Gestione dello stress e trattamento chiropratico a El Paso, TX

Condividi

Molte persone utilizzano il trattamento chiropratico per la gestione dello stress. Se non hai già preso in considerazione la chiropratica per ridurre lo stress, potrebbe comunque essere nel tuo interesse sapere se effettivamente può aiutare a gestire lo stress. Se è così, in che modo il trattamento chiropratico può aiutare a ridurre i livelli di stress? Ogni individuo sperimenta lo stress. Se la chiropratica è così efficace per la gestione dello stress, perché non è più noto? Sebbene la risposta sia complessa, la popolarità del trattamento chiropratico per la gestione dello stress è in aumento. L'articolo qui sotto spiega come la chiropratica può aiutare a ridurre lo stress.

Quali sono le cause dello stress?

Lo stress è difficile da definire, tuttavia, può essere identificato come una reazione fisica e / o psicologica alla pressione. Lo stress può essere causato da numerosi fattori, inclusi i canali ambientali, fisici ed emotive. Quando siamo stressati, il sistema nervoso simpatico innesca la risposta "combatti o fuggi", un meccanismo di difesa che prepara il corpo a percepire il pericolo. Mentre lo stress a breve termine è utile, lo stress a lungo termine è stato collegato a una varietà di problemi di salute. Ad esempio, troppa tensione può creare una tensione eccessiva sul collo, sulla schiena e sulla parte bassa della schiena, che a loro volta possono portare a sublussazione o disordine spinale. Questo in definitiva può anche essere negativo per il cuore, la digestione, il metabolismo e il sistema immunitario.

Come può aiutare la cura chiropratica?

Come accennato in precedenza, lo stress può spesso richiedere un pedaggio sulla colonna vertebrale. La tensione può continuare ad accumularsi a causa dello stress cronico, con il risultato di dolore e disagio, tra gli altri sintomi, come ad esempio mal di schiena e sciatica. La cura chiropratica può aiutare in due modi. In primo luogo, attraverso l'uso di regolazioni spinali e manipolazioni manuali, un chiropratico correggerà attentamente il disallineamento della colonna vertebrale, o sublussazione, rilasciando la tensione e lo stress e rilassando il corpo per diminuire lo sforzo fisico e psicologico sul corpo. Secondo, una volta che la colonna vertebrale è correttamente riallineata, il sistema nervoso centrale può funzionare efficacemente.

Un dottore in chiropratica sarà sempre felice di parlare con te e farti guidare verso una vita sana e senza stress. Un chiropratico in grado di offrire trattamenti chiropratici di gestione dello stress per aiutarti a sentirsi sani. Lo scopo della seguente revisione sistematica è dimostrare quanto possano essere efficaci metodi e tecniche di riduzione dello stress basati sulla consapevolezza dolore alla schiena bassa.

Riduzione dello stress basata sulla consapevolezza per la lombalgia: una revisione sistematica

Astratto

sfondo

La riduzione dello stress basata sulla consapevolezza (MBSR) è spesso utilizzata per le condizioni del dolore. Mentre sono state condotte revisioni sistematiche su MBSR per il dolore cronico, non ci sono recensioni per specifiche condizioni di dolore. Pertanto è stata eseguita una revisione sistematica dell'efficacia della MBSR nella lombalgia.

Metodi

MEDLINE, la Cochrane Library, EMBASE, CAMBASE e PsycInfo sono stati sottoposti a screening a novembre 2011. La strategia di ricerca combinata parole chiave per MBSR con parole chiave per la lombalgia. Sono stati inclusi studi randomizzati controllati (RCT) che confrontano MBSR per controllare le condizioni nei pazienti con lombalgia. Due autori hanno valutato in modo indipendente il rischio di bias utilizzando il rischio Cochrane di bias. L'importanza clinica delle differenze di gruppo è stata valutata per l'outcome principale, l'intensità del dolore e la disabilità back-specific.

risultati

Sono stati inclusi tre RCT con un totale di pazienti cronici di lombalgia 117. Un RCT sulla sindrome da chirurgia dorsale fallita ha riportato miglioramenti a breve termine significativi e clinicamente importanti dell'intensità del dolore e della disabilità per MBSR rispetto a nessun trattamento. Due studi randomizzati su anziani (età ≥ 65 anni) con lombalgia cronica specifica o aspecifica non hanno riportato miglioramenti a breve o lungo termine del dolore o della disabilità per MBSR rispetto a nessun trattamento o educazione sanitaria. Due studi randomizzati hanno riportato maggiori miglioramenti a breve termine dell'accettazione del dolore per MBSR rispetto a nessun trattamento.

Conclusione

Questa recensione ha trovato prove inconcludenti dell'efficacia della MBSR nel migliorare l'intensità del dolore o la disabilità nei pazienti con lombalgia cronica. Tuttavia, vi sono prove limitate del fatto che la MBSR può migliorare l'accettazione del dolore. Ulteriori RCT con campioni di dimensioni maggiori, adeguati interventi di controllo e follow-up più lunghi sono necessari prima di trarre conclusioni definitive.

parole chiave: Lombalgia, Riduzione dello stress basata sulla consapevolezza, MBSR, Terapie complementari, Revisione

sfondo

La lombalgia è un grave problema di salute pubblica, con il 76% della popolazione che soffre di lombalgia in un dato anno [1]. È diventata la categoria più ampia di affermazioni mediche, ponendo un onere maggiore sugli individui e sui sistemi sanitari [2]. La lombalgia è la condizione più comune per cui vengono utilizzate terapie complementari [3]. Negli Stati Uniti, più della metà dei pazienti affetti da lombalgia utilizza terapie complementari [4].

