Share

La prevalenza e la gravità della proliferazione batterica dell'intestino tenue (SIBO) è sempre crescente. SIBO è stato collegato alla permeabilità intestinale oltre ad essere un fattore che contribuisce a molte altre condizioni di salute. Coloro che sperimentano SIBO riportano sintomi come gonfiore, nausea, mal di testa, dolori articolari, affaticamento e disagio generale. 

Quando un paziente entra in ufficio proiettando questi sintomi, un test SIBO è una delle prime azioni intraprese. SIBO si verifica nell'intestino tenue che è un posto difficile da testare. L'intestino tenue ha all'incirca le dimensioni di un campo da tennis, con al centro una terra senza mansioni. Il primo e l'ultimo pollice dell'intestino tenue possono essere testati tramite endoscopia, tuttavia i batteri che devono essere testati per SIBO risiedono principalmente nel centro oscuro. 

Test SIBO

Il modo più accurato per testare e valutare i livelli di flora nell'intestino tenue è attraverso un test del respiro. In generale, ci sono tre prove del respiro. Intolleranza al Pylori, al lattosio e al sorbitolo o al fruttosio. Al fine di testare SIBO, i migliori risultati provengono da un test del respiro al lattosio. Il motivo principale per cui questo è il gold standard dei test si basa sul fatto che il lattosio non può essere digerito dall'uomo. Infatti, i microrganismi nell'intestino tenue scompongono il lattosio e lo trasformano in gas. 

Questo test si svolge in un arco di tempo di 2-3 ore con campioni frequenti. Due giorni prima dell'esecuzione di questo test, ai pazienti viene chiesto di seguire una dieta "prep" in cui praticamente non vengono consumati carboidrati. Il giorno del test, il paziente farà un respiro basale. Dopo aver registrato questi numeri, viene consumata una soluzione. Durante le successive 2-3 ore, verrà raccolto un altro campione. 

Idealmente, entro le prime due ore, vogliamo vedere aumentare i livelli di idrogeno e metano. È importante considerare tutti i farmaci che il paziente sta assumendo prima di eseguire il test. Se il paziente sta assumendo magnesio, qualsiasi forma di lassativo o un'alta dose di vitamina C, è fondamentale che il paziente interrompa l'assunzione di questi farmaci 4 giorni prima del test al fine di ridurre il rischio di un falso negativo. 

Trattare SIBO

Tutti i trattamenti variano e dipendono dall'individuo rispetto ai loro risultati di laboratorio specifici. Tuttavia, i tre obiettivi principali quando si crea un protocollo di trattamento SIBO sono generalmente gli stessi. 

  • Ridurre i batteri
  • Biotrasforma e supporta la guarigione del bordo del pennello
  • Prevenire le ricadute

SIBO può essere trattato con prescrizione o integrazione a base di erbe. Ci concentriamo sugli integratori a base di erbe poiché uno studio condotto da John Hopkins ha rivelato che l'integrazione di erbe era del 12% più efficace nel normalizzare il test del respiro rispetto agli antibiotici. 

Gli integratori completamente naturali che possono essere considerati per il trattamento di SIBO includono Berberina, Azadirachta Indica e Origanum Vulgare. Il piano di prevenzione per impedire il ritorno di SIBO è importante tanto quanto ridurre SIBO. Gli studi dimostrano che se è in atto un piano di prevenzione improprio o assente, SIBO può tornare in appena 2-4 settimane. Quando si crea un piano di prevenzione, la dieta dovrebbe sempre essere un fattore e gli integratori dovrebbero essere presi per un minimo di 90 giorni. 

 

SIBO provoca sintomi spiacevoli e può essere la causa di molte altre condizioni di salute. La valutazione della salute dell'intestino è molto importante in quanto un intestino sano porta a un ridotto rischio di malattie autoimmuni e ulteriori complicazioni di salute. -Kenna Vaughn, Senior Health Coach 

 

Referenze 

Sandberg-Lewis, Steven. "Crescita batterica dell'intestino tenue (SIBO) (Parte 2)." 7 maggio 2020, www.functionalmedicineuniversity.com/members/1053.cfm.

Lo scopo delle nostre informazioni è limitato a problemi di chiropratica, muscoloscheletrici e di salute nervosa o articoli, argomenti e discussioni di medicina funzionale. Utilizziamo protocolli sanitari funzionali per il trattamento di lesioni o disturbi dell'apparato muscolo-scheletrico. Il nostro ufficio ha fatto un ragionevole tentativo di fornire citazioni di supporto e ha identificato gli studi di ricerca pertinenti o studi a supporto dei nostri posti. Facciamo anche copie degli studi di ricerca di supporto disponibili al consiglio e / o al pubblico su richiesta. Per discutere ulteriormente l'argomento sopra, non esitate a chiedere Il dottor Alex Jimenez o contattaci al 915-850-0900.  

 

Post Recenti

Iperostosi scheletrica idiopatica diffusa

L'iperostosi scheletrica idiopatica diffusa, nota anche come DISH, è una fonte fraintesa e spesso mal diagnosticata ... Leggi

30 Marzo 2021

Cause di incidenti motociclistici, lesioni e trattamento chiropratico

Gli incidenti in moto sono molto diversi dagli incidenti automobilistici. Nello specifico è quanto i ciclisti ... Leggi

29 Marzo 2021

Marcatori ad angolo di fase e infiammatori

Valutazione antropometrica La misurazione antropometrica gioca un ruolo fondamentale nella valutazione dello stato di salute del paziente. Misure antropometriche ... Leggi

29 Marzo 2021

Perché la tendinite non dovrebbe essere lasciata non trattata Una prospettiva chiropratica

La tendinite può verificarsi in qualsiasi area del corpo in cui un tendine viene utilizzato in modo eccessivo. ... Leggi

26 Marzo 2021

Massaggio sportivo chiropratico per lesioni, distorsioni e stiramenti

Un massaggio sportivo chiropratico ridurrà il rischio di lesioni, migliorerà la flessibilità e la circolazione ... Leggi

25 Marzo 2021

L'importanza di BIA e TMAO

Il mondo della medicina sta avanzando e crescendo continuamente. La ricerca viene pubblicata ogni giorno ... Leggi

25 Marzo 2021

Specialista in lesioni, traumi e riabilitazione spinale

Cronologia e registrazione in linea 🔘
Chiamaci oggi 🔘