Condividi

Il dottor Scott Griffith, MD e il consulente per la gestione del dolore dell'esercito, citato in una recente intervista, "Il dolore cronico può essere molto impegnativo e ci concentriamo molto sulla loro funzionalità, in grado di ripristinare la loro funzione e portare il loro dolore nella misura in cui possiamo. Anche per le persone che non possono avere il loro dolore eliminato, molti di loro possono avere un miglioramento nella qualità della loro vita ".

Per i fornitori di assistenza sanitaria militare, la gestione del dolore acuto e cronico è diventato un problema enorme che mai. In un rapporto 2014 di giugno in JAMA Internal Medicine, 2,597 ha valutato gli individui, i ricercatori hanno scoperto che il 44 per cento delle truppe ha subito sintomi cronici di dolore dopo essere stati dispiegati per combattere mentre 15.1% di tali individui riferito regolarmente utilizzando oppiacei. Inoltre, gli amministratori degli Affari dei Veterani hanno dato una testimonianza prima di un congresso che ha sentito che il dolore cronico era tra la più comune complicazione medica nei veterani che tornano dall'ultimo decennio del conflitto. La frequente causa di dolore cronico è causata da lesioni muscolo-scheletriche, che di solito non è correlata alle ferite da battaglia. Le cause per lesioni muscolo-scheletriche includono la formazione e le prestazioni del lavoro con l'uso di apparecchiature di protezione sempre più pesanti, nonché lo sport e la ricreazione.

La sfida per i fornitori di medicina federale continua ad alleviare i sintomi di dolore cronico tra i membri militari attivi e veterani, mentre diminuisce anche la possibilità di dipendenza da oppiacei e di abusi tra gli individui. In 2003 è stato istituito il Centro per la difesa e veterani per la gestione integrativa del dolore (DVCIPM) per supportare e regolare la ricerca e l'istruzione del dolore, nonché migliorare i metodi di gestione del dolore. Sei anni dopo, il generale chirurgo dell'esercito ha organizzato un'appartenenza a task force di dolore che includeva rappresentanti dei servizi militari, TRICARE e VHA, per dare indicazioni e approvazioni per una strategia globale di gestione del dolore. Questa stessa task force ha distribuito una relazione nel maggio 2010 che consiglia ai militari di utilizzare un approccio olistico, multimodale e multidisciplinare alla gestione del dolore, compresa la medicina complementare e alternativa.

Josephine P. Briggs, MD, direttore della NCCAM, ha dichiarato in una dichiarazione scritta: "La necessità di opzioni di trattamento non farmacologico è un imperativo importante e urgente per la salute pubblica. Riteniamo che questa ricerca fornisca informazioni molto necessarie che aiuteranno i nostri militari ei loro familiari, e in ultima analisi chiunque soffre di dolori cronici e condizioni correlate ".

Attraverso il progetto, il VA analizzerà l'estensione e il rapporto costo-efficacia dell'uso di medicine complementari e alternative tra i veterani che vengono trattati presso le cliniche veterinarie per il dolore relativo al disordine muscolo-scheletrico e altre condizioni correlate. Su uno spettro più ampio, i cambiamenti nello sviluppo dei farmaci stanno dando ai medici altri mezzi per aiutare i membri del servizio attivo e veterani, nonché altri a evitare la dipendenza da oppioidi. La Food and Drug Administration (FDA) ha annunciato di aver approvato una nuova etichettatura per il terzo analgesico oppiaceo a rilascio prolungato da approvare con proprietà di abuso di deterrenza, rendendole più difficili da abusare per via orale, che è la forma più comune di abuso di oppioidi.

Sourced tramite Scoop.it da: www.elpasochiropractorblog.com

Sia il dolore acuto che quello cronico relativo al trauma da un infortunio, sono stati costantemente una complicazione comune tra le truppe. Fortunatamente, negli ultimi anni, gli sforzi dei Dipartimenti degli Stati Uniti Dipartimento della Difesa e degli Affari dei Veterani per risolvere la questione di dolore tra i membri del servizio di servizio attivo e veterani hanno iniziato ad offrire una più ampia varietà di metodi alternativi non. Per ulteriori informazioni, non esitate a rivolgervi al dottor Jimenez oa contattarci al (915) 850-0900.

Dott. Alex Jimenez

Contattaci

Fonte: Chiropratica: una strategia più sicura di Opioidi

Fonte: sito di Circle of Docs

Per ulteriori informazioni:

El Paso VA Sistema Sanitario

TriWest Healthcare Alliance

TriWest Veteran Services

TriWest Provider Forms

Sito del Dipartimento degli Affari Esteri degli Stati Uniti

Post Recenti

Goditi gli hobby che ami senza dolore alla schiena e al collo

Abbiamo tutti i nostri hobby che ci appassionano, che amiamo fare e che potremmo vedere ... Leggi di più

October 5, 2020

I supercibi possono aiutare a raggiungere una salute ottimale

I supercibi sono alimenti ricchi di nutrienti che possono essere incorporati nella dieta di un individuo per ottenere un ... Leggi di più

October 2, 2020

Malformazione del tessuto cerebrale di Chiari e canale spinale

La malformazione di Chiari è una condizione che fa sì che il tessuto cerebrale si estenda e si stabilisca in ... Leggi di più

October 1, 2020

Perdita di massa muscolare sarcopenia con mal di schiena cronico

Per sarcopenia si intende la perdita di tessuto / massa muscolare dovuta al naturale processo di invecchiamento. Qualcosa che tutto ... Leggi di più

30 settembre 2020

Assumere un ruolo attivo nella salute della colonna vertebrale personale

Assumere un ruolo attivo nella salute personale della colonna vertebrale potrebbe fare la differenza tra il dover ... Leggi di più

29 settembre 2020

Farmaci per alleviare i sintomi del dolore analgesici

Gli analgesici sono farmaci antidolorifici, noti anche come antidolorifici. Questi possono essere farmaci da banco e da prescrizione. ... Leggi di più

28 settembre 2020
Nuova registrazione paziente
Chiamaci oggi 🔘