diabete da un approccio funzionale. Un approccio funzionale aiuterà il loro corpo a ripararsi naturalmente con l'obiettivo finale di interrompere il trattamento con metformina se approvato dal proprio medico.

Lo studio condotto da Coen Stehouwer, MD, dell'Università di Maastricht nei Paesi Bassi e colleghi online nella BMJ, ha osservato che con 4.3 anni di trattamento in uno studio randomizzato, controllato con placebo, il rapporto di rischio per lo sviluppo di vitamina B12 la carenza di metformina era 5.5 rispetto al placebo (IC 95% da 1.6 a 19.1). Uno dei principali aspetti da cui i ricercatori hanno concluso è che la carenza persiste e cresce nel tempo. Studi più brevi che mostrano una leggera relazione con la carenza di vitamina B12 e metformina erano stati precedentemente registrati, ma questo è il primo studio a lungo termine che rivela veramente l'associazione.

Durante questo studio, hanno analizzato i dati su 390 pazienti diabetici di tipo 2 randomizzati a metformina o placebo in uno studio chiamato HOME. Questo studio è stato progettato per esaminare gli effetti della metformina sui parametri metabolici e le complicanze diabetiche micro e macrovascolari.

Ad essere, i pazienti nello studio sono stati inizialmente trattati con insulina e nessun altro farmaco durante una fase di avvio di 12 settimane. La metformina o il placebo sono stati quindi aggiunti al trattamento con insulina per 52 mesi.

I pazienti medi scelti per questo studio erano stati in trattamento con insulina per gestire il loro diabete per circa 7 anni ed erano stati diabetici per 13 anni con un livello di emoglobina al 7.9%. L'età tipica per i partecipanti a questo studio era la mezza età intorno ai 61 anni.

Il calcolo dei dati dello studio di 52 mesi ha concluso che sebbene i livelli di vitamina B12 siano diminuiti durante l'intero studio, il calo più significativo si è verificato durante i primi mesi.

Da una media di circa 355 pmol / L alla fine della fase di rodaggio, B12 i livelli sono scesi a circa 305 pmol / L dopo quattro mesi e da lì a 280 pmol / L nei prossimi quattro anni.

Lo studio ha anche rivelato che la caduta di vitamina B12 i livelli erano associati ad un aumento dell'omocisteina sierica. Nell'ultima misurazione, i pazienti con un deficit (definito come inferiore a 150 pmol / L) presentavano livelli medi di omocisteina di 23.7 μmol / L rispetto a 18.1 μmol / L tra quelli con vitamina B12 livelli di 150 pmol / L, classificati come bassi, e 14.9 μmol / L per quelli con vitamina B normale12.

Queste differenze sono state dimostrate statisticamente significative, con P= 0.003 per deficit rispetto a basso, e P= 0.005 per basso rispetto a normale.

Va notato che i ricercatori hanno indicato che non vi era alcuna relazione significativa tra i livelli di omocisteina e le assegnazioni di trattamento nello studio, ma che "l'incidenza relativamente bassa di vitamina B12 carenza "probabilmente ha giustificato la scoperta.

"Poiché il trattamento con metformina continua, tuttavia, ci aspettiamo che la vitamina B12 i livelli continueranno a diminuire, rendendo inevitabili nel tempo aumenti delle concentrazioni di omocisteina ", hanno aggiunto i ricercatori.

In conclusione, queste associazioni sono rimaste significative dopo aggiustamento per età, sesso, dose di insulina, stato di fumo, durata del diabete e precedente trattamento con metformina.

Citando ricerche precedenti, Stehouwer e colleghi hanno scritto che la metformina sembra ridurre B12 livelli inibendo l'assorbimento dietetico a livello intestinale. Gli integratori di calcio possono invertire il malassorbimento.

Stehouwer e colleghi hanno sostenuto che i risultati dello studio "forniscono un valido esempio per la valutazione di routine dei livelli di vitamina B-12 durante il trattamento a lungo termine con metformina".

Lo studio HOME è stato finanziato da Altana, Lifescan, Merck Santé, Merck Sharp & Dohme e Novo Nordisk.

Gli autori dello studio e gli editorialisti hanno dichiarato di non avere potenziali conflitti di interesse.

I farmaci da prescrizione sono noti per avere una lunga lista di effetti collaterali associati alla terapia farmacologica. Secondo questo studio, un aspetto negativo della metformina è il risultato di una carenza di vitamina B. Se possibile, incoraggio l'uso di un approccio funzionale per curare il corpo per evitare effetti collaterali come questi e consentire al corpo di ripararsi naturalmente. - Kenna Vaughn, Senior Health Coach

Riferimenti:

De Jager J, et al "Trattamento a lungo termine con metformina in pazienti con diabete di tipo 2 e rischio di carenza di vitamina B-12: studio randomizzato controllato con placebo" BMJ 2010; DOI: 10.1136 / bmj.c2181.

Gever, John. "Tenere sotto controllo la vitamina B consigliata con metformina." MedPage oggi, MedpageToday, 21 maggio 2010, www.medpagetoday.org/endocrinology/diabetes/20220?utm_content=GroupCL&impressionId=1274507113245&userid=69947&vpass=1.

Vidal-Alaball J, et al "Ridotta vitamina B-12 sierica in pazienti che assumono metformina" BMJ 2010; DOI: 10.1136 / bmj.c2198.

Lo scopo delle nostre informazioni è limitato a problemi di chiropratica, muscoloscheletrici e di salute nervosa o articoli, argomenti e discussioni di medicina funzionale. Utilizziamo protocolli sanitari funzionali per il trattamento di lesioni o disturbi del sistema muscoloscheletrico. Il nostro ufficio ha fatto un ragionevole tentativo di fornire citazioni di supporto e ha identificato gli studi di ricerca pertinenti o studi a supporto dei nostri posti. Facciamo anche copie degli studi di ricerca di supporto disponibili al consiglio e / o al pubblico su richiesta. Per discutere ulteriormente l'argomento di cui sopra, non esitate a chiedere al Dr. Alex Jimenez o contattarci al numero 915-850-0900.

Post Recenti

Medicina rigenerativa: El Paso

Come abbiamo visto, i piani di salute personalizzati e personali stanno diventando il nuovo modo di ... Leggi di più

Luglio 13, 2020

Dolore cronico negli Stati Uniti

Il dolore cronico è un dolore che non si ferma e persiste per settimane, mesi e anni ... Leggi di più

Luglio 13, 2020

Lesioni da golf e prevenzione

Le cause più comuni di infortuni da golf sono giocare e allenarsi eccessivamente, oscillazioni improprie ... Leggi di più

Luglio 10, 2020

Salute e benessere: genetica e nutrizione Parte 4 di 4

Negli articoli precedenti, Salute e benessere: genetica e nutrizione parte 1, parte 2 e ... Leggi di più

Luglio 10, 2020

Salute e benessere: genetica e nutrizione Parte 3 di 4

Come precedentemente discusso, i nostri geni svolgono un ruolo significativo nel dispendio energetico, nell'appetito e nel grasso ... Leggi di più

Luglio 9, 2020