Valutazione dello spreco muscolare

Share

La deperimento muscolare è un riscontro prevalente in più malattie croniche e colpisce quasi il 70% dei pazienti affetti da malattia renale allo stadio terminale (ESRD). L'effetto dannoso della bassa massa muscolare è associato a tassi di mortalità più elevati e il suo risultato dipende dalla valutazione della composizione corporea. Tuttavia, l'indice di massa corporea (BMI), la misura più comune relativa allo stato di salute, non può determinare la massa muscolare o quantità di tessuto adiposo. Pertanto, il BMI è un indicatore dello stato nutrizionale non specifico per la malattia renale cronica (CKD).

Le linee guida KDOQI classificano la presenza di malattia renale in fasi, il danno e il livello di funzionalità renale (velocità glomerulare, GFR).

Fasi della CKD, linee guida KDOQI.

CKD e composizione corporea

I cambiamenti fisiologici che derivano dalla patogenesi del CDK influenzano il paziente in modo multifattoriale, essendo la composizione corporea uno di questi fattori. Tuttavia, la struttura funzionale di un corpo che attraversa questo processo patologico riflette tassi di morbilità e mortalità più elevati. Pertanto, acquisire conoscenze sui cambiamenti della composizione corporea in questo processo può aiutare a invertire e prevenire gli squilibri funzionali che derivano dalla perdita di strutture proteiche, come i muscoli.

Spreco proteico-energetico

La sindrome da spreco di energia proteica (PEW) è comunemente scambiata in letteratura con cachessia, malnutrizione, malnutrizione proteico-energetica e aterosclerosi infiammatoria da malnutrizione. Il termine PEW è nuovo nella nutrizione ed è stato inizialmente introdotto nel 2007 dalla International Society on Renal Nutrition and Metabolism. Inoltre, il PEW ha un'incidenza dell'11-54% nei pazienti con CKD in stadio 3-5 e fino all'80% in quelli trattati con emodialisi.

Come accennato in precedenza, l'uso di termini diversi per diagnosticare la PEW ha giocato un ruolo nel processo di definizione.

BANCO: è uno stato di squilibri nutrizionali e metabolici nei pazienti con malattia renale cronica (CKD) e malattia renale allo stadio terminale (ESRD) caratterizzato dalla perdita simultanea di proteine ​​corporee sistemiche e riserve di energia.

Poiché la malnutrizione e il fenotipo PEW possono essere simili nei pazienti con CKD, distinguere le differenze cliniche è essenziale per il medico. Tuttavia, le differenze possono fornire un trattamento clinico migliore per invertire questa condizione.

L'eziologia del PEW è correlata allo stato ipercatabolico indotto dall'uremia, con conseguente aumento del dispendio energetico e acidosi. Inoltre, i pazienti con CKD spesso sviluppano anoressia a causa di uno scarso appetito, infiammazione dovuta a condizioni croniche come il diabete e disturbi autoimmuni che si aggiungono ulteriormente allo sviluppo di ESRD.

L'iper-catabolismo dei muscoli e dei grassi interagisce con il ridotto apporto nutrizionale, la perdita di nutrienti (tramite emodialisi), la perdita di attività fisica che porta alla fragilità e all'infiammazione sono tutti fattori che contribuiscono alla PEW.

La cachessia

La cachessia è un altro termine usato come stato generico nella patologia CKD. Simile a PEW, anche la cachessia è un nuovo termine. La Società lo ha pubblicato per la prima volta su Sarcopenia, Cachessia e Disturbi di deperimento nel 2008.

La cachessia: una sindrome metabolica complessa associata a una malattia sottostante e caratterizzata da una perdita di muscolo, con o senza perdita di grasso.

Tuttavia, le revisioni di questa definizione da parte della International Society of Renal Nutrition and Metabolism hanno proposto una classificazione specifica dei disturbi del deperimento indotti dall'uremia in cui la cachessia era lo stadio più grave della PEW.

Criteri per la diagnosi clinica della cachessia negli adulti con CKD (SCWD)

sarcopenia

sarcopenia è un disturbo del muscolo scheletrico progressivo e generalizzato associato a una maggiore probabilità di esiti avversi, comprese cadute, fratture, disabilità fisica e mortalità.

