Rafforzare il gluteo medio dopo una ferita | El Paso, TX Doctor Of Chiropractic
Il dottor Alex Jimenez, il chiropratico di El Paso
Spero che tu abbia apprezzato i nostri post sui blog su vari argomenti relativi alla salute, al nutrizione e alla lesione. Non esitate a chiamarci oa noi se avete domande quando nasce la necessità di cercare assistenza. Chiamami l'ufficio o me stesso. Office 915-850-0900 - Cella 915-540-8444 Cordiali saluti. Dr. J

Rafforzare il Gluteus Medius dopo un infortunio

Il medius del gluteus è un muscolo che ha raggiunto una notevole quantità di interesse tra coloro che si impegnano attivamente nello sport e nell'attività fisica, nonché in tutti i professionisti del settore sanitario.

Questo muscolo svolge un ruolo importante nella stabilizzazione del bacino durante la fase di posizionamento dell'andata e per il controllo degli sagittali, dei piani frontali e coronali del movimento delle estremità inferiori durante la fase di posizione. Una lesione o una condizione che colpisce il medius del gluteo può spesso essere associata ad un'ampia varietà di sindromi muscolo-scheletriche, comprese le complicazioni posteriori, dell'anca e del ginocchio lesioni sportive.

Anatomia e biomeccanica del Gluteus Medius

Durante gli esercizi di cuscinetti a singolo estremo, come la fase di passeggiata o di corsa, il salto e l'atterraggio da un salto, tra gli altri, i giunti dell'estremità inferiore sono progettati per assorbire naturalmente l'impatto della gravità posta contro il corpo. Quando la forza di gravità agisce sul corpo, le articolazioni si muovono in direzioni distinte e i muscoli devono funzionare correttamente per contrastare queste forze. Generalmente, questi muscoli funzionano in modo isometrico e / o eccentrico. Ad esempio, con i movimenti di assorbimento di un inclinazione pelvica laterale, i rapitori dell'anca lavorano per stabilizzare il movimento. Con un movimento di assorbimento pelvico anteriore dell'inclinazione, le inclinazioni posteriori pelviche, come le glutei e le cosce laterali, lavorano per stabilizzare la mobilità. Con la flessione dell'addome, l'addizione e la rotazione interna, i muscoli sono controllati dal gluteus medius e da altri rotatori esterni dell'anca, come i gemelli, i quadrutus femoris, i muscoli dell'otturatore e la piriformis. Infine, il quadricipito controlla i movimenti di assorbimento di una flessione del ginocchio, il soleo di una dorsiflessione della caviglia e il posteriore tibiale, FHL e FDL, stabilizza la pronazione midfoot.

Il medius del gluteo è un muscolo proximale dell'anca che ha lo scopo di controllare il movimento prossimale pelvico / dell'anca che a sua volta controlla la cinetica degli arti inferiori intorno al ginocchio e alla caviglia. Il mediale del gluteo si attacca alla cresta iliaca e si inserisce sul trocantere maggiore, che funge da abductor dell'anca, rotatore esterno dell'anca e stabilizzatore del bacino sul femore durante la fase di attesa dell'andare. Il suo ruolo più significativo, comunque, è quello di comprimere la testa femorale nell'acetabolo durante la fase di atteggiamento dell'andare. Il muscolo è diviso in tre parti uguali: anteriore, mediana e posteriore.

Le fibre che compongono la sezione posteriore del movimento muscolare parallele al collo del femore, mentre le sezioni medie e anteriori si muovono verticalmente dalla cresta iliaca all'aspetto anterosuperior del grande trocantere. È stato suggerito che ogni singola parte del muscolo funzioni indipendentemente l'una dall'altra poiché ognuna delle tre porzioni contiene la propria alimentazione di nervi che attraversano il nervo gluteale superiore.

Alcuni studi EMG condotti hanno scoperto che il medius del gluteus non è completamente attivo durante il rapimento isolato dell'anca, un'interessante scoperta contraria agli studi precedenti. I ricercatori hanno anche osservato che il tensore di fascia lata, o TFL, è notevolmente più attivo durante il rapimento dell'anca isolata. È stato inoltre suggerito che le tre porzioni del muscolo medius gluteus hanno un'azione muscolare fasica durante la fase di atteggiamento dell'andare. Innanzitutto, le fibre posteriori del muscolo sono molto più attive al colpo del tallone e poi il muscolo viene gradualmente indotto dal posteriore all'anteriore, poiché il movimento delle strutture si verifica da una posizione precoce a una posizione di ritardo tardiva. Più precisamente, la parte anteriore del muscolo è più attiva mentre è in piena posizione durante la fase di sostegno dell'estremità singola, mentre le fibre posteriori funzionano efficacemente all'inizio di un colpo di tacco.

