Chiropratica

Discutere l'opzione nutrizionale per la fibromialgia | El Paso, Texas (2021)

Facebook

Introduzione

Nel podcast di oggi, il Dr. Alex Jimenez, il Senior Health Coach Kenna Lee Vaughn e la Master Nutritionist Ana Paola Rodriguez Arciniega discutono delle opzioni nutrizionali disponibili per le persone che soffrono di fibromialgia.

 

Le opzioni nutrizionali per combattere la fibromialgia

 

[00:00:00] Dott. Alex Jimenez DC*: Abbiamo una presentazione in cui il nostro obiettivo è discutere i problemi di ciò che abbiamo in ufficio ora. L'argomento principale di cui parleremo è la fibromialgia. Parleremo di emicrania. Parleremo degli effetti di ciò che accade a un individuo. Ora di solito ricevo pazienti che entrano nel mio studio con molti disagi. Mi occupo di gestione del dolore cronico. Mi occupo di lesioni acute. Il nostro obiettivo è comprendere le basi per iniziare i protocolli di trattamento per le persone con dolore cronico. Il dolore cronico non è un disturbo dei problemi. Sono problemi di non essere trattati in modo appropriato. È un disordine perpetuo che continua e sopravvive. Dobbiamo arrivare alle basi dell'infiammazione cronica; abbiamo la scienza dell'infiammazione. Abbiamo la scienza della comprensione. Abbiamo valutazioni di laboratorio di ogni tipo. E quello che faremo oggi è presentare i problemi ora. Di solito un paziente entra e discute: “Dottore, il mio corpo fa male. Tutto fa male dai capelli alla schiena. Sono depresso, socialmente disconnesso. Ho problemi con mio marito". In genere è più spesso con fibromialgia, più donne che uomini. Statisticamente, anche quella posizione. Così come ho questi presenti, ma in nessun modo non colpisce gli uomini, e lo farebbe; li colpisce brutalmente. Quindi, mentre ci occupiamo della fibromialgia, dobbiamo guardare alle questioni simultanee di ciò di cui parleremo oggi: le questioni della fibromialgia, anche i problemi di emicrania, perché non tutti hanno l'emicrania hanno la fibromialgia. Ma molte persone che hanno la fibromialgia hanno, sai, disturbi di ciò che chiamiamo dolore. E in sostanza, le presentazioni dei problemi causavano disagio negli individui. Quindi, come puoi vedere, oggi siamo a un diverso tipo di presentazione. Presentiamo dal nostro ufficio. E quello che vogliamo fare è discutere quei problemi particolari che colpiscono ciascuno di voi che ora ha la fibromialgia. In termini di questo, abbiamo un panel qui, e il nostro panel alla fine discuterà di questi problemi, quindi andiamo avanti e presentiamo Kenna Lee Vaughn.

 

[00:02:59] Kenna Vaughn: Sì. Ciao, sono Kenna e sono l'allenatore sanitario senior dell'ufficio. E con la fibromialgia, parlerò di genetica e lavoro di laboratorio. Alcuni integratori e la composizione corporea oggi.

 

[00:03:13] Dott. Alex Jimenez DC*: Eccellente. E abbiamo anche la nostra maestra nutrizionista, Ana Paola Rodriguez Arciniega, che viene, e siamo tutti online a questo punto, e discuterà di questioni specifiche. Allora Ana, perché non vai avanti e ti presenti lì?

 

[00:03:27] Ana Paola: Ciao, mi chiamo Ana Paola Rodriguez Arciniega; Sono un nutrizionista e parlerò degli interventi dietetici che possono aiutare le persone con fibromialgia e di come possono fornire una migliore comprensione e un trattamento migliore per i loro problemi nutrizionali che derivano dalle diagnosi o dalla sindrome o dalla condizione.

 

[00:03:54] Dott. Alex Jimenez DC*: Sai, mentre discutiamo di queste questioni particolari, quello che mi piace fare è presentare le dinamiche delle storie di ciò che abbiamo. Quindi, quando ho i pazienti presenti, disegnano diagrammi dei pazienti. Quando ho pazienti affetti da fibromialgia, non solo abbiamo problemi psicologici o depressivi come sottotoni, ma abbiamo dolore in tutto il corpo. Clinicamente diagnosticata, sai, la fibromialgia è stata diagnosticata o diagnosticata così facilmente dai nuovi standard e dagli istituti di gestione del dolore cronico negli Stati Uniti. Che solo cinque punti e praticamente dolore in alcune aree, e praticamente puoi essere classificato come fibromialgia. Il trattamento tipico è attraverso il protocollo di trattamento, come se si ha dolore, beh, analgesici di qualche tipo, anche potenti, sai, fino ai corticosteroidi, così come alcuni antinfiammatori. Quindi analgesici antinfiammatori. Ora, se l'individuo ha problemi che iniziano a interessare, sai, problemi di ansia, problemi di stress? Per molti tipi comuni, un SSRI è come un Prozac o suoi derivati ​​per alleviare i sintomi, lavorare con esso. Quindi, ancora una volta, non stiamo trattando i problemi reali. Andremo qui, inizieremo ad aprire la conversazione per discutere le dinamiche da ciò che abbiamo appreso e che la scienza presenta che siamo stati in grado di individuare l'infiammazione a livello del cervello, l'infiammazione a livello livello dell'intestino, infiammazione del cervello e della colonna vertebrale. Quando diciamo infiammazione del cervello, dobbiamo capire che il cervello è composto da un'area interna, ovviamente la caverna cerebrale. Ma poiché si estende oltre la cornice di Magnum, si chiama midollo spinale, ma è ancora la connessione cerebrale. Quindi colpisce anche l'area del midollo spinale attraverso disturbi chiamati sensibilizzazione centrale. Ne discuteremo qui e troveremo alcuni semplici modi per trattarli, insieme ad alcuni protocolli nutrizionali che possiamo elaborare. Quindi, cosa mi piace iniziare oggi con Kenna che ci fornisce un po' di informazioni su ciò che soffrono questi individui e qual è la definizione oggi basata su ciò per cui è nota la fibromialgia? OK, quindi vai avanti, Kenna, e raccontaci un po' la storia di questo ora mentre sviluppa questa presentazione; andremo avanti e indietro e cercheremo, sai, di dare un senso ora. Voglio aggiungere che quello che vogliamo fare è darti da portare a casa, sai, pepite, per così dire, per poterlo migliorare. Ma andremo in profondità nel DNA e nella genomica perché dobbiamo capire chi è suscettibile alla fibromialgia. E per questo, Kena farà alcune spiegazioni proprio ora.

 

Il fattore genomico

 

[00:06:42] Kenna Vaughn: Quindi la prima parte di cui vogliamo parlare è, ovviamente, la genetica. Scopriamo costantemente di più sui nostri geni e su come possono essere influenzati da fattori ambientali e dagli alimenti che mangiamo. Quindi i primi geni che voglio guardare sono quelli che puoi vedere sullo schermo. E ho anche messo lo studio in basso. Supponiamo che qualcuno voglia approfondire e dare un'occhiata. In tal caso, è un ottimo studio. Lo consiglio vivamente per vedere che i fattori genetici sono probabilmente responsabili fino al 50 percento della suscettibilità alle malattie, che è una quantità enorme se ci pensi. Quindi abbatterò un po' ciascuno di questi geni. E così il primo che vediamo è un SLC sei-quattro A quattro, che è per una proteina codificata con una proteina transmembrana di quei mitocondri interni. E i mitocondri sono spesso indicati come la centrale elettrica della cellula. Quindi i mitocondri sono molto importanti nel nostro corpo ed è necessario per l'omeostasi. E proprio come molti altri geni SLC, è stato anche collegato ad altre malattie infiammatorie, come l'artrite reumatoide. La maggior parte delle persone che entrano con la fibromialgia non soffrono solo di fibromialgia, come ha detto in precedenza il dottor Jimenez; soffrono anche di altre cose legate a processi infiammatori come l'emicrania. E c'è solo che c'è anche molto di più. Il secondo gene che esaminiamo è la codifica TRP v2 per un canale ionico attivo attivato da temperature elevate superiori a cinquantadue gradi Celsius. La proteina coinvolta in questo è responsabile dei nostri gangli sensoriali. Quindi quello, così come altri tessuti.

