Puoi cambiare il tuo orologio epigenetico? | El Paso, TX Doctor Of Chiropractic
Il dottor Alex Jimenez, il chiropratico di El Paso
Spero che tu abbia apprezzato i nostri post sui blog su vari argomenti relativi alla salute, al nutrizione e alla lesione. Non esitate a chiamarci oa noi se avete domande quando nasce la necessità di cercare assistenza. Chiamami l'ufficio o me stesso. Office 915-850-0900 - Cella 915-540-8444 Cordiali saluti. Dr. J

Puoi cambiare il tuo orologio epigenetico?

L'invecchiamento è una parte naturale della vita e non può essere fermato. O almeno, è quello che pensavamo. I ricercatori di Intervene Immune, Stanford, della University of British Columbia e dell'UCLA credono che il nostro orologio epigenetico possa essere cambiato, suggerendo che potrebbero esserci ancora modi per gli esseri umani di vivere più a lungo. Nel prossimo articolo, discuteremo i risultati associati all'epigenetica e all'invecchiamento.

Cos'è l'orologio epigenetico?

L'orologio epigenetico è una misura dell'età biologica che può essere utilizzata per stimare l'età cronologica dell'uomo o di altri organismi testando diversi schemi di metilazione del DNA. Sebbene l'età stimata dall'orologio epigenetico sia spesso correlata all'età cronologica, non è del tutto chiaro se i profili di metilazione del DNA nell'orologio epigenetico siano direttamente associati all'invecchiamento.

Per molti anni, i ricercatori hanno osservato cambiamenti legati all'età nell'espressione genica e nella metilazione del DNA. Tuttavia, l'idea di utilizzare un "orologio epigenetico" per essere in grado di stimare l'età cronologica testando diversi modelli di metilazione del DNA è stata inizialmente proposta da Steve Horvath dove ha guadagnato popolarità dopo che il suo studio di ricerca del 2013 è stato pubblicato sulla rivista Genome Biology.

Gli orologi epigenetici sono utilizzati negli studi forensi per determinare l'età di una persona sconosciuta attraverso il sangue o altri campioni biologici sulla scena di un crimine e negli schermi diagnostici per determinare un aumento dei rischi per le malattie associate all'invecchiamento, inclusa una varietà di tumori. Gli orologi epigenetici possono anche evidenziare se diversi comportamenti o trattamenti possono influenzare l'età epigenetica.

L'età epigenetica si correla con l'età cronologica?

Il motivo principale per cui gli orologi epigenetici e la metilazione del DNA sono utilizzati per stimare l'età cronologica dell'uomo o di altri organismi è che si correlano molto bene con l'età cronologica nei soggetti testati. Il primo studio di ricerca sull'orologio epigenetico pubblicato da Steve Horvath nel 2013 includeva 353 singoli siti CpG identificati da precedenti studi di ricerca.

Di questi siti, 193 diventano più metilati con l'età e 160 diventano meno metilati, il che porta alla stima dell'età di metilazione del DNA che viene utilizzata per determinare l'orologio epigenetico. Durante tutte le misure di esito, comprese tutte le età dei soggetti, Horvath ha osservato una correlazione di 0.96 tra l'età epigenetica che ha calcolato e la vera età cronologica, con un tasso di errore di 3.6 anni.

Gli attuali orologi epigenetici sono anche in fase di valutazione per aiutare a migliorare ulteriormente la previsione dell'età e le capacità diagnostiche e / o prognostiche di questi test. Ulteriori valutazioni che utilizzano approcci NGS alla fine hanno il potenziale per migliorare gli orologi epigenetici, rendendoli più completi estendendo la valutazione dei siti di metilazione del DNA a tutti i siti CpG nel genoma.

Possiamo cambiare i nostri orologi epigenetici?

Studi di ricerca hanno dimostrato che il cancro può cambiare l'orologio epigenetico. Queste osservazioni suggeriscono che l'orologio epigenetico può cambiare in determinate condizioni. Pertanto, è possibile che l'orologio epigenetico possa essere manipolato attraverso cambiamenti nel comportamento o strategie di trattamento per rallentarlo o potenzialmente invertirlo, consentendo agli esseri umani di vivere una vita più lunga e più sana.