Durante lo stesso studio, è stato suggerito che lo scopo primario del medius gluteo è quello di trattenere la testa del femore nell'acetabolo, o nella presa dell'anca, durante i normali movimenti così come per aiutare a stabilizzare il bacino sul femore in singolo posizione dell'arto. Propongono anche l'ipotesi che ciascuna delle tre parti distinte del muscolo esegue una funzione unica del movimento.

In primo luogo, le fibre posteriori del contratto mediale del gluteus durante la fase di precoce posizione per fissare l'articolazione nella presa. Secondo lo studio, questa nozione è stata sostenuta dall'osservazione che le fibre posteriori hanno un allineamento della fibra quasi parallelo lungo il collo del femore. Pertanto si può concludere che le fibre posteriori essenzialmente funzionano per stabilizzare e comprimere l'articolazione dell'anca.

Successivamente, le fibre medie e anteriori del medius gluteo, che percorrono verticalmente, iniziano il rapimento dell'anca, che viene poi completato dalla TFL. Queste fibre funzionano insieme al TFL per stabilizzare il bacino sul femore, per evitare che l'altro lato scenda. I ricercatori hanno dimostrato che il TFL svolge il ruolo più importante nel sostenere il bacino contro l'anca mentre il mediale del gluteo aiuta solo questo processo. Le fibre anteriori permettono al femore di ruotare internamente in relazione al giunto dell'anca durante la fase di posizionamento mid-to-end. Ciò è importante verso la rotazione pelvica in modo che la gamba laterale opposta possa oscillare in avanti l'entrata furiosa. Le fibre anteriori svolgono questo ruolo insieme al TFL.

Inoltre, lo studio ha ipotizzato che le funzioni primarie del medius gluteo sono di stabilizzare il femore contro l'ojum, di svolgere come rotatori d'anca e di prossimità della testa del femore nell'acetabolo, creando un giunto d'anca molto stretto e stabile durante l'andatura.

Il medius del gluteo è stato considerato funzionante solo in posizioni neutre / pelviche neutre come nel sostegno del bacino e dell'anca durante la posizione di un singolo estremo. Esercizi e attività fisiche che costringono questi muscoli a posizioni allungate o sovraccaricate possono infatti non targetare il medius del gluteo ma altri abductor d'anca e rotatori esterni. Il medius del gluteo ha la più grande CSA degli abductor dell'anca ed è considerato il più dominante degli abductor dell'anca. Può generare enormi quantità di forza nonostante le sue dimensioni a causa delle sue brevi fibre che sono imballate strettamente insieme. Tuttavia, non crea forti forze su una vasta gamma di lunghezze. Invece, è progettato per funzionare isometricamente per equilibrare l'anca sul femore.

Lesioni al Gluteus Medius

Le lesioni o le condizioni che colpiscono il medius del gluteo possono essere associate ad un'ampia varietà di complicanze muscolo-scheletriche. Questi tipi di problemi possono verificarsi quando i muscoli del medius gluteus non sono in grado di controllare correttamente i movimenti e l'allineamento del bacino, del femore e della tibia. Queste ferite o condizioni includono, ma non sono limitate a: sindromi del dolore patellofemorale, complicazioni della colonna lombare, sindromi di attrito ITB e patologia dell'anca.

Per qualche tempo, si è creduto che la rotazione interna dell'anca sia un pathomechanism indesiderato dell'articolazione dell'anca, poiché la rotazione dell'anca dell'anca consente al femore di muoversi verso l'interno e di sviluppare collasso di valgono al ginocchio. È stato suggerito che questa rotazione interna dell'anca indesiderata è una conseguenza di un medius debole del gluteo e di altri rotatori esterni dell'anca. Tuttavia, gli studi hanno anche suggerito che, di fatto, questi muscoli sembrano funzionare meglio fisiologicamente se l'anca è posta in qualche rotazione interna.

Il trauma diretto da un infortunio al mediato del gluteo, come i punti di innesco, le lesioni di tendenza, le lacrime di tendini e la relativa borsetta trocanterica, sono stati strettamente associati ad avere un debole medius del gluteo.