 

[00:08:40] Dott. Alex Jimenez DC*: Quindi sai, i gangli sensoriali, è dove percepiamo. Ma è un'area in cui tutte le sinapsi nervose si uniscono per spezzarsi a un certo punto. Quindi si riuniscono tutti e l'area è generalmente chiamata ganglio. In quella regione, la fessura sinaptica di quei nervi è molto importante. Aggiunge anche alla comprensione di un po' di fibromialgia, in particolare di sensibilizzazione centrale, di cui parleremo tra pochi istanti. Andare avanti.

 

[00:09:05] Kenna Vaughn: Sì, grazie, dottor Jimenez. Il seguente gene è quello NYT-1L. E questo è un membro della superfamiglia dello zinco, ed è responsabile dell'espressione e dei tessuti neurali. Quindi questo ha molto a che fare con la fibromialgia, come hai detto prima e come entra in gioco con il cervello e il sistema nervoso centrale. E con questo gene in combinazione con altri fattori di trascrizione, può convertire fibroblasti e cellule neuronali. Quindi questo gene è estremamente essenziale da considerare quando si considera la fibromialgia con i nostri pazienti. E l'ultimo a cui daremo un'occhiata oggi è l'NRX-tre. E questo codifica anche per il sistema nervoso e le molecole di adesione. E questo è un promotore delle varianti di trascrizione e delle isoforme proteiche per il gene, e la natura a lunghezza intera di queste varianti non è stata ancora determinata, ma possiamo ricollegarla, come ho detto a quella, il sistema nervoso.

 

[00:10:15] Dott. Alex Jimenez DC*: Vorrei presentare il fatto che, guarda, non stai impazzendo. Le persone possono credere che dopo aver sofferto di fibromialgia, le persone non le capiscano. Li guardano come se non ci fosse modo che tu possa soffrire in questo modo. Tuttavia, oggi con la nutrigenomica, la nutrigenetica e la valutazione del DNA, possiamo scoprire se abbiamo polimorfismi a singolo nucleotide, che è una semplice parola di SNP che sono là fuori che ti rendono suscettibile a questo. Quindi Kenna è molto esperta nella comprensione e nell'interpretazione di questo particolare DNA, dice che gestiamo questi laboratori attraverso la vita del DNA o i geni tre-X diverse aziende per la codifica genetica specifica per capire cos'è l'integrazione nutrizionale o cosa possiamo fare per adattarci ora? Vogliamo che tu capisca che abbiamo bisogno di comprendere la profondità della conoscenza che l'espressione genomica può cambiare. Ora i geni devono darti un senso pratico. Abbiamo tutti i geni, una coppia dai nostri genitori, e la nostra squadra è uguale a mamma e papà, e va dal lignaggio, dai nostri antenati. Ma queste presentazioni non devono essere sempre attivate. Quindi lo chiamo l'essenza del gene è la pistola e il tuo stile di vita cambia e quello che mangi, quello che fai è l'innesco che attiva questi geni. Quindi, quando guardiamo a questi, qui abbiamo una filosofia dai geni alla cucina, una sorta di nomenclatura ordinata o un po' di una parola descrittiva che capiamo che tipo di cose possiamo fare dal punto di vista nutrizionale, che possiamo cambiare i geni perché noi Ovviamente non andrò a cambiare e modificare i geni. Tuttavia, quello che dovevamo fare era fare nutrizionalmente ciò che può far funzionare i geni in un modo migliore. E non voglio entrare nel dogma di dire che mangiamo in un certo modo, prendiamo una certa droga e cambiamo la nostra espressione genetica. Non è quello che vogliamo fare, ma vogliamo capire che possiamo assistere il nostro corpo nelle sue dinamiche con il suo ambiente. Quindi spero che abbia senso perché dobbiamo portare questa cosa nella comprensione che si tratta di un mondo molto nuovo, ma stiamo imparando enormi quantità di informazioni ogni giorno. Man mano che queste informazioni arriveranno, saremo in grado di valutare quali sono le tue predisposizioni. E se hai queste predisposizioni, dobbiamo lavorare con il tuo stile di vita e cambiare il tuo cibo e la tua alimentazione. Quando si arriva al punto, l'alimentazione è tutto. Anche nel bodybuilding, tutti i bodybuilder sanno che puoi sembrare carina, ma sarai comunque ossuto senza la corretta alimentazione. Quindi dobbiamo capire che i componenti nutrizionali sono molto cruciali per la comprensione. Così ora, il mondo si apre nel baratro di capire come funzionano i cromosomi in un modo molto più dinamico. E ancora, si sta evolvendo rapidamente in tutto il mondo e siamo qui che possiamo eseguire questi test. Quindi lascia che ti chieda questo, Kenna, riguardo ai test che fai principalmente.

 

[00:13:33] Kenna Vaughn: Quindi utilizziamo un sacco di laboratori diversi. Lavoriamo con così tanti dei migliori e ho appena messo insieme un piccolo frammento in modo che possiamo vederli prima qui. Il primo qui, di cui stiamo parlando, è la vita del DNA. Hanno un'intera collezione di test del DNA che possiamo eseguire. Più corriamo, più capiamo con cosa abbiamo a che fare all'interno del corpo e come possiamo aiutare a esprimere quei geni in modo positivo invece di provare, lasciando che si esprimano in un modo che non vorremmo. Quindi facci vedere a cosa sono predisposti come stavi dicendo. Quei test che hanno includono la salute del DNA, la mente del DNA. Quelle due sono diete DNA super enormi. Questo entra in gioco anche quando stiamo cercando di capire con la nostra lista nutrizionale quali cibi saranno ottimi per loro in quella cucina per avere un impatto maggiore sui loro geni. Offrono anche DNA, pelle, estrogeni, sorriso e crescono i bambini. Un altro che amo eseguire sui pazienti è dal benessere delle fibre, ed è il neural zoomer plus. E questo test ha test genetici che mostrano i loro rischi per specifiche condizioni neurologiche. E così, quando abbiamo a che fare con la fibromialgia, vogliamo anche dare un'occhiata, come dicevamo, a quel cervello, all'infiammazione ea tutto ciò che vi sta dentro. L'altro che vorrei accoppiare con gli altri due test è Fiber America, ed è un pannello di tessuto connettivo. Questo è un pannello di 48 anticorpi neurologici ben studiati ed è in grado di aiutarci a creare un protocollo di trattamento che individua i meccanismi alla base di quella malattia e della progressione e ci fornisce una buona tabella di marcia e soluzioni. In questo modo, non stiamo solo girando nel buio. Abbiamo molte più informazioni da compilare e una cronologia più dettagliata e possiamo cercare quei marcatori associati.

 

[00:15:36] Dott. Alex Jimenez DC*: Una delle cose che avevo menzionato prima era che non solo possiamo valutare le predisposizioni della presentazione genomica, ma possiamo anche vedere quale tipo di diete sono più favorevoli alla tua espressione genomica. Sai, il genotipo sta guardando i geni e il fenotipo del gene è come si esprime. Quindi la nostra espressione fenotipica è molto diversa negli individui. Assumeresti che nella composizione genetica di due gemelli identici, avresti lo stesso codice genetico attraverso quello, e lo fai. Tuttavia, puoi vedere che un individuo che è cresciuto in modo diverso in un ambiente diverso e tu prendi due gemelli e li separi, diciamo, alla nascita, vedrai che quando raggiungono i 70 anni, potrebbero non si assomigliano. Quindi l'ambiente gioca un ruolo fondamentale nei cambiamenti dinamici. Quindi abbiamo la capacità di cambiare l'espressione in base a componenti ambientali e nutrizionali. Quindi lo so, Kenna, hai una presentazione nutrizionale che voglio andare avanti e mostrare? Parliamo di come possiamo iniziare a dare alle persone un po' di comprensione di come questo influisca sulla fibromialgia, precisamente sui tipi di integratori e cellule perché non sono tutti quelli esatti. Tuttavia, esaminiamo molti diversi sottoinsiemi di integratori. Allora raccontaci un po' di questo.

