Laser transcranici per la funzione cognitiva del cervello | Chiropratico El Paso, TX
Il dottor Alex Jimenez, il chiropratico di El Paso
Spero che tu abbia apprezzato i nostri post sui blog su vari argomenti relativi alla salute, al nutrizione e alla lesione. Non esitate a chiamarci oa noi se avete domande quando nasce la necessità di cercare assistenza. Chiamami l'ufficio o me stesso. Office 915-850-0900 - Cella 915-540-8444 Cordiali saluti. Dr. J

Laser transcranici per la funzione cognitiva del cervello

Secondo studi di ricerca, la stimolazione laser a infrarossi transcranici, così come altri tipi di laser transcranici, utilizzati sulle funzioni della corteccia frontale possono migliorare l'attenzione sostenuta e la memoria di lavoro, tra le altre funzioni cerebrali. La stimolazione laser transcranica con densità monocromatica a bassa potenza (mW / cm2) e densità ad alta energia (J / cm2) nelle lunghezze d'onda del vicino infrarosso regola e mantiene le funzioni cerebrali e può promuovere effetti neuroterapici in modo non distruttivo e non termico maniera. I ricercatori hanno determinato, attraverso il primo studio di ricerca controllato, che la stimolazione laser transcranica migliora le funzioni cognitive ed emotive del cervello umano.

Nel campo della terapia laser / luce a basso livello o LLLT, lo sviluppo di un modello per dimostrare come l'energia luminosa dalle lunghezze d'onda del rosso al vicino infrarosso migliora la bioenergetica è stata sviluppata negli ultimi anni 40. Precedenti studi di ricerca LLLT hanno dimostrato una varietà storica di sviluppi, principi e applicazioni in materia. Lo scopo del seguente articolo è di dimostrare un aggiornamento sui meccanismi neurochimici di LLLT a supporto della stimolazione laser transcranica per le funzioni di potenziamento cognitivo. Descriveremo l'effetto di LLLT sulla bioenergetica cerebrale, discutendo brevemente della sua biodisponibilità e dose-risposta e dei suoi effetti sulla funzione cognitiva del cervello. Sebbene il nostro focus sia sulle funzioni cognitive prefrontali correlate, LLLT dovrebbe essere in grado di migliorare altre funzioni cerebrali. Ad esempio, la stimolazione di diverse regioni del cervello influisce su diverse funzioni associate ai sistemi sensoriali e motori.

Laser transcranici sulla bioenergetica cerebrale

Laser a infrarossi vicini e diodi emettitori di luce, o LED, influenzano la funzione cerebrale secondo la bioenergetica, un meccanismo fondamentalmente diverso rispetto ad altri metodi e tecniche di stimolazione cerebrale, come la stimolazione elettrica e magnetica. È stato dimostrato che LLLT regola e mantiene la funzione dei neuroni nelle colture cellulari e la funzione cerebrale negli animali, nonché le funzioni cognitive ed emotive nei pazienti e i problemi di salute. La fotoneuromodulazione è associata all'assorbimento di fotoni da parte di alcune molecole nei neuroni che attivano le vie di segnalazione bioenergetica dopo essere state esposte alla luce rossa verso il vicino infrarosso. Le lunghezze d'onda da 600mm a 1150 nm forniscono una migliore penetrazione nei tessuti da parte dei fotoni perché la luce viene dispersa a lunghezze d'onda inferiori e assorbita dall'acqua a lunghezze d'onda più elevate. Oltre 25 anni fa, è stato dimostrato che le molecole che assorbono le lunghezze d'onda LLLT fanno parte dell'enzima mitocondriale citocromo ossidasi in diversi stati di ossidazione. Inoltre, per la luce dal rosso al vicino infrarosso, il principale fotoacettore molecolare dell'energia dei fotoni è la citocromo ossidasi, nota anche come citocromo c ossidasi o citocromo a-a3.