La consapevolezza è il terreno comune di diverse terapie complementari. Derivato dalla tradizione spirituale buddista, la consapevolezza è stata secolarizzata e integrata in approcci di trattamento comportamentale [5]. Mentre la consapevolezza è stata descritta come il nucleo costruttivo della meditazione buddista [5], comprende anche uno specifico stato di coscienza che è stato caratterizzato come consapevolezza non-elaborativa, non giudicante da momento a momento, un modo per accettare e fidarsi della propria propria esperienza [6]. Pertanto, le terapie basate sulla consapevolezza non includono solo l'allenamento nella cosiddetta pratica formale della consapevolezza, questa è meditazione, ma anche l'allenamento nella cosiddetta pratica informale della consapevolezza, questo sta mantenendo uno stato cosciente di consapevolezza durante le attività di routine nella vita quotidiana [ 7,8].

L'intervento basato sulla consapevolezza più comunemente usato è la riduzione dello stress basato sulla consapevolezza (MBSR). MBSR è stato originariamente sviluppato in un contesto di medicina comportamentale per pazienti con dolore cronico e disturbi legati allo stress [9,10]. MBSR è un programma di gruppo strutturato 8-settimana di sessioni settimanali 2.5-ora e ritiro silenzioso 1 tutto il giorno (da 7 a 8-ora). I componenti chiave del programma sono la meditazione seduta, la meditazione camminata, lo hatha yoga e la scansione del corpo, una pratica di consapevolezza sostenuta in cui l'attenzione è focalizzata sequenzialmente su diverse parti del corpo [6]. Un'altra componente importante è la transizione della consapevolezza nella vita di tutti i giorni.

La terapia cognitiva basata sulla consapevolezza (MBCT) combina MBSR con le tecniche cognitivo-comportamentali [11,12]. Mantiene l'originale approccio basato sul gruppo 8-week. Originariamente sviluppato come trattamento per la depressione maggiore [11], MBCT è sempre più adattato per altre condizioni specifiche [12]. Altri interventi basati sulla consapevolezza includono l'esercizio mentale [13] e la terapia di accettazione e impegno [14] che non includono necessariamente la pratica della meditazione formale.

Il dolore è stato un tema chiave della ricerca su MBSR fin dall'inizio [9]. Diversi studi hanno valutato l'effetto della MBSR su pazienti con condizioni di dolore cronico eterogeneo, riportando principalmente risultati positivi [15-19]. Una recente meta-analisi completa degli interventi basati sulla consapevolezza per le condizioni di dolore cronico ha riscontrato piccoli effetti sul dolore, sulla depressione e sul benessere fisico quando si considerano solo studi randomizzati e controllati [14]. Tuttavia, questa meta-analisi includeva solo una sperimentazione sulla lombalgia.

Lo scopo di questa revisione era di valutare sistematicamente e - se possibile - meta-analizzare l'efficacia di MBSR e MBCT in pazienti con lombalgia.

Metodi

Sono state seguite le linee guida PRISMA per revisioni sistematiche e meta-analisi [20] e le raccomandazioni della Cochrane Collaboration [21].

Ricerca di letteratura

La ricerca bibliografica comprendeva i seguenti database elettronici dal loro inizio fino a novembre 2011: Medline, EMBASE, Cochrane Library, PsycINFO e CAMBASE. La strategia di ricerca completa per Medline era la seguente: (MBSR [Titolo / Abstract] O MBCT [Titolo / Estratto] O attento * [Titolo / Estratto]) E (lombalgia [Termini MeSH] O lombalgia [Titolo / Abstract ] O dolore lombare [Titolo / Estratto] O lombalgia [Titolo / Astratto] O basso mal di schiena [Titolo / Astratto] O dolore lombare [Titolo / Astratto] O sciatica [Termini MeSH] O sciatica [Titolo / Abstract]). La strategia di ricerca è stata adattata per ciascun database secondo necessità. Non sono state applicate restrizioni linguistiche. Inoltre, gli elenchi di riferimento degli articoli originali identificati sono stati cercati manualmente. Tutti gli articoli recuperati sono stati letti per intero per determinare l'ammissibilità.

Criteri di ammissibilità

Intervento

Sono stati inclusi studi che hanno valutato MBSR o MBCT come l'intervento principale. Gli studi sugli interventi basati sulla consapevolezza che erano chiaramente diversi dai programmi MBSR / MBCT originali, come esercizio mentale o accettazione e terapia di impegno, sono stati esclusi mentre gli studi che utilizzavano variazioni dei programmi MBSR / MBCT, come variazioni nella lunghezza del programma, frequenza o durata sono stati inclusi.

Tipo di studio

Sono stati inclusi solo studi randomizzati controllati (RCT), mentre sono stati esclusi studi osservazionali o studi non randomizzati. Nessun trattamento ("lista di attesa"), cure usuali o qualsiasi trattamento attivo erano accettabili come interventi di controllo.

Gli studi sono stati inclusi solo se sono stati pubblicati come articoli full-text in riviste scientifiche peer reviewed.

pazienti

Sono stati inclusi studi su pazienti con diagnosi di lombalgia indipendentemente dalla causa, dalla durata e dall'intensità del dolore.

Estrazione dei dati

Due revisori hanno estratto in modo indipendente i dati sulle caratteristiche dello studio (es. Disegno del campione, randomizzazione, accecamento), caratteristiche della popolazione del paziente (es. Dimensioni del campione, età, diagnosi), caratteristiche dell'intervento e condizioni di controllo (ad esempio tipo, lunghezza del programma, frequenza e durata), abbandoni, misure di esito, follow-up, risultati e sicurezza. Le discrepanze sono state ricontrollate con un terzo revisore e il consenso raggiunto dalla discussione.

Rischio di distorsioni negli studi individuali

Il rischio di bias è stato valutato da due autori indipendentemente utilizzando il rischio Cochrane di bias tool. Questo strumento valuta il rischio di bias sui seguenti domini: bias di selezione, bias delle prestazioni, bias di rilevamento, bias di attrito, bias di segnalazione e altri bias [21]. Le discrepanze sono state ricontrollate con un terzo revisore e il consenso raggiunto dalla discussione. Gli autori di prova sono stati contattati per ulteriori dettagli, se necessario.

