Categorie: Benessere

Allergie primaverili: come diagnosticare, trattare e prevenirle

Share

Hai i raffreddori? I tuoi occhi sono annaffiati? Se è così, potresti essere vittima dell'abbondanza di polline della primavera che sta facendo scoppiare il naso che cola e gli occhi acquosi. Un caldo febbraio ha causato la fioritura precoce di alberi e piante, con molti mesi di fioritura in anticipo sul programma, consentendo una stagione pollinica più lunga. Di conseguenza, gli esperti dicono che ci aspetta un mostro di una stagione allergica.

Prima di incolpare la tua miseria di polline, però, assicurati di non avere un raffreddore. I sintomi di entrambe le allergie e raffreddori includono naso chiuso, gocciolamento post-nasale e mal di testa, ma se hai la febbre, dolori muscolari e una forte tosse violenta, probabilmente hai un raffreddore. Inoltre, se hai sofferto per più di due settimane, puoi dare la colpa alle allergie stagionali, che in genere durano due o più mesi.

Anche se non puoi sfuggire al polline, puoi utilizzare questi suggerimenti 10 per ridurre al minimo la tua esposizione:

• Rimanere in casa durante i periodi di picco dei pollini, di solito tra le 10:4 e le XNUMX:XNUMX, secondo l'American Academy of Allergy, Asthma & Immunology. 

• Tieni il polline lontano da casa tua tenendo chiuse porte e finestre e non utilizzare ventole che porteranno aria polline.

• Eseguire sistemi di aria condizionata o di pulizia dell'aria per rimuovere gli allergeni dall'aria interna. Usa i filtri ad alta efficienza (HEPA) per i migliori risultati, ma sostituiscili regolarmente o diventano un terreno fertile per i batteri.

• Quando fai il giardinaggio, indossa una maschera per ridurre la respirazione nei pollini e nelle muffe e lava il viso e le mani quando entri.

• Fai la doccia e lavati i capelli di notte anziché al mattino per rimuovere il polline che il tuo corpo ha raccolto durante il giorno.

• Tenere i finestrini dell'auto chiusi.

• Monitorare gli animali domestici. Se i tuoi animali domestici al chiuso vanno fuori, toglili dai mobili e lavali spesso per ridurre il polline che portano dentro.

• Indossare occhiali da sole per proteggere gli occhi dal polline.

• Guarda la tua dieta. Alcuni cibi possono peggiorare le tue allergie stagionali. Quelli allergici all'ambrosia potrebbero avere problemi con banane, meloni, zucchine, cetrioli e camomilla.

• Utilizzare lampade saline. Le lampade saline sono costituite da un pezzo di sale che è stato scavato per lasciare spazio a una piccola lampadina o candela. Il riscaldamento del sale produce ioni negativi che aiutano a purificare l'aria di pollini, polvere e altri inquinanti.

Puoi anche usare questi cinque rimedi naturali per combattere i sintomi delle allergie:

• Probiotici. Un'analisi degli studi randomizzati 23 presso il Vanderbilt University Medical Center ha rilevato che i probiotici, i "buoni" batteri presenti nello yogurt, hanno migliorato i sintomi delle persone con allergie stagionali, come starnuti e naso chiuso, in 17 degli studi. I ricercatori teorizzano che i probiotici modificano la composizione dei batteri nell'intestino in modi che modulano la risposta immunitaria del corpo e impediscono di reagire ai pollini e ad altri allergeni.

• Butterbur. Uno studio svizzero pubblicato nel British Medical Journal ha trovato che una compressa quattro volte al giorno (32 mg totale) di questa erba europea ha alleviato i sintomi della febbre da fieno così efficacemente come la cetirizina, il componente attivo di Zyrtec, senza alcuna sonnolenza. Un altro studio ha confrontato Butterbur con Allegra con risultati simili. (Attenzione: non combinare un farmaco per il rilievo di allergia con farfaraccio - si può sovradosare).

• quercetina. Un antiossidante che si trova in molti frutti e verdure, tra cui mele e cipolle, la quercetina agisce come un antinfiammatorio che aiuta ad alleviare i sintomi allergici. Uno studio giapponese in doppio cieco, controllato con placebo ha rilevato che l'assunzione giornaliera di quercetina per otto settimane ha ridotto significativamente il prurito e l'irritazione degli occhi nelle persone con allergia ai pollini. Altre ricerche hanno scoperto che la quercetina riduce la quantità di istamina prodotta e rilasciata dalle cellule.

• Ortica. In un processo in doppio cieco pubblicato in Planta Medica, 57 per cento dei pazienti ha riscontrato che l'erba era più efficace nel ridurre gli starnuti e le irritazioni allergiche rispetto a un placebo. I ricercatori ritengono che l'erba riduca la quantità di istamina prodotta dall'organismo in risposta a un allergene, come il polline.

• Agopuntura. Uno studio pubblicato nel American Journal of Chinese Medicine ha scoperto che l'agopuntura riduce i sintomi del raffreddore da fieno di tutti i partecipanti allo studio. Un altro studio ha rilevato che l'agopuntura ha eliminato i sintomi allergici in più della metà dei partecipanti dopo solo due trattamenti.

Certo, puoi sempre prendere antistaminici non sedativi da banco, come Allegra, Claritin o Zyrtec. Prendili 30 minuti prima di uscire.

Se la tua sofferenza non si allevia o se i tuoi sintomi peggiorano, consultare il medico. I medici possono prescrivere spray nasali cortisone e l'immunoterapia sotto forma di colpi o gocce sotto la lingua può essere prescritta per quelli con i sintomi più gravi.

Post Recenti

Colpo di frusta, ernia del collo, radicolopatia e sollievo chiropratico

Il colpo di frusta è una delle lesioni spinali cervicali / cervicali più devastanti. Una rapida accelerazione e decelerazione può ... Leggi di più

22 Gennaio 2021

Composti bioattivi di tarassaco per la disintossicazione

I disturbi metabolici e cronici hanno creato un enorme fardello economico nei paesi sviluppati e in via di sviluppo ... Leggi di più

22 Gennaio 2021

Fatica e terapia chiropratica della fibromialgia

La fibromialgia è una condizione muscolo-scheletrica che consiste in sintomi di dolore e affaticamento che possono rendere ... Leggi di più

21 Gennaio 2021

Fibra alimentare e disintossicazione del fegato

La salute e la funzione del fegato sono legate a una rete intricata che comprende il microbioma intestinale, ... Leggi di più

21 Gennaio 2021

Ripristino chiropratico dell'ernia del disco spinale

L'ernia del disco spinale e il rigonfiamento del disco hanno sintomi quasi identici e possono presentarsi quasi in ... Leggi di più

20 Gennaio 2021

Battiti cardiaci irregolari Nutrizione e chiropratica

Un battito cardiaco irregolare può essere un segno di qualcosa di molto serio. Dovresti sempre contattare ... Leggi di più

20 Gennaio 2021

Specialista in lesioni, traumi e riabilitazione spinale

Cronologia e registrazione in linea 🔘
Chiamaci oggi 🔘