Perché la permeabilità intestinale può causare allergie alimentari

Condividi

Un numero di malattie gastrointestinali, le malattie gastrointestinali, sono ritenute essere causate da disfunzione della barriera intestinale, che predispone il tratto gastrointestinale, o tratto gastrointestinale, ad infiammazione, compreso lo sviluppo di malattie infiammatorie intestinali o IBD. Mentre l'aumentata permeabilità intestinale è spesso considerata un peggioramento del sintomo associato alla malattia gastrointestinale o alla malattia gastrointestinale, prove cliniche e sperimentali hanno scoperto che potrebbe in effetti essere un fattore per lo sviluppo di problemi di salute digestiva.

Può aumentare la permeabilità intestinale causare lo sviluppo di allergie alimentari?

Simile a IBD, si ritiene anche che le allergie alimentari si sviluppino a causa dell'aumento della permeabilità intestinale. Le allergie alimentari sono reazioni avverse, spesso pericolose del sistema immunitario che si verificano dopo che alcune proteine ​​alimentari / antigeni sono state consumate. Le allergie alimentari sono più comuni nei bambini e nei bambini, tuttavia, possono svilupparsi a qualsiasi età. In questo articolo, i dati sperimentali e clinici sono riassunti con le prove attuali relative alla permeabilità intestinale e alla disfunzione della barriera intestinale nelle malattie gastrointestinali, le malattie gastrointestinali e descrivono le potenziali implicazioni di questi studi di ricerca sulla patogenesi della malattia.

Allergie alimentari e permeabilità intestinale

Si ritiene che la disfunzione della barriera intestinale possa portare a sensibilizzazione dell'antigene in aggiunta allo stadio effettrico anafilattico mediato da IgE / mastociti della malattia. Lo sviluppo di allergie alimentari è determinato direttamente dall'esposizione dell'antigene alimentare al sistema immunitario della mucosa, che può essere la causa della sensibilizzazione antigenica e della produzione di cellule CD4 + Th2 e IgE specifiche per l'antigene alimentare. Si ritiene inoltre che i cambiamenti nella funzione di barriera intestinale consentano una maggiore quantità di antigeni alimentari a muoversi attraverso la barriera intestinale, esponendo gli antigeni alimentari al sistema immunitario della mucosa, che può quindi portare allo sviluppo delle reazioni antigene-specifiche della dieta. Coerentemente con questo concetto, la permeabilità intestinale nei bambini con allergie alimentari valutata da un rapporto lattulosio / mannitolo trovato nelle urine era significativamente più alta rispetto a quella dei bambini sani. Per determinare se i cambiamenti nella funzione della barriera intestinale fossero il risultato di una reazione allergica avversa all'antigene alimentare, i rapporti lattulosio / mannitolo sono stati analizzati in pazienti che avevano seguito una dieta priva di allergeni per un minimo di sei mesi. La permeabilità intestinale è rimasta elevata in questi individui, indicando che l'aumentata permeabilità intestinale continuava anche in assenza di stimolazione dell'antigene alimentare.

Ulteriori informazioni a supporto di un ruolo per l'aumento permeabilità intestinale nello sviluppo di allergie alimentari e sensibilizzazione dell'antigene alimentare è stata determinata dagli attuali studi di ricerca clinica e sperimentale che hanno dimostrato una connessione tra aumento della permeabilità intestinale e lo sviluppo di allergie alimentari di nuova insorgenza nei pazienti dopo trapianti di fegato e cuore. I pazienti trattati con il tacrolimus immunosoppressore, FK506 hanno dimostrato di avere un aumento della permeabilità intestinale e un aumento dei livelli di IgE specifiche per l'antigene alimentare. Molti di questi pazienti hanno sviluppato allergie alimentari di nuova insorgenza. Lo sviluppo di allergie alimentari da parte di pazienti sottoposti a trapianto immunosoppressivo era originariamente ritenuto essere il risultato del trasferimento passivo di IgE o linfociti specifici per l'antigene alimentare da donatori allergici agli alimenti a destinatari precedentemente non allergici. Tuttavia, studi di ricerca hanno segnalato lo sviluppo di allergie alimentari in pazienti in cui il donatore non aveva precedenti di allergie. È interessante notare che esperimenti in vitro e in vivo con ratti hanno dimostrato che tacrolimus innesca una crescita dose-dipendente della permeabilità intestinale dimostrando che i cambiamenti indotti da tacrolimus nella funzione della barriera intestinale potrebbero essere una possibile spiegazione per le allergie alimentari di nuova insorgenza in post-trapianto immunosoppressivo pazienti.

