Problemi della colonna vertebrale lombare causati dall'estensione congiunta | El Paso, TX Doctor Of Chiropractic
Il dottor Alex Jimenez, il chiropratico di El Paso
Spero che tu abbia apprezzato i nostri post sui blog su vari argomenti relativi alla salute, al nutrizione e alla lesione. Non esitate a chiamarci oa noi se avete domande quando nasce la necessità di cercare assistenza. Chiamami l'ufficio o me stesso. Office 915-850-0900 - Cella 915-540-8444 Cordiali saluti. Dr. J

Problemi della spina lombare causati dall'estensione congiunta

Approssimativamente il 80 percento della popolazione ha o avrà sperimentato sintomi acuti o cronici di dolore alla schiena almeno una volta nel corso della vita, secondo diversi studi di ricerca. Mentre una grande maggioranza di questi problemi sono solo temporanei e risolvono da soli, le lesioni e / o le condizioni dietro il mal di schiena dell'individuo possono accumulare enormi oneri finanziari dal sistema sanitario nel tempo, con un notevole aumento delle spese mediche, comprese le ore di lavoro perse e una perdita di produttività dalla forza lavoro se l'individuo interessato deve prendersi del tempo libero per riprendersi dal proprio tipo specifico di lombalgia.

Tra i molti tipi di complicanze, più descritti come lombalgie legate all'estensione, alcuni dei più comuni includono: ernia del disco vertebrale e rigonfiamenti; degenerazione della colonna vertebrale; lacrime anulari; distorsioni del legamento; ceppi muscolari, in particolare nel quadratus del lume; osteoartrite; spondilite reumatoide e anchilosante; distorsioni articolari sfaccettate; e fratture da stress, difetti di pars e spondilolistesi.

Tuttavia, le lesioni ossee che causano il dolore alle spalle associate all'estensione possono essere una serie di disturbi o patologie progressive lungo la colonna lombare, causata dall'eccessiva quantità di estensioni della colonna vertebrale lombare incontrollate tra molti atleti. Questi potrebbero fondamentalmente verificarsi a causa di un postura posturale e graduale di traumi ripetitivi, più frequentemente associati agli sport, ad esempio la ginnastica.

Due gruppi specifici demografici sperimentano il dolore al petto più basso legato alla popolazione: il primo gruppo comprende individui che si trovano a prolungarsi di periodi di tempo, come i rivenditori, i militari, le guardie di sicurezza ecc. bacino per iniziare a spostarsi in un angolo di inclinazione anteriore, ponendo forze di compressione contro le articolazioni del fascio della colonna lombare, poiché anche queste inizieranno a spostarsi verso una posizione di estensione a seguito dell'inclinazione pelvica; e il secondo gruppo comprende atleti che partecipano a sport di estensione, come ginnastica, tennis, nuoto, immersioni, calcio, pallavolo, basket, pista e campo, bowlers veloci di cricket e esperienza lesioni sportive. Questo può essere più distinto negli sport che includono estensione / rotazione.

Giunti articolari di lavoro dalla vista laterale - Chiropratico di El Paso

Pathomechanics

Con normale estensioni della parte bassa della schiena, indicato anche come piegamento all'indietro, le articolazioni della faccetta si avvicinano l'una all'altra e comprimono, un movimento biomeccanico naturale. Tuttavia, se gli intervalli di estensione sono eccessivi, i movimenti comprimono le strutture con forza, danneggiando le superfici della cartilagine all'interno delle faccette articolari. Sport come la ginnastica, il tennis o il calcio, possono comportare estensioni eccessive e incontrollate del corpo.

Sebbene improbabile, una risposta allo stress osseo o una frattura di stress potrebbe causare un danno di prolungamento isolato. Invece, lesioni improvvise e forzate di estensione spesso danneggiano le risposte di stress ossee preesistenti. Allo stesso modo, se un individuo sta per lunghi periodi di tempo e il bacino si muove in un'inclinazione anteriore, i giunti di sfaccettatura vengono quindi posti sotto compressione a basso carico ma per lunghi periodi di tempo.

