Condividi

La chetosi è una procedura naturale che il corpo umano subisce regolarmente. Questo metodo fornisce alle cellule energia dai chetoni se lo zucchero non è facilmente disponibile. Un moderato grado di chetosi si verifica quando saltiamo un pasto o due, non consumiamo molti carboidrati durante il giorno o l'esercizio fisico per un periodo di tempo prolungato. Quando c'è una maggiore richiesta di energia e i carboidrati non sono immediatamente disponibili per soddisfare tale necessità, il corpo umano inizierà successivamente ad aumentare i suoi livelli di chetoni.

Se i carboidrati continuano a essere limitati per un considerevole periodo di tempo, i livelli di chetone possono aumentare ulteriormente. Questi gradi più profondi di chetosi forniscono molti effetti favorevoli su tutto il corpo. Questi benefici possono essere sfruttati seguendo il dieta chetogenica. Tuttavia, la maggior parte delle persone si trova raramente in chetosi poiché il corpo umano preferisce utilizzare zucchero o glucosio come principale fonte di carburante. Di seguito, discuteremo della chetosi, dei chetoni e di come queste procedure interagiscono per mantenere le cellule sane.

Come i nutrienti vengono convertiti in energia

Il corpo umano elabora diversi tipi di nutrienti per produrre l'energia necessaria. Carboidrati, proteine ​​e grassi possono essere convertiti in energia per alimentare vari processi metabolici. Se si consumano cibi ricchi di carboidrati o quantità eccessive di proteine, le cellule si suddivideranno in un semplice zucchero chiamato glucosio. Ciò si verifica perché lo zucchero fornisce alle cellule la fonte più veloce di ATP, che è una delle principali molecole di energia necessarie per alimentare praticamente tutti i sistemi all'interno del corpo umano.

Ad esempio, più ATP significa più energia cellulare e più calorie si traducono in più ATP. Di fatto, ogni caloria consumata da carboidrati, proteine ​​e grassi può essere utilizzata per massimizzare i livelli di ATP. Il corpo umano consuma molte di queste sostanze nutritive per mantenere la corretta funzione di tutte le sue strutture. Se si consuma più del sufficiente cibo, tuttavia, ci sarà troppo zucchero di cui il tuo sistema non ha bisogno. Ma considerando questo, cosa fa il corpo umano con tutto questo zucchero in eccesso? Invece di eliminare le calorie in eccesso di cui l'organismo non ha bisogno, le immagazzinerà come grasso dove potrà essere usato più tardi una volta che le cellule avranno bisogno di energia.

Il corpo umano immagazzina energia in due modi:

  • Glicogenesi. Attraverso questa procedura, il glucosio in eccesso viene convertito in glicogeno, o la forma immagazzinata di glucosio, che viene immagazzinata nel fegato e nei muscoli. I ricercatori stimano che l'intero corpo umano memorizza le calorie 2000 sotto forma di glicogeno muscolare e epatico. Ciò significa generalmente che i livelli di glicogeno verranno utilizzati entro 6 a 24 ore se non si consumano calorie aggiuntive. Un sistema alternativo di accumulo di energia può aiutare a sostenere il corpo umano quando i livelli di glicogeno sono ridotti: lipogenesi.
  • Lipogenesi. Quando vi sono quantità sufficienti di glicogeno nei muscoli e nel fegato, il glucosio in eccesso viene convertito in grassi e immagazzinato attraverso una procedura chiamata lipogenesi. Rispetto ai nostri negozi di glicogeno limitati, i nostri depositi di grasso sono quasi infiniti. Questi ci forniscono la capacità di sostenerci da settimane a mesi anche senza cibo a sufficienza disponibile.

Quando il cibo è limitato e l'assunzione di nutrienti come i carboidrati è limitata, la glicogenesi e la lipogenesi non sono più attive. Piuttosto, queste procedure sono sostituite con glicogenolisi e lipolisi che liberano energia dalle riserve di glicogeno e grasso in tutto il corpo umano. Tuttavia, si verifica qualcosa di inaspettato quando le cellule non contengono più zucchero, grasso o glicogeno. Il grasso continuerà ad essere usato come combustibile, ma viene prodotta anche una fonte alternativa di combustibile nota come chetoni. Per questo motivo, si verifica il processo di chetosi.

Perché si verifica la chetosi?

Quando non si ha accesso agli alimenti, come quando si dorme, si digiuna o si segue la dieta chetogenica, il corpo umano convertirà parte del suo grasso immagazzinato in molecole di energia eccezionalmente efficienti conosciute come chetoni. I chetoni vengono sintetizzati seguendo l'intera ripartizione dei grassi in acidi grassi e glicerolo, dove possiamo ringraziare la capacità della nostra cellula di cambiare i percorsi metabolici per questo. Sebbene gli acidi grassi e il glicerolo siano trasformati in carburante in tutto il corpo, non vengono utilizzati come energia dalle cellule cerebrali.

