Chiropratica

Come rilevare l'Alzheimer nel cervello | Parte 1

Facebook

Introduzione

La funzione principale del cervello nel del sistema nervoso centrale è assicurarsi che i segnali neuronali prodotti dal cervello si trasferiscano in tutto il corpo. Questi segnali neuronali hanno anche una funzione in quanto aiutano il corpo sente dolore, senso stati d'animo, aiutano nella funzione degli organi e hanno una connessione bidirezionale con il cervello mentre il corpo invia i segnali avanti e indietro. Quando ci sono agenti patogeni indesiderati che iniziano a interrompere i segnali neuronali e iniziano a colpire il cervello, possono portare a disturbi neurodegenerativi causando disfunzioni dell'intero corpo. In questa serie in 2 parti, daremo un'occhiata a cos'è l'Alzheimer e in che modo influisce sul cervello. Nel Parte 2, daremo un'occhiata a cos'è SHIELD e come può aiutare a prevenire l'ulteriore progressione del morbo di Alzheimer nel cervello. Inviando i pazienti a fornitori qualificati e qualificati specializzati in servizi neurologici. A tal fine, e quando appropriato, consigliamo ai nostri pazienti di rivolgersi ai nostri fornitori di servizi medici associati in base al loro esame. Riteniamo che l'istruzione sia la chiave per porre domande preziose ai nostri fornitori. Il Dr. Alex Jimenez DC fornisce queste informazioni solo come servizio educativo. Disclaimer

 

La mia assicurazione può coprirlo? sì, in caso di dubbi ecco il link a tutte le compagnie assicurative che copriamo. In caso di domande, chiamare il Dr. Jimenez al 915-850-0900.

Che cos'è il morbo di Alzheimer?

 

Quindi il morbo di Alzheimer è la forma più comune di demenza negli anziani che va dai 65 anni in su. Circa 5.5 milioni di pazienti negli Stati Uniti spenderebbero circa 300 miliardi di dollari all'anno in spese mediche mentre venivano curati per l'Alzheimer. La ricerca mostra che poiché il morbo di Alzheimer è un disturbo neurologico progressivo, causerà un restringimento del cervello e causerà la morte delle cellule cerebrali nel tempo. Alcuni dei principali fattori di rischio che possono causare La malattia di Alzheimer progredire in un individuo sono la storia familiare, l'età, lesioni alla testa, ictus, alta pressione sanguignae sesso. Si scopre che le femmine in realtà costituiscono circa i 2/3 dello sviluppo del morbo di Alzheimer. Altro studi di ricerca hanno dimostrato che la malattia di Alzheimer è classificata come preclinica o presintomatica a seconda della gravità del deterioramento cognitivo in una persona. Poiché circa il 30-40% di età superiore agli 85 anni ha il morbo di Alzheimer, l'attuale durata della vita è di circa 80 anni.

 

I sintomi

Poiché l'età gioca un ruolo enorme come fattore di rischio per aiutare la progressione della malattia di Alzheimer, i sintomi possono effettivamente variare da lievi a gravi come ricerca trovata che quando c'è un danno al cervello, il morbo di Alzheimer può iniziare in un decennio o più prima che la perdita di memoria e altri problemi cognitivi inizino a manifestarsi man mano che progredisce. Anche se l'Alzheimer sta iniziando nella fase preclinica, una persona può sembrare priva di sintomi, tuttavia, i cambiamenti si verificano nel cervello e causano disturbi cognitivi. Alcuni dei sintomi della malattia di Alzheimer dipendono in realtà dalla gravità della progressione e includono:

  • Domande ripetute
  • Perdita di memoria
  • Intervallo di attenzione ridotto
  • Problemi nel riconoscere la famiglia e gli amici
  • Incapacità di comunicare
  • Sequestri

Terapia HCTP

Cellule staminali* o HCTP (prodotti di tessuto cellulare umano) sono stati utilizzati in cliniche e organizzazioni di distribuzione sia internazionali che affiliate a livello nazionale per aiutare a rafforzare il processo di guarigione naturale del corpo. Come forma di trattamento cellulare rigenerativo, HCTP può aiutare a riparare e rigenerare cellule, tessuti e organi danneggiati riportandoli al loro stato originale e funzionare correttamente nel corpo. Come più e prossima ricerca trova maggiori informazioni sul proprietà benefiche dell'HCTP e i suoi usi, le persone con dolore cronico possono iniziare il loro percorso di benessere senza dolore.