Inoltre, l'assorbimento di energia dei fotoni da parte della citocromo ossidasi è il principale meccanismo di azione neurochimica di LLLT nei neuroni. Più aumenta l'attività enzimatica della citocromo ossidasi, più energia metabolica si sviluppa attraverso la fosforilazione ossidativa mitocondriale. LLLT fornisce al cervello energia metabolica in modo analogo alla conversione dei nutrienti in energia metabolica con l'utilizzo della luce anziché dei nutrienti che sviluppano la fonte di energia metabolica basata su ATP. Se viene fornita un'efficace dose di energia luminosa nel vicino infrarosso, stimola la produzione di ATP cerebrale e il flusso sanguigno, alimentando in definitiva pompe di ioni di membrana dipendenti dall'ATP, promuovendo una maggiore stabilità della membrana e resistenza alla depolarizzazione, che ha dimostrato di ridurre transitoriamente l'eccitabilità neuronale. La stimolazione elettromagnetica influenza direttamente anche l'eccitabilità elettrica dei neuroni, come dimostrato negli studi di ricerca.

Un effetto di lunga durata è fornito dalla LLLT che regola la quantità di citocromo ossidasi, che ha migliorato la capacità neuronale per la produzione di energia metabolica che può essere utilizzata per migliorare le funzioni cognitive del cervello. Nei topi e nei ratti, la memoria ha dimostrato di migliorare con LLLT e con blu di metilene, un farmaco che a basse dosi fornisce elettroni alla citocromo ossidasi. La luce nel vicino infrarosso stimola la respirazione mitocondriale fornendo fotoni alla citocromo ossidasi perché la citocromo ossidasi accetta principalmente i fotoni dalla luce rossa al vicino infrarosso nei neuroni. Stimolando l'attività della citocromo ossidasi, la LLLT transcranica promuove l'up-regolazione post-stimolazione della quantità di citocromo ossidasi nei mitocondri cerebrali. LLLT può anche migliorare la conversione dell'energia luminosa in energia metabolica durante l'esposizione alla luce, nonché l'up-regolazione del macchinario enzimatico mitocondriale per sviluppare più energia dopo l'esposizione alla luce.

Biodisponibilità e risposta alla dose ormonale da parte dei laser transcranici

La metalloproteina più numerosa trovata nel tessuto nervoso è la citocromo ossidasi e le sue lunghezze d'onda di assorbimento sono spesso associate alla sua attività enzimatica e alla produzione di ATP. L'aumentata biodisponibilità della LLLT al cervello in vivo è stata dimostrata in una varietà di studi di ricerca esponendo l'attività del citocromo ossidasi cerebrale transcranalmente, risultando in una migliore ritenzione della memoria di estinzione in ratti sani e una migliore discriminazione visiva nei ratti con compromissione della funzione mitocondriale della retina. Altri studi di ricerca LLLT hanno utilizzato una varietà di lunghezze d'onda (633 – 1064 nm), dosi giornaliere (1 – 60 J / cm2), sessioni di frazionamento (1 – 6) e densità di potenza (2 – 250 mW / cm2) che alla fine hanno caratterizzato l'efficacia Parametri LLLT sia per i ratti che per l'uomo.

Ad esempio, i ricercatori hanno valutato in ratti gli effetti di diverse dosi di LLLT in vivo sull'attività del citocromo ossidasi cerebrale, a 10.9, 21.6, 32.9 J / cm2 o nessuna LLLT. I trattamenti sono stati utilizzati per 20, 40 e 60 min attraverso quattro array di LED 660-nm con una densità di potenza di 9 mW / cm2. Un giorno dopo la sessione LLLT, i cervelli dei ratti sono stati estratti, congelati, sezionati ed elaborati per l'istocchimica del citocromo ossidasi. Una dose di 10.9 J / cm2 ha aumentato l'attività del citocromo ossidasi del 13.6 percento. Una dose di 21.6 J / cm2 ha sviluppato un aumento percentuale di 10.3. Un aumento non significativo della citocromo ossidasi del 3 percento è stato riscontrato dopo la più alta dose di 32.9 J / cm2. Le risposte della citocromo ossidasi cerebrale alla LLLT in vivo sono state caratterizzate dall'ormesi, con una bassa dose stimolante mentre dosi più elevate erano meno efficaci.

La prima dimostrazione che LLLT ha aumentato il consumo di ossigeno nella corteccia prefrontale del ratto in vivo è stata dimostrata da un altro studio di ricerca. La concentrazione di ossigeno nella corteccia dei ratti è stata misurata utilizzando l'estinzione della fluorescenza durante LLLT a 9 mW / cm2 e 660 nm. LLLT ha promosso un aumento dose-dipendente del consumo di ossigeno del 5 percento dopo 1 J / cm2 e 16 percento dopo 5 J / cm2. Poiché l'ossigeno viene utilizzato per sviluppare l'acqua all'interno dei mitocondri in una risposta sviluppata dalla citocromo ossidasi, una maggiore attività della citocromo ossidasi dovrebbe favorire un maggiore consumo di ossigeno.