 

Il fattore nutrizionale

 

[00:17:04] Kenna Vaughn: Sì, certo, gli integratori che assumerai dipendono dal tuo lavoro di laboratorio e dal tuo DNA. Sono tutti personalizzati per te. Questa è solo una specie di panoramica degli integratori che hanno dimostrato di aiutare i pazienti con fibromialgia. È del dottor Alex Vasquez. È incredibile, brillante e talentuoso. E così lavora con questa azienda chiamata Bionics, con la quale collaboriamo anche all'interno della nostra clinica. E quindi questi sono solo quelli di base che consiglia di iniziare. Abbiamo un tipo promo plus, che sarà solo un multivitaminico. Ci darà la nostra vitamina A, la nostra vitamina C, D, E, K, B, la biotina e la N-acetil-L-cisteina. Conferirà un pugno in quella piccola pillola che riceveremo ogni singolo giorno per aiutare i nostri sistemi a funzionare meglio. Il prossimo che vedi si chiama promo type plus. Questo è un integratore minerale e fornisce al corpo attività antiossidante e micronutrienti che sono efficaci e stabili fornendo anche supporto fitonutrienti. E ciò che fa è che ci aiuta ad assorbire tutto ciò che stiamo prendendo in questo modo niente andrà sprecato e le nostre cellule le stiamo nutrendo. Stiamo dando loro tutto ciò di cui hanno bisogno per funzionare. Il prossimo che vedi è il bioD-motion, che è la vitamina D3. Sono 400 UI per goccia. E aiuta anche nell'assorbimento di tutto ed è essenziale per la salute muscolo-scheletrica e cardiovascolare. E il prossimo che vediamo è quello B12. Questo ha più vitamine del gruppo B che B5 B6s B12 e contiene un alto livello di folato utilizzato in molti sistemi chimici in tutto il corpo. La prossima che abbiamo è la fase E ottimale. Questi saranno un equilibrio del nostro omega, quindi otterremo quell'omega-tre, quell'omega sei e nove, tutti gli acidi grassi di cui abbiamo bisogno dal pesce e dai semi di lino della più alta qualità, nonché da altri oli. E ogni capsula fornisce rapporti ottimali di ALA, EPA, DHEA e aiuta a trovare quegli squilibri perché molti di noi non hanno abbastanza grassi sani nel nostro sistema. Quindi ci aiuta a completare quel cerchio di cui il nostro corpo ha bisogno. E poi l'ultimo che abbiamo proprio lì è l'ADP, e questo fornisce solo olio di origano standardizzato, e ci aiuta con il nostro tratto digestivo dove funziona meglio e ci aiuta in quegli organi intestinali.

 

[00:19:50] Dott. Alex Jimenez DC*: Continua così Kenna, voglio andare avanti ed elaborare un po' su quelli? Notiamo che quando forniamo o abbiamo la giusta quantità di nutrienti o sperimentiamo carenze in determinate aree, il corpo inizia a non funzionare correttamente. Questi prodotti particolari che abbiamo qui non per indicare questi in particolare, ma questi tipi di prodotti. Una volta compresa l'espressione genomica umana, eseguiamo i laboratori per vedere cosa sta succedendo con laboratori complessi che ci dicono ciò che non siamo riusciti a scoprire oggi. Diciamo che direi cinque anni fa quando eseguiamo queste valutazioni; determiniamo che tipo di squilibri minerali, che tipo di integratori hai carenze e che tipo di acidi grassi hai. Alla fine abbiamo imparato molto sugli integratori come la vitamina D e le sue implicazioni per l'infiammazione. È oltre lo scopo di questa presentazione andare avanti, ma posso dirti che gli studi sono potenti e arrivano ogni giorno. Potresti aver notato che anche la vitamina D si è manifestata con le presentazioni COVID. Quindi il complesso vitaminico B, l'effetto è che ci concentriamo su aree della fibromialgia che influenzano le implicazioni neurologiche e l'impatto sui mitocondri; finiamo per considerare i mitocondri come una fonte di ogni volta che abbiamo problemi energetici. Quindi CoQ10, un prodotto che non possiamo mai sbagliare somministrando CoQ10 specificamente per problemi metabolici relativi ai mitocondri. Quindi, impariamo queste cose mentre procediamo. Capiamo gli acidi grassi essenziali. Il modo in cui utilizziamo quei particolari prodotti a base di grassi o prodotti che producono energia che producono grasso o acidi grassi essenziali fa la differenza. Quindi l'ATP è sempre stato un prodotto noto per i suoi effetti sui mitocondri e sulle aree di disbiosi. Non ho toccato molto sulla disbiosi, ma dobbiamo capire che molte persone con fibromialgia hanno l'intestino. Non tutti, ma molti soffrono di disbiosi intestinale. Comprendiamo la disbiosi intestinale che va storta e ha insetti gram-negativi. Abbiamo basi proteiche liberali formate o date di uscita o prodotti da questi batteri che in qualche modo penetrano nel sistema che causa l'infiammazione. Quindi la nostra intera base di questo intero processo è fermare l'infiammazione e far funzionare meglio i nostri mitocondri. Così tanti studi su questo, e andremo ad approfondire mentre procediamo. Quindi quello che mi piace fare è soffermarmi su quell'argomento e ora discutere un po' con Ana Paola, la nostra nutrizionista che valuta queste cose. Quindi Ana, vai avanti e vedi se riesci ad accedere e a preparare la tua fotocamera, e quando pubblichi pronto e la tua presentazione video. Quindi posso iniziare a presentarlo perché dobbiamo capire che Ana porta le cose a casa in termini di logica e come semplificare la comprensione di come i cambiamenti nella dieta influenzino una persona con fibromialgia. La persona è entrata con dolore estremo, depressione, tristezza, irritabilità e molte cose che accadono a causa di disagio o sindromi di dolore cronico. Ma hanno la sindrome della malattia, quindi sono depressi o tristi. Non vogliono andare da nessuna parte. Stanno soffrendo. Quindi dobbiamo dire, OK, beh, forse non comprendiamo il genoma genetico, ma cosa possiamo fare in termini di cambiamenti nella dieta che alla fine si adatteranno e risolveranno questi disturbi muscoloscheletrici? Quindi portalo via, signora

 

Le diete per combattere l'infiammazione

 

[00:23:32] Ana Paola: Ciao. Una cosa che ho notato dei pazienti con fibromialgia è che vengono sempre dal nostro nutrizionista come ultima parte del trattamento. Forse dovrebbe essere fatto perché sono molto interessati all'inizio. Sono molto interessati a perdere tutto il dolore e i sintomi che è come la cosa più importante per loro. Ma una volta che iniziano a entrare nelle loro teste ed essere consapevoli di tutto ciò che sta succedendo con loro, iniziano a entrarci dentro, OK, mi sento male. Mi sento davvero male, quindi devo prendermene cura. Quindi è qualcosa che ho sempre visto in questi pazienti. Sono preoccupati per il dolore e iniziano a notare un altro tipo di problema. Quindi, dopo tutto, questa condizione è sfaccettata e ha molti fattori. Quindi uno dei fattori principali a cui posso partecipare è che dobbiamo mettere il cibo al primo posto. Quindi, sì, l'integrazione è una parte essenziale del trattamento della fibromialgia. Ma alla fine, le cose che fai nella tua cucina sono quelle che produrranno e manterranno questo e forniranno le abitudini di cui hai bisogno per tenere a bada quei sintomi. Quindi la prima cosa che devi fare che ti consiglio è di prendere l'alimentazione come prima linea o come prima strategia per affrontare quei sintomi. E un'altra cosa forse questa è una delle cose che faremo nella parte posteriore del trattamento è che vogliamo un trattamento nutrizionale, che deve affrontare l'infiammazione di basso grado che sta accadendo nel corpo. Questo è uno dei principali fattori di fibromialgia. C'è molta infiammazione e dobbiamo conviverci. Un'altra cosa è che anche lo stato pro-ossidativo deve essere inferiore. E questo è come la cosa che dobbiamo usare l'integrazione per questo perché a volte, mentre stai cercando di essere un nutrizionista e poi mantenere il benessere, la maggior parte delle persone pensa che i nutrizionisti siano qui per perdere peso o qualcosa del genere. E sì, questo è uno dei nostri obiettivi principali.

 

[00:26:16] Dott. Alex Jimenez DC*: Ana, giusto per fare un salto quando hai menzionato qualcosa sul carico ossidativo. Quello che stiamo cercando di fare è ridurre il carico ossidativo complessivo sull'individuo, ed è di questo che stai discutendo. Forse le specie reattive dell'ossigeno lì, il livello nel corpo è uno stato ossidativo troppo alto. Quindi il nostro obiettivo attraverso i cambiamenti nella dieta è quello di cambiarlo e influenzarlo. Ed è questo che stai menzionando?