Con caricamento continuo e incontrollato, lo stress viene quindi spostato dall'articolazione del seno all'osso sottostante. Questo inizialmente si manifesterà come una reazione di stress sull'osso. Lo stress sull'osso può quindi svilupparsi in una frattura di stress se non correttamente corretto. Questo tipo di frattura è anche chiamato difetto pars, o spondilolisi.

I ricercatori hanno ritenuto che le fratture di stress siano dovute a un difetto congenito che si è verificato durante gli anni dell'adolescenza dell'atleta. Tuttavia, gli studi hanno ora concluso che questo tipo di emissione probabilmente si sviluppa attraverso anni di uso eccessivo in posizioni di estensione, in particolare tra i giovani atleti coinvolti nei suddetti sport di estensione. Inoltre, i difetti pars di un solo lato tendono ad avvenire più comunemente negli sport che hanno anche coinvolto una fondamentale rotazione, come il servizio di tennis o il bowling veloce in cricket.

Le fratture di stress generalmente influenzano anche il suo lato opposto, portando a fratture di stress bilaterali, dove lo stress viene quindi trasferito al disco spinale tra i livelli interessati. Lo spostamento di una vertebra su un altro è comunemente noto come spondilolistesi, che va da lieve a grave.

Spondilolistesi presenta difetti bilaterali pars che possono essere il risultato di uno stress costante contro i pars bilaterali negli sport di estensione. Si ritiene che questa sia una patologia indipendente che si sviluppi nelle fasi iniziali di crescita di un individuo poiché questa patologia è spesso diagnosticata tra le età di 9 a 14 anni di età. Se si verificano sintomi negli anni successivi a seguito della partecipazione agli sport di estensione, i difetti possono essere stati presenti nell'individuo da una giovane età ma si manifestano asintomaticamente. A causa di una rapida crescita degli spettatori negli adolescenti e a causa delle maggiori quantità di addestramento degli atleti adolescenti, è possibile che una varietà di spondilolistesi dormiente possa presentarsi come un inizio acuto del dolore al basso indietro legato all'andamento nell'adolescente successivo dell'atleta anni.

Spondylolisthesis è comunemente trovato come L5 scivola sulla vertebra S1 della colonna vertebrale e la condizione può essere classificata in base al suo grado di scivolamento: grado 1, fino a 25 per cento; grado 2, da 25 a 50 per cento; grado 3, da 50 a 75 per cento; e grado 4; fino a 75 per cento e oltre.

La progressione delle reazioni di stress ossee tende a seguire il seguente continuum: in primo luogo si verifica l'irritazione delle articolazioni del fascio; in secondo luogo, si sviluppa una risposta a stress di interazioni pars interarticolari; terzo, le fratture di stress che si manifestano al pars; quarto, si sviluppa un difetto di pars o spondilolisi; e l'ultima, spondilolistesi congenita o come risultato dell'attività, si verifica a causa della partecipazione agli sport di estensione.

Diagramma della spondilolisi - Chiropratico di El Paso

Una pubblicazione importante relativa alla spondilolisi e alla spondilolistesi è stata presentata dai ricercatori e hanno classificato queste lesioni come segue: tipo I: displastica, dove le anormalità congenite della vertebra L5 o del sacrum superiore consentono lo spostamento anteriore di L5 sul sacro; tipo II: isthmico, una lesione che si verifica nel pars interarticularis. Questo può essere sub-classificato come litico, rappresentando una frattura di fatica dei pars, con pars allungati ma intatti, o come fratture acute; tipo III: degenerativa, secondario a una lunga instabilità intersegmentale con il rimodellamento associato dei processi articolari; tipo IV: traumatico, dove si verificano fratture acute nell'arco vertebrale diverse dai pars; e tipo V: patologico, a causa della malattia ossea generalizzata o focale che colpisce l'arco vertebrale.

