Categorie: Benessere

Altre prove che collegano lo stress all'obesità

Condividi

Utilizzando i capelli per misurare i livelli a lungo termine dell'ormone dello stress cortisolo, i ricercatori britannici confermano il legame tra lo stress cronico e il confezionamento in libbre, nonché la difficoltà a perdere peso in eccesso.

Ricerche precedenti hanno legato all'obesità alti livelli dell'ormone dello stress cortisolo nel sangue, nelle urine o nella saliva, ma queste misurazioni possono variare in base a fattori come l'ora del giorno e non catturare livelli di stress a lungo termine, osserva il team di studio in il giornale Obesità.

"Quando le persone si trovano ad affrontare una situazione stressante, nel corpo si scatena una reazione a catena che provoca il rilascio di cortisolo, portando a livelli più alti di questo ormone nel corpo", ha detto l'autore principale dello studio Sarah Jackson dell'University College di Londra.

"Il cortisolo è coinvolto in una vasta gamma di processi biologici, tra cui il metabolismo, la composizione corporea e l'accumulo di grasso corporeo", ha detto Jackson via e-mail. "Quando siamo stressati potremmo anche trovare più difficile trovare la motivazione per andare a correre o resistere a cibi malsani."

Lo stress fa scattare allarmi nel cervello che innescano il sistema nervoso per rilasciare ormoni per affinare i sensi, irrigidire i muscoli, accelerare il polso e approfondire la respirazione. Comunemente chiamata risposta di volo o di volo, questa reazione biologica ci aiuta a difenderci in situazioni minacciose.

Situazioni stressanti isolate o temporanee potrebbero non essere dannose, ma l'esposizione sistematica allo stress può portare a problemi del sistema immunitario, malattie cardiache, complicanze del sistema nervoso e disturbi della salute mentale oltre all'obesità.

Per lo studio i ricercatori hanno esaminato i dati raccolti da uomini e donne di età compresa tra 54 e anziani, prendendo parte allo studio longitudinale inglese sull'invecchiamento. I partecipanti sono stati sottoposti a test ogni due anni a partire da 2002 e durante la sesta ondata dello studio hanno fornito un taglio di capelli.

Il team di studio ha testato i livelli di cortisolo che si sono accumulati nei capelli negli uomini e nelle donne 2,527 e ha scoperto che anche i partecipanti con più cortisolo nei capelli avevano più probabilità di essere obesi o di avere un sacco di grasso in eccesso attorno alla loro sezione centrale.

I ricercatori hanno esaminato i livelli di cortisolo nei due centimetri di capelli più vicini al cuoio capelluto, che in genere rappresenta una crescita di circa due mesi. Hanno anche esaminato il peso, la circonferenza della vita e l'indice di massa corporea (BMI), una misura del peso relativa all'altezza.

I partecipanti che sono stati classificati come obesi in base al loro indice di massa corporea o alla circonferenza della vita avevano livelli particolarmente elevati di cortisolo per capelli, lo studio ha trovato. Analizzando i dati relativi al peso e al grasso corporeo dalle valutazioni effettuate nei quattro anni precedenti il ​​taglio dei capelli, i ricercatori hanno anche scoperto che l'obesità tendeva a persistere nel tempo per le persone con i più alti livelli di cortisolo.

Lo studio non è stato un esperimento controllato progettato per dimostrare come lo stress abbia un impatto diretto sui livelli di cortisolo o sull'aumento di peso.

Altre limitazioni includono la popolazione di studio per adulti principalmente bianca e anziana, il che significa che i risultati possono essere diversi con i giovani o altri gruppi razziali o etnici, notano gli autori.

Anche così, i risultati si aggiungono alle crescenti prove che collegano lo stress all'obesità, ha affermato la dott.ssa Susan Fried, della Icahn School of Medicine del Mount Sinai a New York.

Il cortisolo viene rilasciato in risposta a molti stress, Fried, che non era coinvolto nello studio, ha detto per e-mail. Si ritiene che il cortisolo cronicamente alto promuova l'accumulo di grasso intorno alla vita e aumenti la capacità delle cellule di grasso di immagazzinare grasso.

La soluzione per le persone stressate che cercano di perdere chili in eccesso non è chiara dai risultati dello studio, tuttavia.

"Non credo che ci siano prove evidenti o studi coerenti che dimostrino che la riduzione dello stress stesso provoca la perdita di peso", ha detto Fried. “Vi sono prove accumulate che il sonno è molto importante; le persone mangiano troppo quando sono poco riposate. "

I risultati suggeriscono che le persone potrebbero dover adottare un approccio olistico alla perdita di peso che va oltre la dieta e l'esercizio fisico per considerare fattori come lo stress, ha affermato il dott. David Katz, direttore del Centro di ricerca sulla prevenzione dell'Università di Yale a New Haven, nel Connecticut.

"Potresti pensare di dover migliorare la tua dieta, o di esercitare di più, ed è vero", ha detto Katz, che non era coinvolto nello studio, ha detto via e-mail. “Ma per te, la prima priorità potrebbe essere gestire meglio lo stress quindi sei più in grado di fare quelle cose e ridurre una barriera ormonale al controllo del peso nell'affare. "

FONTE: http://bit.ly/2kX4fQk Obesity, online febbraio 23, 2017.

Post Recenti

Non tutti gli alimenti sono utili per la salute delle ossa e la prevenzione dell'osteoporosi

Ci sono alcuni alimenti che, sebbene sani, per le persone che cercano di prevenire l'osteoporosi, potrebbero ... Leggi di più

7 Agosto 2020

Esercizio di nuoto senza impatto per mal di schiena, lesioni e riabilitazione

Gli studi rivelano che il nuoto e gli esercizi acquatici possono aiutare ad alleviare il mal di schiena. Fatto correttamente ... Leggi di più

6 Agosto 2020

Opzioni di trattamento per fratture da compressione spinale

Le procedure chirurgiche mininvasive possono essere utilizzate per trattare le fratture da compressione spinale. Queste procedure sono ... Leggi di più

5 Agosto 2020

Qual è il ruolo del glutatione nella disintossicazione?

Antiossidanti come resveratrolo, licopene, vitamina C e vitamina E possono essere trovati in molti alimenti ... Leggi di più

4 Agosto 2020

Piano di prevenzione dell'osteoporosi

La prevenzione dell'osteoporosi può essere realizzata anche con una diagnosi di osteoporosi. Ci sono passaggi insieme a ... Leggi di più

4 Agosto 2020
Nuova registrazione paziente
Chiamaci oggi 🔘