Poiché questi nutrienti vengono convertiti in energia troppo lentamente per supportare la funzione del cervello, lo zucchero è ancora considerato la principale fonte di carburante per il cervello. Questo processo ci aiuta anche a capire perché creiamo chetoni. Senza un'alimentazione di energia alternativa, il cervello sarebbe estremamente vulnerabile se non consumassimo abbastanza calorie. I nostri muscoli si rompono all'istante e si trasformano in zucchero per nutrire i nostri cervelli affamati. Senza chetoni, la razza umana si sarebbe probabilmente estinta.

Le diete chetogeniche modificate a basso contenuto di carboidrati hanno dimostrato di avere molti benefici per la salute, tra cui la perdita di peso e la maggiore capacità di combattere il diabete. Questo tipo di dieta ha un modo straordinario di fornire energia al cervello. Studi di ricerca hanno scoperto che entrare in chetosi ha la capacità di ridurre i livelli di insulina, liberando il grasso dalle cellule adipose. I ricercatori hanno anche dimostrato che la dieta chetogenica può avere un significativo vantaggio metabolico, che porta a più calorie bruciate rispetto a qualsiasi altra dieta.

Dr. Alex Jimenez DC, CCST Insight

I Way Ketones sono prodotti

Il corpo umano suddivide il grasso in acidi grassi e glicerolo che possono essere utilizzati per il carburante nelle cellule direttamente ma non dal cervello. Per soddisfare i requisiti del cervello, gli acidi grassi dei grassi e del glicerolo passano attraverso il fegato dove vengono poi convertiti in glucosio, zucchero e chetoni. Il glicerolo subisce un processo chiamato gluconeogenesi, che lo trasforma in glucosio, dove gli acidi grassi vengono convertiti in corpi chetonici attraverso una procedura chiamata chetogenesi. Come conseguenza della chetogenesi, viene generato un corpo chetone chiamato acetoacetato. Acetoacetate viene quindi convertito in due diversi tipi di corpi chetonici:

  • Beta-idrossibutirrato (BHB). Dopo essere state adattate al keto per diverse settimane, le cellule inizieranno a convertire l'acetoacetato in BHB perché è una fonte di combustibile più efficiente dove distrugge una reazione chimica extra che fornisce più energia alla cellula rispetto all'acetoacetato. Studi di ricerca hanno dimostrato che il corpo umano e il cervello favoriscono l'utilizzo di BHB e acetoacetato per l'energia, poiché le cellule possono utilizzarlo 70 per cento meglio di quanto possano fare zucchero o glucosio.
  • Acetone. Questa sostanza può essere occasionalmente metabolizzata in glucosio, tuttavia, è in gran parte eliminata come rifiuto. Questo è ciò che specificamente fornisce il respiro distintamente profumato che molti dieters chetogenici hanno imparato a capire.

Nel corso del tempo, il corpo umano rilascerà meno corpi chetonici in eccedenza, o acetone, e, se dovessi utilizzare bastoncini keto per monitorare il tuo grado di chetosi, potresti credere che stia rallentando. Mentre il cervello brucia BHB come combustibile, le cellule tentano di presentare al cervello l'energia più efficace che possono. Questo è il motivo per cui gli utilizzatori a basso contenuto di carboidrati a lungo termine non mostrano livelli profondi di chetosi nei loro test delle urine. In effetti, i chetoni a lungo termine possono sopportare circa il 50 percentuale delle loro richieste di energia basale e il 70 percento delle richieste di energia del cervello da chetoni. Pertanto, non dovresti permettere ai test delle urine di ingannarti.

Il significato della gluconeogenesi

Indipendentemente dal modo in cui può essere adattato il corpo umano, le cellule continueranno a richiedere il corretto funzionamento del glucosio. Per soddisfare le richieste di energia della mente e del corpo umano che non possono essere soddisfatte dai chetoni, il fegato avvierà un processo chiamato gluconeogenesi. Gli aminoacidi nelle proteine ​​e il lattato nei muscoli possono anche essere trasformati in glucosio.

Convertendo aminoacidi, glicerolo e lattato in glucosio, il fegato può soddisfare le richieste di glucosio del corpo umano e del cervello durante i periodi di digiuno e di limitazione dei carboidrati. Questo è il motivo per cui non c'è alcun requisito cruciale per i carboidrati da includere nella nostra dieta. Il fegato, in genere, si assicurerà di avere abbastanza zucchero nel sangue affinché le tue cellule sopravvivano.