Schema Spondilolistesi - El Paso Chiropratico

La stragrande maggioranza delle lesioni di spondilolisi e spondilolistesi sono di tipo II, varietà Isthmica. Le fasi precedenti possono essere definite arti posteriori arteriose di stress osseo, o PABSI.

Epidemiologia

La spondilolisi si sviluppa lungo il pars interarticularis della colonna lombare. È più comune a livello della vertebra L5, approssimativamente presente in 85 a 90 per cento dei casi. Ha una elevata prevalenza asintomatica nella popolazione generale. Tuttavia, soprattutto nei giovani atleti, ma anche in altri atleti, è una causa comune di dolore cronico legato alla schiena. Nei giovani atleti, la condizione è spesso conosciuta come spondilolisi attiva.

Spondilolisi attiva è comune in quasi tutti gli sport. Sport come la ginnastica, l'immersione e il cricket, presentano un rischio molto maggiore di sviluppare la condizione dovuta all'estensione e alla rotazione di questi sport. Da una spondilolisi attiva ad un tipo di spondilolistesi non sindacale, questi sono stati legati ad una maggiore incidenza della degenerazione del disco lombare.

Attraverso lo screening e l'imaging, la diagnosi precoce può aiutare a evidenziare lo sviluppo di queste condizioni durante la fase di stress ossea e, se viene rilevato e gestito in tempo, le ulteriori complicazioni possono essere evitate a causa della capacità di guarigione del pars interarticularis nelle sue fasi iniziali .

Adolescenti e giovani adulti sono più frequentemente diagnosticati con PABSI o lesioni posteriori di arto osseo a causa di una rapida crescita della colonna vertebrale attraverso spurts di crescita, caratterizzata da un ritardo nel controllo del sistema muscolare durante questo periodo. Inoltre, si ritiene che l'arco neurale diventa più forte nel tempo, spiegando la bassa incidenza di reazioni di stress ossea negli atleti di mezza età.

La spondilolisi è considerata come la maggior parte tra la popolazione atletica giovane che nella popolazione generale. Studi di ginnasti, giocatori di tennis, atleti di pesi, subacquei e lottatori, dimostrano una maggiore incidenza di spondilolisi rispetto alla popolazione generale di età simile

Sport comuni causando PABSI

tennis

Il ben noto servizio da tennis crea effettivamente forze eccessive di estensione e rotazione che possono essere un fattore che contribuisce al pregiudizio. Inoltre, un colpo a foresta può produrre elevati livelli di rotazione / estensione. Il colpo più tradizionale del forehand implica un maggior numero di peso o di carico che poi sposta attraverso le gambe nel torso e nelle braccia. Un tiro più favorito di forehand ora coinvolge di fronte alla palla e la generazione della forza del colpo utilizzando la rotazione dell'anca e l'estensione della colonna lombare. Questa azione aumenta la velocità della palla, ma pone più estensione e carichi di compressione sulla colonna vertebrale, che potenzialmente può portare ad un aumento del livello di stress contro le ossa e altre strutture del corpo.

golf

Un tiro di tiro da golf è ritenuto uno dei componenti più probabili dietro lo sviluppo delle lesioni, in quanto il follow-through del tiro coinvolge una considerevole quantità di rotazione della colonna vertebrale con un certo grado di estensione della colonna vertebrale.

Cricket

I bowlers veloci in cricket sono i più suscettibili alle lesioni. Le complicanze si verificano generalmente sul lato opposto del braccio da bowling dell'individuo. Mentre il piede anteriore si avvia sulla fase della pianta, il bacino improvvisamente smette di muoversi mentre la colonna vertebrale e il tronco continuano a muoversi in avanti. Quando la particolare azione di bowling è combinata con l'estensione, questo può porre forze di grandi dimensioni sull'arco posteriore delle vertebre. Più di 50 per cento dei bowlers veloci sperimenterà una frattura dello stress di pars, con i giovani giocatori che sono i più vulnerabili. Le autorità di cricket hanno attuato linee guida per la formazione e la concorrenza per prevenire queste ferite limitando il numero di ciotole in formazione o giochi.

