Mobilità e flessibilità

Metodi biomeccanici di auto-aiuto che utilizzano MET

Condividi

Introduzione

Quando si tratta dei nostri muscoli, molti di noi spesso non allungano ogni gruppo muscolare almeno due o tre volte alla settimana. Dal risveglio al mattino, allunghiamo le braccia, le gambe e la schiena per dare sollievo rigidità o dolore dal giorno precedente. Tuttavia, molte persone si occupano di problemi muscoloscheletrici che possono interessare non solo la schiena e il collo ma anche le estremità superiori e inferiori del corpo, provocando sintomi simili al dolore che possono peggiorare durante l'intera giornata se non trattati immediatamente. Quando ciò accade, il dolore muscoloscheletrico può portare a problemi di rischio sovrapposti che possono causare problemi al corpo disallineato e disfunzionale. Ecco perché numerose terapie aiutano a ridurre gli effetti del dolore muscoloscheletrico e aiutano a ripristinare il corpo in modo naturale. L'articolo di oggi esamina come il dolore muscoloscheletrico colpisce il corpo e come trattamenti come il MET possono essere usati come metodi di auto-aiuto per ridurre il dolore muscoloscheletrico. Utilizziamo preziose informazioni sui nostri pazienti a fornitori di servizi medici certificati che utilizzano la terapia MET per alleviare il dolore muscoloscheletrico incorporando vari esercizi e allungamenti. Incoraggiamo e indirizziamo i pazienti a fornitori di servizi medici associati in base alla loro diagnosi, sostenendo nel contempo che l'istruzione è un modo straordinario e fantastico per porre ai nostri fornitori le domande essenziali al riconoscimento del paziente. Dr. Alex Jimenez, DC, comprende queste informazioni come un servizio educativo. Negazione di responsabilità

 

Dolore muscoloscheletrico che colpisce il corpo

Soffri di rigidità muscolare o debolezza alla schiena, al collo o alle spalle? Senti dolore quando ti allunghi o ti pieghi a causa del disagio? Il dolore muscoloscheletrico è un problema comune che può interferire con le attività quotidiane. Gli studi di ricerca mostrano che questo tipo di dolore può causare sintomi che si sovrappongono al dolore neuropatico o viscerale. Ciò significa che i problemi con un muscolo o un organo del corpo possono causare dolore in altre aree, causando un disagio significativo.

 

 

Ulteriori ricerche hanno dimostrato che il dolore muscoloscheletrico può avere origine nei tessuti muscolari e persistere per oltre tre mesi, influenzando le capacità sociali ed emotive, la produttività lavorativa e l'indipendenza di molti individui. Diversi fattori ambientali come l'obesità, lo stress, il sonno scarso, un'alimentazione inadeguata e la mancanza di attività fisica possono sovraccaricare i muscoli e le articolazioni, portando a punti trigger e affaticamento muscolare nel sistema muscolo-scheletrico, con conseguente disallineamento corporeo.


Migliorare le prestazioni atletiche attraverso la chiropratica- Video

Provi dolore in aree specifiche del tuo corpo? Il dolore peggiora quando sei attivo o quando fai stretching? Questi dolori sono spesso associati a problemi muscoloscheletrici, che possono influenzare notevolmente la tua vita quotidiana. Gli studi di ricerca hanno rivelato che il dolore muscoloscheletrico può ridurre significativamente la produttività e le prestazioni lavorative di una persona. Fortunatamente, sono disponibili diversi trattamenti per alleviare il dolore muscoloscheletrico e i suoi sintomi. Molte persone cercano cure chiropratiche o terapia MET per aiutare a riallineare la colonna vertebrale, allungare i muscoli e migliorare la mobilità articolare. Il video sopra mostra come la cura chiropratica utilizza la manipolazione manuale per alleviare il dolore muscoloscheletrico allungando i muscoli e riallineando la colonna vertebrale.


MET Metodi di auto-aiuto per il dolore muscoloscheletrico

 

Secondo un libro intitolato "Applicazioni cliniche delle tecniche neuromuscolari" del Dr. Leon Chaitow, ND, DO, e della Dr. Judith Walker DeLany, LMT, il dolore muscoloscheletrico può causare l'accorciamento dei tessuti molli del corpo e portare alla disabilità. Per alleviare gli effetti del dolore muscoloscheletrico, le persone spesso cercano l'aiuto di specialisti del dolore come chiropratici o massaggiatori. Questi specialisti usano spesso tecniche di energia muscolare (MET) per allungare i tessuti molli e i muscoli e fornire sollievo. Di seguito sono riportati alcuni esercizi e tecniche comunemente utilizzati nella terapia MET.

 

MET Tecniche di rilassamento del collo

Il collo comprende tessuti molli e fa parte del sistema muscolo-scheletrico. Due tecniche di rilassamento possono allungare i muscoli accorciati per alleviare il dolore e la rigidità dei muscoli scaleni. Queste tecniche possono aiutare a rilasciare la tensione e migliorare la gamma di movimento del collo.