LLLT può anche offrire numerosi vantaggi rispetto ad altri tipi di stimolazione poiché LLLT prende di mira in modo non invasivo la citocromo ossidasi, un enzima fondamentale utilizzato per la produzione di energia, con un'espressione promossa associata all'aumento di energia. La LLLT è meccanicamente specifica e non invasiva mentre la stimolazione magnetica transcranica può essere non specifica, la stimolazione elettrica prolungata della fronte può aumentare gli spasmi muscolari e le stimolazioni cerebrali profonde o del nervo vago sono invasive.

Laser transcranici sulle funzioni cognitive ed emotive

LLLT attraverso fonti commerciali a bassa potenza, come diodi laser e LED cancellati dalla FDA, è un'opzione di trattamento alternativo non farmacologico altamente promettente, conveniente, per migliorare la funzione cognitiva del cervello. LLLT offre dosi sicure di energia luminosa che regolano e mantengono le funzioni neuronali, tuttavia, sono abbastanza basse da non danneggiare il cervello. In 2002, la FDA ha approvato la LLLT per alleviare il dolore nei casi di dolore alla testa e al collo, artrite e sindrome del tunnel carpale. LLLT è stato utilizzato in modo non invasivo nell'uomo dopo l'ictus ischemico per migliorare le funzioni neurologiche. Ha anche migliorato il recupero e alla fine ha ridotto l'affaticamento dopo l'esercizio. Una sessione di stimolazione LLLT sulla fronte, come dimostrato in un altro studio di ricerca, ha sviluppato un notevole effetto antidepressivo nei pazienti con depressione. Non sono stati riscontrati effetti collaterali avversi né immediatamente né a 2 o 4 settimane dopo LLLT. Pertanto, i trattamenti LLLT hanno dimostrato di essere sicuri ed efficaci nell'uomo. Sebbene la LLLT sia stata determinata per essere sicura e abbia ricevuto l'approvazione della FDA da utilizzare per il trattamento del dolore, i laser transcranici per l'aumento della funzione cognitiva del cervello dovrebbero essere limitati per ulteriori studi di ricerca fino a quando ulteriori misure di esito supportano questa applicazione per l'utilizzo clinico.

La stimolazione laser transcranica sulla fronte è stata utilizzata in uno studio di ricerca randomizzato, controllato con placebo, per dimostrare gli effetti dei compiti cognitivi associati alla corteccia prefrontale, incluso un compito di vigilanza psicomotoria, o PVT, e un match-to-sample ritardato, oppure DMS, attività di memoria. Il PVT valuta un'attenzione prolungata, con i pazienti che rimangono vigili durante gli intervalli di ritardo e premendo un pulsante quando la stimolazione visiva appare su un monitor. La stimolazione laser ha preso di mira le regioni prefrontali che si ritiene siano utilizzate nei processi attenzionali sostenuti del PVT. L'attività DMS supporta la corteccia prefrontale come parte di una rete di regioni cerebrali frontali e parietali.

I pazienti sani hanno ricevuto una luce a infrarossi vicino costante che si intersecava con lo spettro di assorbimento della citocromo ossidasi, mirato alla fronte utilizzando un diodo laser a bassa potenza 1064 nm, noto anche come "laser freddo", che aumenta la penetrazione dei tessuti a causa della sua lunga lunghezza d'onda ed è stato utilizzato nell'uomo per altri problemi di salute. La densità di potenza o l'irradiamento, 250 mW / cm2 e la densità di energia cumulativa o fluenza, 60 J / cm2, erano identici, il che ha dimostrato i benefici degli effetti psicologici in un altro studio di ricerca. Questa esposizione al laser sviluppa calore trascurabile e nessun danno fisico a basso livello di potenza utilizzato. Questo apparecchio laser viene utilizzato in sicurezza in un ambiente clinico dal fornitore del laser. Il tempo di reazione nel PVT è stato migliorato dal trattamento laser, come dimostrato da un considerevole effetto pre-post tempo di reazione associato al gruppo placebo. Il compito di memoria DMS ha anche dimostrato notevoli miglioramenti nelle misure di latenza nel recupero della memoria e nel numero di studi corretti, confrontando il gruppo trattato con LLLT con il gruppo placebo, come dimostrato nella Figura 1. Sono stati inoltre misurati stati affettivi o emotivi positivi e negativi auto-riportati utilizzando il questionario PANAS-X prima e 2 settimane dopo il trattamento laser. Rispetto al placebo, i pazienti trattati hanno mostrato stati affettivi notevolmente migliorati. Suggeriamo che questo tipo di stimolazione laser transcranica possa servire come metodo e tecnica non invasivi ed efficaci per aumentare le funzioni cognitive del cervello associate all'attenzione, alla memoria e alle funzioni emotive.