 

[00:26:42] Ana Paola: Sì. Alla fine, e mentre stai cercando di trattare quella fase progressiva, devi abbassare quello stato infiammatorio in modo che possa essere trattato allo stesso modo con lo stesso aspetto nutrizionale. Quindi, in questo momento, la prima cosa che devo aggiungere è che gli approcci dietetici si concentrano principalmente sull'abbassamento di questo tipo di sintomi sovrapposti che derivano dalla fibromialgia. Ed è per questo che sono così vari. E ci sono molti studi che dimostrano che l'alimentazione può aiutare, ma non ci sono abbastanza studi sufficienti e molto ben fatti in questo. Quindi questa è come la prima cosa che mi piace dire che uno dei principali approcci dietetici utilizzati nella fibromialgia è la dieta a basso contenuto di FODMAP. Non so se ne ha mai sentito parlare, dottor Jimenez. Assolutamente si. OK. Come il primo, che è un approccio dietetico molto importante. Un'altra è la dieta senza glutine, la dieta ipercalorica, la dieta vegetariana. E, naturalmente, molti componenti nutrizionali come l'olio extra vergine di oliva, gli acidi grassi omega tre, la curcumina o la curcuma. Ma una cosa su cui vorrei concentrarmi qui è che, come vedete nelle misurazioni dei risultati, ci sono molti questionari proprio lì, e questo ha a che fare con il fatto che la maggior parte delle persone con fibromialgia ha una qualità carente di vita. Vogliono uscire, vogliono mangiare, vogliono divertirsi, vogliono muoversi, ma non possono. Quindi, ovviamente, la parte emotiva, la parte soggettiva di questa condizione, è cruciale, che gioca un ruolo principale nell'approccio dietetico e quindi la maggior parte dei risultati.

 

[00:29:07] Dott. Alex Jimenez DC*: Posso intervenire lì? Lascia che ti chieda questo. In termini di quando guardi individualmente questi individui, dimmi cosa vedi nelle loro qualità di vita in termini di come li ha influenzati. Perché penso che se più persone capiscono questo, più coppie capiscono che i loro coniugi stanno attraversando questo, o forse entrambi stanno attraversando questo, possiamo in qualche modo aprire la conversazione sugli approcci nutritivi che possiamo fare. Cosa vedi come questi individui mostrano nelle loro vite? Raccontami un po' come hai scoperto come si sentono?

 

[00:29:49] Ana Paola: La prima cosa che vedo è forse un po' sovrappeso, ma possono concentrarsi un po' di più sul gonfiore. Penso che la prima cosa per cui vengono a trovarmi è che sono gonfio, mi fa male la faccia. Tutto fa male. Quindi il gonfiore, penso che sia la cosa principale. Ed è per questo che tendo ad andare un po' di più con la dieta a basso contenuto di grassi che è come l'approccio principale che uso. E sì, qualcosa nella loro qualità di vita li colpisce. Proprio come il fatto che sei gonfio dopo, non so, il tuo pasto delle tre e puoi uscire dopo, questo li infastidisce. Quindi penso che sia la cosa principale che posso vedere. Ma molti di questi studi si sono concentrati sul fatto che non sono contenti della loro composizione corporea. Semplicemente non vogliono sentirsi felici con quello. E questo è legato al fattore di depressione di questa condizione.

 

[00:31:04] Dott. Alex Jimenez DC*: Bene, una delle cose è perché hai menzionato che un paio di volte in termini di dinamica del peso corporeo, chiederò a Kenna se può parlare un po' di come valutiamo perché hai ragione, dato che guarda questi individui, vediamo che sembrano gonfi. Quindi ora sappiamo che c'è quello che chiamiamo un cambiamento antropometrico misurabile nel loro corpo. Quindi, quando si tratta di ciò che guardiamo antropometrico, e aspetteremo che faccia la coda, vediamo che ci sono problemi che riguardano l'individuo. Quindi, quando guardiamo quelle dinamiche particolari, vogliamo guardare e vedere come vengono eseguite le misure antropometriche all'interno dell'ufficio ora perché ora abbiamo una tecnologia che non era disponibile, diciamo, dieci anni fa, possiamo vedere il tipo di infiammazione, il tipo di gonfiore, il tipo di massa muscolare. I marker infiammatori possono essere valutati attraverso misure antropometriche. Quindi, fin dall'inizio, siamo in uno strato di comprensione molto migliore nell'attuale tecnologia moderna di ciò che va. Kenna, dimmi cosa fai nel valutare quell'infiammazione di cui parla Ana?

 

[00:32:11] Kenna Vaughn: Sì, abbiamo visto che l'allenamento della forza può migliorare alcuni aspetti dell'infiammazione, della fibromialgia e dei muscoli. Questo è un ottimo studio se vuoi trovarlo più tardi.

 

[00:32:30] Dott. Alex Jimenez DC*: Nessun problema, siamo abituati a questo; abbiamo figli.

 

[00:32:36] Kenna Vaughn: La macchina InBody ha i modelli 770 presso la nostra sede. E ciò che fa è permetterci di misurare l'acqua all'interno del corpo.

 

[00:32:46] Dott. Alex Jimenez DC*: Lascia che ti metta in muto lì, e io andrò avanti e ti aiuterò là fuori perché vedo il tuo stress, e lasciami andare avanti e lasciare lo schermo della videocamera lì. Mettiti in muto. Offriamo la possibilità di guardare il corpo, e quindi quello che possiamo fare è concentrarci sull'incorporeo. Possiamo valutarlo. Puoi entrare nella prima pagina del rapporto Inbody lì? Kenna, vai avanti. Sì, proprio lì. Vediamo la capacità di determinare quanta massa muscolare, peso e dinamiche infiammatorie stanno avvenendo nel corpo. Sembra un po' complesso se andiamo oltre. Puoi portarmi alla seconda pagina, dove mostriamo il nostro rapporto iniziale insieme alle misurazioni antropometriche della massa corporea? Ma osserviamo anche il peso dell'acqua e quanta acqua ha il corpo. Ora, una delle cose che siamo molto interessati a guardare è il grasso viscerale, e il grasso viscerale tende a produrre i suoi ormoni e causare una serie diversa di cambiamenti all'interno del corpo, in modo che lo stato infiammatorio causi un conflitto con gli ormoni. Interrompe gli estrogeni. Interrompe l'insulina. Ci fa essere insulino-resistenti. Tutte queste cose ci fanno sentire gonfi di cui Ana stava discutendo. Allora Ana, perché non vai avanti e ti metti in coda per la conversazione qui? Voglio parlare proprio di come guardi a quelle dinamiche infiammatorie ea quei cambiamenti. Quindi, se riesci a metterti sullo schermo lì, posso andare avanti e mostrare esattamente cosa sta succedendo ora; dal mio punto di vista pratico, dobbiamo mettere insieme una squadra quando abbiamo queste dinamiche infiammatorie. Dobbiamo capire non solo quali sono le tue predisposizioni, quali sono i tuoi laboratori, quali sono i tuoi esami del sangue, ma dobbiamo anche inventare un approccio di squadra perché non fa ben sperare quando un particolare tipo di medico cerca di gestire questa sfaccettata dinamica del sistema multiorgano che si chiama fibromialgia. Colpisce molte cose, dal cervello all'intestino alle sinapsi, per affrontare sensazioni di dolore anormali. Questo è davvero pazzesco, ma il disturbo provoca così tanto dolore che tocca si trasforma in un forte dolore bruciante. Quindi si adatta. Quindi, se possiamo arrivare alla componente colorante e capire attraverso misurazioni antropometriche che hai questi problemi bene, possiamo iniziare a guidarti meglio e formulare un programma dietetico più efficace per te. Quindi Ana, vai avanti e raccontaci un po' cosa sta succedendo lì.

 

La dieta antinfiammatoria

 

[00:35:16] Ana Paola: Bene, è vero, ed è qualcosa che ha molto a che fare con la perdita di peso e l'intervento con questa dieta antinfiammatoria. Quindi una delle cose che la dieta antinfiammatoria ha portato negli studi sulla fibromialgia è che può abbassare il peso dei pazienti. E con questo, stiamo pensando in particolare a ridurre la quantità di grasso che il tuo corpo ha, in particolare nell'area viscerale del grasso viscerale. Questo è esattamente ciò che influenzerà, portando benefici a questo trattamento. E il motivo principale è perché il tessuto adiposo può alleviare le citochine pro-infiammatorie. Ed è esattamente quello che vuoi fare con una dieta antinfiammatoria per ridurre quel tipo di ambiente pro-infiammatorio che si verifica con le persone che hanno un'alta percentuale di grasso corporeo.