 

Fase 1:

  • Sedersi vicino al tavolo con i gomiti e le mani appoggiati sulla superficie del tavolo su ciascun lato del viso.
  • Girare la testa a destra oa sinistra il più possibile comodamente in una direzione lasciando che le mani si muovano insieme al viso fino a raggiungere un limite di rotazione indolore.
  • Successivamente, usa la mano sinistra come resistenza quando giri la testa a sinistra mentre usi il 25% o meno della tua forza per accumulare una forza che corrisponda alla resistenza e inizia a girare la testa lentamente.
  • Mantieni questa spinta per 7-1 secondi e smetti lentamente di girare la testa a sinistra oa destra.
  • Ritorna in una posizione neutra e gira di nuovo a destra o a sinistra per vedere fino a che punto puoi allungarti senza dolore.
  • Dovresti notare che l'allungamento del collo è più lontano rispetto a prima.

Questo è noto come rilassamento post-isometrico nella terapia MET, poiché consente ai muscoli tesi di rilassarsi e allungarsi ulteriormente senza dolore rispetto a prima.

 

Fase 2:

  • Mentre sei sdraiato sul tavolo, le mani e i gomiti dovrebbero essere ai lati del viso.
  • Gira la testa a destra per allungare il più possibile comodamente in una direzione.
  • Usa la tua mano destra come resistenza per tentare di girare senza dolore usando solo il 25% o meno della tua forza.
  • Gira lentamente la testa e mantieni la rotazione e la resistenza per 7-10 secondi.
  • Interrompi lentamente lo sforzo di resistenza per vedere fino a che punto il tuo collo può girare senza dolore. Se provi dolore, usi troppa forza e riduci il livello di contrazione dove non si avverte dolore.

Questo è noto come inibizione reciproca nella terapia MET, poiché raggiunge un rilascio diverso per i muscoli del collo tesi.

 

Esercizi di flessione con MET

Gli esercizi di flessione nella terapia MET aiutano ad allungare i muscoli e le gambe posturali, sentendosi rigidi. Ciò consente la flessibilità della colonna vertebrale mentre si allunga e riduce le sollecitazioni meccaniche nei muscoli circostanti.

  • Mentre sei seduto sul pavimento, le gambe dovrebbero essere dritte e le dita dei piedi rivolte verso il soffitto.
  • Piegati comodamente il più possibile e afferra una gamba con ciascuna mano.
  • Mantieni la posizione per 30 secondi ed esegui quattro cicli di respirazione profonda mentre permetti alla testa di penzolare e rilassarsi durante l'allungamento. * Sentirai l'allungamento nella parte bassa della schiena e nella parte posteriore delle gambe.
  • Mentre rilasci durante il quarto ciclo di respirazione, rilassati ulteriormente lungo le gambe e mantieni la posizione per altri 30 secondi.
  • Dopo 30 secondi, tornare lentamente in posizione eretta spingendo leggermente verso l'alto dalle mani.

In alternativa, puoi piegare una gamba ed eseguire la stessa sequenza su ogni gamba per allungare i muscoli delle gambe che sono crampi o rigidi. Questo esercizio di flessione aiuta a ridurre il dolore e previene la riformazione dei punti trigger nelle fibre muscolari.

 

Esercizi di estensione utilizzando MET

Gli esercizi di estensione nella terapia MET aiutano i muscoli e le articolazioni del gruppo corporeo ad aumentare il movimento senza dolore. Ciò consente al corpo di essere mobile e riduce gli effetti del dolore muscoloscheletrico.

  • Sdraiati sullo stomaco su un pavimento in moquette con un cuscino per sostenere la testa e il collo mentre le gambe sono unite.
  • Piega le ginocchia il più comodamente possibile e porta i talloni verso la parte posteriore.
  • Ora afferra lentamente le gambe e piegati delicatamente all'indietro il più possibile senza dolore. La tua schiena dovrebbe essere leggermente arcuata.
  • Solleva delicatamente la testa e le spalle per aumentare l'arco della schiena lentamente e senza dolore.
  • Mantieni la posizione per quattro respiri lenti e profondi e trattieni il respiro per 15 secondi durante l'ultimo ciclo di respirazione.
  • Mentre rilasci, abbassa lentamente il corpo, dalle gambe allo stomaco e infine le spalle e il collo per riposare.

Questo esercizio di estensione, noto come posizione della barca, aiuta ad allungare e allungare i muscoli della schiena e delle gambe riducendo il dolore e ripristinando la mobilità della colonna vertebrale.

 

Conclusione

È fondamentale essere consapevoli del dolore muscoloscheletrico nel proprio corpo, sia al mattino che durante il lavoro. Questo tipo di dolore può causare disagio in altre aree e persino compromettere la capacità di funzionare. Fortunatamente, la terapia MET può alleviare il dolore muscoloscheletrico allungando i muscoli e i tessuti e fornendo un sollievo immediato. Utilizzando lo stretching e la terapia fisica, puoi aiutare il tuo corpo a guarire in modo naturale ed essere più consapevole di ciò che scatena il dolore. Lo stretching può anche prevenire lesioni future e promuovere uno stile di vita senza dolore.

