Effetti della metilcobalamina e neuropatia diabetica | Dr. Jimenez DC
Il dottor Alex Jimenez, il chiropratico di El Paso
Spero che tu abbia apprezzato i nostri post sui blog su vari argomenti relativi alla salute, al nutrizione e alla lesione. Non esitate a chiamarci oa noi se avete domande quando nasce la necessità di cercare assistenza. Chiamami l'ufficio o me stesso. Office 915-850-0900 - Cella 915-540-8444 Cordiali saluti. Dr. J

Effetti della metilcobalamina e neuropatia diabetica

La metilcobalamina è una forma attiva di vitamina B12 ed è stato utilizzato come adiuvante terapeutico per il trattamento di molteplici condizioni croniche. La metilcobalamina, infatti, modula la sintesi di metionina e S-adenosilmetionina. Ha fatto parte del trattamento della neuropatia diabetica con risultati positivi e può alleviare la sensazione di dolore.

L'assunzione giornaliera di metilcobalamina è necessaria perché il corpo umano non è in grado di sintetizzarla. Pertanto la metilcobalamina è considerata essenziale. Inoltre, è l'unica forma di vitamina B.12 che può attraversare la barriera emato-encefalica senza trasformazione.

Benefici neurologici della metilcobalamina

I gruppi metilici donati dalla metilcobalamina hanno stimolato la produzione di serotonina, che a sua volta migliora l'umore ed esercita protezione contro le eccitotossine.

Converte l'omocisteina in metionina e riduce il rischio di malattie vascolari, sclerosi arteriosa e ictus. Inoltre, il 5-metiltetraidrofolato è un elemento importante per eliminare l'omocisteina. Gli integratori vitaminici riducono le possibilità di sviluppare omocisteina associata allo stress.

Senza metilcobalamina, la mielina non potrebbe essere formata.

La metilcobalamina produce S-adenosilmetionina. Questo composto promuove l'energia mitocondriale. Questo favorisce un migliore utilizzo di grassi e carboidrati nel processo metabolico e li rende disponibili per la produzione di energia.

Applicazioni terapeutiche della metilcobalamina:

La supplementazione di metilcobalamina per trattare una moltitudine di condizioni cliniche è stata ampiamente segnalata. Infatti, è stato riconosciuto il suo utilizzo per migliorare la neuropatia diabetica, così come i suoi effetti benefici sull'artrite reumatoide e sulla demenza. L'esercizio di questi benefici si basa sulla capacità della metilcobalamina di rigenerare i nervi danneggiati, poiché promuove la crescita e la replicazione cellulare legate al corretto funzionamento neuronale.

Tuttavia, l'integrazione di metilcobalamina è stata collegata a una ridotta sensazione di dolore causata dalla neuropatia diabetica, dalla lombalgia e dalla nevralgia.

Neuropatia periferica diabetica

La prevalenza della neuropatia periferica diabetica (DPN) è di circa il 30-50% ed è considerata la complicanza cronica più comune del diabete. La DPN si presenta comunemente con dolore e polineuropatia simmetrica. Può svilupparsi facilmente con dolore, disturbi sensoriali o motori e intorpidimento.

La diagnosi di DPN viene comunemente effettuata esaminando i sintomi clinici, un test fisico e la storia medica del paziente. Tuttavia, il test medico può includere un esame di:

  • Forza e tono muscolare complessivi
  • Riflessi tendinei
  • Sensibilità al tatto e alle vibrazioni

Test specifici per diagnosticare la neuropatia diabetica:

  • Test del filamento. Il medico spazzolerà una morbida fibra di nylon (monofilamento) sulle aree della pelle per testare la tua sensibilità al tatto.
  • Test sensoriali. Questo test non invasivo viene utilizzato per dire come i tuoi nervi rispondono alle vibrazioni e ai cambiamenti di temperatura.
  • Test di conduzione nervosa. Questo test misura la velocità con cui i nervi delle braccia e delle gambe conducono i segnali elettrici. È spesso usato per diagnosticare la sindrome del tunnel carpale.
  • Test di risposta muscolare. Chiamato elettromiografia, questo test viene spesso eseguito con studi sulla conduzione nervosa. Misura le scariche elettriche prodotte nei muscoli.
  • Test autonomo. Test speciali possono determinare come cambia la pressione sanguigna mentre ti trovi in ​​posizioni diverse e se sudi normalmente.

Un'associazione tra il trattamento prolungato con metformina e una carenza di vitamina B.12 nei pazienti diabetici è stato segnalato, portando a una maggiore prevalenza di carenza di metilcobalamina.

La vitamina B12, la metilcobalamina con e senza altre vitamine e microelementi sono stati integrati per misurare la sensazione di dolore e rigenerare i miglioramenti della funzione nervosa. Tuttavia, la ragione alla base per eseguire questi ampi studi di coorte è ridurre gli effetti secondari degli antidepressivi triciclici e degli analgesici oppioidi o simili. È anche giusto ricordare che mentre questi farmaci possono aiutare la sensazione di dolore, non c'è produzione di mielina o rigenerazione delle fibre nervose motorie collegata a questi farmaci. Pertanto, il trattamento o l'integrazione di metilcobalamina può trattare la causa principale della condizione e ridurre la sensazione di dolore.