Analisi dei dati

Le principali misure di outcome erano l'intensità del dolore e la disabilità correlata alla schiena. La sicurezza è stata definita come misura di esito secondaria. Altre misure di outcome utilizzate negli studi inclusi sono state analizzate in modo esplorativo.

La meta-analisi è stata pianificata se fossero disponibili sufficienti RCT omogenei per il pool statistico. Tuttavia, poiché erano disponibili solo 3 RCT che erano eterogenei per quanto riguarda le caratteristiche dei pazienti, gli interventi e le condizioni di controllo, non è stata eseguita alcuna meta-analisi.

Per determinare l'importanza clinica delle differenze di gruppo sono stati utilizzati i seguenti criteri: 10 mm (o 10%) differenza nei punteggi post-trattamento o variazione dei punteggi su una scala analogica visiva 100 mm di intensità del dolore [22] e punti 2-3 (o 8%) differenza nel punteggio post-trattamento o nel cambiamento del questionario sulla disabilità di Roland-Morris per la disabilità back-specific [23].

risultati

Ricerca di letteratura

Venticinque record sono stati recuperati nella ricerca bibliografica, 10 di loro erano duplicati. Tre articoli full text con un totale di pazienti 117 sono stati valutati per l'ammissibilità e tutti erano idonei per l'analisi qualitativa (Figura 1).

Figura 1: Diagramma di flusso dei risultati della ricerca della letteratura.

Caratteristiche di studio

Le caratteristiche dello studio, la popolazione del paziente, l'intervento, le condizioni di controllo, le misure di outcome, i follow-up ed i risultati sono riportati nella Tabella 1.

Impostazione e caratteristiche del paziente

Tutti gli RCT inclusi 3 sono stati condotti negli Stati Uniti. I pazienti sono stati reclutati da un centro di riabilitazione multidisciplinare e da un centro di riabilitazione [24], da una clinica per il dolore degli adulti [25], e da volantini e annunci pubblicitari sui giornali [25,26]. I pazienti in 2 RCT erano adulti più anziani (età ≥ 65 anni) con dolore lombare cronico (durata ≥ 3 mesi) [25,26]. In uno dei due RCT, l'intensità del dolore minima non era definita [25] mentre nell'altro RCT il dolore doveva essere di intensità almeno moderata sul "termometro del dolore" [26]. Sono stati inclusi i pazienti con lombalgia aspecifica e dolore lombare specifico, dovuto principalmente all'osteoartrosi [25,26]. Il terzo RCT comprendeva pazienti di qualsiasi età con sindrome da chirurgia dorsale fallita; questo è dolore alla schiena persistente e / o dolore alle gambe di qualsiasi durata e intensità che persisteva dopo un intervento chirurgico lombosacrale (entro ≤ anni 2) [24].

MBSR

Tutti gli RCT inclusi hanno utilizzato gli interventi MBSR adattati dal programma MBSR originale sviluppato presso l'Università del Massachusetts. Le due prove di adulti più anziani [25,26] hanno utilizzato programmi 8 settimanali adattati con sessioni settimanali 90-minute. Circa la metà di ogni sessione è stata dedicata alla meditazione consapevole (scansione del corpo, meditazione seduta, meditazione camminata), l'altra metà all'educazione e alla discussione. I programmi non includevano lo yoga o un ritiro silenzioso tutto il giorno.

I pazienti nella sperimentazione sulla sindrome da chirurgia dorsale fallita [24] hanno partecipato a un intervento MBSR, tra cui 8 settimanale 2.5 a sessioni 3.5-ora e una sessione 6-ora aggiuntiva nella settimana 6th. Oltre all'educazione, il programma includeva la meditazione consapevole (meditazione seduta, meditazione camminata) e lo yoga gentile.

I compiti giornalieri di meditazione 45 minuti sono stati raccomandati 6 giorni alla settimana in tutti gli studi 3 [24-26].

In tutti gli studi 3, MBSR è stato insegnato da istruttori 2 che hanno completato l'addestramento per insegnanti MBSR e hanno praticato una pratica meditativa di lunga data. Negli studi 2, 1 degli istruttori era un medico [25,26], mentre nell'altro trial l'istruttore 1 era un medico osteopatico e l'altro 1 ha conseguito un master in psicoterapia [24].

Condizioni di controllo

Due RCT hanno confrontato MBSR con un gruppo di controllo della lista di attesa [24,25]. I pazienti di controllo non hanno ricevuto alcun trattamento specifico nel corso dello studio, ma gli è stato offerto l'intervento MBSR dopo la valutazione post-trattamento. Uno degli studi randomizzati su adulti più anziani [26] ha confrontato MBSR con un programma di educazione sanitaria che ha controllato per tempo, dimensioni del gruppo e compiti a casa. Circa la metà di ogni sessione di 90-minuti è stata dedicata all'educazione alla salute, principalmente al dolore alla schiena, l'altra metà all'esercizio mentale e alla discussione. Ai pazienti è stato fornito un libro e una console di gioco con un programma di "allenamento del cervello" come compiti a casa.

Co-Interventi

Un RCT ha esplicitamente permesso ai pazienti di entrambi i gruppi di utilizzare ulteriori cure mediche usuali, incluso il trattamento del dolore durante il corso dello studio [24]. Gli altri RCT 2 non hanno specificato (dis-) indennità o uso effettivo di co-interventi durante il corso dello studio [25,26].

Misure di uscita

Tutti gli 3 RCT hanno valutato l'intensità del dolore post-intervento utilizzando le scale analogiche visive (VAS) [24], il punteggio totale del questionario McGill Pain (MPQ) [25,26] o il punteggio attuale del dolore MPQ [26]. La disabilità è stata valutata anche dopo l'intervento di tutti gli 3 RCT, tutti utilizzando il Roland Morris Disability Questionnaire (RMDQ). Due RCT [24,25] hanno misurato il post-trattamento per l'accettazione del dolore utilizzando il questionario sull'accettazione del dolore cronico (CPAQ). Due studi randomizzati hanno valutato la qualità della vita [25,26] con lo studio sugli esiti medici 36-item survey short-form (SF-36). Uno studio ha valutato l'uso di analgesici con un log di farmaci analgesici [24] e la qualità del sonno con l'indice di qualità del sonno di Pittsburgh (PSQI) [24]. Un altro studio ha valutato l'autoefficacia utilizzando la scala di auto-efficacia (CPSS) di Chronic Pain [26] e la consapevolezza utilizzando la scala di consapevolezza dell'attenzione consapevole (MAAS) e il questionario sulla consapevolezza delle cinque sfaccettature (FFMQ) [26].

