Dolore cronico della schiena

John F. Kennedy e dolore alla schiena cronico

LinkedIn

Il racconto di JFK mostra la difficoltà nella diagnosi e nel trattamento dei disturbi spinali.

All'età 43, John F. Kennedy è stato il presidente più giovane eletto nel posto di lavoro degli Stati Uniti ed è stato ritratto come pieno di gioventù e vitalità. Ma era molto lontano dalla salute, e ha trascorso la maggior parte della sua vita adulta combattendo con molte questioni mediche, tra cui il mal di schiena che ha avuto inizio durante il college e continua fino alla sua morte, secondo un recente articolo di rassegna Giornale di Neurochirurgia: Spina.

Il dolore alla schiena di John F. Kennedy è stato pensato per aver subito un infortunio al calcio, mentre Kennedy era in scuola universitaria a Harvard, ha chiarito coautore Justin T. Dowdy, MD, neurochirurgo presso la Hot Springs Clinic of Neurosurgery, a Hot Springs, in Arkansas.

Secondo 10 anni di studio sui documenti medici di Kennedy e sintomi segnalati, l'autore maggiore T. Glenn Pait, MD, crede che Kennedy ha avuto una malattia discogena derivante da un incidente nella sua infanzia che ha iniziato una cascata di problemi nella schiena bassa. Dr. Pait è direttore del Jackson T. Stephens Spine e Neuroscienze Institute presso l'Università di Arkansas per le Scienze Mediche.

Kennedy fu respinto originariamente quando cercava di iscriversi nell'esercito a causa dei suoi problemi medici, come il dolore alla schiena, ma fu accettato alla riserva marina statunitense durante le connessioni di suo padre. "Questo è un testamento della sua decisione di servire il suo paese", ha detto il dottor Pait. "Kennedy era stato originariamente dotato di un posto di lavoro, ma non era sufficiente per lui e fu poi ammesso in un programma di siluro di pattuglia".

Le questioni posteriori di Kennedy si peggiorarono quando la sua barca navale fu colpita da un cacciatorpediniere giapponese e Kennedy si allontanò per ore 5 ad un'isola vicina mentre tracceva un equipaggio ferito a terra, tenendo l'anello della giacca di vita dell'uomo tra i denti, Drs. Dowdy e Pait hanno notato nel loro giornale.

L'articolo di revisione si riferisce ad una serie di interventi di iniezione 4 inefficaci, tra cui una fusione sacroiliacale (SI) e lombosacrale. Vari medici che hanno curato Kennedy avevano diverse teorie sulla ragione del suo mal di schiena, ha anche suggerito una varietà di diversi trattamenti che vanno da iniezioni punto innesco e un programma di esercizi (nuoto e sollevamento pesi), per massaggiare e un brace posteriore, a colpi contenenti metanfetamine. Il programma di esercizi, iniziato più tardi nella sua vita, ha prodotto un miglioramento "drammatico", secondo i ricercatori. Il programma consisteva di sollevamento pesi tre volte alla settimana e nuoto quotidiano con massaggio e terapia termica.

"La narrazione di JFK illustra la difficoltà e la complessità nella diagnosi e nel trattamento dei disturbi della colonna vertebrale, soprattutto nel contesto del dolore cronico", ha detto il dottor Dowdy a SpineUniverse. "Le nostre spine invecchiano quando invecchiamo se si tratta di malattie degenerative del disco, nervi schiacciati o anomalie della formazione di stenosi spinale. Trattamento e prevenzione di questi disturbi è altrettanto di un'arte come una scienza, specialmente nel determinare quegli individui che probabilmente beneficeranno dell'intervento chirurgico ".

Il Dott. Dowdy ha notato che sono stati compiuti molti progressi in come le condizioni spinali sono diagnosticate e trattate come il momento in cui Kennedy cercava l'attenzione, come "che la raffinatezza sia dei metodi di chirurgia spinale meno invasiva che della diagnosi". Dr. Dowdy ha anche sottolineato un punto importante che si applica a qualsiasi epoca: "il significato di avere un chirurgo di spina affidabile che sia preparato e in grado di fornire la giusta chirurgia nelle condizioni appropriate".