Ginnastica / Ballerini

Poiché la ginnastica e la danza comportano una notevole quantità di estensione della spina ripetitiva, in particolare di backflips e arabeschi, gli atleti che partecipano a questi possono essere altamente inclini a subire lesioni pure. È stato suggerito che quasi tutte le ginnaste a livello olimpico hanno subito un difetto di pars. Sono stati sviluppati alcuni limiti, in merito a quante ore le giovani ginnaste possono allenarsi per evitare il carico ripetitivo e costante della colonna vertebrale.

immersione

Attraverso l'immersione, le lesioni di estensione della colonna vertebrale si verificano tra gli atleti, principalmente al largo della tavola di primavera e all'ingresso dell'acqua.

Sport di contatto

Come per gli sport di contatto come il NFL, il rugby e l'AFL, sono necessari specifici set di abilità fondamentali per eseguire le estensioni della colonna vertebrale sotto carico, causando lesioni.

Campo eventi

Gli eventi di campo più comuni per causare lesioni durante l'evento sul campo includono il salto alto seguito dal lancio di giavellotto. Entrambi questi sportivi creano enormi gamme di estensione della colonna vertebrale e sotto un considerevole carico, queste possono generalmente portare a lesioni.

Diagnosi clinica di PABSI negli atleti

Le complicazioni dello stress dell'osso posteriore possono manifestarsi come lesioni asintomatiche. La ricerca indica che questi sono stati mostrati nella popolazione generale senza sperimentare sintomi di dolore alla schiena. Tuttavia, molti individui di solito riferiscono sintomi profondi e solitamente unilaterali, o un lato, del dolore alla schiena. Inoltre, il dolore può irradiare nella regione dei glutei. I movimenti di estensione oi movimenti di flessione all'indietro hanno dimostrato di aggravare i sintomi del dolore alla schiena a causa di ferite posteriori di ossa dell'osso dell'arco o di PABSI. Questo è generalmente descritto come una graduale progressione del dolore o può essere iniziata da un episodio acuto di dolore alla schiena da un movimento di estensione.

A seguito di un esame clinico, gli individui o gli atleti con il dolore del rapporto PABSI possono essere ottenuti con un test di estensione / rotazione a una gamba, noto come Test di cicogna, condotto in piedi sulla gamba del lato interessato. Inoltre, il paziente sperimenterà la tenerezza sul sito della frattura e gli errori posturali, come l'eccessiva inclinazione anteriore e / o l'asimmetria pelvica.

Il test di iperextensione a gambe, meglio conosciuto come il test di cicogna, è stato suggerito di essere patognomonico, o specificamente caratteristico, per la spondilolisi attiva. Un test negativo è stato descritto per escludere efficacemente la diagnosi di un lesione di tipo stresso osseo, rendendo così indispensabili le indagini radiologiche.

Tuttavia, i ricercatori hanno esaminato la connessione tra il test di ipersensibilità a gamba e la scintigrafia ossea standard e l'RM. Hanno trovato che il test di cicogna non era né sensibile né specifico per la spondilolisi attiva. Inoltre, ha predetto male la presenza di lesioni. Pertanto, un test negativo non può escludere la spondilolisi attiva come causa possibile e un alto grado di sospetto per PABSI deve essere sospettato nei giovani atleti coinvolti negli sport di estensione che descrivono i sintomi del dolore al basso, legati all'estensione, ma sono asintomatici sul test di Stork.