 

[00:36:27] Dott. Alex Jimenez DC*: Dici quella Ana, e mentre lo fai, capiamo che il mondo dell'infiammazione, in particolare quando si riduce alla dinamica delle citochine, è una parola che si è fatta un nome nella tempesta pubblica di citochine, in particolare le persone COVID che hanno un BMI alto, sono più pro-infiammatori. In modo che influisca anche sulla dinamica della fibromialgia. Sono ottimista sul fatto che scopriremo che le persone che hanno la fibromialgia o sono in uno stato cronico di forte dolore e soffrono dell'infezione da COVID possono trovare studi che influenzano la loro capacità di rispondere e riprendersi da quella tempesta di citochine che Ana sta riflettendo. Per favore, continua, Ana, riguardo a questa dieta?

 

[00:37:13] Ana Paola: Bene, in realtà è vero. Qualcosa di divertente che ho trovato leggendo un po' di più sugli interventi dietetici è che non si concentrano sulla perdita di peso, anche se la maggior parte delle persone è preoccupata per questo. La preoccupazione principale degli interventi dietetici è fornire sollievo antinfiammatorio, quindi è qualcosa di vitale che stai raccontando qui in questo momento. Quindi penso che uno degli agenti antinfiammatori più critici che sono stati proposti per il trattamento della fibromialgia sia la curcuma o la curcumina, di cui sappiamo bene, possiamo usarla in modo intercambiabile. Quindi questo è un inibitore di tutte le vie pro-infiammatorie a partire dalla via NF2 alla via NF Kappa 2. Quindi questo è qualcosa di essenziale e deve fare molto come agente antinfiammatorio e, allo stesso tempo, può agire come analgesico e ha del potenziale. Quindi questo è molto importante perché quando la curcuma inibisce quei percorsi, può eventualmente influenzare la sintesi della ghiandola patogena. Alla fine, ciò influenzerebbe una cosa menzionata da Kenna, che era PRTV2; Penso che fosse quello che ha detto, e proprio qui, abbiamo come un membro della famiglia lo stesso codice, e abbasserà la catena penalizzata dal corpo. Quindi questa è una cosa di cui hai bisogno proprio qui. Un'altra cosa che è molto utile nel processo antinfiammatorio è che l'approccio dietetico nel trattamento della fibromialgia è costituito dagli acidi grassi omega-tre. Le donne affermano che gli acidi grassi omega-tre, EPA e NHA sono agenti antinfiammatori essenziali. Ma allo stesso modo, sono attori antiossidanti molto importanti proprio qui. Quindi un'altra cosa che devi sapere è che in realtà possono diminuire il post infiammatorio che le persone potrebbero ottenere dal glutammato dalla loro dieta. Quindi, in realtà, penso che con la dieta, la cosa principale che devi fare è mescolare e abbinare molti antiossidanti e molti agenti antinfiammatori affinché funzioni. Tuttavia, come dici tu, la cosa più importante è che deve essere pratico. Questa combinazione e tutto il mix and match che ho appena menzionato è pessima; per esempio, alcuni dei processi eccitatori con la fibromialgia hanno molto a che fare con quel glutammato in eccesso che sta entrando nel cervello attraverso quello. Bene, perché c'è permeabilità nella barriera ematoencefalica. Quindi questo è molto importante. Una volta che i livelli di glutammato salgono un po' più in alto nel cervello, avrebbe quell'effetto e il dolore sarà più eccessivo.

 

[00:41:19] Dott. Alex Jimenez DC*: Sai, vorrei toccare questo argomento perché una delle cose che abbiamo imparato è che il glutammato è un potente neurotrasmettitore e ne abbiamo bisogno. Tuttavia, quello di cui stiamo parlando qui è quando va storto, quando c'è troppo quando abbiamo le nostre cellule microgliali che comandano attraverso le loro attività, attività degli astrociti che producono il neurotrasmettitore. Va storto, ed è troppo. È super sensibile. Diventa una parte di quella sensibilizzazione centrale in modo dinamico. Non è che non sia corretto averlo, ma troppo lo è. Quindi il carico, sì, il carico è alto. Quindi la curcumina ha una storia di diminuzione dell'infiammazione e degli acidi grassi omega. Quindi mi piace perché quello che dobbiamo capire è quello in cui stiamo arrivando; Penso che quello che stiamo cercando di esprimere è che è un protocollo di trattamento sfaccettato in cui non puoi semplicemente lanciarci una pillola, e tu dici, dobbiamo lavorarci su e dobbiamo avere una squadra che segua te attraverso la dinamica. Quindi procedi.

 

[00:42:23] Ana Paola: Si certo. Quindi forse stiamo parlando di includere integratori e spezie come la curcumina che potresti voler aggiungere alla tua dieta. Ma in realtà, questa è una parte importante dell'approccio dietetico per impedire che le frasi di fibromialgia diminuiscano e alcuni altri tipi di alimenti, per esempio. E come potresti sentirne parlare, c'è molto MSG nel cibo cinese. Ce ne sono molti nel cibo messicano. Sì. Come i cubetti che usiamo nella zuppa di pollo o altro, hanno molto MSG. E la cosa su MSG è che ha glutammato, quindi alla fine potresti voler stare lontano da loro. È semplice. Basta aggiungere più cipolle, carote e sedano alla zuppa e puoi stare lontano da quei cubetti. Quindi sarebbe un modo semplice per stare lontano da loro dalla tua dieta. Un'altra cosa è che allo stesso modo in cui il glutammato in eccesso può influenzare altri pazienti con fibromialgia, l'aspartame può fare la stessa cosa. E mentre il glutammato e l'aspartame sono entrambi aminoacidi. Ma questa cosa, o quello che sto cercando di dire, è che potresti voler stare lontano da quei dolcificanti a base di aspartame, ed è come il modo in cui puoi dare un po' più di sollievo a questo paziente. Un'altra cosa è che i dolcificanti contenenti aspartame potrebbero essere collegati alla stessa infiammazione che la maggior parte di questi pazienti ha. Quindi voglio dire, ci sono un sacco di indizi proprio lì sulle cose che potresti voler stare lontano dalla tua dieta e quelle che vuoi includere nella tua dieta. E possono funzionare in entrambi i modi. Puoi togliere alcune cose e aggiungerle per stare al passo con il sapore nella tua dieta.

 

Conosci il tuo corpo

 

[00:44:55] Dott. Alex Jimenez DC*: Ana, quando hai detto che sarebbe stato difficile, la prima cosa che mi viene in mente. Tuttavia, non è oggi con la tecnologia moderna. Abbiamo la capacità di aiutare le persone nei giorni nostri. Scatta foto del tuo cibo e noi possiamo aiutarti. Quindi, monitorando queste dinamiche alimentari mentre vediamo cosa mangi, possiamo formulare ulteriori raccomandazioni. La cosa di cui abbiamo bisogno per entrare in questo processo è che la fibromialgia è poiché è così sfaccettata, non ha una risposta. E pochissime volte, hai il primo colpo sicuro al proiettile per curarlo? Tuttavia, ci buttiamo quello che possiamo e ci adattiamo. Ci adattiamo ai cambiamenti mentre li apportiamo. Hai bisogno di un membro del team e di qualcuno con cui discuterne, quindi quanto è difficile monitorarlo? Beh, è ​​un po' complesso se devo scriverlo ogni volta, tutto ciò che scrivo, tutto ciò che mangio, la tecnologia moderna di oggi lo rende, che, come puoi vedere, ho sempre il mio telefono con me. E quello che sicuramente puoi fare è scattare una foto e avere un membro del team che capisca esattamente cosa sta succedendo. Abbiamo Kenna e la nostra nutrizionista, Ana Paola, che possono aiutarti ad adattarti a quei cambiamenti perché è fondamentale. Sia che tu vada, devi andare da un medico che ha un buon nutrizionista o qualcuno che può sedersi con te e capire esattamente cosa stai mangiando perché è quello che innesca questi disturbi. E se possiamo iniziare a lavorarci sopra, possiamo iniziare ad abbassare il carico infiammatorio, per così dire, lo stato ossidativo. Possiamo aiutare i mitocondri. Possiamo aiutare i biomi nel tuo intestino a ripristinare la normalità. E questo ci aiuta in quel processo. Quindi so che stavi parlando un po' di cereali, e ci sono state molte cose in pubblico sui cereali. Per favore, dicci di cosa stai parlando, in particolare di questi grani antichi.