 

Referenze

Buck, Rhiannon, et al. "Lavorare con il dolore muscoloscheletrico". Recensioni in Pain, giugno 2009, www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC4590039/.

Chaitow, Leon e Judith Walker DeLany. Applicazioni cliniche delle tecniche neuromuscolari. ChurchillLivingstone, 2003.

El-Tallawy, Salah N, et al. "Gestione del dolore muscoloscheletrico: un aggiornamento con enfasi sul dolore muscoloscheletrico cronico". Dolore e terapia, giugno 2021, www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC8119532/.

Puntillo, Filomena, et al. "Fisiopatologia del dolore muscoloscheletrico: una revisione narrativa". Progressi terapeutici nella malattia muscoloscheletrica, 26 febbraio 2021, www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC7934019/.

Negazione di responsabilità

Disclaimer post

Ambito professionale *

Le informazioni qui riportate su "Metodi biomeccanici di auto-aiuto che utilizzano MET" non intende sostituire un rapporto individuale con un professionista sanitario qualificato o un medico autorizzato e non è una consulenza medica. Ti incoraggiamo a prendere decisioni sanitarie basate sulla tua ricerca e collaborazione con un professionista sanitario qualificato.

Informazioni sul blog e discussioni sull'ambito

Il nostro ambito informativo è limitato alla chiropratica, muscolo-scheletrica, agopuntura, medicine fisiche, benessere, contributo eziologico disturbi viscerosomatici all'interno di presentazioni cliniche, dinamiche cliniche associate ai riflessi somatoviscerali, complessi di sublussazione, problemi di salute sensibili e/o articoli, argomenti e discussioni di medicina funzionale.

Forniamo e presentiamo collaborazione clinica con specialisti di varie discipline. Ogni specialista è regolato dal proprio ambito di pratica professionale e dalla propria giurisdizione di licenza. Utilizziamo protocolli funzionali di salute e benessere per trattare e supportare la cura delle lesioni o dei disturbi del sistema muscolo-scheletrico.

I nostri video, post, argomenti, soggetti e approfondimenti trattano questioni cliniche, problemi e argomenti che riguardano e supportano direttamente o indirettamente il nostro ambito di pratica clinica.*

Il nostro ufficio ha ragionevolmente tentato di fornire citazioni di supporto e ha identificato gli studi di ricerca pertinenti a supporto dei nostri post. Forniamo copie degli studi di ricerca di supporto a disposizione degli organi di regolamentazione e del pubblico su richiesta.

Comprendiamo che copriamo questioni che richiedono una spiegazione aggiuntiva su come può essere d'aiuto in un particolare piano di assistenza o protocollo di trattamento; pertanto, per discutere ulteriormente l'argomento di cui sopra, non esitate a chiedere Dott. Alex Jimenez, DC, o contattaci al 915-850-0900.

Siamo qui per aiutare te e la tua famiglia.

Blessings

Il dottor Alex Jimenez DC MSACP, Marina Militare*, CCST, IFMCP*, CIFM*, ATN*

e-mail: coach@elpasofunctionalmedicine.com

Licenza come Dottore in Chiropratica (DC) in Texas & Nuovo Messico*
Licenza Texas DC n. TX5807, Licenza DC del New Mexico n. NM-DC2182

Licenza come infermiere registrato (RN *) in Florida
Licenza Florida N. licenza RN RN9617241 (controllo n. 3558029)
Stato compatto: Licenza multistato: Autorizzato ad esercitare in Stati 40*

Attualmente immatricolato: ICHS: MSN* FNP (Programma per infermiere di famiglia)

Dott. Alex Jimenez DC, MSACP, RN* CIFM*, IFMCP*, ATN*, CCST
Il mio biglietto da visita digitale

Post Recenti

Postura oscillante: identificare e trattare il problema

Il trattamento chiropratico può alleviare il dolore e correggere la postura oscillante, una deformità posturale che può causare... Scopri di più

14 Giugno 2024

Esaurimento da calore contro ictus: spiegati gli effetti sul sistema muscolo-scheletrico

Le persone con dolori muscolari conoscono la differenza tra colpo di calore ed esaurimento da calore e... Scopri di più

14 Giugno 2024

Una guida alla frutta a basso contenuto di zucchero

La frutta può aiutare con la voglia di dolce per le persone che cercano di limitare lo zucchero? Frutta bassa... Scopri di più

13 Giugno 2024

I vantaggi del ciclismo per l'artrosi: una guida completa

Le persone con osteoartrite possono incorporare il ciclismo per ridurre il dolore articolare e riconquistare la loro articolazione... Scopri di più

13 Giugno 2024

Raggiungi i tuoi obiettivi di fitness più velocemente con l'allenamento Sprint

Per le persone che non hanno tempo per un allenamento completo, potrebbero incorporare esercizi di sprint... Scopri di più

12 Giugno 2024

Esplorare l'approccio clinico e l'importanza dell'assistenza infermieristica

In che modo gli operatori sanitari forniscono un approccio clinico nel ruolo infermieristico per ridurre... Scopri di più

12 Giugno 2024