Le cellule staminali possono aiutare a riparare i tendini lacerati | El Paso, TX Doctor Of Chiropractic
Il dottor Alex Jimenez, il chiropratico di El Paso
Spero che tu abbia apprezzato i nostri post sui blog su vari argomenti relativi alla salute, al nutrizione e alla lesione. Non esitate a chiamarci oa noi se avete domande quando nasce la necessità di cercare assistenza. Chiamami l'ufficio o me stesso. Office 915-850-0900 - Cella 915-540-8444 Cordiali saluti. Dr. J

Le cellule staminali possono aiutare a ripristinare le tenebre torreggianti

Una combinazione di materiale scaffold avanzato e delle cosiddette cellule staminali adulte migliora la guarigione delle lacrime del tendine del polsino rotatorio solo per la chirurgia, suggerisce uno studio nei ratti.

"Come un chirurgo di spalla e chirurgo ginocchio ortopedico e chimico, penso che la combinazione di materiali avanzati e cellule staminali adulte sia una grande promessa", ha dichiarato il dottor Cato T. Laurencin dell'Università di Connecticut a Farmington a Reuters Health. "Per la spalla, stiamo cercando prossimo a portare questo tipo di tecnologia in uso clinico per il trattamento di spessore parziale e di spessore pieno spessore rotatoria tendine le lacrime", ha detto via e-mail.

Le lacrime del tendine del polsino sono comuni e spesso richiedono riparazioni chirurgiche, ma le lacrime più gravi si ripetono e richiedono un intervento chirurgico supplementare. Poiché i tendini sono fatti principalmente da fibre di collagene, con poche cellule, hanno poco capacità di rigenerazione da soli, il team di Laurencin scrive nel giornale online PLoS ONE.

Per vedere se l'imitazione dell'ambiente in cui i tendini normalmente crescere avrebbe aiutato i tendini riparati a guarire meglio della chirurgia da sola, i ricercatori hanno provato un impalcatura artificiale incorporato con cellule staminali in un ratto con una lacerazione chirurgicamente riparata tendine. Hanno paragonato quanto ben curato per lo stesso tipo di riparazione in ratti che avevano solo l'intervento chirurgico.

Le lacrime riparate con punti da soli continuavano a mostrare tessuti disorganizzati 12 settimane dopo l'intervento chirurgico, mentre i tendini sembravano molto più normali dopo la riparazione utilizzando l'approccio che combina materiale avanzato di scaffold con le cellule per ideare le condizioni ideali per la rigenerazione dei tessuti.

L'aggiunta di cellule staminali nella matrice, o nel ponteggio, ha anche portato ad una maggiore resistenza meccanica e alle caratteristiche più normali del tessuto del tendine sostitutivo, rispetto alla sutura da solo, osservano gli autori dello studio.

Le cellule staminali sono scomparse nel tempo, suggerendo che l'effetto terapeutico sia dovuto al rilascio di fattori di crescita o ad altre molecole di segnalazione, piuttosto che dalle cellule staminali trasformate in tendine.

"Crediamo che possano cambiare l'ambiente locale e renderlo più compatibile per la rigenerazione", ha dichiarato Laurencin. "Le cellule staminali non devono diventare nuovi tessuti; possono lavorare influenzando l'ambiente per migliorare il tessuto rigenerato. L'utilizzo di una matrice basata sulla nanotecnologia è importante nel farlo. È questo che suggerisce questo studio ".

"Stiamo anche sviluppando questo tipo di tecnologia per l'uso nel trattamento dei problemi del ginocchio", ha osservato.

"Crediamo che il futuro della rigenerazione dei tessuti risiede nella combinazione di una serie di settori della scienza e della tecnologia: la scienza dei materiali avanzati, la scienza delle cellule staminali, capire come le forze fisiche lavorano nella rigenerazione, nella biologia dello sviluppo e nella traduzione clinica", ha dichiarato Laurencin.

"Il lavoro presentato qui combina molti elementi di ingegneria rigenerativa. I veri successi vedranno non solo utilizzare le cellule staminali, ma la convergenza di diverse tecnologie. Questa nuova direzione nel pensiero darà nuove possibilità emozionanti ai pazienti negli anni a venire ", ha detto.