Solo un RCT [26] ha riportato confronti di gruppo a follow-up a lungo termine.

Rischio di distorsione

Il rischio di bias per ogni studio è mostrato nella Tabella 2. Il rischio di bias di selezione era basso in tutti gli RCT inclusi. Solo lo studio 1 [26] ha riportato accecamento della valutazione del risultato e nessuno studio ha riportato accecamento di partecipanti e personale. Tuttavia, uno studio [26] ha utilizzato un adeguato gruppo di confronto attivo e l'aspettativa di trattamento era relativamente alta nell'intervento e nel gruppo di controllo al basale e post-trattamento. Pertanto è stato giudicato che i risultati in questo studio non erano suscettibili di essere influenzati dalla mancanza di accecamento. Il rischio di bias di attrito era alto in 2 rispetto a 3 RCT, mentre il rischio di segnalazione di bias e altri bias era basso in tutti gli XTUMX RCT.

Tabella 2: Rischio di valutazione di bias degli studi inclusi che utilizzano il rischio Cochrane di bias.

Efficacia di MBSR rispetto a nessun trattamento per lombalgia cronica

Uno studio sulla lombalgia cronica mista specifica e non specifica negli anziani non ha riscontrato alcuna differenza tra MBSR e un gruppo di controllo in attesa di attesa sull'intensità del dolore sull'MPQ o sulla disabilità back-specific valutata con il RMDQ [25]. Mentre la disabilità migliorava all'interno del gruppo MBSR, le differenze di gruppo non erano di importanza clinica. Questo RCT ha riportato che MBSR è superiore alla lista di attesa per migliorare il funzionamento fisico, ma non il dolore corporeo, il composito per la salute globale, il composito per la salute fisica o il composito per la salute mentale su SF-36. L'accettazione del dolore sul CPAQ è risultata significativamente più alta dopo MBSR rispetto a nessun trattamento. Non sono state riportate differenze nei risultati all'interno del gruppo MBSR dalla fine dell'intervento al follow-up di 1-mese.

Un RCT sulla sindrome da chirurgia dorsale fallita ha riportato differenze significative di gruppo tra MBSR e un gruppo di controllo in lista d'attesa in cambio di intensità del dolore immediatamente dopo il periodo di intervento [24]. La differenza nei punteggi delle modifiche tra i gruppi (MBSR: -6.9 cm vs. lista di attesa: -0.2 cm, punteggio di somma di 3 10 cm-VAS) è stata ritenuta clinicamente importante. Differenze significative e clinicamente importanti di gruppo dopo l'intervento sono state riportate anche per il cambiamento di disabilità sul RMDQ (MBSR: -3.6 vs wait-list + 0.1). Inoltre, sono stati riscontrati miglioramenti maggiori per l'accettazione del dolore sul CPAQ, l'assunzione di farmaci e la qualità del sonno sul PSQI per il gruppo MBSR. Mentre non sono state valutate differenze di gruppo al follow-up di 40-settimana, i miglioramenti nel gruppo MBSR sono stati segnalati per persistere in questo momento.

Efficacia di MBSR rispetto all'educazione sanitaria per la lombalgia cronica

Un RCT su dolore lombare misto non specifico e specifico cronico in adulti più anziani non ha rilevato differenze tra MBSR ed educazione alla salute sull'intensità del dolore sull'MPQ o disabilità back-specific sul RMDQ [26]. Mentre la disabilità è migliorata in entrambi i gruppi, le differenze di gruppo non hanno raggiunto l'importanza clinica. Sono state riportate differenze di gruppo nel follow-up a breve termine per il funzionamento del ruolo emotivo su SF-36, ma non per il dolore corporeo su SF-36, l'autoefficacia sul CPSS o la consapevolezza sul MAAS o sul FFMQ [26]. Nessuna differenza di gruppo nella disabilità, intensità del dolore, auto-efficacia, qualità della vita o consapevolezza è stata trovata al follow-up di 4-mese.

Sicurezza

Un RCT non ha segnalato né il verificarsi (o l'assenza) di eventi avversi né i motivi di abbandono [24]. Un altro RCT ha riferito che non si sono verificati eventi avversi gravi [25]. Tuttavia, i pazienti 3 si sono ritirati dal gruppo MBSR a causa di imprevisti obblighi sanitari o familiari [25]. Il terzo RCT ha riferito che non ci sono stati eventi avversi o abbandoni a causa di obblighi sanitari [26].

Insight di Dr. Alex Jimenez

Lo stress cronico può portare a tensioni muscolari prolungate e altri problemi di salute. Troppa tensione nei muscoli può iniziare a mettere quantità non necessarie di pressione sulle strutture ossee del corpo, il che può portare al disallineamento della colonna vertebrale, noto come sublussazione. Lo stress cronico può anche portare all'irritazione nervosa. Il trattamento chiropratico è un'efficace procedura di gestione dello stress poiché l'attenta regolazione della colonna vertebrale e le manipolazioni manuali liberano la tensione muscolare e aiutano a ripristinare il corpo in uno stato più equilibrato e rilassato. Il trattamento chiropratico aiuta anche a ridurre l'irritazione del nervo spinale e migliora la circolazione del sangue. Una colonna vertebrale sana ed equilibrata può essere la chiave per un'efficace gestione dello stress.

Discussione

Questa revisione sistematica ha trovato solo prove limitate del fatto che la MBSR può fornire sollievo a breve termine del dolore e della disabilità correlata alla schiena nei pazienti con lombalgia. Le differenze statisticamente significative e clinicamente rilevanti di gruppo sono state riportate solo in 1 su 3 RCT. Singoli studi hanno riportato effetti sul benessere fisico o emotivo, ma nel complesso sono stati riportati solo pochi effetti sulla qualità della vita. Questi risultati sono solo parzialmente in linea con una recente meta-analisi sugli interventi basati sulla consapevolezza per il dolore cronico che hanno trovato MBSR superiore ai controlli nel ridurre l'intensità del dolore e aumentare il benessere fisico, ma non nell'aumentare la qualità della vita [14]. Tuttavia, questa meta-analisi includeva solo 1 degli RCT inclusi nella presente recensione [25].

Le differenze metodologiche tra gli RCT inclusi potrebbero spiegare alcune delle differenze nei risultati: in primo luogo, sono stati scelti diversi gruppi di controllo; mentre 1 RCT utilizzava un adeguato gruppo di controllo attivo [26], gli 2 RCT confrontavano MBSR con nessun trattamento [24,25] e 1 di quelli era l'unico studio che riportava effetti di intervento positivo sulla maggior parte degli esiti dello studio [24]. In secondo luogo, un'altra fonte di eterogeneità sono le differenze nei criteri di inclusione tra gli studi: lo studio che mostrava effetti favorevoli della MBSR includeva un campione di pazienti con lombalgia specifica altamente crono [24] mentre gli studi 2 che mostravano pochi effetti includevano pazienti con specifici o non specifici lombalgia [25,26]. Inoltre, gli RCT 2 che non riportavano differenze significative di gruppo nell'intensità del dolore o disabilità correlate alla schiena comprendevano solo gli anziani [25,26] mentre non era stata posta alcuna limitazione di età nell'unico RCT che riportava l'efficacia di MBSR per la maggior parte delle misure di outcome [24]. È stato sostenuto che gli strumenti standard di misurazione del dolore potrebbero non essere adatti per i pazienti anziani [27,28]. Potrebbero essere necessari approcci specialistici completi per valutare correttamente l'intensità del dolore nei pazienti anziani [28]. In terzo luogo, gli RCT 2 che non riportavano differenze significative di gruppo non includevano lo yoga o un ritiro tutto il giorno nel loro programma MBSR [25,26]. È stato riportato che lo yoga aumenta la funzione correlata alla schiena e diminuisce la disabilità nei pazienti che soffrono di lombalgia [29,30]. Poiché l'unico RCT che ha riportato gli effetti favorevoli di MBSR sulla disabilità funzionale includeva effettivamente lo yoga nel programma MBSR [24], lo yoga potrebbe essere cruciale per questo effetto. Ulteriori ricerche dovrebbero includere studi di smantellamento che valutino separatamente gli effetti delle diverse componenti della MBSR come la meditazione consapevole e lo yoga.

Sebbene l'uso dell'intensità del dolore e della disabilità come principali misure di outcome sia in accordo con le raccomandazioni IMMPACT [31], il sollievo dal dolore non è l'obiettivo principale di MBSR [14]. Invece, i pazienti sono guidati ad accettare tutte le varietà di esperienza, siano esse piacevoli o spiacevoli, senza elaborazione o giudizio [5,6]. In accordo con questo approccio, gli RCT 2 hanno riportato un aumento dell'accettazione del dolore dopo interventi di MBSR [24,25]. L'accettazione del dolore descrive il tentativo dei pazienti di mantenere la funzione nonostante il loro dolore il più possibile [32]. È stato riscontrato che un'elevata accettazione del dolore è associata ad una minore intensità e disabilità del dolore [33]. Tuttavia, indipendentemente dal fatto che l'accettazione del dolore sia un meccanismo mediante il quale la MBSR allevia il dolore nei pazienti con lombalgia, va oltre lo scopo di questa revisione.

Al momento non ci sono prove per gli effetti a lungo termine di MBSR nella lombalgia. Sono necessari più RCT con follow-up più lunghi.

Generalmente, gli eventi avversi e le ragioni per i drop-out sono stati segnalati male. Questo è insoddisfacente dal momento che la sicurezza è un problema importante nella valutazione delle terapie. Ulteriori studi dovrebbero concentrarsi sulla segnalazione dettagliata dei dati di sicurezza.

Tutti gli RCT inclusi hanno utilizzato MBSR come intervento. Non è stato possibile individuare RCT per valutare l'efficacia di MBCT in pazienti con lombalgia. Questo è in linea con la suddetta meta-analisi del dolore cronico che non è stato in grado di localizzare alcun trial su MBCT [14].

Le prove trovate in questa recensione sono chiaramente limitate a causa di diversi motivi. Innanzitutto, il numero totale di RCT eleggibili era piccolo e l'eterogeneità clinica era alta tra gli RCT. Pertanto, non è possibile eseguire alcuna meta-analisi. Questa recensione includeva solo studi pubblicati su riviste scientifiche peer reviewed. Pertanto, alcuni RCT pubblicati nella "letteratura grigia" o negli atti della conferenza potrebbero essere stati ignorati. In secondo luogo, il numero totale di pazienti inclusi era basso. Nessuno studio ha incluso più di pazienti 20 in ciascun gruppo. Sono necessari RCT più ampi per giudicare definitivamente gli effetti della MBSR nella lombalgia. In terzo luogo, le prove erano sospette di un alto pregiudizio di attrito. In quarto luogo, 2 su 3 RCT ha confrontato MBSR con liste di attesa. Sebbene vi siano prove limitate del fatto che la MBSR è efficace nella lombalgia, sono necessarie ulteriori ricerche per valutare la superiorità o l'inferiorità della MBSR in altri trattamenti attivi.