I ricercatori ritengono che il nostro orologio epigenetico possa essere modificato. Nel seguente articolo, abbiamo discusso i risultati associati all'epigenetica e all'invecchiamento. L'orologio epigenetico è una misura dell'età biologica che può essere utilizzata per stimare l'età cronologica dell'uomo o di altri organismi testando diversi schemi di metilazione del DNA. Il motivo principale per cui gli orologi epigenetici e la metilazione del DNA sono utilizzati per stimare l'età cronologica dell'uomo o di altri organismi è che si correlano molto bene con l'età cronologica nei soggetti testati. Gli attuali orologi epigenetici sono anche in fase di valutazione per aiutare a migliorare ulteriormente la previsione dell'età e le capacità diagnostiche e / o prognostiche di questi test. Studi di ricerca hanno dimostrato che il cancro può cambiare l'orologio epigenetico. Pertanto, è possibile che l'orologio epigenetico possa essere manipolato attraverso cambiamenti nel comportamento o strategie di trattamento per rallentarlo o potenzialmente invertirlo, consentendo agli esseri umani di vivere una vita più lunga e più sana. Cambiando i nostri orologi epigenetici, gli operatori sanitari possono anche essere in grado di regolare i problemi di salute legati all'età, come l'infiammazione e il dolore articolare. Questi potrebbero essere potenzialmente utili per la cura chiropratica, un'opzione di trattamento alternativa che utilizza gli aggiustamenti spinali per ripristinare con attenzione l'allineamento della colonna vertebrale. - Dr. Alex Jimenez DC, CCST Insight


Immagine di succo di barbabietola piccante.

Zesty Beet Juice

Porzioni: 1
Tempo di cottura: 5-10 minuti

• Pompelmo 1, pelato e affettato
• mela 1, lavata e affettata
• 1 intera barbabietola, e se ne hai, lavati e affettati
• Manopola 1-inch di zenzero, sciacquata, sbucciata e tritata

Succhi tutti gli ingredienti in uno spremiagrumi di alta qualità. Va servito immediatamente.


Immagine di carote.

Solo una carota ti dà tutto il tuo apporto giornaliero di vitamina A.

Sì, mangiare solo una carota bollita da 80 g (2 once) ti dà abbastanza beta carotene per il tuo corpo da produrre 1,480 microgrammi (mcg) di vitamina A (necessaria per il rinnovamento delle cellule della pelle). Questo è più che l'assunzione giornaliera raccomandata di vitamina A negli Stati Uniti, che è di circa 900mcg. È meglio mangiare carote cotte, in quanto ammorbidisce le pareti cellulari consentendo l'assorbimento di più beta-carotene. Aggiungere cibi più sani alla tua dieta è un ottimo modo per migliorare la tua salute generale.


Lo scopo delle nostre informazioni è limitato a chiropratica, muscolo-scheletrico, medicine fisiche, benessere e problemi di salute sensibili e / o articoli, argomenti e discussioni di medicina funzionale. Usiamo protocolli funzionali di salute e benessere per trattare e supportare l'assistenza per lesioni o disturbi del sistema muscolo-scheletrico. I nostri post, argomenti, argomenti e approfondimenti coprono questioni cliniche, problemi e argomenti che riguardano e supportano direttamente o indirettamente il nostro ambito di pratica clinica. * Il nostro ufficio ha fatto un ragionevole tentativo di fornire citazioni di supporto e ha identificato lo studio di ricerca pertinente o studi a supporto dei nostri post. Facciamo anche copie degli studi di ricerca di supporto disponibili al consiglio e / o al pubblico su richiesta. Comprendiamo che trattiamo questioni che richiedono una spiegazione aggiuntiva su come può aiutare in un particolare piano di cura o protocollo di trattamento; pertanto, per discutere ulteriormente l'argomento di cui sopra, non esitate a chiedere al Dr. Alex Jimenez o contattarci al numero 915-850-0900. Il / i fornitore / i concesso in licenza in Texas * e New Mexico *

A cura del Dr. Alex Jimenez DC, CCST

Riferimenti: