Prostata, droga di perdita di capelli legati al rischio di salute mentale

Condividi

I farmaci che trattare la perdita dei capelli e l'allargamento della prostata sono legati ad un piccolo aumento del rischio di depressione e auto-danno, secondo un nuovo studio del Canada.

Tuttavia, le pillole non erano legate ad un aumento del rischio di suicidio.

I farmaci finasteride e dutasteride appartengono a una classe di farmaci noti come 5-alfa-reduttasi inibitori (5ARI). I 5ARI sono stati sottoposti a un crescente esame negli ultimi anni da regolatori negli Stati Uniti e in Canada a causa di un possibile collegamento a questioni di salute mentale, secondo i ricercatori.

"Non c'erano molti buoni studi in questo settore, ed è un farmaco molto comune per gli urologi", ha detto l'autore principale Dr. Blayne Welk, della Western University e l'Institute for Clinical Evaluative Sciences in Ontario.

Il team di Welk ha analizzato i dati degli uomini 93,197 che avevano almeno 66 anni quando ricevevano prescrizioni per 5ARI tra 2003 e 2013, più un altro 93,197 uomini simili che non avevano mai compilato una prescrizione per un 5ARI.

Nel complesso, i 5ARI non erano collegati ad un aumento del rischio di suicidio, i ricercatori hanno riferito in JAMA Internal Medicine.

Durante i primi mesi di 18, tuttavia, gli uomini che utilizzavano 5ARI hanno avuto un rischio percentuale più alto di 88 di danneggiarsi. Quel rischio non si estende oltre i mesi 18.

Gli uomini del gruppo 5ARI hanno inoltre un rischio percentuale di 94 di depressione nei primi mesi 18, rispetto agli uomini che non usano questi farmaci. Oltre i mesi 18, l'aumento del rischio di depressione è sceso a 22 per cento.

Il tipo di 5ARI non sembra alterare significativamente i risultati.

Welk avverte che il rischio effettivo di depressione e di auto-danno è molto basso.

Se i farmaci stavano effettivamente causando questi effetti collaterali - che questo studio non era stato progettato per dimostrare - "avresti bisogno che gli uomini 470 prendano questo farmaco per un intero anno per avere un nuovo caso di depressione", ha detto Welk a Reuters Health.

Quel numero dovrà essere ancora più elevato per causare un nuovo caso di auto-danno, in quanto l'auto-danno è meno comune della depressione.

"È potenzialmente un rischio e pazienti e medici dovrebbero esserne a conoscenza", ha detto Welk.

Uno studio separato sulla rivista PeerJ ha valutato un'altra preoccupazione per 5ARIs - disfunzione erettile.

Drs. Tina Kiguradze e William Temps della Northwestern University School of Medicine di Feinberg di Chicago e colleghi hanno scoperto che quando la disfunzione erettile si è verificata negli uomini che assumono 5ARI per almeno 180 giorni, la disfunzione rischiava di durare almeno 90 giorni dopo la sospensione del farmaco. La disfunzione erettile, quando si è verificata, si è risolta più velocemente negli uomini che hanno preso i farmaci per periodi più brevi.

La percentuale di uomini che assumono i 5ARI e la disfunzione erettile è probabile intorno al 5 per cento, secondo il Dr. Landon Trost, capo di andrologia e infertilità maschile presso la Mayo Clinic di Rochester, Minnesota.

Ma non è chiaro quanti uomini soffrano di disfunzione erettile persistente dopo aver fermato 5ARI, ha detto Trost, che non era coinvolto in nessuno dei nuovi studi.

"Penso che sia importante essere educati sui potenziali effetti collaterali", ha detto a Reuters Health.

Gli uomini che già hanno un rischio maggiore per questi effetti secondari potenziali devono pesare i rischi ei benefici dei farmaci, ha detto Trost.

Ha detto che gli uomini più anziani che assumono 5ARI per problemi di prostata potrebbero arrivare a conclusioni diverse da quelle giovani che assumono le pillole per la perdita dei capelli.

Inoltre, ha detto, gli uomini dovrebbero dire ai loro medici se sperimentano questi sintomi.

Post Recenti

Non tutti gli alimenti sono utili per la salute delle ossa e la prevenzione dell'osteoporosi

Ci sono alcuni alimenti che, sebbene sani, per le persone che cercano di prevenire l'osteoporosi, potrebbero ... Leggi di più

7 Agosto 2020

Esercizio di nuoto senza impatto per mal di schiena, lesioni e riabilitazione

Gli studi rivelano che il nuoto e gli esercizi acquatici possono aiutare ad alleviare il mal di schiena. Fatto correttamente ... Leggi di più

6 Agosto 2020

Opzioni di trattamento per fratture da compressione spinale

Le procedure chirurgiche mininvasive possono essere utilizzate per trattare le fratture da compressione spinale. Queste procedure sono ... Leggi di più

5 Agosto 2020

Qual è il ruolo del glutatione nella disintossicazione?

Antiossidanti come resveratrolo, licopene, vitamina C e vitamina E possono essere trovati in molti alimenti ... Leggi di più

4 Agosto 2020

Piano di prevenzione dell'osteoporosi

La prevenzione dell'osteoporosi può essere realizzata anche con una diagnosi di osteoporosi. Ci sono passaggi insieme a ... Leggi di più

4 Agosto 2020
Nuova registrazione paziente
Chiamaci oggi 🔘