Esercizi di riabilitazione per il Gluteus Medius

Una vasta gamma di studi hanno indagato lo scopo del gluteus medius durante l'esecuzione di diversi esercizi di estremità inferiori. Le seguenti conclusioni sono state basate su corrispondenti dati elettromiografici o EMG durante esercizi specifici. In uno studio più recente, i ricercatori hanno esaminato il relativo contributo tra il gluteus medius e il TFL e individuato cinque esercizi che meglio utilizzavano i muscoli del gluteus medius con il minimo TFL: Clam con la banda Thera, con la fascia Thera, ponte unilaterale, quadruped estensione dell'anca, estensione del ginocchio e estensione dell'anca quadrupediata, flessione del ginocchio.

Poiché ci sono molte varianti di esercizio che possono essere utili per rafforzare il medius del gluteo, molti fornitori di assistenza sanitaria possono utilizzare un approccio di riabilitazione a seconda del livello di dolore dell'individuo durante l'esecuzione degli esercizi inizialmente raccomandati. Se l'individuo soffre di dolore mentre partecipa ai movimenti del cuscinetto di peso, possono essere utilizzate varianti di cuscinetto non pesanti. I fornitori di assistenza sanitaria possono spesso anche raccomandare esercizi specifici in base a ciò che ritengono possa essere il programma più efficace per la complicazione del medico del gluteus. Inoltre, è stato argomentato in precedenza che ciò che un individuo si sente dentro e intorno all'anca posterolaterale, può essere il mediale del gluteo e / o altri abductor dell'anca, come il gluteus minimus o altri rotatori profondi dell'anca, come la piriformis, il gruppo di otturatore , quadrutus femoris e gemellus muscoli. Studi che utilizzano sia EMG superficiali che EMG a filo fine sui muscoli profondi sono necessari per dimostrare le interazioni tra questi muscoli.

Il gluteus medius funziona in vari modi durante la flessione dell'anca all'estensione, come dimostrato nel ciclo del gait, suggerendo che il muscolo funziona attraverso posizioni di anca e posizioni pelviche molto neutre, essenzialmente funzionanti isometricamente o attraverso brevi intervalli di movimento. I seguenti esercizi esercitano peso diretto che passa attraverso l'articolazione dell'anca o simula il peso che passa attraverso l'articolazione dell'anca, rendendoli più funzionali in termini di attivazione in posizioni di supporto del peso.

Resistenza all'abrasione a corto raggio

In piedi SR Avvio Avvio Hip - El Paso Chiropratico

Questo esercizio specifico, gestisce sia l'arto di posizione, isometrico, sia l'arto di non-posizione, concentricamente. In primo luogo, l'individuo dovrebbe stare con una fascia intorno al piede con la mano sullo stesso lato supportata da una scopa per equilibrio. Quindi, l'individuo deve spostare con attenzione la gamba a banda in rapimento, poi rotazione e estensione esterna. L'arto di posizione deve essere in leggera flessione dell'anca e rimanere in questa posizione. Seguire eseguendo ripetizioni 8 a 10 del rapimento rapido dell'anca / rotazione / estensione esterna. L'individuo dovrebbe sentire gli effetti dell'esercizio in entrambi i lati del mediato del gluteo mentre in lieve flessione dell'anca così come il lato di rapimento del medius del gluteo in una leggera estensione dell'anca.

Stabile SR Abduction Abduction Finish - El Paso Chiropratico

Clam in ginocchio

Inginocchiato Inferno - El Paso Chiropratico

Questo esercizio è una variante di un esercizio fisico popolare che è stato dimostrato in diversi studi per attivare il muscolo del gluteus medius. Questo viene eseguito in peso mentre l'arto può accettare il carico assiale tramite inginocchiatura. In primo luogo, l'individuo dovrebbe inginocchiarsi su una panchina con una fascia avvolta intorno alle ginocchia. Tenere insieme il tatto, tenendo premuto un manico di scopa può essere utilizzato per equilibrio. Quindi, l'individuo deve spostare con attenzione le ginocchia mentre mantenendo il contatto con il piede. Questo sposta l'anca in un leggero rapimento e rotazione esterna. Seguire eseguendo gli insiemi di ripetizioni 10 a 15 e assicurati che il movimento sia mantenuto piccolo, solo da 2 a 3 pollici.