Figura 1 Prestazioni cognitive migliorate dopo la stimolazione infrarossa transcranica | Chiropratico El Paso, TX
Figura 1. Le prestazioni cognitive nel task di memoria ritardata match-to-sample (DMS) sono state migliorate dopo la stimolazione a infrarossi transcranici sulla fronte destra. L'attività DMS prevede la presentazione di uno stimolo visivo (griglia) su uno schermo. Quindi lo stimolo scompare e il partecipante deve ricordare lo stimolo con un ritardo. Quindi vengono visualizzate due scelte e il partecipante deve decidere quale di questi due è identico allo stimolo precedente (la "corrispondenza"). I soggetti trattati hanno mostrato un recupero della memoria più rapido (riquadro sinistro) e un numero maggiore di prove corrette (pannello destro) rispetto alle prove 30 quando hanno tentato di scegliere il modello di griglia corretto. La funzione delle regioni della corteccia frontale, implicata nella rete di modalità attenzionale utilizzata durante questo compito di memoria visuospaziale, è stata potenziata dal trattamento laser. Rispetto al basale, questo trattamento ha anche aumentato del 5% la concentrazione di ossiemoglobina della corteccia prefrontale misurata mediante spettroscopia nel vicino infrarosso, sia durante la stimolazione laser sia durante le prestazioni DMS post-trattamento (in preparazione). I dati per il gruppo trattato consistevano in n = 10 maschi e n = 10 femmine; il gruppo di controllo comprendeva anche n = 10 maschi e n = 10 femmine. * Trattamento significativo per interazione pre-post score, p <0.05.

I meccanismi bioenergetici di LLLT associati all'aumento cognitivo possono anche essere associati ai suoi effetti neuroprotettivi. La stimolazione della respirazione mitocondriale da parte di LLLT dovrebbe migliorare la funzione cellulare a causa dell'aumento dell'energia metabolica e della sopravvivenza cellulare dopo la lesione a causa degli effetti antiossidanti degli aumenti della citocromo ossidasi e del superossido dismutasi.

La trasmittanza laser della lunghezza d'onda 1064-nm nel sito LLLT sulla fronte è stata stimata in un campione umano post mortem, che ha dimostrato che circa l'2 percento della luce attraversava l'osso frontale. Ciò ha prodotto un coefficiente di assorbimento di a = 0.24, simile alla trasmissione a = 0.22 dimostrata attraverso l'osso cranico per questa lunghezza d'onda. Inoltre, è stato stimato che circa 1.2 J / cm2 della dose 60 J / cm2 LLLT applicata ha raggiunto la superficie della corteccia prefrontale. Questo valore è simile a 1 J / cm2, la massima dose LLLT efficace nelle colture di neuroni per aumentare l'attività della citocromo ossidasi.

L'assorbimento transcranico dell'energia dei fotoni da parte della citocromo ossidasi, l'enzima terminale nella respirazione mitocondriale, è associato come meccanismo bioenergetico di azione della LLLT nel cervello. LLLT transcranica up-regola la citocromo ossidasi corticale e migliora la fosforilazione ossidativa. LLLT migliora le funzioni cognitive prefrontali legate alla corteccia, come l'attenzione sostenuta, la memoria di estinzione, la memoria di lavoro e lo stato affettivo. La stimolazione a infrarossi transcranici può essere utilizzata in modo efficace per supportare la respirazione mitocondriale neuronale come nuovo intervento non invasivo, che migliora la cognizione negli animali e nell'uomo. Questo affascinante nuovo approccio terapeutico dovrebbe anche essere in grado di influenzare altre funzioni cerebrali associate alla stimolazione del sito neuroanatomico e ai parametri di stimolazione utilizzati.