È importante ricordare, tuttavia, che alcune variabili, come mangiare troppe proteine, possono interferire con la chetosi e aumentare la domanda di gluconeogenesi. I livelli di insulina e la produzione di chetoni sono strettamente collegati. Le fonti proteiche, che sono generalmente consumate nella dieta chetogenica, possono anche aumentare i livelli di insulina. In risposta ad un aumento dei livelli di insulina, la chetogenesi è sottoregolata, il che solleva la domanda di gluconeogenesi per generare più zucchero.

Questo è il motivo per cui mangiare troppe proteine ​​può compromettere la capacità di entrare in chetosi. Ma questo non significa necessariamente che dovresti limitare l'assunzione di proteine. Limitando l'assunzione di proteine, le cellule muscolari verranno impiegate per generare lo zucchero che il tuo corpo e il cervello richiedono per il carburante. Con una guida corretta, puoi consumare la quantità perfetta di proteine ​​di cui il tuo corpo ha bisogno per mantenere la massa muscolare e soddisfare i tuoi bisogni di glucosio quando sei sulla strada della chetosi.

Riconoscere il percorso verso la chetosi

Quasi tutta la nostra comprensione della chetosi deriva da studi di ricerca su persone che hanno digiunato da tutti gli alimenti, non solo da dieters chetogenici. Tuttavia, potremmo trarre molte conclusioni sulla dieta chetogenica da ciò che i ricercatori hanno scoperto dagli studi di ricerca sul digiuno. Per prima cosa, esaminiamo le fasi che il corpo attraversa durante il digiuno:

Stage 1 - La fase di esaurimento del glicogeno - 6 a 24 ore di digiuno

In questa fase, la maggior parte dell'energia è prodotta dal glicogeno. Durante questo periodo, i livelli ormonali iniziano a cambiare, causando un aumento della gluconeogenesi e della combustione dei grassi, tuttavia la generazione di chetoni non è ancora attiva.

Stage 2 - Lo stadio gluconeogenico - 2 a 10 giorni di digiuno

In questa fase, il glicogeno è totalmente esaurito e la gluconeogenesi fornisce energia alle cellule. I chetoni iniziano a essere generati a livelli ridotti. Noterai che hai respirato e stai urinando più frequentemente a causa dei maggiori livelli di acetone nel sangue. Il periodo di tempo per questa fase è così ampio (da due a dieci giorni) poiché dipende da chi sta digiunando. Ad esempio, uomini sani e persone obese hanno la tendenza a rimanere nella fase gluconeogenica per lunghi periodi di tempo rispetto alle donne sane.

Stage 3 - Lo stadio chetogenico - dopo 2 giorni di digiuno o altro

Questa fase è caratterizzata da una diminuzione della ripartizione proteica dell'energia attraverso un aumento nell'uso di grassi e chetoni. In questa fase, sarai sicuramente in chetosi. Ogni individuo può entrare in questo punto a varie velocità in base allo stile di vita e alle variabili genetiche, ai livelli di attività fisica e al numero di volte in cui hanno digiunato e / o limitato i carboidrati in precedenza. Sia che tu stia seguendo la dieta chetogenica o il digiuno, puoi passare attraverso queste fasi, ma questo non garantisce gli stessi benefici che digiuna dalla dieta keto.

Chetosi da chetosi e chetosi da fame

La chetosi che si sperimenta sulla dieta chetogenica è considerata molto più sicura e più sana rispetto alla chetosi che si ottiene quando si digiuna. Durante il tempo che stai digiunando, il corpo umano non ha risorse alimentari, quindi inizia a convertire la proteina dai tuoi muscoli in zucchero. Ciò induce una rapida riduzione muscolare.

La dieta chetogenica, d'altra parte, ci fornisce il modo più salutare e sicuro per sperimentare i vantaggi della chetosi. Limitare i carboidrati mentre si mantiene un apporto calorico sufficiente da proteine ​​e grassi consente alla procedura chetogenica di sostenere il tessuto muscolare impiegando la chetosi ei corpi chetonici che generiamo per il carburante senza dover utilizzare una massa muscolare importante. Molti studi hanno scoperto che i chetoni possono anche avere una serie di effetti benefici in tutto il corpo.

Chetoacidosi: il lato negativo della chetosi

La chetoacidosi è una condizione potenzialmente letale che si verifica quando i chetoni eccessivi si accumulano nel sangue. Alcuni operatori sanitari possono sconsigliare di aumentare i livelli di chetone con la dieta chetogenica perché temono di poter entrare nella chetoacidosi. La pratica della chetosi è strettamente governata dal fegato, e anche l'intero corpo raramente genera più chetoni, quindi richiede carburante. Questo è il motivo per cui la dieta chetogenica è stata indicata come un modo sicuro ed efficace per entrare nella chetosi.