Conclusioni

Questa revisione sistematica ha trovato solo prove inconcludenti dell'efficacia a breve termine di MBSR nel migliorare l'intensità del dolore e la disabilità nei pazienti affetti da lombalgia. Tuttavia, vi sono prove limitate degli studi controllati 2 in attesa che la MBSR possa migliorare l'accettazione del dolore. Sono necessari ulteriori studi con campioni di dimensioni maggiori, gruppi di controllo attivo e follow-up più lungo prima che l'evidenza di MBSR nella lombalgia possa essere valutata in modo definitivo.

Interessi conflittuali

Tutti gli autori rivelano qualsiasi associazione commerciale che potrebbe creare un conflitto di interessi in relazione al manoscritto presentato. Non c'è in particolare alcun interesse finanziario in competizione per nessuno degli autori.

Contributi degli autori

HC era responsabile per la concezione e la progettazione della revisione, ha effettuato la ricerca della letteratura, ha eseguito l'analisi dei dati e ha redatto il manoscritto. HH e RL hanno eseguito l'estrazione dei dati e la valutazione del rischio di parzialità, hanno partecipato alla concezione e alla progettazione della revisione e hanno revisionato criticamente il manoscritto. GD ha partecipato alla concezione e al design della recensione e ha revisionato criticamente il manoscritto. Tutti gli autori hanno letto e approvato il manoscritto finale.

Storia pre-pubblicazione

La storia della pre-pubblicazione per questo documento è accessibile qui:

http://www.biomedcentral.com/1472-6882/12/162/prepub

Ringraziamenti

Questa recensione è stata in parte supportata da una sovvenzione della Fondazione Rut- e Klaus-Bahlsen. La fonte di partenza non ha avuto alcuna influenza sulla progettazione o sulla conduzione della revisione; la raccolta, l'analisi o l'interpretazione dei dati; o nella bozza, revisione o approvazione del manoscritto.

Gestione dello stress: uno studio esplorativo sui pazienti chiropratici

Astratto

sfondo

Lo stress è una variabile riconosciuta nella diagnosi, nella gestione e nella prognosi delle condizioni muscolo-scheletriche; si ritiene che la cura chiropratica abbia successo nella gestione delle condizioni viscerali legate allo stress. Potrebbe essere utile per i chiropratici includere la gestione dello stress come opzione di cura clinica.

Obiettivo

Esplorare gli strumenti di screening per aiutare l'autovalutazione dello stress, indagare le percezioni dei pazienti sulla gestione dello stress come un'opzione di cura chiropratica ed esaminare quali strategie di gestione dello stress i pazienti chiropratici percepiscono come più utili.

Design

Uno studio qualitativo multifase con campionamento mirato di cliniche chiropratiche per massimizzare la diversità della popolazione di pazienti. Il campionamento pratico dei pazienti è stato effettuato in un caso studio australiano occidentale, in una città interna e in uno studio esplorativo nazionale. I dati per lo studio del caso sono stati raccolti mediante interviste semistrutturate. Sono stati utilizzati questionari e un compito di gestione dello stress autovalutato per raccogliere dati dal centro città e dagli studi nazionali. I dati sono stati analizzati tematicamente e i risultati sono stati triangolati.

risultati

La dimensione del campione di pazienti chiropratici nel caso studio dell'Australia occidentale è stata 48, 15 nello studio esplorativo in Western Australia e 36 nello studio nazionale. Un certo numero di pazienti chiropratici che partecipano a questo studio si percepiscono stressati e sono interessati ad avere strategie di gestione dello stress incluse nella loro cura chiropratica. I singoli pazienti hanno preferito diverse opzioni di gestione dello stress. Questo studio qualitativo ha trovato scarsa giustificazione per l'uso routinario di una tecnica di valutazione dello stress più complessa rispetto al chiedere al paziente di valutare il suo livello di stress come assente, minimo, moderato o grave. L'esercizio, in particolare il camminare, è risultato essere un passatempo prevalente tra i partecipanti al caso di studio.

Conclusione

Questo studio era troppo piccolo per giustificare l'analisi statistica; tuttavia, i risultati di questo studio sono rilevanti perché alcuni pazienti ritengono che trarrebbero beneficio dalla cura chiropratica che include informazioni sulle strategie di gestione dello stress.

In conclusione, trattamento chiropratico sta crescendo come un'opzione di gestione dello stress popolare. Quando siamo stressati, la colonna vertebrale può accumulare una tensione continua che può in definitiva influenzare la nostra salute e il benessere generale. Mentre gli studi di ricerca di cui sopra richiedono ulteriori prove a supporto dei risultati, il trattamento chiropratico è stato considerato da più individui come opzione alternativa per i metodi e le tecniche di gestione dello stress. Informazioni riferite dal Centro nazionale per le informazioni sulle biotecnologie (NCBI). Lo scopo delle nostre informazioni è limitato alla chiropratica e alle lesioni e condizioni spinali. Per discutere l'argomento, non esitate a chiedere al Dr. Jimenez o contattaci a 915-850-0900 .