È stato dimostrato che Tacrolimus distacca la fosforilazione ossidativa mitocondriale, con conseguente riduzione della produzione di energia mitocondriale e una significativa riduzione dell'ATP cellulare. Essenzialmente, la formazione della barriera intestinale e anche il mantenimento dei complessi giunzionali intercellulari sono processi dipendenti dall'energia e l'ATP cellulare diminuito è responsabile di causare una rottura in complessi TJ e disfunzione della barriera intestinale. Coerentemente con questo, è stato dimostrato che i ratti trattati con tacrolimus hanno una crescita dose-dipendente della permeabilità intestinale correlata alla riduzione dei livelli intracellulari di ATP e al rilascio di CO2. Allo stesso modo, è stato scoperto che i pazienti sottoposti a trapianto di fegato trattati con tacrolimus hanno una diminuita produzione di energia mitocondriale associata ad una maggiore permeabilità intestinale e un aumento dei livelli sierici di endotossina.

L'attività immunosoppressiva di tacrolimus è attraverso l'inibizione della calcineurina, che è essenziale per l'attivazione di cellule T attivate da IL-2. L'inibizione di IL-2 è stata dimostrata per promuovere le reazioni immunitarie T-helper 2. Le cellule Th2 secernono IL-4, IL-5 e IL-13, che promuovono l'infiammazione allergica IgE-mediata e preparano la scena per la sensibilizzazione dell'antigene alimentare e lo sviluppo di allergie alimentari. Ci sono probabilmente diversi meccanismi coinvolti nella patogenesi delle allergie alimentari da parte dei pazienti immunosoppressi con tacrolimus e l'aumentata permeabilità intestinale è apparentemente un mediatore significativo per aiutare con l'introduzione di antigeni alimentari nel sistema immunitario e sensibilizzazione dell'antigene orale.

Risultati clinici e sperimentali in permeabilità intestinale e allergie alimentari

I ricercatori hanno fornito prove sperimentali a sostegno del ruolo della permeabilità intestinale nella sensibilizzazione dell'antigene orale e dello sviluppo di allergie alimentari nei topi. I ricercatori hanno creato un topo transgenico che sovraesprime la citochina interleuchina-9 specificamente dagli enterociti dell'intestino tenue (iIL-9Tg). Un risultato di sovraespressione transgenica di IL-9 è stata una mastocitosi intestinale pronunciata e alterazioni della permeabilità intestinale. La somministrazione orale ripetuta di OVA in topi iIL-9Tg BALB / c invece di topi WT ha favorito lo sviluppo di IgE antigene-specifiche, CD4 + IL-4 + T-cells e sintomi di una reazione allergica alimentare in assenza di precedenti sensibilizzazioni sistemiche o l'utilizzo di adiuvante. La deplezione dei mastociti farmacologici nei topi iIL-9Tg è stata trovata per ripristinare la permeabilità intestinale a livelli simili ai topi WT. Inaspettatamente, la regolazione della funzione di barriera intestinale e la diminuzione della permeabilità intestinale nei topi iIL-9Tg hanno prevenuto la sensibilizzazione dell'antigene indotta oralmente. Questi risultati indicano che l'aumento della permeabilità intestinale aiuta a migliorare l'assorbimento dell'antigene e l'introduzione orale della sensibilizzazione dell'antigene alimentare.

Si ritiene che la disfunzione della barriera intestinale aumenti la gravità dei sintomi clinici e sperimentali indotti da allergeni alimentari. La sfida orale degli individui allergici alimentari con allergie alimentari ha sviluppato un aumento del rapporto lattulosio / mannitolo nelle urine. Il livello di disfunzione della barriera intestinale è collegato positivamente alla gravità dei sintomi. Il trattamento di questo gruppo allergico alimentare con cromoglicato di sodio stabilizzatore di mastociti prima dell'ingestione di allergeni alimentari ha ridotto significativamente la permeabilità al lattulosio rispetto agli individui allergenici che non hanno assunto il cromoglicato di sodio dimostrando un ruolo nei mastociti nella disfunzione intestinale della barriera epiteliale indotta da antigeni alimentari.

