Recupero per l'atleta con il ginocchio del ponticello

Condividi

Durante lo salto di sport dove le grandi quantità di stress sono improvvisamente poste sulle estremità inferiori del corpo, la tendinopatia patellare, meglio conosciuta come ginocchio del ponticello, può essere un tipo di infortunio spesso riportato. La tendinopatia patellare, o PT, in ultima analisi altera la performance complessiva di un atleta, che influenza la loro capacità di saltare, sbarcare, correre e cambiare direzione. Mentre il loro declino nelle prestazioni può portare a una diminuzione della tolleranza dell'addestramento, i sintomi associati alla condizione spesso provocano anche giorni di formazione mancati e la concorrenza per la maggior parte degli atleti.

Condividi Ebook gratuito

Per gli individui diagnosticati con PT, la gestione della condizione può essere molto impegnativa, soprattutto per gli atleti durante la fase di concorrenza di una stagione. Poiché aumentate quantità di forza vengono costantemente messe contro il tendine, la tendinopatia patellare può richiedere comunemente molte sessioni di trattamento prima che possa veramente cominciare a guarire. È essenziale essere pazienti durante il processo di riabilitazione per ottenere un completo ripristino.

Tenendo conto di questo, possono essere seguite diverse linee guida per formulare correttamente un programma di riabilitazione per ripristinare lo stato originale del tendine del patella individuale e aiutare gli atleti a ritornare al più presto possibile alle loro regolare routine di allenamento.

Quando un individuo sta sperimentando sintomi che suggeriscono la presenza di tendinopatie patellari, deve essere presa una storia soggettiva approfondita prima di effettuare un esame clinico per aiutare a dare una diagnosi più accurata, nonché a comprendere le cause potenziali e la gravità della tendinopatia patellare . L'atleta ferito dovrebbe essere valutato per la storia passata, in quanto ciò può aiutare a concludere lo stato in cui la patologia del tendine è dentro. Se detto individuo presenta una lunga storia di dolore al tendine, la patologia del tendine può essere peggiorata nel tempo. Questo è meglio definito come un tendine degenerativo. Il trattamento della condizione può essere diverso in base alle varie fasi della tendinopatia. È anche importante identificare altre possibili lesioni muscolo-scheletriche che potrebbero aver contribuito all'indebolimento del tendine. Ad esempio, una lesione passata al ginocchio potrebbe aver alterato la struttura del piede dell'individuo, indebolendo i muscoli di sostegno. Se la capacità del tendine dell'atleta è stata precedentemente colpita, potrebbe essere a rischio di ulteriori complicazioni. Il trattamento precedente di riabilitazione ricevuti al momento del primo infortunio è anche una informazione importante per i fornitori di assistenza sanitaria. In alcuni casi, il trauma da un infortunio dopo essere stato coinvolto in un incidente automobilistico può danneggiare i tessuti che circondano il ginocchio, portando a sintomi simili a tendinopatie patellari o PT.

Valutazione fisica

Una volta completata la valutazione del passato, un prestatore di servizi sanitari può seguire una diagnosi primaria per determinare ulteriormente il danno o la lesione del tendine e comprendere le ragioni che ne sono alla base dello sviluppo del loro PT prima di continuare con una valutazione fisica. Gli atleti con tendinopatia patellare, o ginocchio del ponticello, tendono a provare sintomi specifici, spesso situati direttamente sul tendine prossimale del patellare. La posizione del dolore è di solito stazionaria. Il gonfiore del tendine di Patellar è un'indicazione generale di un tendine reattivo. L'infiammazione può causare dolore addizionale nel ginocchio. L'osservazione accurata delle forze muscolari degli atleti dovrebbe essere fornita durante tutta la valutazione poiché l'atrofia muscolare e la debolezza indicano una diminuzione della capacità di sopportare la pressione sul tendine.

Una valutazione fisica si concentra sulla conferma dell'assunzione iniziale, senza considerare altre possibili spiegazioni per il danno o la lesione del tendine patellare dell'atleta e concludere l'irritabilità del tendine per determinare il livello di disabilità individuale. Le tendinopatie sono spesso descritte come dolorose dopo aver partecipato all'attività fisica, in particolare dopo il primo giorno. Questo aiuta con la diagnosi di un PT.

Inoltre, l'immagine utilizzando MRI e ultrasuoni può anche essere utilizzata per identificare la presenza di una patologia nel tendine. La caratterizzazione dei tessuti ad ultrasuoni viene utilizzata per dimostrare lo stato attuale del tendine che può aiutare a identificare l'intervallo della patologia strutturale. Tuttavia, la presenza di una PT sull'immagine non mostra necessariamente la fonte dei sintomi dell'individuo e potrebbe essere necessaria un'ulteriore diagnosi. La gestione di un tendine ferito può essere diversa a seconda della fase della tendinopatia.