A cura di Dr. Alex Jimenez

1. Schmidt CO, Raspe H, Pfingsten M, Hasenbring M, Basler HD, Eich W, Kohlmann T. Mal di schiena nella popolazione adulta tedesca: prevalenza, gravità e correlazioni sociodemografiche in un'indagine multiregionale. Colonna vertebrale. 2007; 32: 2005-2011. doi: 10.1097 / BRS.0b013e318133fad8. [PubMed] [Cross Ref]
2. Shelerud R. Epidemiologia della lombalgia occupazionale. Occupa Med. 1998; 13: 1-22. [PubMed]
3. Eisenberg DM, Davis RB, Ettner SL, Appel S, Wilkey S, Van Rompay M, Kessler RC. Tendenze nell'uso della medicina alternativa negli Stati Uniti, 1990-1997: risultati di un'indagine nazionale di follow-up. JAMA. 1998; 280: 1569-1575. doi: 10.1001 / jama.280.18.1569. [PubMed] [Cross Ref]
4. Wolsko PM, Eisenberg DM, Davis RB, Kessler R, Phillips RS. Modelli e percezioni delle cure per il trattamento del dolore alla schiena e al collo: risultati di un'indagine nazionale. Colonna vertebrale. 2003; 28: 292-297. [PubMed]
5. Kabat-Zinn J. Vita in piena catastrofe: usando la saggezza del tuo corpo e della tua mente per affrontare lo stress, il dolore e la malattia. New York, NY: Delta Trade Paperback / Bantam Dell; 1990.
6. Vescovo SR, Lau M, Shapiro S, Carlson L, Anderson ND, Carmody J, Segal ZV, Abbey S, Speca M, Velting D, Devins G. Mindfulness: una proposta di definizione operativa. Clin Psychol Sci Pract. 2004; 11: 230-241. doi: 10.1093 / clipsy.bph077. [Cross Ref]
7. Kabat-Zinn J. Ovunque tu vada, eccoti: la meditazione consapevole nella vita di tutti i giorni. New York, NY: Hyperion;
8. Shapiro SL, Carlson LE, Astin JA, Freedman B. Meccanismi di mindfulness. J Clin Psychol. 2006; 62: 373-386. doi: 10.1002 / jclp.20237. [PubMed] [Cross Ref]
9. Baer RA. Addestramento alla consapevolezza come intervento clinico: una revisione concettuale ed empirica. Scienza e pratica della psicologia clinica. 2003; 10: 125-143. doi: 10.1093 / clipsy.bpg015. [Cross Ref]
10. Baer R, Krietemeyer J. In: approcci terapeutici basati sulla consapevolezza; Guida per il medico alla base di prove e applicazioni. Baer R, Burlington MA, editore. Elsevier Academic Press; 2006. Panoramica sulla consapevolezza e approcci terapeutici basati sull'accettazione; pp. 3-27.
11. Teasdale JD, Segal ZV, Williams JM, Ridgeway VA, Soulsby JM, Lau MA. Prevenzione delle recidive / ricadute nella depressione maggiore mediante terapia cognitiva basata sulla consapevolezza. J Consult Clin Psychol. 2000; 68: 615-623. [PubMed]
12. Crane R. Terapia cognitiva basata sulla consapevolezza: caratteristiche distintive. New York, NY: Routledge / Taylor & Francis Group; 2009.
13. Tsang HW, Chan EP, Cheung WM. Effetti di esercizi consapevoli e non mentali su persone depresse: una revisione sistematica. Br J Clin Psychol. 2008; 47: 303-322. doi: 10.1348 / 014466508X279260. [PubMed] [Cross Ref]
14. Veehof MM, Oskam MJ, Schreurs KM, Bohlmeijer ET. Interventi basati sull'accettazione per il trattamento del dolore cronico: una revisione sistematica e una meta-analisi. Dolore. 2011; 152: 533-542. doi: 10.1016 / j.pain.2010.11.002. [PubMed] [Cross Ref]
15. Kabat-Zinn J. Un programma ambulatoriale in medicina comportamentale per pazienti con dolore cronico basato sulla pratica della meditazione di consapevolezza: considerazioni teoriche e risultati preliminari. Gen Hosp Psychiatry. 1982; 4: 33-47. doi: 10.1016 / 0163-8343 (82) 90026-3. [PubMed] [Cross Ref]
16. Kabat-Zinn J, Lipworth L, Burney R. L'uso clinico della meditazione di consapevolezza per l'autoregolazione del dolore cronico. J Behav Med. 1985; 8: 163-190. doi: 10.1007 / BF00845519. [PubMed] [Cross Ref]
17. Kabat-Zinn J, Lipworth L, Burney R. Seguito quadriennale di un programma basato sulla meditazione per l'autoregolamentazione del dolore cronico: esiti del trattamento e compliance. Clin J Pain. 1987; 2: 159-173.
18. Vowles KE, McCracken LM. Accettazione e azione basata sui valori nel dolore cronico: uno studio sull'efficacia e sul processo del trattamento. J Consult Clin Psychol. 2008; 76: 397-407. [PubMed]
19. Gardner-Nix J, Backman S, Barbati J, Grummitt J. Valutazione dell'educazione a distanza di un programma di meditazione basato sulla consapevolezza per la gestione del dolore cronico. J Telemed Telecare. 2008; 14: 88-92. doi: 10.1258 / jtt.2007.070811. [PubMed] [Cross Ref]
20. Moher D, Liberati A, Teztlaff J, Altman G. PRISMA Group. Elementi di segnalazione preferiti per revisioni sistematiche e meta-analisi: la dichiarazione PRISMA. Ann Int Med. 2009; 51: 1-7. [PubMed]
21. Higgins JPT, Green S. Cochrane Handbook per revisioni sistematiche dell'intervento. [http://www.cochrane-handbook.org/] Versione 5.1.0.
22. Dworkin RH, Turk DC, Wyrwich KW, Beaton D, Cleeland CS, Farrar JT, Haythornthwaite JA, Jensen MP, Kerns RD, Ader DN, Brandenburg N, Burke LB, Cella D, Chandler J, Cowan P, Dimitrova R, Dionne R , Hertz S, Jadad AR, Katz NP, Kehlet H, Kramer LD, Manning DC, McCormick C, McDermott MP, McQuay HJ, Patel S, Porter L, Quessy S, Rappaport BA, Rauschkolb C, Revicki DA, Rothman M, Schmader KE, Stacey BR, Stauffer JW, von Stein T, White RE, Witter J, Zavisic S. Interpretazione dell'importanza clinica dei risultati del trattamento negli studi clinici sul dolore cronico: raccomandazioni IMMPACT. J Pain. 2008; 9: 105-121. doi: 10.1016 / j.jpain.2007.09.005. [PubMed] [Cross Ref]
23. van Tulder M, Furlan A, Bombardier C, Bouter L. Editorial Board del Cochrane Collaboration Back Review Group. Linee guida del metodo aggiornate per revisioni sistematiche nel gruppo di revisione retrospettiva della collaborazione Cochrane. Colonna vertebrale. 2003; 28: 1290-1299. [PubMed]
24. Esmer G, Blum J, Rulf J, Pier J. Riduzione dello stress basata sulla consapevolezza per la sindrome da chirurgia dorsale fallita: uno studio controllato randomizzato. J Am Osteopath Assoc. 2010; 110: 646-652. [PubMed]
25. Morone NE, Greco CM, Weiner DK. Meditazione consapevole per il trattamento della lombalgia cronica negli adulti più anziani: uno studio pilota controllato randomizzato. Dolore. 2008; 134: 310-319. doi: 10.1016 / j.pain.2007.04.038. [Articolo gratuito PMC] [PubMed] [Cross Ref]
26. Morone NE, Rollman BL, Moore CG, Li Q, Weiner DK. Un programma mente-corpo per gli anziani con lombalgia cronica: risultati di uno studio pilota. Dolore Med 2009; 10: 1395-1407. doi: 10.1111 / j.1526-4637.2009.00746.x. [Articolo gratuito PMC] [PubMed] [Cross Ref]
27. von Trott P, Wiedemann AM, Lüdtke R, Reishauer A, Willich SN, Witt CM. Qigong e terapia fisica per pazienti anziani con dolore cronico al collo (QIBANE): uno studio controllato randomizzato. J Pain. 2009; 10: 501-508. [PubMed]
28. Stolee P, Hillier LM, Esbaugh J, Bol N, McKellar L, Gauthier N, Gibson MC. Valutazione del dolore in un programma di psichiatria geriatrica. Pain Res Manag. 2007; 12: 273-280. [Articolo gratuito di PMC] [PubMed]
29. Posadzki P, Ernst E. Yoga per la lombalgia: una revisione sistematica di studi clinici randomizzati. Clin Rheumatol. 2011; 30: 1257-1262. doi: 10.1007 / s10067-011-1764-8. [PubMed] [Cross Ref]
30. Cramer H, Lauche R, Haller H, Dobos G. Una revisione sistematica e una meta-analisi dello yoga per la lombalgia. Clin J Pain. 2012. in stampa. [PubMed]
31. Turk DC, Dworkin RH, Burke LB, Gershon R, Rothman M, Scott J, Allen RR, Atkinson JH, Chandler J, Cleeland C, Cowan P, Dimitrova R, Dionne R, Farrar JT, Haythornthwaite JA, Hertz S, Jadad AR , Jensen MP, Kellstein D, Kerns RD, Manning DC, Martin S, Max MB, McDermott MP, McGrath P, Moulin DE, Nurmikko T, Quessy S, Raja S, Rappaport BA. et al. Sviluppo di misure di outcome riferite dai pazienti per gli studi clinici sul dolore: raccomandazioni IMMPACT. Dolore. 2006; 125: 208-215. doi: 10.1016 / j.pain.2006.09.028. [PubMed] [Cross Ref]
32. Nilges P, Köster B, Schmidt CO. Accettazione del dolore - concetto e validazione di una versione tedesca del questionario sull'accettazione del dolore cronico. Schmerz. 2007; 21: 57-67. doi: 10.1007 / s00482-006-0508-1. [PubMed] [Cross Ref]
33. McCracken LM. Imparare a convivere con il dolore: l'accettazione del dolore prevede l'aggiustamento nelle persone con dolore cronico. Dolore. 1998; 74: 21-27. doi: 10.1016 / S0304-3959 (97) 00146-2. [PubMed] [Cross Ref]