La chetoacidosi, d'altra parte, è più probabile che si verifichi nel tipo 1 e tipo diabetici 2 che non hanno il loro glucosio sotto controllo. Il mix di carenza di insulina e alti livelli di glucosio, che si trovano generalmente nelle persone con diabete, producono un circolo vizioso che causa l'accumulo di chetoni nel sangue. Limitando i carboidrati, tuttavia, le persone sane e i pazienti con diabete possono continuare a tenere sotto controllo il loro glucosio e anche a sperimentare i vantaggi dell'utilizzo di chetoni per il carburante.

Putting It All Together

La chetogenesi prende gli acidi grassi dal grasso immagazzinato e li trasforma in chetoni. I chetoni vengono successivamente rilasciati nel flusso sanguigno. La procedura in cui il corpo brucia i chetoni per il carburante è nota come chetosi. Tuttavia, non tutte le cellule possono utilizzare i chetoni come combustibile. Alcune cellule utilizzeranno sempre il glucosio per funzionare di conseguenza. Per soddisfare i requisiti energetici che non possono essere soddisfatti dai chetoni, il tuo fegato utilizza un processo chiamato gluconeogenesi. La gluconeogenesi è la procedura in cui il fegato converte il glicerolo dagli acidi grassi, gli aminoacidi dalle proteine ​​e il lattato dai muscoli, in glucosio. Collettivamente, la chetogenesi e la gluconeogenesi producono i chetoni e il glucosio che soddisfano tutte le richieste energetiche del corpo quando il cibo non è disponibile o quando i carboidrati sono limitati.

Sebbene i chetoni siano noti per essere un'alternativa di carburante, ci forniscono anche molti vantaggi unici. Il modo migliore e più sicuro per ricevere tutti i vantaggi della chetosi è semplicemente aderendo alla dieta chetogenica. In questo modo, non incontrerai la possibilità di perdere una massa muscolare importante o di indurre la condizione potenzialmente letale della chetoacidosi. Ma la dieta chetogenica è un po 'più sfumata di quanto pensano molti uomini e donne. Non si tratta solo di limitare i carboidrati, si tratta di assicurarsi che vengano consumati sufficienti grassi, proteine ​​e l'apporto calorico complessivo, che in definitiva sono vitali. Lo scopo delle nostre informazioni è limitato ai problemi di salute chiropratica e spinale. Per discutere l'argomento, non esitate a chiedere al Dr. Jimenez o contattaci a 915-850-0900 .

A cura di Dr. Alex Jimenez

Discussione aggiuntiva sull'argomento: mal di schiena acuto

Mal di schiena è una delle più diffuse cause di disabilità e giorni persi al lavoro in tutto il mondo. Il dolore alla schiena è il secondo motivo più comune per le visite di un medico, superate solo dalle infezioni delle alte vie respiratorie. Circa il 80 percento della popolazione subirà un dolore alla schiena almeno una volta nella vita. La colonna vertebrale è una struttura complessa composta da ossa, articolazioni, legamenti e muscoli, tra gli altri tessuti molli. Lesioni e / o condizioni aggravate, come dischi erniciati, può eventualmente portare a sintomi di mal di schiena. Le lesioni sportive o gli incidenti automobilistici sono spesso la causa più frequente di mal di schiena, tuttavia a volte il più semplice dei movimenti può avere risultati dolorosi. Fortunatamente, le opzioni di trattamento alternative, come la cura chiropratica, possono aiutare ad alleviare il mal di schiena attraverso l'uso di aggiustamenti spinali e manipolazioni manuali, in definitiva migliorando il sollievo dal dolore.

EXTRA EXTRA | ARGOMENTO IMPORTANTE: consigliato El Paso, TX Chiropractor

***

Post Recenti

Alcuni modi per gestire il mal di schiena cronico durante l'estate

Il mal di schiena cronico non deve rovinare la stagione estiva. L'approccio migliore è ... Leggi di più

Giugno 26, 2020

Bretelle al collo, collari cervicali: tipi di rinforzi spinali

Un individuo potrebbe aver bisogno di indossare un tutore per il collo o un collo cervicale dopo la colonna cervicale ... Leggi di più

Giugno 25, 2020

La meningite spinale può colpire la colonna vertebrale: cosa sapere

La meningite spinale non colpisce solo il cervello. La maggior parte pensa alla meningite come a un cervello ... Leggi di più

Giugno 24, 2020