I ricercatori suggeriscono che la scarsa relazione tra l'imaging e il test a una gamba può essere dovuta a una varietà di fattori. Si prevede che il test di estensione trasferisca una notevole quantità di forza di estensione sulla spina lombare inferiore, oltre a mettere una notevole pressione sulla pars interarticularis, sottolineando altre zone della colonna lombare, come le articolazioni del facet e i dischi lombari posteriori. Ciò può causare successivamente dolore e lo sviluppo di altri disturbi, come l'artropatia articolare del facie e la malattia del disco lombare.

Secondo studi, la spondilolistesi di grado 1 tende ad essere asintomatica mentre il grado 2 e altre lesioni tendono a manifestarsi accanto a dolore alla gamba o senza dolore alla gamba. Al momento dell'esame, può essere evidente una scivolata palpabile.

Imaging

Non tutti gli individui o gli atleti che soffrono di PABSI mostreranno caratteristiche positive o segni positivi sui test. Di conseguenza, la visualizzazione radiologica è essenziale come parte di una corretta diagnosi. Le modalità di imaging disponibili nella diagnosi di lesioni da stress ossee includono:

Radiologia convenzionale, un tipo di test che non è molto sensibile, ma è altamente specifico. Le sue restrizioni sono parzialmente dovute alla direzione del difetto di pars. Le spondilolistesi possono essere visualizzate su un raggio laterale della pellicola. Se il filmato normale appare normale per la spondilolisi, allora può essere necessaria una scansione ossea, o SPECT.

Scotty Dog Appearance

Radiologia convenzionale Scotty Dog - Chiropratico El Paso

Difetto Pars

blog-image-pars difetti

spondilolistesi

Spondilolistesi convenzionale di radiologia - Chiropratico di El Paso

La scintigrafia ossea planare, o PBS, è altamente sensibile ma non molto specifica. La tomografia computerizzata di emissione singola di fotoni, o SPECT, migliora la sensibilità e la specificità del PBS rispetto a semplici studi radiografici. Studi correlati tra PBS e radiologia convenzionale hanno dimostrato che la scintigrafia è più sensibile. Gli individui con scansioni positive SPECT dovrebbero seguire con una scansione CT a cassonetto inverso per valutare se la lesione è attiva o vecchia.

SPECT Scan - El Paso Chiropratico

La tomografia computerizzata o le CT sono considerate più sensibili della radiologia convenzionale e si ritiene che abbiano una maggiore specificità rispetto a SPECT. Indipendentemente dal tipo di immagine trasversale utilizzata, le scansioni CT forniscono informazioni sulla condizione del difetto, come una frattura acuta, un difetto non consolidato con i geodi e la sclerosi, i pars in fase di consolidamento o di riparazione. La vista laterale del cavalletto può valutare meglio questa condizione. Le scansioni CT ripetute possono essere utilizzate per monitorare il progresso e la guarigione di un difetto di pars.

Scansione CT di fratture bilaterali - Chiropratico El Paso

La risonanza magnetica, o MRI, è una tecnica che dimostra cambiamenti distinti nel segnale a livello di pars. Questo è identificato come reazione di stress e può essere classificato in cinque diversi gradi di attività. La MRI può essere utile per la valutazione di componenti che stabilizzano lesioni istmiche, come il disco intervertebrale, il legamento anteriore comune e le lesioni associate. La MRI, o la risonanza magnetica, non è altrettanto specifico o sensibile come la combinazione SPECT e CT.

MRI Scan - El Paso Chiropratico

Di conseguenza, i campioni d'oro di analisi correnti per gli atleti con dolore al petto sinistro correlati all'estensione sono: scintigrafia ossea con tomografia computerizzata per emissione di fotoni singoli, o SPECT, se positivi; e una tomografia computazionale assiale limitata.