 

[00:46:40] Ana Paola: Penso che questo abbia molto a che fare con il fatto che ogni paziente deve essere testato nel modo giusto, e voglio dire, come hai detto prima, non essere dogmatico, non stare lontano dal grano perché hai la fibromialgia. No, fai il test e sii consapevole dei tuoi sintomi. Conosci il tuo corpo. Forse non hai caricato questo sintomo sovrapposto che viene dopo il glutine o forse gli alimenti a base di glutine. Quindi è come un disclaimer. Devi essere molto consapevole dei tuoi sintomi prima di eliminarli completamente dalla tua dieta. E in questo caso, questo caso particolare potrebbe essere la dieta priva di glutine che ha fatto parte dell'approccio dietetico alla fibromialgia. Tuttavia, è a causa dei sintomi sovrapposti all'interno dell'IBS e della celiachia o della malattia non celiaca. Quindi devi essere molto consapevole dei tuoi sintomi e di cosa stai mangiando, prima di tutto, invece di tirarlo fuori tutto. Quindi parlerò nello specifico di questo antico prodotto a base di grano chiamato Khorasan. E Khorasan è solo una parola usata in precedenza per descrivere l'Afghanistan. Sono sicuro che è come la parola, ma hanno visto che ha molti micronutrienti e macro elementi con molte fibre. Ha il 56 percento di cui abbiamo bisogno con una dose giornaliera, quindi è fantastico. Ha molto magnesio, fosforo, potassio, selenio e zinco. Come menzionato da Kenna, possiamo determinare la quantità di zinco e magnesio di cui potresti aver bisogno o che potresti mancare. Ma in studi precedenti sulla fibromialgia, i pazienti sono molto carenti di questo tipo di microalghe. E quindi il Khorasan può essere usato come normale prodotto a base di grano come, diciamo, pane o altro. Ha mostrato qualche miglioramento, quindi forse questa potrebbe essere un'inclusione extra nella tua dieta invece di eliminare semplicemente il grano dalla tua dieta. Puoi riportare il grano Khorasan e i prodotti. Puoi avere una risposta migliore ai sintomi della fibromialgia. Quindi ha mostrato alcuni miglioramenti proprio qui. Ma penso che tu debba essere consapevole, prima di tutto, e assicurarti di avere prodotti Khorasan che circondano il tuo mercato locale perché è così che vuoi consentire ai pazienti di introdurlo nella tua dieta.

 

[00:50:06] Dott. Alex Jimenez DC*: In termini di altri cambiamenti nella dieta, che tipo di altri cambiamenti nella dieta, in generale, sono un buon approccio?

 

[00:50:15] Ana Paola: Un buon approccio? Sono rimasto stupito dal fatto che l'intervento con diversi Lactobacillus non fosse molto importante in questo tipo di paziente. Sono rimasto davvero stupito perché è chiaro che il microbioma ha qualcosa a che fare con il sintomo e la fibromialgia. Ma ha avuto un impatto sul modo in cui alle persone potrebbe piacere una risposta rapida. È come se si sentissero sopraffatti e prendessero decisioni pessime. Questa è stata la cosa principale con cui sono stati molto utili. Quindi, alla fine, ha a che fare con la fibromialgia e la depressione. Tuttavia, la dieta mediterranea o l'intervento con la dieta mediterranea e l'integrazione di triptofano e magnesio sono stati i più efficaci in questo tipo di condizione. Quindi, sì, questo potrebbe essere qualcosa che potrebbe essere aggiunto, oppure puoi aggiungerlo alla tua dieta, a molti cibi menzionati nella dieta mediterranea. Ma sì, era come l'approccio dietetico più efficace che potesse essere utilizzato. E può aiutare a ridurre il peso di alcuni pazienti; era correlato a una concentrazione più bassa, citochine pro-infiammatorie. Quindi è qualcosa che vuoi avere con te quando hai a che fare con la fibromialgia.

 

Il sonno è molto importante

 

[00:51:57] Dott. Alex Jimenez DC*: Sai, ho notato che hai un grosso titolo lassù, un effetto psicologico e del sonno. Sembra che il sonno sia fondamentale per comprendere, anche come COVID, i trattamenti e la suscettibilità, ma è anche importante nei pazienti con fibromialgia. Cosa noti dell'importanza del sonno in termini di individui con fibromialgia?

 

[00:52:28] Ana Paola: Che è importante. Ha aumentato la qualità della vita nella nazione, ed è una parte della questione. Riguarda la qualità della vita in ogni tipo di applicazione o applicazione clinica. Quindi sì, è molto importante. E in realtà, ci sono stati meno studi riportati sull'uso di melatonina e sulla fibromialgia, e hanno avuto risultati positivi, ma non avevano alcuna associazione con il punteggio del dolore. Quindi forse non erano così importanti perché ho detto prima che i pazienti con fibromialgia vogliono tenere a bada il dolore. Quindi questa è stata la cosa che ho scoperto di poter trovare sulla melatonina e sul sonno, ma è molto importante.

 

[00:53:29] Dott. Alex Jimenez DC*: Voglio fare una digressione e coinvolgere Kenna in questa particolare parte della discussione sui cambiamenti nello stile di vita, Kenna, in termini di cose che possiamo guardare in termini di dinamiche di stile di vita? Forse vuoi portare il tuo computer lassù e vedere se riusciamo a trovare modi in cui siamo stati in grado di affrontare i cambiamenti dello stile di vita che sono così importanti in un individuo con fibromialgia. Per me il sonno è fondamentale. Noterai che l'individuo che ha i modelli di sonno può adattarsi. Forse non tanto il problema del recettore del dolore è diminuito. Tuttavia, possono sostenere solo la raffica di drammi associati a questo. Quando ci occupiamo del sonno, parliamo anche, come vedete, di infiammazione, e alla base dell'infiammazione c'è l'immunologia. L'immunologia ha le sue basi sulla sua capacità di recuperare e, per questo, il sonno è fondamentale per essere in grado di ripristinare il corpo per sostenere quelle esplosioni, qualunque esse siano. Parlami un po' di questo, Kenna, in termini di cosa guardi quando guardi i cambiamenti nello stile di vita, e anche, se lo desideri, Ana, puoi intervenire su quel particolare argomento.

 

[00:54:53] Kenna Vaughn: Quindi il sonno, come hai detto prima, è il modo in cui il nostro corpo si ripara. È fondamentale per tutto; il nostro cervello ha bisogno di riposo e le nostre cellule hanno bisogno di riposo. Quando dormi, prendiamo tutto il buon cibo che abbiamo mangiato durante il giorno, lo bruciamo e lo digeriamo. Ed ecco perché è importante anche assicurarsi, come diceva Ana, che stai mangiando i cibi giusti, senti il ​​tuo corpo in modo che quando dormi sia ristoratore. Aiuta il tuo corpo. E un modo in cui possiamo aiutare a migliorare il sonno e i pazienti può essere semplice come aggiungere la meditazione alla tua giornata. Molti pazienti con fibromialgia hanno dolore cronico, quindi l'esercizio potrebbe non essere ancora disponibile quando iniziamo per la prima volta. Ma una cosa che possiamo fare è aggiungere solo la consapevolezza di ciò che stiamo mangiando, cosa stiamo facendo, e poi aggiungere che la meditazione, anche solo da 10 a XNUMX minuti, ha dimostrato di aiutare a rilassare il corpo, e può ridurre l'infiammazione durante il giorno. È solo che la meditazione può essere una cosa così potente. Oltre al grounding, il grounding è qualcosa che fai quando sei a piedi nudi. Esci e lasci andare il tuo corpo e i tuoi piedi. Senti il ​​suolo; fai respiri profondi, lasci che tutto ciò entri. Potrebbe sembrare sciocco, ma è stato dimostrato che aiuta. E quando prendi anche piccoli cambiamenti nello stile di vita del genere, perché all'inizio non impazziremo, deve essere qualcosa che i nostri pazienti possono fare. Quindi, solo prendendo queste due cose, possiamo iniziare a vedere impatti così positivi. E una volta che ci avviciniamo a quei cambiamenti nello stile di vita, possiamo iniziare a cambiarne altri, come, sai, i saponi che stanno usando, gli shampoo che stanno usando, le fragranze nella loro casa, aggiungendo alcune piante alle loro piante di serpente di casa . Devi solo annacquare una volta ogni otto settimane. Devo dirti che gran parte della mia vita riguarda l'avere cose semplici come quella che possono iniziare a cambiare la nostra genetica e il modo in cui dormiamo. Ed è semplicemente incredibile i piccoli cambiamenti nello stile di vita che puoi apportare per migliorare il sonno e i sintomi.