La storia di John F. Kennedy suggerisce inoltre che "i metodi più favorevoli per prevenire il dolore cronico cronico possono essere accessibili e accessibili", ha dichiarato Dowdy. "Spesso la strategia più appropriata per il dolore cronico del basso indietro sta attivamente perseguendo una corretta igiene della colonna vertebrale: mantenere un peso corporeo sano, astenersi dal fumo e perseguire una nutriente dieta e di esercizi - in particolare gli allenamenti che comprendono tratti di yoga", ha sottolineato Dr. Dowdy. "Si riduce a perseguire un modo sano e sano di vita".

"Gli individui che soffrono di dolore cronico possono sperare di essere ispirati a sapere che Kennedy rimase fisicamente energico e guidato per raggiungere i suoi obiettivi nonostante la sua fastidio", ha concluso il dottor Dowdy.

Disclaimer post

Ambito professionale *

Le informazioni qui riportate su "John F. Kennedy e dolore alla schiena cronico" non intende sostituire un rapporto individuale con un operatore sanitario qualificato o un medico autorizzato e non è un consiglio medico. Ti incoraggiamo a prendere le tue decisioni sanitarie sulla base della tua ricerca e della collaborazione con un operatore sanitario qualificato .

Informazioni sul blog e discussioni sull'ambito

Il nostro ambito informativo è limitato a chiropratica, muscolo-scheletrico, medicine fisiche, benessere, contributo eziologico disturbi viscerosomatici all'interno di presentazioni cliniche, dinamiche cliniche associate ai riflessi somatoviscerali, complessi di sublussazione, problemi di salute sensibili e/o articoli, argomenti e discussioni di medicina funzionale.

Forniamo e presentiamo collaborazione clinica con specialisti di una vasta gamma di discipline. Ogni specialista è regolato dal proprio ambito professionale di pratica e dalla propria giurisdizione di licenza. Utilizziamo protocolli funzionali di salute e benessere per trattare e supportare la cura delle lesioni o dei disturbi del sistema muscolo-scheletrico.

I nostri video, post, argomenti, argomenti e approfondimenti coprono questioni cliniche, problemi e argomenti che riguardano e supportano, direttamente o indirettamente, il nostro ambito clinico di pratica.*

Il nostro ufficio ha fatto un ragionevole tentativo di fornire citazioni di supporto e ha identificato lo studio o gli studi di ricerca pertinenti a sostegno dei nostri incarichi. Forniamo copie degli studi di ricerca di supporto a disposizione degli organi di regolamentazione e del pubblico su richiesta.

Comprendiamo che copriamo questioni che richiedono una spiegazione aggiuntiva su come può essere d'aiuto in un particolare piano di assistenza o protocollo di trattamento; pertanto, per discutere ulteriormente l'argomento di cui sopra, non esitate a chiedere Dr. Alex Jimenez DC o contattaci al 915-850-0900.

Siamo qui per aiutare te e la tua famiglia.

Blessings

Il dottor Alex Jimenez DC MSACP, CCST, IFMCP*, CIFM*, ATN*

e-mail: coach@elpasofunctionalmedicine.com

Licenza in: Texas & Nuovo Messico*

Dr. Alex Jimenez DC, MSACP, CIFM*, IFMCP*, ATN*, CCST
Il mio biglietto da visita digitale

Post Recenti

Chiropratico mal di testa

Il mal di testa è una condizione comune che la maggior parte delle persone sperimenta e può differire notevolmente per quanto riguarda il tipo, la gravità, ... Continua a leggere...

29 settembre 2022

Potrebbe essere più del dolore muscolare del tricipite

Introduzione Uno dei tanti muscoli che aiutano a stabilizzare le spalle e forniscono movimento quando le braccia... Continua a leggere...

29 settembre 2022

Alimenti fermentati e salute dell'intestino: clinica di medicina funzionale

La fermentazione è un processo in cui batteri e lieviti vengono utilizzati per abbattere gli alimenti. Il… Continua a leggere...

28 settembre 2022

Punti trigger che colpiscono i muscoli brachiali

Introduzione Quando si tratta del corpo umano in movimento, le braccia possono trasportare, sollevare e muovere... Continua a leggere...

28 settembre 2022

Tipi di spondilite Ferita Clinica chiropratica medica

La spondiloartrite è un gruppo di malattie infiammatorie immuno-mediate che causano lombalgia cronica, infiammazione,... Continua a leggere...

27 settembre 2022

Il bicipite è influenzato dai punti trigger

Introduzione La parte superiore delle braccia consente all'individuo di muovere le braccia, le mani e le dita, consentendo... Continua a leggere...

27 settembre 2022