Lesioni personali

Lesioni muscoloscheletriche da clima più freddo

LinkedIn

Quando il clima si fa più freddo, le persone possono avere la sensazione che i loro muscoli e le loro articolazioni siano spesso rigidi e avvertano più dolori e dolori. Ciò è ancora più evidente per le persone che lavorano all'aperto in inverno o con disturbi/condizioni specifiche. Il clima più freddo può aumentare il rischio di subire lesioni muscoloscheletriche e intensificare la condizione.

In che modo il clima più freddo influisce sui muscoli?

Individui con condizioni artritiche potrebbe scoprire che i sintomi si aggravano. Questo può tenere le persone lontane dalle attività regolari. Condizioni come l'artrite reumatoide e l'osteoartrite tendono a non reagire bene ai cambiamenti atmosferici improvvisi, peggiorando i sintomi. Tuttavia, gli individui sono ben consapevoli di come si sente e si muove il loro corpo quando è presente un clima più freddo con o senza condizioni esistenti. Il movimento rallenta e, quando si cerca di muoversi, i muscoli possono contrarsi involontariamente, causando tensione e rigidità. Questo di solito provoca indolenzimento e dolore. Sentirsi al caldo, al sicuro e a proprio agio è essenziale per la salute generale del corpo. Un uso eccessivo e uno sforzo eccessivo possono aumentare il rischio di lesioni a temperature più fredde.

Pressione barometrica

  • Quando il tempo si fa più freddo, perdite di pressione barometriche. I tessuti del corpo come muscoli, tendini e legamenti si espandono. Questo mette pressione sui nervi vicino alle articolazioni, causando disagio e dolore.
  • Quando fa freddo, la densità del fluido nelle articolazioni diminuisce, causando uno sfregamento delle ossa l'una contro l'altra più forte perché il fluido non è abbastanza denso da consentire una corretta lubrificazione.
  • Il freddo fa tremare, contrarre e stringere i muscoli. Questo può comprimere i nervi delle articolazioni e aumentare i sintomi del dolore.

Prevenire rigidità e lesioni muscoloscheletriche

Mantieni uno stile di vita attivo

Vestiti caldi

  • Indossare indumenti adeguati per mantenere il corpo caldo e protetto.
  • Indossare stivali adeguati, impermeabili e con un buon battistrada per prevenire le cadute.
  • Indossa un cappello caldo per mantenere il calore della testa, riducendo il calore corporeo che fuoriesce dalla testa.

Riscaldamento durante le pause

  • Cerca di non stare al freddo troppo a lungo. Se lavori all'aperto, spostati al chiuso durante le pause, se possibile.

Mangia una dieta sana

  • Una buona alimentazione aiuta a mantenere tutto il corpo.
  • Gli acidi grassi Omega 3 aiutano a ridurre l'infiammazione. Salmone e noci sono consigliati.
  • Le verdure a foglia verde come spinaci e cavoli sono ricche di vitamina K, che aiuta a lenire i sintomi del dolore.
  • La vitamina C di agrumi come arance, pompelmi, peperoni rossi e pomodori aiuta anche a fermare la perdita di cartilagine riducendo l'attrito nelle articolazioni.

Sonno adeguato

Chiropratica


Composizione corporea


Esercitando

Esercizi di aerobica

L'esercizio aerobico può includere:

  • corsa
  • Ciclismo
  • Trekking
  • Danza
  • Passeggiate

Allenamento di resistenza

  • Ricerca ha dimostrato che l'allenamento di resistenza con elastici o pesi può integrare l'esercizio aerobico per ridurre la pressione sanguigna.
  • Si consiglia di completare da 2 a 4 serie da 8 a 12 ripetizioni per ciascun gruppo muscolare principale durante le sessioni di allenamento.
  • Le sessioni di allenamento di resistenza dovrebbero essere distanziate durante la settimana per limitare l'indolenzimento muscolare e le lesioni.