Argomenti aggiuntivi: Dolore alla schiena

Secondo le statistiche, circa il 80% delle persone avverte i sintomi del mal di schiena almeno una volta nel corso della vita. Il mal di schiena è un disturbo comune che può derivare da una varietà di lesioni e / o condizioni. Spesso, la degenerazione naturale della colonna vertebrale con l'età può causare mal di schiena. Ernia discale si verificano quando il centro morbido, simile ad un gel di un disco intervertebrale, spinge attraverso una lacrima nel suo anello esterno della cartilagine, comprimendo e irritando le radici nervose. Le ernie del disco si verificano più comunemente lungo la parte inferiore della schiena, o colonna vertebrale lombare, ma possono anche verificarsi lungo la colonna cervicale o collo. L'incidenza dei nervi che si trovano nella regione lombare a causa di lesioni e / o di una condizione aggravata può portare a sintomi di sciatica.

ARGOMENTO PIÙ IMPORTANTE: Gestire lo stress sul posto di lavoro!

ARGOMENTI PIÙ IMPORTANTI: EXTRA EXTRA: Scegliere la Chiropratica? | Familia Dominguez | Pazienti | Chiropratico di El Paso, TX

Post Recenti

Goditi gli hobby che ami senza dolore alla schiena e al collo

Abbiamo tutti i nostri hobby che ci appassionano, che amiamo fare e che potremmo vedere ... Leggi di più

October 5, 2020

I supercibi possono aiutare a raggiungere una salute ottimale

I supercibi sono alimenti ricchi di nutrienti che possono essere incorporati nella dieta di un individuo per ottenere un ... Leggi di più

October 2, 2020

Malformazione del tessuto cerebrale di Chiari e canale spinale

La malformazione di Chiari è una condizione che fa sì che il tessuto cerebrale si estenda e si stabilisca in ... Leggi di più

October 1, 2020

Perdita di massa muscolare sarcopenia con mal di schiena cronico

Per sarcopenia si intende la perdita di tessuto / massa muscolare dovuta al naturale processo di invecchiamento. Qualcosa che tutto ... Leggi di più

30 settembre 2020

Assumere un ruolo attivo nella salute della colonna vertebrale personale

Assumere un ruolo attivo nella salute personale della colonna vertebrale potrebbe fare la differenza tra il dover ... Leggi di più

29 settembre 2020

Farmaci per alleviare i sintomi del dolore analgesici

Gli analgesici sono farmaci antidolorifici, noti anche come antidolorifici. Questi possono essere farmaci da banco e da prescrizione. ... Leggi di più

28 settembre 2020
Nuova registrazione paziente
Chiamaci oggi 🔘