Tuttavia, la funzione muscolare fa ora parte dei criteri di diagnosi della sarcopenia. Pertanto, la forza muscolare è diventata un fattore essenziale nella diagnosi di questa condizione poiché prevede gli esiti avversi in modo più accurato. Inoltre, la scarsa qualità e quantità muscolare e le basse prestazioni fisiche fanno parte della definizione effettiva della sarcopenia. Inoltre, la probabile sarcopenia viene identificata se il paziente presenta una bassa forza muscolare. Tuttavia, per diagnosticare la sarcopenia, è necessario identificare una bassa qualità o quantità muscolare. Infine, la sarcopenia grave è considerata quando una bassa forza muscolare, una bassa qualità muscolare e quantità sono accompagnate da una bassa prestazione fisica.

Misurazioni della composizione corporea

Gli strumenti per identificare la composizione corporea, la qualità muscolare e la prestazione fisica sono molteplici e dipendono dal contesto clinico, dalle risorse tecniche o dalla mobilità del paziente in cui sono stati eseguiti gli studi. Inoltre, la sarcopenia è stata comunemente collegata alla popolazione anziana. Allo stesso modo, la cachessia è stata ampiamente studiata negli anziani e in contesti oncologici, CKD, pazienti ospedalizzati a lungo termine e malnutrizione. D'altra parte, la PEW è comunemente riportata nella popolazione CKD.

Durante la diagnosi e il monitoraggio della quantità muscolare o della perdita di massa muscolare, sono state proposte una serie di valutazioni. Le valutazioni della composizione corporea come DXA, risonanza magnetica (MRI), biopsia, tomografia computerizzata (TC) e analisi dell'impedenza bioelettrica (BIA) sono convalidate nella diagnosi e nel monitoraggio delle condizioni di perdita muscolare con risultati riproducibili. Tuttavia, in un contesto clinico, la valutazione BIA è considerata un test economicamente vantaggioso poiché non è invasivo, riproducibile e può monitorare la progressione o la riabilitazione di queste condizioni.

Valutazioni di funzione, qualità e quantità: muscolo

D'altra parte, la forza dell'impugnatura viene utilizzata per misurare, monitorare e diagnosticare una bassa forza muscolare. Inoltre, la forza della presa della mano è una misura semplice ed è poco costosa. Questa valutazione viene eseguita con un dinamometro portatile calibrato; dopo questo rapido test, i risultati vengono confrontati con i dati interpretativi di una popolazione di riferimento appropriata. Un altro test utilizzato per la forza muscolare è il test di rialzo della sedia. Questo test si concentra sulla forza dei muscoli delle gambe anziché della mano. Tuttavia, questo test misura la forza e la resistenza. Questo test misura il tempo necessario per alzarsi da una sedia senza utilizzare le braccia del paziente in un intervallo di 30 secondi.

Infine, la camminata di 4 m può essere facilmente utilizzata in ambito clinico. Questo test viene utilizzato per misurare le prestazioni fisiche, che coinvolgono i muscoli e il centro nervoso periferico e l'equilibrio.

In conclusione, la crescente evidenza della composizione corporea e dei criteri diagnostici delle condizioni di perdita muscolare consente agli operatori sanitari di valutare e diagnosticare ogni malattia. Tuttavia, la diagnosi non dovrebbe essere l'ultima parte del trattamento. Il giusto trattamento dovrebbe accompagnare la diagnosi.

La crescente prevalenza di condizioni croniche, le loro complicanze e l'invecchiamento della popolazione sta cambiando il tipo di pazienti che erano comunemente visti nella pratica nutrizionale. L'implementazione di una valutazione della composizione corporea che ci fornisce uno strumento di diagnosi migliore è fondamentale per determinare le caratteristiche nutrizionali e antropometriche del paziente. Inoltre, queste valutazioni possono permetterci di fornire un trattamento migliore integrale e centrato sul paziente. - Ana Paola R. Arciniega. Master in nutrizione clinica.