Inginocchiato Finale di Chiusura - El Paso Chiropratico

Clam modificato

Modificato Clam Start - El Paso Chiropratico

Si tratta di un'altra variante dell'esercizio di mollusco che assomiglia all'esercizio tradizionale di mollusco ma con diverse varianti. La prima importante differenza è che i talloni spingono in un muro o una scatola per simulare il peso che passa attraverso l'estremità. Quindi, l'esercizio viene eseguito come una presa isometrica e non un movimento di abduzione e di addizione attiva. Infine, l'esercizio viene eseguito in due posizioni: una leggera flessione dell'anca e una leggera estensione dell'anca. Un peso leggero è generalmente posto sul ginocchio per agire come una resistenza esterna. L'obiettivo è quello di mantenere l'arto statico per un determinato periodo di tempo.

Finitura modificata del clam - Chiropratico di El Paso

Esercizi di rafforzamento dell'anca

Prima di tentare uno qualsiasi degli esercizi precedenti, assicurarsi di aver consultato un medico curante per evitare ulteriori lesioni. I muscoli intorno all'anca possono anche essere rafforzati prima di sperimentare eventuali complicazioni o possono essere periodicamente dirette da uno specialista come parte del processo di riabilitazione. Rafforzando i tessuti intorno all'anca, un individuo può evitare danni e lesioni aumentando la forza e la flessibilità dei muscoli per promuovere la salute e la mobilità.

Manipolazione pelvica, massaggio e chiropratica

Manipolazione è l'applicazione terapeutica della pressione manuale o della forza per ripristinare il normale funzionamento del corpo bilanciando la struttura. Spesso, le complicazioni della colonna vertebrale possono influenzare altri tessuti circostanti del corpo, compresi i nervi, che in ultima analisi possono irradiare dolori e sintomi in vari organi. Il trattamento più comune conosciuto come trattamento manipolatore osteopatico, o OMT, è tipicamente utilizzato per trattare una serie di lesioni o condizioni muscoloscheletriche, come il dolore al basso, il dolore al collo e il dolore pelvico, causati da lesioni sportive, lesioni di stress ripetute e persino le mal di testa . In primo luogo, un professionista sanitario deve valutare e diagnosticare adeguatamente un individuo per determinare la presenza di un infortunio o di una condizione che può causare sintomi dolorosi. Gli individui con dolore pelvico o istanza possono avere sintomi dolorosi con restrizioni dei tessuti connettivi lungo le loro cosce e glutei, incluso il medius del gluteo. Le manipolazioni pelviche possono essere usate in questo caso per migliorare il flusso sanguigno nell'area interessata, ridurre il gonfiore e ripristinare la mobilità alle strutture circostanti.

Il massaggio è simile a una manipolazione manuale. Un massaggio è una tecnica pratica che comporta l'applicazione di una pressione dolce e sostenuta nelle restrizioni dei tessuti connettivi, eliminando anche il dolore e altri sintomi e la funzione di ripristino. Il massaggio può aumentare il flusso sanguigno, che a sua volta fornisce più ossigeno e sostanze nutritive ai muscoli che circondano le regioni colpite dal corpo. L'aumento del flusso sanguigno può anche contribuire a portare via sostanze inutili che possono essere accumulate nel tempo.

Mentre la manipolazione osteopatica e la chiropratica sembrano spesso sovrapporre l'un l'altro, si differenziano l'uno dall'altro. Chiropratica è una forma di trattamento alternativo che si concentra su lesioni muscoloscheletriche e condizioni come pure complicazioni del sistema nervoso per ripristinare naturalmente la struttura e la funzione del corpo. Dopo un'accurata analisi dei sintomi di un individuo, un chiropratico può seguire con una serie di regolazioni spinali e manipolazioni manuali per correggere eventuali disallineamenti nelle strutture del corpo. Quando alcune aree della colonna vertebrale vengono sublussate a causa di un infortunio o di una condizione, le strutture circostanti possono spesso diventare irritate e infiammate, portando a complicazioni all'interno dei tessuti, inclusi i problemi del gluteus medius. Un chiropratico eseguirà regolazioni chiropratiche per allineare delicatamente la colonna vertebrale al fine di ridurre progressivamente il dolore e gonfiare attorno all'area interessata. Un chiropratico può anche raccomandare una serie di esercizi in base alle esigenze dell'individuo per promuovere la guarigione e accelerare il processo di riabilitazione. La cura chiropratica è diventata un'alternativa popolare per molti tipi di complicazioni, tra cui il mal di schiena, il dolore al collo e il dolore pelvico, tra le altre soprattutto a causa delle sue efficaci tecniche di trattamento.Offerente consigliato - Wellness.com

Per ulteriori informazioni, non esitate a contattare il dottor Jimenez o contattarci 915-850-0900 .

Sourced tramite Scoop.it da: www.elpasochiropractorblog.com

Dott. Alex Jimenez