Uno studio mirava a rivedere l'efficacia della vit B12 su DPN, che includeva 4 articoli qualificati pertinenti, ha mostrato risultati interessanti. In uno degli studi, la velocità di conduzione nervosa è migliorata significativamente dopo l'intervento. Tutti gli studi hanno riportato una diminuzione della sintomatologia del dolore e punteggi migliori nelle valutazioni dei test rispetto ai gruppi di controllo.

Per concludere in bellezza, diversi integratori sono in fase di sperimentazione e studio per far parte del trattamento medico della DPN. Sono tutti messi a confronto con gli effetti benefici conferiti dalla metilcobalamina. Infatti, la metilcobalamina è stata approvata dalla China Food and Drug Administration per il trattamento della neuropatia periferica ed è raccomandata nelle linee guida cinesi per il diabete di tipo 2.

Farmacocinetica e dosaggio

L'assunzione di metilcobalamina può essere somministrata per via orale, sotto forma di spray nasale (biodisponibilità del 9%), iniezione muscolare o parenterale. Questo composto deve essere legato a un fattore intrinseco, che viene prodotto nello stomaco, e successivamente viene assorbito dall'ileo distale. Inoltre, la metilcobalamina viene legata e distribuita a ogni cellula dalla Transcobalamina II. Potrebbe essere immagazzinato nel fegato in una quantità di 300-500 microgrammi e quindi viene eliminato tramite la bile.

Dosaggio:
Alleviare lo stress500 mcg / giorno
Casi acuti di neuropatia1500mcg / giorno
Decadimento cerebrale correlato all'età1mg / giorno
Vit B correlata alla dieta vegetariana12 carenza100mg / giorno
Supporto nervoso di base3mg / giorno

ANTI-INFIAMMATORIA GEN (I) E

Il cavolfiore è di gran moda in questo momento ed è chiaro da vedere. Dal punto di vista nutrizionale è un'ottima fonte di glucosinolati, legati alla prevenzione del cancro, vitamina K e vitamina C. Se stai cercando di tagliare alcuni carboidrati e tenere sotto controllo il tuo glucosio, prova questo riso al cavolfiore!

riso al cavolfiore

Porzioni: 4
Tempo di cottura: 15-20 minuti

  • 1 testa di cavolfiore, tagliata grossolanamente a pezzi di media grandezza
  • 4 cucchiaio di olio d'oliva extra vergine
  • 1 cucchiaino di sale

Metti il ​​cavolfiore in un robot da cucina e frulla finché la consistenza non assomiglia al riso.

Riscalda l'olio in una padella capiente.

Aggiungi il cavolfiore e il sale o usa l'aglio per aumentare il sapore.

Mescolare e cuocere in modo uniforme in padella (circa 8-12 minuti). Servire caldo e con il tuo piatto preferito. -Ana Paola Rodríguez Arciniega

Referenze

Gupta, JK e Qureshi Shaiba Sana. "Potenziali benefici della metilcobalamina: una revisione." Austin J Pharmacol Ther 3.3 (2015): 1076.

Jayabalan, Bhavani e Lian Leng Low. "Integrazione di vitamina B per la neuropatia periferica diabetica." Rivista medica di Singapore 57.2 (2016): 55.

Jia, Hai-yan, Hao-ming Tian e Dong Wei. "Effetti della metilcobalamina sulla neuropatia periferica diabetica: una revisione sistematica". Cinese basato su J Evid Med 5 (2005): 609-618.

Appuntamenti o consultazioni online: https://bit.ly/Book-Online-Appointment

Modulo di assunzione online per lesioni fisiche / incidenti: https://bit.ly/Fill-Out-Your-Online-History

Valutazione di medicina funzionale online: https://bit.ly/functionmed

Disclaimer

Le informazioni qui contenute non intendono sostituire una relazione individuale con un professionista sanitario qualificato, un medico autorizzato e non costituiscono un consiglio medico. Ti incoraggiamo a prendere le tue decisioni di assistenza sanitaria in base alla tua ricerca e alla collaborazione con un professionista sanitario qualificato. Il nostro ambito di informazioni è limitato a chiropratica, muscolo-scheletrico, medicine fisiche, benessere, problemi di salute sensibili, articoli di medicina funzionale, argomenti e discussioni. Forniamo e presentiamo collaborazione clinica con specialisti di un'ampia gamma di discipline. Ogni specialista è regolato dal proprio ambito di pratica professionale e dalla propria giurisdizione in materia di licenza. Utilizziamo protocolli funzionali di salute e benessere per trattare e supportare la cura di lesioni o disturbi del sistema muscolo-scheletrico. I nostri video, post, argomenti, argomenti e approfondimenti coprono questioni cliniche, problemi e argomenti che riguardano e supportano, direttamente o indirettamente, il nostro ambito di pratica clinica. * Il nostro ufficio ha fatto un ragionevole tentativo di fornire citazioni di supporto e ha identificato il studi di ricerca pertinenti o studi a sostegno dei nostri post. Forniamo copie degli studi di ricerca di supporto a disposizione degli organi di regolamentazione e del pubblico su richiesta. Comprendiamo che trattiamo questioni che richiedono una spiegazione aggiuntiva di come può aiutare in un particolare piano di cura o protocollo di trattamento; pertanto, per discutere ulteriormente l'argomento di cui sopra, non esitate a chiedere al Dr. Alex Jimenez o contattarci 915-850-0900 Leggi di più…

Dr. Alex Jimenez DC, MSACP, CCST, IFMCP *, CIFM *, CTG *

e-mail: [email protected]
telefono: 915-850-0900
Licenza in Texas e New Mexico