Il trauma diretto da un infortunio causato da un incidente, in particolare sul ginocchio, può aggravare la condizione del tendine patellare. Un forte colpo a questa regione può portare a dolore e dolore. In alternativa, una tendinopatia si verifica quando il carico posto contro il tendine è troppo grande per la sua capacità, spesso come risultato di un cambiamento improvviso e / o sostanziale della pressione. Un cambiamento o un aumento delle routine di addestramento è spesso una causa frequente della tendinopatia patellare. Modificare semplicemente le routine di allenamento può consentire ai sintomi di risolvere da soli, potenzialmente evitandoli in futuro. Le attività aggressive per i tendini patellari dipendono dall'irritabilità del tendine. Le attività fisiche che di solito aggravano la tendinopatia patellare includono ginocchio, accovacciamento, salto e in particolare atterraggio, cambiando direzione e decelerazione, perché questi aggiungono una pressione diretta sul tendine.

Mentre la patologia del tendine non può necessariamente offrire una soluzione, le opzioni di trattamento conservative, non chirurgiche, come la chiropratica e la terapia fisica, possono essere utili per la PT. Questi trattamenti alternativi si concentrano sulla gestione dei sintomi con un'attenta pianificazione e istruzione.

Gestione del dolore

Ottenere un sacco di riposo è importante per riabilitare il tendine. Tuttavia, l'atleta deve assicurarsi di rimanere fisicamente attivo perché arrestando completamente l'attività fisica può diminuire la capacità complessiva del tendine. La capacità complessiva si applica alla quantità di pressione che un tendine è in grado di sopportare durante una frenetica attività fisica. Per assicurarsi che l'atleta non danneggi o si danneggii ulteriormente pur rimanendo attivo, un professionista sanitario può raccomandare estensioni isometriche a ginocchiera a singolo gamba e / o squat abbassamento delle gambe per ridurre il dolore. Cinque ripetizioni di queste per 10-60 secondo, quattro volte al giorno sono una quantità generalmente approvata di queste, per aiutare gli individui con PT. Per i tendini reattivi, si ritiene che le contrazioni isometriche con lievi a moderate quantità di pressione riducano efficacemente i sintomi per ore. Prima di tentare uno qualsiasi degli esercizi precedenti, è importante consultare il proprio professionista sanitario per determinare correttamente il tempo corretto e la resistenza appropriata di ogni esercizio per ogni singolo atleta per evitare altre complicazioni.

Con i tendini reattivi, evitando qualsiasi innesco del dolore è cruciale per impedire ulteriore aggravamento della condizione. Per i tendini colpiti da degenerazione, l'abbassamento della gamba una gamba su un cuneo seguito da tre luppoli verticali dovrebbe essere utilizzata per controllare il dolore dell'atleta e la risposta agli stress aggiunti su base giornaliera. Inoltre, l'applicazione della terapia a base di ghiaccio dopo attività fisica per circa 20 minuti contribuirà a ridurre l'infiammazione e il gonfiore intorno alla regione interessata del tendine patellare.

Educazione

Un atleta dovrebbe essere ben istruito sul significato del riposo sul tendine ferito e quanto sia essenziale per loro non spingere oltre 3 da 10 sulla scala analogica visiva, o VAS, per i loro sintomi di dolore, specialmente durante la fase reattiva una tendinopatia oi sintomi possono peggiorare. La dolorosa dolore il giorno successivo dopo aver intrapreso l'attività fisica raccomandata è normale. Inoltre, l'individuo dovrebbe essere istruito per aumentare gradualmente le quantità di pressione che essi collocano sul loro tendine. Improvvisamente e rapidamente il sollevamento del carico potrebbe rischiare di esplodere i sintomi. Allo stesso modo, evitare di allungare il tendine attraverso i tratti quadricipiti. Comprimere i tendini una volta che la tendinopatia patellare ha sviluppato può aggravare ulteriormente la condizione. Possono essere utilizzati massaggi di tessuti molli e / o agopuntura attraverso i quadricipiti e i flessori dell'anca per mantenere la gamma di movimento del ginocchio e dell'anca.

In alcuni casi, un professionista sanitario può raccomandare farmaci over-the-counter, come l'ibuprofene, per alleviare i sintomi. In altri casi, un medico e un dietista possono discutere l'uso di un'alta dose di olio di pesce e di tè verde per aiutare a migliorare i sintomi dell'atleta.

Gestire i sintomi di una tendinopatia patellare di atleti è principalmente focalizzata sul raggiungimento del giusto equilibrio di riposo e di continuo idoneità durante il recupero. Osservando attentamente l'infortunio fornisce le informazioni necessarie in merito alla risposta del tendine alla pressione e allo stress aumentati durante il processo di riabilitazione.

Programmazione

La programmazione dell'allenamento dell'atleta dovrebbe essere fortemente monitorata durante la stagione della competizione per ridurre in ultima analisi la quantità di stress e pressione che vengono posizionati contro il tendine. L'obiettivo principale è quello di modificare le routine di addestramento dell'individuo per ridurre il carico posto contro i tessuti affetti. Il nuovo programma dovrebbe ciclicare una settimana dell'atleta in giorni di carico elevati, bassi e medi per consentire la capacità del tendine di adeguarsi agli allenamenti impegnativi.