L'allenamento di resistenza può includere: 

  • Fasce di resistenza con movimenti a mano libera, squat, flessioni, curl bicipiti
  • Manubri con pesi liberi, bilancieri
  • Macchine per pesi da palestra come la pressa per il petto e la pressa per le spalle
Referenze

www.cdc.gov/niosh/topics/coldstress/

Heil, Kieran et al. "Lesioni da freddo da congelamento e non da congelamento: una revisione sistematica". Bollettino medico britannico vol. 117,1 (2016): 79-93. doi:10.1093/bmb/ldw001

Kowtoniuk, Robert A et al. "Lesioni cutanee da freddo nelle forze armate statunitensi". Cutis vol. 108,4 (2021): 181-184. doi:10.12788/cutis.0363

Lungo, William B 3rd et al. "Lesioni da freddo". Journal of effetti a lungo termine degli impianti medici vol. 15,1 (2005): 67-78. doi:10.1615/jlongtermeffmediimplants.v15.i1.80

Disclaimer post

Ambito professionale *

Le informazioni qui riportate su "Lesioni muscoloscheletriche da clima più freddo" non intende sostituire un rapporto individuale con un operatore sanitario qualificato o un medico autorizzato e non è un consiglio medico. Ti incoraggiamo a prendere le tue decisioni sanitarie sulla base della tua ricerca e della collaborazione con un operatore sanitario qualificato .

Informazioni sul blog e discussioni sull'ambito

Il nostro ambito informativo è limitato a chiropratica, muscolo-scheletrico, medicine fisiche, benessere, contributo eziologico disturbi viscerosomatici all'interno di presentazioni cliniche, dinamiche cliniche associate ai riflessi somatoviscerali, complessi di sublussazione, problemi di salute sensibili e/o articoli, argomenti e discussioni di medicina funzionale.

Forniamo e presentiamo collaborazione clinica con specialisti di una vasta gamma di discipline. Ogni specialista è regolato dal proprio ambito professionale di pratica e dalla propria giurisdizione di licenza. Utilizziamo protocolli funzionali di salute e benessere per trattare e supportare la cura delle lesioni o dei disturbi del sistema muscolo-scheletrico.

I nostri video, post, argomenti, argomenti e approfondimenti coprono questioni cliniche, problemi e argomenti che riguardano e supportano, direttamente o indirettamente, il nostro ambito clinico di pratica.*

Il nostro ufficio ha fatto un ragionevole tentativo di fornire citazioni di supporto e ha identificato lo studio o gli studi di ricerca pertinenti a sostegno dei nostri incarichi. Forniamo copie degli studi di ricerca di supporto a disposizione degli organi di regolamentazione e del pubblico su richiesta.

Comprendiamo che copriamo questioni che richiedono una spiegazione aggiuntiva su come può essere d'aiuto in un particolare piano di assistenza o protocollo di trattamento; pertanto, per discutere ulteriormente l'argomento di cui sopra, non esitate a chiedere Dr. Alex Jimenez DC o contattaci al 915-850-0900.

Siamo qui per aiutare te e la tua famiglia.

Blessings

Il dottor Alex Jimenez DC MSACP, CCST, IFMCP*, CIFM*, ATN*

e-mail: coach@elpasofunctionalmedicine.com

Licenza in: Texas & Nuovo Messico*

Dr. Alex Jimenez DC, MSACP, CIFM*, IFMCP*, ATN*, CCST
Il mio biglietto da visita digitale

Post Recenti

Chiropratico mal di testa

Il mal di testa è una condizione comune che la maggior parte delle persone sperimenta e può differire notevolmente per quanto riguarda il tipo, la gravità, ... Continua a leggere...

29 settembre 2022

Potrebbe essere più del dolore muscolare del tricipite

Introduzione Uno dei tanti muscoli che aiutano a stabilizzare le spalle e forniscono movimento quando le braccia... Continua a leggere...

29 settembre 2022

Alimenti fermentati e salute dell'intestino: clinica di medicina funzionale

La fermentazione è un processo in cui batteri e lieviti vengono utilizzati per abbattere gli alimenti. Il… Continua a leggere...

28 settembre 2022

Punti trigger che colpiscono i muscoli brachiali

Introduzione Quando si tratta del corpo umano in movimento, le braccia possono trasportare, sollevare e muovere... Continua a leggere...

28 settembre 2022

Tipi di spondilite Ferita Clinica chiropratica medica

La spondiloartrite è un gruppo di malattie infiammatorie immuno-mediate che causano lombalgia cronica, infiammazione,... Continua a leggere...

27 settembre 2022

Il bicipite è influenzato dai punti trigger

Introduzione La parte superiore delle braccia consente all'individuo di muovere le braccia, le mani e le dita, consentendo... Continua a leggere...

27 settembre 2022