 

Cambiare il tuo stile di vita

 

[00:57:02] Dott. Alex Jimenez DC*: So che ci occuperemo di questioni un po' più complesse in termini di cambiamenti nello stile di vita. Ana, cosa hai notato che i pazienti fanno nella tua esperienza, in particolare i cambiamenti nello stile di vita? Perché voglio divagare. E prima di concludere, voglio che comprendano alcuni cambiamenti nello stile di vita e cose come yoga, pilates, tai chi, una spiritualità che costituisce una componente importante nel processo di guarigione di un paziente con fibromialgia. Cosa hai visto su Ana?

 

[00:57:34] Ana Paola: Bene, la prima cosa che ho visto è che la gratitudine è una delle cose principali che può aiutare le persone a elaborare ciò che stanno provando. Quindi, quando hai questo tipo di situazione cronica, quando provi costantemente dolore, sei consapevole di quel dolore e forse chiudi tutte le cose fantastiche che stai attraversando o che le cose stanno andando in giro nella tua vita. E una cosa che mi piace, beh, che mi collego alla nutrizione e che mi collego al cibo e tutto il resto è il fatto che devi essere molto consapevole di ciò che stai mangiando, quindi ogni volta che ti siedi e mangi, basta spegni la TV e prenditi davvero il tempo e prendi il tuo turno per mostrare il tuo cibo e pensarci completamente. Probabilmente ho proprio qui questa ricetta di pollo al curry. Oh, non sto condividendo il mio schermo. Mi dispiace. Sì, anche quando sei qui, stai pensando di mangiare. Devi passare attraverso tutto ciò che è passato attraverso quel processo.

 

[00:58:57] Dott. Alex Jimenez DC*: Sembra buono, comunque.

 

[00:58:59] Ana Paola: Grazie. Questa è una cosa che mi dice mia madre. Tipo, non ti senti mai arrabbiato quando cucini perché hai del cibo in casa? Quindi questo è molto importante una volta che si passa attraverso il trattamento in ogni tipo di condizione. E riporti il ​​cibo dal tuo programma nutrizionale, e devi essere grato di essere in grado di fornire quel cibo al tuo corpo, che alla fine porterà una sorta di guarigione al processo.

 

[00:59:33] Dott. Alex Jimenez DC*: Ora, una delle cose che hai menzionato lì, solo se posso parlare di fare il cibo, la comprensione, e non dovresti sentirti male nel farlo, ma come ti senti? Come ti senti personalmente quando puoi essere in grado di creare le tue dinamiche nei tuoi cibi? Perché sento che la creazione del cibo e la sua realizzazione servono anche come una sorta di rilascio di espressione dinamica.

 

[00:59:57] È un apprezzamento perché puoi muoverti, sai cucinare, sei in grado di convertire qualcosa di crudo in qualcosa che è stato cotto, forse è molto semplice. Ma alla fine porterà a un migliore funzionamento del tuo corpo. Quindi penso che mentre devi passare attraverso quella spiegazione su tutto ciò che sta andando nei tuoi piatti e su come aiuterà la tua condizione. Quindi sento che una volta che i pazienti iniziano a preparare il loro cibo, possono digerire completamente o elaborare quel cattivo modo di pensare e possono percepire la funzione tradizionale, il loro cibo un po' meglio. Quindi sì, questo è molto importante perché, sai, il cibo è una medicina e quel cibo dovrebbe essere sempre comodo.

 

[01:01:58] Dott. Alex Jimenez DC*: Qualsiasi altra idea in termini di solo toccheremo questa questione in un modo molto più intenso perché penso che sia importante probabilmente trascorreremo il prossimo mese circa a discutere di fibromialgia e delle dinamiche. Prenderemo in giro questi integratori e talvolta andremo nella tana del coniglio, diciamo, dell'acetilcisteina o anche dei problemi del complesso di vitamina D che saranno nel suo podcast e nella sua presentazione. Poiché è molto complesso e ci sono molti studi, non possiamo presumere che tutti conoscano le implicazioni dell'effetto NAC o dell'omocisteina sugli stati infiammatori. Dobbiamo capire che si tratta di una dinamica complessa, che richiede un team di individui che comprendano effettivamente il processo del tentativo di lavorare con un reggimento di recupero. Non c'è pillola. Non c'è un colpo sicuro. C'è una cacofonia dinamica di cose che possiamo fare per cambiare lo stile di vita di un individuo. So che Ana, hai anche lavorato in termini di cambiamenti nella dieta, ma dicci qualcosa in più sulla direzione in cui volevi prendere questo particolare podcast.

 

[01:02:15] Ana Paola: Oh, questo particolare podcast e io volevamo portarlo nel modo in cui Kenna ha detto consapevolezza e consapevolezza, penso che sia come la prima cosa di cui devi prenderti cura, che devi vedere te stesso con il paziente. Devi essere consapevole di tutto ciò che senti e di tutto ciò che accadrà per poter andare dallo studio del medico o dal nutrizionista e dire loro esattamente cosa stai provando. O forse non esattamente. Dì loro solo come ti senti, e questo ti fornirà molto in quel trattamento per te stesso perché vieni appena con una diagnosi come la fibromialgia, che è molto ampia. Amico, allora cosa devo fare con quello? Devi essere molto consapevole di ciò che senti e di ciò che vuoi fare. Ti chiedo cosa vuoi fare, e se hai già svolto una sorta di ricerca, puoi passarci attraverso e, tipo, dire come vuoi essere trattato. Quindi sì, potrebbe essere qualcosa. E ci sono molte cose che si potrebbero fare quando si parla degli aspetti nutrizionali della fibromialgia e persino della dieta vegetariana perché si desidera che la dieta priva di glutine possa essere una delle diete FODMAP potrebbe essere un approccio o addirittura una dieta di eliminazione. Il ruolo principale di un nutrizionista mentre parla con alcuni pazienti affetti da fibromialgia è sfruttare e negoziare il trattamento perché la maggior parte delle persone desidera invece rimanere nella propria zona di comfort. Devi incontrarli, averli per te all'inizio, e poi inizieranno a muoversi insieme a te. Quindi, sì, gli approcci sono molti, ed è così che dovresti essere. Puoi semplicemente prendere questo come un approccio e seguirlo per il resto della tua vita. Devi ascoltare il paziente e devi ascoltare i sintomi mentre ruotano o si dissolvono, o mentre continuano.

 

[01:04:43] Dott. Alex Jimenez DC*: Come puoi notare, il tuo approccio è una delle cose che hai menzionato come nutrizionista. Il coach sanitario diventa anche un importante tipo di collaboratore nella gestione della cura di un paziente con fibromialgia dai tipi di esercizi che facciamo molte volte che guardiamo queste dinamiche e le valutiamo, capendo qual è il ruolo del medico, qual è il ruolo del nutrizionista ? Qual è il ruolo del dietista? Qual è il ruolo del coach della salute? Qual è la forma fisica individuale che è importante nel recupero per quanto stretching ed esercizio sono consentiti? L'individuo che collega i punti in quelli di solito è l'allenatore della salute. Kenna, parlaci un po' di come l'integrazione tra il nutrizionista del fitness, la dinamica del trattamento e la valutazione dei problemi si uniscono per te come allenatore della salute, se puoi?

 

[01:05:39] Kenna Vaughn: Sì. Quindi, come stai dicendo, tutto funziona insieme; il corpo è così delicato, quindi dobbiamo trovare quell'equilibrio.

 

[01:05:48] Dott. Alex Jimenez DC*: Ana, smettila di condividere lo schermo per un momento.