I giorni ad alto carico possono coinvolgere quantità più elevate di cicli di accorciamento delle stretch, o SSC, incluse routine di allenamento con abbondanza di corsa e salto.

I giorni di carico medio possono coinvolgere routine specifiche di rafforzamento del tendine e / o attività moderate di corsa e salto.

I giorni a basse cariche devono coinvolgere solo le rese isometriche.

La programmazione di una settimana di allenamento dell'atleta una volta diagnosticata con la tendinopatia patellare può essere difficile, non solo perché i sintomi di un individuo sono monitorati, ma perché spesso altri fattori atletici, tra cui i tempi di recupero e periodi di recupero dopo una partita, spesso possono essere difficili da gestire .

Mentre un atleta è impegnato in routine di allenamento attività fisica durante la fase di concorrenza della stagione, è difficile per il dolore e il disagio associato a PT per allentarsi interamente al fine di ottenere la forza. Programmi specializzati per molti atleti possono richiedere tempo a seconda del livello di danno o lesione del tendine. Un livello di dolore inferiore a 3 / 10 dovrebbe essere il limite degli atleti in questo momento e gli esercizi dovrebbero cessare se questo livello di dolore o superiore è presente.

Criteri di uscita per il dolore al ginocchio di Jumper

Per iniziare a fare jogging dopo essere stata diagnosticata con PT, l'atleta non dovrebbe più sperimentare alcun dolore durante la passeggiata e dovrebbe essere in grado di attuare il seguente programma durante l'esperienza di un punteggio inferiore a 4 fuori dal livello di dolore 10 dopo aver intrapreso la sessione di allenamento consigliata : quattro ripetizioni su entrambi i lati del declino SL si accovacciano sul cuneo dove il dolore varia meno di 3 su 10; Vitello SL aumenta ripetizioni di 25 su ogni lato; 30 seconda on / off DL skip ripetizioni di 5; 40 second on / 20 secondo scorrimento alternative di skip di 10; DL hopping / atterraggio che procede alle sequenze di hopping / atterraggio di SL incluse l'hopping in avanti, laterale e multi-direzionale; e in esecuzione di progressioni su un tapis roulant, se disponibile, iniziando gradualmente da un livello di entrata di 70 a 100 per cento peso percentuale.

Come accennato in precedenza, una volta che l'atleta inizia a introdurre le proprie routine di allenamento, deve essere strettamente monitorata e programmata per includere giornate di alta, bassa e media.

In conclusione, le tendinopatie patellari possono essere impegnative per gestire gli atleti durante la fase di una stagione di concorrenza, pertanto è importante eseguire un approfondito controllo della storia dell'individuo per comprendere la causa del danno. Una volta diagnosticata, deve essere stabilito un resto relativo e un'alta, bassa e media modifica dei giorni di addestramento per alleviare lo stress sul tendine. Gestire correttamente i sintomi di PT sono cruciali per il recupero dell'atleta. Focalizzandosi su una serie di esercizi isometrici, può essere raggiunto un sollievo dal dolore. Se i sintomi della condizione vengono monitorati e curati in modo adeguato quotidianamente, l'atleta ha maggiori probabilità di garantire che continuano a competere per la stagione senza aggravare ulteriormente il ginocchio del jumper.

Per ulteriori informazioni, non esitate a contattare il dottor Jimenez o contattarci 915-850-0900 .

Il miglior chiropratore valutato a El Paso, Tx

Sourced tramite Scoop.it da: www.elpasochiropractorblog.com

Dott. Alex Jimenez

Articoli aggiuntivi

Contattaci

Mappa della posizione della clinica

Post Recenti

Tecniche di automassaggio

Quando non sono disponibili sessioni di massaggio regolari, queste tecniche di automassaggio possono alleviare il dolore e sciogliere ... Leggi di più

Luglio 31, 2020

Vantaggi del taping Kinesio per tutti

Il taping di Kinesio è comune per gli infortuni, ma può anche essere efficace per lesioni / disturbi non legati allo sport ... Leggi di più

Luglio 30, 2020

Quali sono i principali sistemi di disintossicazione?

Il corpo è in grado di eliminare i componenti dannosi generati dalla produzione di metaboliti tossici ... Leggi di più

Luglio 29, 2020

Tumori spinali

Un tumore spinale è una massa anomala di tessuto all'interno o all'esterno della colonna vertebrale ... Leggi di più

Luglio 29, 2020

Qual è il ruolo di una dieta disintossicante?

La maggior parte delle diete disintossicanti è di solito una dieta a breve termine e modifiche allo stile di vita fatte per aiutare ad eliminare le tossine ... Leggi di più

Luglio 28, 2020

Pratica di cura di sé quando il dolore alla schiena divampa

La pratica di auto-cura quando il dolore alla schiena si infiamma è un modo per gli individui di darsi ... Leggi di più

Luglio 28, 2020
Nuova registrazione paziente
Chiamaci oggi 🔘