Riferimenti:

Cruz-Jentoft, Alfonso J et al. "Sarcopenia: consenso europeo rivisto su definizione e diagnosi". Età e invecchiamento vol. 48,1 (2019): 16-31. doi: 10.1093 / invecchiamento / afy169

Hanna, Ramy M et al. "Un approccio pratico alla nutrizione, allo spreco di energia proteica, alla sarcopenia e alla cachessia nei pazienti con malattia renale cronica". Purificazione del sangue vol. 49,1-2 (2020): 202-211. doi: 10.1159 / 000504240

Koppe, Laetitia, et al. "Cachessia renale o spreco di energia proteica nella malattia renale cronica: fatti e numeri". Giornale di cachessia, sarcopenia e muscoli 10.3 (2019): 479-484.

Appuntamenti o consultazioni online: https://bit.ly/Book-Online-Appointment

Modulo di assunzione online per lesioni fisiche / incidenti: https://bit.ly/Fill-Out-Your-Online-History

Valutazione di medicina funzionale online: https://bit.ly/functionmed

Disclaimer

Le informazioni qui contenute non intendono sostituire una relazione individuale con un professionista sanitario qualificato, un medico autorizzato e non costituiscono un consiglio medico. Ti incoraggiamo a prendere le tue decisioni di assistenza sanitaria in base alla tua ricerca e alla collaborazione con un professionista sanitario qualificato. Il nostro ambito di informazioni è limitato a chiropratica, muscolo-scheletrico, medicine fisiche, benessere, problemi di salute sensibili, articoli di medicina funzionale, argomenti e discussioni. Forniamo e presentiamo collaborazione clinica con specialisti di un'ampia gamma di discipline. Ogni specialista è regolato dal proprio ambito di pratica professionale e dalla propria giurisdizione in materia di licenza. Utilizziamo protocolli funzionali di salute e benessere per trattare e supportare la cura di lesioni o disturbi del sistema muscolo-scheletrico. I nostri video, post, argomenti, argomenti e approfondimenti riguardano questioni cliniche, problemi e argomenti che riguardano e supportano, direttamente o indirettamente, il nostro ambito di pratica clinica. * Il nostro ufficio ha fatto un ragionevole tentativo di fornire citazioni di supporto e ha identificato lo studio di ricerca pertinente o gli studi a sostegno dei nostri post. Forniamo copie degli studi di ricerca di supporto a disposizione degli organi di regolamentazione e del pubblico su richiesta. Comprendiamo che trattiamo questioni che richiedono una spiegazione aggiuntiva di come può aiutare in un particolare piano di cura o protocollo di trattamento; pertanto, per discutere ulteriormente l'argomento di cui sopra, non esitate a chiedere al Dr. Alex Jimenez o contattarci 915-850-0900 Leggi di più…

Dr. Alex Jimenez DC, MSACP, CCST, IFMCP *, CIFM *, CTG *

e-mail: coach@elpasofunctionalmedicine.com
telefono: 915-850-0900
Licenza in Texas e New Mexico

Post Recenti

Trattamento chiropratico per la mobilità con conflitto di spalle

La spalla è soggetta a diverse irritazioni, lesioni e condizioni. L'impingement della spalla è un comune ... Leggi

Febbraio 3, 2021

Gestione del rischio cardiometabolico

Il coronavirus ci ha sicuramente colti tutti di sorpresa. Con un tasso di infezione incontrollabile, il mondo medico ... Leggi

Febbraio 3, 2021

I migliori coprimaterassi per la revisione chiropratica del mal di schiena

Un coprimaterasso per il mal di schiena può aiutare conformandosi strettamente al corpo, correttamente ... Leggi

Febbraio 2, 2021

Chelidonium Majus L. Terapia disintossicante

Ancora una volta, la medicina tradizionale cinese e la fitoterapia stanno tornando per curare le malattie croniche '... Leggi

Febbraio 2, 2021

Dormire con la sciatica e dormire meglio

Cercare di ottenere un riposo notturno adeguato e un sonno sano con la sciatica può essere difficile ... Leggi

Febbraio 1, 2021

Specialista in lesioni, traumi e riabilitazione spinale

Cronologia e registrazione in linea 🔘
Chiamaci oggi 🔘