In che modo il morbo di Alzheimer colpisce il cervello?

In un normale cervello sano, il cervello si restringe naturalmente pur mantenendo le normali funzioni cognitive, come le capacità di memoria e le capacità motorie. Nel cervello di un Alzheimer, il cervello è rimpicciolito ma le funzioni cognitive sono interrotte causando disturbi neurodegenerativi. La ricerca mostra che il morbo di Alzheimer provoca danni diffusi al cervello causando l'interruzione del funzionamento di molti neuroni nel cervello, la perdita di connessione e infine la morte. Non solo, ma nel cervello di un Alzheimer, formerà moduli di placca noti come placca amiloide e grovigli neurofibrillari nel cervello.

 

Placche amiloidi e grovigli neurofibrillari

 

Gli studi hanno trovato che la correlazione dei sintomi comportamentali della malattia di Alzheimer è dovuta all'accumulo di placche amiloidi e grovigli neurofibrillari nel cervello che causano danni e distruzione alla memoria e alla funzione cognitiva. Sorprendentemente, ci sono in realtà tre tauopatie che possono causare neuroinflammation al cervello e causare l'inizio del declino cognitivo. Tutte e tre queste tauopatie indotte richiedono decenni di grovigli e neuroinfiammazione che si diffondono attraverso il cervello portando infine a demenza, che probabilmente inizia presto nella vita, ad esempio CTE e giocare a calcio da giovane adulto. Queste tre tauopatie sono:

  • Il morbo di Alzheimer, che è una tauopatia indotta da amiloide
  • Demenza del lobo frontotemporale (FTLD), che è una tauopatia diretta (spesso indotta da fattori genetici).
  • Encefalopatia traumatica cronica, che è una tauopatia indotta da trauma cranico

 

Altri studi hanno trovato che le alternanze neuropatologiche nel cervello di un Alzheimer possono causare lesioni al cervello pur avendo un'abbondanza di placche amiloidi e grovigli neurofibrillari che infestano il cervello. Ciò causerà disfunzioni neuronali e degenerazione del cervello causando un ulteriore progresso dei disturbi cognitivi e causando all'individuo problemi neurologici come la ricerca mostra.

 

Conclusione

Nel complesso, la funzione principale del cervello nel sistema nervoso centrale è di trasportare i segnali dei neuroni in tutto il corpo in una connessione bidirezionale poiché i segnali dei neuroni aiutano a mantenere il corpo funzionale e funzionante. Quando i disturbi neurodegenerativi come il morbo di Alzheimer iniziano a colpire il cervello, possono causare placche amiloidi e grovigli neurofibrillari per infestare il cervello e interrompere i segnali neuronali nel cervello. Trattando il morbo di Alzheimer dal progredire ulteriormente nel cervello con cibo intero e nutriente e l'esercizio fisico regolare (sia mentalmente che fisicamente) può aiutare a migliorare la funzione cerebrale e migliorare la funzione della memoria negli anziani.

 

Referenze

Bloom, George S. "Amiloide-β e Tau: il trigger e il proiettile nella patogenesi della malattia di Alzheimer". JAMA Neurologia, Biblioteca nazionale di medicina degli Stati Uniti, aprile 2014, pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/24493463/.

Kumar, Anil, et al. "Malattia di Alzheimer". StatPearls [Internet]., Biblioteca nazionale di medicina degli Stati Uniti, 11 agosto 2021, www.ncbi.nlm.nih.gov/books/NBK499922/.

Professionisti medici, NIA. "Quali sono i segni del morbo di Alzheimer?" National Institute on Aging, Dipartimento della salute e dei servizi umani degli Stati Uniti, 16 maggio 2017, www.nia.nih.gov/health/what-are-signs-alzheimers-disease.

Professionisti medici, NIA. "Cosa succede al cervello nella malattia di Alzheimer?" National Institute on Aging, Dipartimento della salute e dei servizi umani degli Stati Uniti, 16 maggio 2017, www.nia.nih.gov/health/what-happens-brain-alzheimers-disease.

Paulson, Jennifer B, et al. "Placca amiloide e patologia del groviglio neurofibrillare in un modello murino regolabile del morbo di Alzheimer". L'American Journal of Pathology, Società americana per la patologia investigativa, settembre 2008, www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC2527075/.