Ci sono diverse restrizioni per utilizzare le modalità precedentemente menzionate per diagnosticare lesioni, tra cui l'iniezione endovenosa di tracciante radioattivo e l'esposizione di giovani atleti alle radiazioni ionizzanti. La RM presenta molti vantaggi rispetto alla scintigrafia ossea, che riguarda la natura non invasiva dell'immagine e l'assenza di radiazioni ionizzanti. Le alterazioni della RM nella spondilolisi attiva coinvolgono edema e frattura del midollo osseo.

Anche se, è molto più difficile rilevare le alterazioni della spondilolisi attiva con MRI. La rilevazione delle patologie attraverso la risonanza magnetica dipende dalla percezione delle differenze contrastanti di segnali rispetto al tessuto normale. Inoltre, per la spondilolisi attiva, questa interpretazione comporta un piccolo osso lungo il pars interarticularis, circondato da molte altre strutture. Oltre alle fratture di stress in altre regioni del corpo, la piccola area del pars interarticularis potrebbe rendere più difficile l'individuazione di queste alterazioni.

La tomografia computerizzata ha la capacità di distinguere tra fratture acute e croniche e questa differenziazione può essere un determinante essenziale per curare le fratture. Anche se la risonanza magnetica può essere equivalente alla tomografia computerizzata nel rilevare le fratture, la sua incapacità a determinare l'età della frattura riduce la sua utilità. Di conseguenza, nei soggetti con fratture interarticolari pars rilevate da MRI, può ancora essere necessario effettuare sottili fasce di tomografia computerizzata per determinare se una frattura è acuta o cronica, elemento cruciale nella risoluzione delle fratture.

Chiropratica per atleti con mal di schiena

Dopo che un atleta ha determinato la fonte del loro prolungamento legato al basso dolore alla schiena, ci sono diversi trattamenti disponibili per loro per trovare sollievo dai loro sintomi. La cura chiropratica è una delle opzioni più comuni di trattamento alternative disponibili per alleviare le complicazioni spinali. Dopo una accurata diagnosi della causa principale dei sintomi di un individuo, un chiropratico usa generalmente una serie di regolazioni spinali e manipolazioni manuali per correggere eventuali disallineamenti della colonna vertebrale o subluxazioni, contribuendo a eliminare l'irritazione o l'infiammazione delle strutture che circondano la regione colpita della colonna vertebrale, in ultima analisi riducendo o eliminando i dolorosi sintomi dell'individuo.

Inoltre, un chiropratico può raccomandare una serie di tratti e esercizi secondo la gravità del danno individuale, per accelerare il processo di riabilitazione e aumentare la forza, la flessibilità e la mobilità dell'individuo. La cura chiropratica è un'opzione efficace e alternativa di trattamento per molti tipi di lesioni o condizioni, concentrandosi principalmente su coloro che circondano la colonna vertebrale, per aiutare a ripristinare la salute originale dell'atleta dopo aver sperimentato le complicazioni che si manifestano come dolore al basso.

Le prestazioni dell'atleta possono essere fortemente influenzate se presentano sintomi di mal di schiena, tra gli altri, che possono comportare una forza limitata, nonché una flessibilità e una mobilità limitate. Molti atleti cercano spesso la migliore opzione di trattamento in grado di riportarli al loro stato di benessere originale il più presto possibile, tuttavia, la cura chiropratica può essere utilizzata per prevenire lesioni e lo sviluppo di condizioni dolorose. Nel caso in cui si verifichi una ferita o una condizione, il trattamento chiropratico può essere utilizzato anche per ridurre i sintomi dell'atleta e aiutarli a tornare immediatamente a giocare.

Trattare il mal di schiena con la chiropratica

Per ulteriori informazioni, non esitate a contattare il dottor Jimenez o contattarci 915-850-0900 .Offerente consigliato - Wellness.com

Sourced tramite Scoop.it da: www.elpasobackclinic.com

Dott. Alex Jimenez

foto di blog del fumetto carta ragazzo

TEMPO DI TRENDING: EXTRA EXTRA: Nuovo centro fitness PUSH 24 / 7®</s>