La terapia laser a basso livello, o LLLT, e altri tipi di laser transcranici sono laser non invasivi a bassa potenza che vengono ora utilizzati in specifiche regioni corticali del cervello per migliorare le risposte fisiologiche e la funzione cognitiva. Molti studi di ricerca hanno dimostrato che i laser transcranici possono in definitiva migliorare l'attenzione, la memoria e le reazioni, dove molti altri studi di ricerca hanno anche dimostrato che questi possono anche aiutare a migliorare la depressione e forse anche il morbo di Alzheimer. Sebbene siano ancora necessari ulteriori studi di ricerca, le misure di risultato sono promettenti. - Dr. Alex Jimenez DC, CCST Insight


Dieta ed esercizio fisico per la malattia neurologica


Secondo studi di ricerca, la stimolazione laser a infrarossi transcranici, così come altri tipi di laser transcranici, utilizzati sulle funzioni della corteccia frontale possono migliorare l'attenzione sostenuta e la memoria di lavoro, tra le altre funzioni cerebrali. La stimolazione laser transcranica regola e mantiene le funzioni cerebrali e può promuovere effetti neuroterapici in modo non distruttivo e non termico. I ricercatori hanno determinato, attraverso il primo studio di ricerca controllato, che la stimolazione laser transcranica migliora le funzioni cognitive ed emotive del cervello umano. Lo scopo delle nostre informazioni è limitato a problemi di chiropratica, salute muscoloscheletrica e nervosa, nonché articoli, argomenti e discussioni di medicina funzionale. Per discutere ulteriormente l'argomento di cui sopra, non esitate a chiedere al Dr. Alex Jimenez o contattarci al numero 915-850-0900 .

A cura di Dr. Alex Jimenez


Discussione argomento aggiuntiva: dolore cronico

Il dolore improvviso è una risposta naturale del sistema nervoso che aiuta a dimostrare possibili lesioni. Ad esempio, i segnali del dolore viaggiano da una regione lesa attraverso i nervi e il midollo spinale al cervello. Il dolore è generalmente meno grave poiché la lesione guarisce, tuttavia, il dolore cronico è diverso dal tipo medio di dolore. Con dolore cronico, il corpo umano continuerà a inviare segnali di dolore al cervello, indipendentemente dal fatto che la lesione sia guarita. Il dolore cronico può durare da alcune settimane a persino diversi anni. Il dolore cronico può influenzare enormemente la mobilità di un paziente e può ridurre la flessibilità, la forza e la resistenza.


Zoomer Plus neuronale per la malattia neurologica

Neural Zoomer Plus | Chiropratico El Paso, TX

Il dottor Alex Jimenez utilizza una serie di test per aiutare a valutare le malattie neurologiche. Lo zoom neuraleTM Plus è una gamma di autoanticorpi neurologici che offre un riconoscimento specifico anticorpo-antigene. Il vibrante Neural ZoomerTM Plus è progettato per valutare la reattività di un individuo agli antigeni neurologici 48 con connessioni a una varietà di malattie neurologicamente correlate. Il vibrante Neural ZoomerTM Plus mira a ridurre le condizioni neurologiche dando ai pazienti e ai medici una risorsa vitale per la diagnosi precoce del rischio e una maggiore attenzione alla prevenzione primaria personalizzata.

Formule per il supporto alla metilazione

Formule Xymogen - El Paso, TX

XYMOGEN di Le formule professionali esclusive sono disponibili tramite professionisti sanitari selezionati. La vendita e lo sconto su Internet delle formule XYMOGEN sono severamente vietati.

Con orgoglio, Il dottor Alexander Jimenez rende le formule XYMOGEN disponibili solo per i pazienti sotto la nostra cura.

Si prega di chiamare il nostro ufficio in modo da poter assegnare una consulenza medica per l'accesso immediato.

Se sei un paziente di Injury Medical & Chiropractic Clinic, puoi chiedere informazioni su XYMOGEN chiamando 915-850-0900.

xymogen el paso, tx

Per vostra comodità e revisione del XYMOGEN prodotti si prega di rivedere il seguente link. *XYMOGEN-Catalog-Scaricare

* Tutte le precedenti politiche XYMOGEN rimangono rigorosamente in vigore.