Serrano-Pozo, Alberto, et al. "Alterazioni neuropatologiche nella malattia di Alzheimer". Cold Spring Harbor Perspectives in Medicine, Cold Spring Harbor Laboratory Press, settembre 2011, www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC3234452/.

Personale, Mayo Clinic. "Il morbo di Alzheimer." Mayo Clinic, Mayo Foundation for Medical Education and Research, 19 febbraio 2022, www.mayoclinic.org/diseases-conditions/alzheimers-disease/symptoms-causes/syc-20350447.

Disclaimer

Disclaimer post

Ambito professionale *

Le informazioni qui riportate su "Come rilevare l'Alzheimer nel cervello | Parte 1" non intende sostituire un rapporto individuale con un operatore sanitario qualificato o un medico autorizzato e non è un consiglio medico. Ti incoraggiamo a prendere le tue decisioni sanitarie sulla base della tua ricerca e della collaborazione con un operatore sanitario qualificato .

Informazioni sul blog e discussioni sull'ambito

Il nostro ambito informativo è limitato a chiropratica, muscolo-scheletrico, medicine fisiche, benessere, contributo eziologico disturbi viscerosomatici all'interno di presentazioni cliniche, dinamiche cliniche associate ai riflessi somatoviscerali, complessi di sublussazione, problemi di salute sensibili e/o articoli, argomenti e discussioni di medicina funzionale.

Forniamo e presentiamo collaborazione clinica con specialisti di una vasta gamma di discipline. Ogni specialista è regolato dal proprio ambito professionale di pratica e dalla propria giurisdizione di licenza. Utilizziamo protocolli funzionali di salute e benessere per trattare e supportare la cura delle lesioni o dei disturbi del sistema muscolo-scheletrico.

I nostri video, post, argomenti, argomenti e approfondimenti coprono questioni cliniche, problemi e argomenti che riguardano e supportano, direttamente o indirettamente, il nostro ambito clinico di pratica.*

Il nostro ufficio ha fatto un ragionevole tentativo di fornire citazioni di supporto e ha identificato lo studio o gli studi di ricerca pertinenti a sostegno dei nostri incarichi. Forniamo copie degli studi di ricerca di supporto a disposizione degli organi di regolamentazione e del pubblico su richiesta.

Comprendiamo che copriamo questioni che richiedono una spiegazione aggiuntiva su come può essere d'aiuto in un particolare piano di assistenza o protocollo di trattamento; pertanto, per discutere ulteriormente l'argomento di cui sopra, non esitate a chiedere Dr. Alex Jimenez DC o contattaci al 915-850-0900.

Siamo qui per aiutare te e la tua famiglia.

Blessings

Il dottor Alex Jimenez DC MSACP, CCST, IFMCP*, CIFM*, ATN*

e-mail: coach@elpasofunctionalmedicine.com

Licenza in: Texas & Nuovo Messico*

Dr. Alex Jimenez DC, MSACP, CIFM*, IFMCP*, ATN*, CCST
Il mio biglietto da visita digitale

Post Recenti

Scarsa qualità della respirazione e miglioramento della chiropratica

Il corpo è un insieme di sistemi complessi, tra cui ossa, organi, nervi, muscoli e tessuti... Continua a leggere...

Giugno 24, 2022

Problemi che causano l'asma nel sistema cardiovascolare

Introduzione Il corpo richiede al cuore del sistema cardiovascolare di pompare sangue ricco di ossigeno a tutti i... Continua a leggere...

Giugno 24, 2022

Atleti di lesioni addominali interne

Bambini, ragazzi e adulti partecipano ad attività sportive organizzate e ricreative per divertimento, esercizio e... Continua a leggere...

Giugno 23, 2022

Mal di testa come problema somatoviscerale

Introduzione Tutti hanno mal di testa a un certo punto della loro vita, che possono essere atroci, a seconda del... Continua a leggere...

Giugno 23, 2022

La connessione tra disfunzione pelvica e addominali inferiori

Introduzione La metà inferiore aiuta a stabilizzare il corpo e fornisce movimento dalle gambe e rotazione in... Continua a leggere...

Giugno 23, 2022

Trattamento atletico del dolore riferito

Il dolore riferito è l'interpretazione di provare dolore in una posizione diversa da quella reale... Continua a leggere...

Giugno 22, 2022