 

[01:05:53] Kenna Vaughn: Quando incorpori tutto, guardo questi risultati Inbody con questa infiammazione. E lavoriamo anche con una palestra chiamata PUSH. E così prendiamo tutto e creiamo un intero programma personale e ci connettiamo con i pazienti. Se i pazienti hanno domande sullo stretching che dovrebbero fare o qualsiasi altra cosa in generale, possono sempre contattarci. Abbiamo app disponibili. Possono inviarci messaggi su questa app Inbody, oppure possono inviare messaggi su un'app chiamata Coach Care con cui lavoriamo e possiamo persino impostare consulenze video semplicemente; uno dei miei ruoli qui è assicurarmi che i nostri pazienti si sentano sempre visti e ascoltati e che ascoltiamo tutto ciò che dicono. E quindi qualsiasi cosa abbiano, li avvolgiamo davvero intorno a noi e ci prendiamo cura di ogni singola esigenza, sia che si tratti della bevanda che dovrebbero prendere da Starbucks che non divampa la loro infiammazione fino a ciò che dovrebbero mangiare o esercizio o stretching o qualsiasi altra cosa. Siamo la squadra per te per aiutarti e il mio lavoro è metterti in contatto con il medico e con il nutrizionista per assicurarmi di ricevere le risposte giuste per te in un ragionevole lasso di tempo e che non stai solo aspettando.

 

Conclusione

 

[01:07:10] Dott. Alex Jimenez DC*: Sai, passando dalla dinamica della fibromialgia alle questioni attuali, possiamo vedere che la cura di una persona che soffre, diciamo, di emicrania concomitante con la fibromialgia è molto complessa. Alcuni che hanno solo la fibromialgia, questo stato infiammatorio a livello, il profondo dei mitocondri deve essere svezzato alla storia in cui vediamo che la storia è essenziale. Facciamo valutazioni storiche complesse per determinare esattamente dove è iniziata questa cosa. Dov'erano gli indizi? Cosa chiamerei fattori scatenanti e mediatori antecedenti di questi problemi particolari? Quindi, in termini di quali sono le cause prima che ciò accadesse, quali sono i mediatori? Quali sono le cose che continuano questo processo e continuano ad alimentare il fuoco dell'infiammazione? Uno dei problemi in medicina è che a volte non abbiamo la risposta in anticipo è che a volte le storie profonde devono essere raccontate in modo approfondito. Quindi il tempo è incredibile e importante, ma non è sempre possibile ottenere le informazioni immediatamente. Quindi, col passare del tempo, il nostro compito è quello di sbucciare la cipolla complessa di un individuo e capire le cause, quali sono le cose e capire che possiamo andare in profondità attraverso i cambiamenti dello stile di vita e cambiare un bel po'. A volte è solo una piccola modifica. A volte richiede un po' più di una piccola modifica. Quindi il nostro team qui è progettato per essere empatico, comprensivo, compassionevole e appassionato di ciò che facciamo. Quindi il nostro obiettivo è capire, valutare clinicamente ed elaborare gli standard di quali protocolli di trattamento sono disponibili e trovare l'approccio migliore per ogni individuo. Spero che questa sia stata un po' di informazioni utili per voi ragazzi, e la presenteremo in modo molto più elaborato. E man mano che miglioriamo e il nostro team diventa più dinamico mentre facciamo queste presentazioni, faremo sempre di più in modo che tu possa comprendere la complessità di problemi come la fibromialgia. Non sono così semplici. E col passare del tempo, ci rendiamo conto che l'entità di un disturbo che ha un codice diagnostico colpisce non solo il cervello, l'effetto, il psicosociale, l'emotivo, l'ansia, la depressione. Colpisce tutto e fa star male le persone. E quella che io chiamo sindrome da malattia. Quindi, quando si sentono disconnessi, le cose accadono a causa di ciò. Quindi è una cosa molto importante. E sebbene possa sembrare un disturbo muscolo-scheletrico, le implicazioni vanno lontano e le essenze sono dinamiche e mutevoli. Quindi non solo quando dici, Aha, lo capisco, Eureka, si muove, e dobbiamo adattarci allo stile di vita dell'individuo e ai suoi cambiamenti. Quindi vi ringrazio ancora e non vediamo l'ora di incontrarvi di nuovo con tutti voi ragazzi. Quindi Dio benedica e siamo qui come una squadra. Quindi grazie, Kenna Lee Vaughn e Ana Paola Rodriguez Arciniega. Grazie mille, ragazzi. Ragazzi, avete una giornata fantastica, ok, e vi parlerò la prossima settimana, e saremo qui la prossima settimana.

 

Disclaimer

Disclaimer post

Ambito professionale *

Le informazioni qui riportate su "Discutere l'opzione nutrizionale per la fibromialgia | El Paso, Texas (2021)" non intende sostituire un rapporto individuale con un operatore sanitario qualificato o un medico autorizzato e non è un consiglio medico. Ti incoraggiamo a prendere le tue decisioni sanitarie sulla base della tua ricerca e della collaborazione con un operatore sanitario qualificato .

Informazioni sul blog e discussioni sull'ambito

Il nostro ambito informativo è limitato a chiropratica, muscolo-scheletrico, medicine fisiche, benessere, contributo eziologico disturbi viscerosomatici all'interno di presentazioni cliniche, dinamiche cliniche associate ai riflessi somatoviscerali, complessi di sublussazione, problemi di salute sensibili e/o articoli, argomenti e discussioni di medicina funzionale.

Forniamo e presentiamo collaborazione clinica con specialisti di una vasta gamma di discipline. Ogni specialista è regolato dal proprio ambito professionale di pratica e dalla propria giurisdizione di licenza. Utilizziamo protocolli funzionali di salute e benessere per trattare e supportare la cura delle lesioni o dei disturbi del sistema muscolo-scheletrico.

I nostri video, post, argomenti, argomenti e approfondimenti coprono questioni cliniche, problemi e argomenti che riguardano e supportano, direttamente o indirettamente, il nostro ambito clinico di pratica.*

Il nostro ufficio ha fatto un ragionevole tentativo di fornire citazioni di supporto e ha identificato lo studio o gli studi di ricerca pertinenti a sostegno dei nostri incarichi. Forniamo copie degli studi di ricerca di supporto a disposizione degli organi di regolamentazione e del pubblico su richiesta.

Comprendiamo che copriamo questioni che richiedono una spiegazione aggiuntiva su come può essere d'aiuto in un particolare piano di assistenza o protocollo di trattamento; pertanto, per discutere ulteriormente l'argomento di cui sopra, non esitate a chiedere Dr. Alex Jimenez DC o contattaci al 915-850-0900.

Siamo qui per aiutare te e la tua famiglia.

Blessings

Il dottor Alex Jimenez DC MSACP, CCST, IFMCP*, CIFM*, ATN*

e-mail: coach@elpasofunctionalmedicine.com

Licenza in: Texas & Nuovo Messico*

Dr. Alex Jimenez DC, MSACP, CIFM*, IFMCP*, ATN*, CCST
Il mio biglietto da visita digitale

Post Recenti

Scarsa qualità della respirazione e miglioramento della chiropratica

Il corpo è un insieme di sistemi complessi, tra cui ossa, organi, nervi, muscoli e tessuti... Continua a leggere...

Giugno 24, 2022

Problemi che causano l'asma nel sistema cardiovascolare

Introduzione Il corpo richiede al cuore del sistema cardiovascolare di pompare sangue ricco di ossigeno a tutti i... Continua a leggere...

Giugno 24, 2022

Atleti di lesioni addominali interne

Bambini, ragazzi e adulti partecipano ad attività sportive organizzate e ricreative per divertimento, esercizio e... Continua a leggere...

Giugno 23, 2022

Mal di testa come problema somatoviscerale

Introduzione Tutti hanno mal di testa a un certo punto della loro vita, che possono essere atroci, a seconda del... Continua a leggere...

Giugno 23, 2022

La connessione tra disfunzione pelvica e addominali inferiori

Introduzione La metà inferiore aiuta a stabilizzare il corpo e fornisce movimento dalle gambe e rotazione in... Continua a leggere...

Giugno 23, 2022

Trattamento atletico del dolore riferito

Il dolore riferito è l'interpretazione di provare dolore in una posizione diversa da quella reale... Continua a leggere...

Giugno 22, 2022