Coerentemente con le osservazioni cliniche, le variazioni animali di anafilassi GI e di allergia alimentare hanno anche dimostrato un aumento della permeabilità intestinale dopo la somministrazione di antigene orale. La battaglia intraluminale di ratti sensibilizzati all'uovo utilizzando albumina di uovo ha innescato una crescita di 15 volte nell'assunzione di EDTA marcato con 51cr rispetto ai ratti trattati con proteine ​​non correlate. Studi di ricerca condotti su animali con carenza di mastociti o agenti farmacologici per l'esaurimento dei mastociti hanno fornito prove che dimostrano che i mastociti sono essenziali per modificare la funzione di barriera intestinale attraverso reazioni allergiche agli alimenti. È stato dimostrato che l'aumento della permeabilità dopo la sfida dell'antigene è originariamente il risultato di un aumento dell'assorbimento dell'antigene e della traslocazione dalla via transcellulare, come evidenziato da un aumento degli endosomi contenenti HRP entro pochi minuti dalla stimolazione con HRP nei ratti che sono stati sensibilizzati. La fase successiva, che si verifica dopo la sensibilizzazione ed è dipendente da mastociti, è stata associata a un disturbo nei TJ e ad un aumento della permeabilità paracellulare. Insieme, questi studi di ricerca suggeriscono un ruolo per le modifiche alla funzione di barriera intestinale nell'allergia alimentare.

Cosa c'è di più, questi studi di ricerca suggeriscono un ruolo per i mastociti nella regolazione della disfunzione della barriera intestinale nell'allergia alimentare. Informazioni riferite dal Centro nazionale per le informazioni sulle biotecnologie (NCBI) e l'Università nazionale delle scienze della salute. Lo scopo delle nostre informazioni è limitato alle lesioni e alle condizioni chiropratiche e spinali. Per discutere l'argomento, non esitate a chiedere al Dr. Jimenez o contattaci a 915-850-0900 .

Dott. Alex Jimenez

Ulteriori argomenti: Benessere

La salute generale e il benessere sono essenziali per mantenere il giusto equilibrio mentale e fisico nel corpo. Dando una nutrizione equilibrata, esercitando e partecipando alle attività fisiche, a dormire regolarmente una sana quantità di tempo, seguendo i migliori suggerimenti per la salute e il benessere può in ultima analisi contribuire a mantenere il benessere complessivo. Mangiare un sacco di frutta e verdura può andare un lungo cammino per aiutare le persone a diventare sane.

ARGOMENTO SUPPLEMENTARE: EXTRA EXTRA: trattamento del mal di schiena

Post Recenti

Non tutti gli alimenti sono utili per la salute delle ossa e la prevenzione dell'osteoporosi

Ci sono alcuni alimenti che, sebbene sani, per le persone che cercano di prevenire l'osteoporosi, potrebbero ... Leggi di più

7 Agosto 2020

Esercizio di nuoto senza impatto per mal di schiena, lesioni e riabilitazione

Gli studi rivelano che il nuoto e gli esercizi acquatici possono aiutare ad alleviare il mal di schiena. Fatto correttamente ... Leggi di più

6 Agosto 2020

Opzioni di trattamento per fratture da compressione spinale

Le procedure chirurgiche mininvasive possono essere utilizzate per trattare le fratture da compressione spinale. Queste procedure sono ... Leggi di più

5 Agosto 2020

Qual è il ruolo del glutatione nella disintossicazione?

Antiossidanti come resveratrolo, licopene, vitamina C e vitamina E possono essere trovati in molti alimenti ... Leggi di più

4 Agosto 2020

Piano di prevenzione dell'osteoporosi

La prevenzione dell'osteoporosi può essere realizzata anche con una diagnosi di osteoporosi. Ci sono passaggi insieme a ... Leggi di più

4 Agosto 2020
Nuova registrazione paziente
Chiamaci oggi 🔘