Il defunto rumeno contro Standard Deadlift: Guida completa

Share

By Kyran Doyle In Formazione

I deadlifts sono uno dei migliori esercizi di forza e massa che si possono eseguire.

Quando si esegue il deadlift si lavora più muscoli di qualsiasi altro esercizio, incluso lo squat.

I deadlifts hanno molte varianti e forme diverse. In questo articolo ci mettiamo a concentrarci sulla differenza tra il Deadlift rumeno e i deadlifts standard.

Ci sono molti argomenti validi su quale esercizio è migliore in un Deadlift rumeno contro la battaglia normale del deadlift.

Continua a leggere per imparare le differenze.

Il defunto rumeno contro Standard Deadlift

Lo stacco rumeno è una delle più usate tra le varie tecniche di stacco.

Infatti molte persone che pensano di eseguire un deadlift, a volte fanno effettivamente un Deadlift rumeno.

Sia i cavalieri convenzionali che rumeni sono grandi forze e esercizi di costruzione muscolare.

Anche se sono entrambe varianti di stacchi, la configurazione, l'esecuzione e i muscoli attivati ​​sono diversi.

Ecco un video veloce che mette in evidenza le differenze di forma e configurazione tra i due.

Regular Deadlift

Come suggerisce il nome, lo stacco è un esercizio di allenamento della forza che comporta il sollevamento di pesi morti.

Il sollevatore regolare è uno dei migliori esercizi totali del corpo che puoi fare in quanto funziona quasi ogni fibra del tuo corpo.

Lo stacco richiede di sollevare un peso da terra e di abbassarlo di nuovo. Anche se può sembrare semplice, c'è molto da fare nel movimento e una forma errata può causare lesioni.

Una delle cause più comuni per le lesioni mentre il defoglio sta arrotondando la schiena. La schiena inferiore deve rimanere neutrale durante tutto il movimento. Arrotondando la parte bassa della schiena durante i sollecitazioni pesanti, la pressione della vostra spina è irregolare. Solleva sempre con una schiena bassa neutra, permettendo la naturale curva interna della tua colonna inferiore.

Immagine originale da Stack.com

Non provare a correre per sollevare pesi più pesanti. il modo più rapido per migliorare il tuo stacco è tramite una forma corretta. Tirando in modo più efficiente è possibile utilizzare più muscoli e più sollecitazioni più pesanti. Quindi, iniziare a praticare la forma corretta e costruire la tua strada verso l'alto.

Il modo migliore per affrontare l'esercizio è pensare come se fossi una gamba che preme sul pavimento invece di usare la parte superiore del corpo per sollevare qualcosa. Questo ti aiuterà a concentrarti mentalmente sull'uso delle gambe piuttosto che della schiena (che può causare arrotondamenti) per l'esercizio.

Il "morto" nello stacco sta per peso morto, quindi ogni ripetizione deve iniziare sul pavimento, da un punto morto. Gli stacchi sono diversi dagli altri esercizi come la panca o lo squat, dove il peso inizia dall'alto. Il movimento di stacco inizia dal basso e si solleva il peso per poi rimetterlo a terra per una ripetizione.

qui ci sono Stronglifts I passi di 5 per formare il deadlift appropriato:

  1. Passeggiata al bar. Stai in piedi con il mesopiede sotto la sbarra. I tuoi stinchi non dovrebbero ancora toccarlo. Metti i talloni alla larghezza dei fianchi, più stretti rispetto agli squat. Punta le dita dei piedi verso l'esterno di 15 °.
  2. Prendi la barra. Si curva senza piegare le gambe. Afferrare la barra stretta, circa la larghezza della spalla, come sul presso sovraccarico. Le braccia devono essere verticali quando guardano dalla parte anteriore.
  3. Piegate le ginocchia. Mettiti in posizione piegando le ginocchia fino a quando gli stinchi toccano la barra. NON lasciare che la barra si allontani dal tuo mesopiede. Se si muove, inizia da zero con il primo passaggio.
  4. Sollevate il petto. Correggi la schiena alzando il torace. Non cambiare la tua posizione: tenere la barra sopra la tua metà piede, i tuoi piedini contro il bar e i fianchi dove sono.
  5. Tirare. Fai un bel respiro, trattienilo e alzati con il peso. Mantieni la barra a contatto con le gambe mentre tiri. Non alzare le spalle e non appoggiarti all'indietro in alto.

Abbassare la barra spostando i fianchi, mantenendo le gambe quasi diritte. Una volta che il bar è passato le ginocchia, piegare le gambe più. Il bar sbarzerà sopra il tuo mezzo piede, pronto per il tuo prossimo rappresentante.

Riposati un secondo tra le ripetizioni rimanendo nella posizione di setup. Fai un respiro profondo, stringiti e tira di nuovo. Ogni ripetizione deve iniziare da un punto morto sul pavimento. Non far rimbalzare il peso sul pavimento o potresti finire per sollevare forma difettosa.

Post Recenti

Iperostosi scheletrica idiopatica diffusa

L'iperostosi scheletrica idiopatica diffusa, nota anche come DISH, è una fonte fraintesa e spesso mal diagnosticata ... Leggi

30 Marzo 2021

Cause di incidenti motociclistici, lesioni e trattamento chiropratico

Gli incidenti in moto sono molto diversi dagli incidenti automobilistici. Nello specifico è quanto i ciclisti ... Leggi

29 Marzo 2021

Marcatori ad angolo di fase e infiammatori

Valutazione antropometrica La misurazione antropometrica gioca un ruolo fondamentale nella valutazione dello stato di salute del paziente. Misure antropometriche ... Leggi

29 Marzo 2021

Perché la tendinite non dovrebbe essere lasciata non trattata Una prospettiva chiropratica

La tendinite può verificarsi in qualsiasi area del corpo in cui un tendine viene utilizzato in modo eccessivo. ... Leggi

26 Marzo 2021

Massaggio sportivo chiropratico per lesioni, distorsioni e stiramenti

Un massaggio sportivo chiropratico ridurrà il rischio di lesioni, migliorerà la flessibilità e la circolazione ... Leggi

25 Marzo 2021

L'importanza di BIA e TMAO

Il mondo della medicina sta avanzando e crescendo continuamente. La ricerca viene pubblicata ogni giorno ... Leggi

25 Marzo 2021

Specialista in lesioni, traumi e riabilitazione spinale

Cronologia e registrazione in linea 🔘
Chiamaci oggi 🔘