Chiropratica

Come i probiotici alterano il microbioma intestinale | Parte 1

LinkedIn

Introduzione

Quando una persona consuma cibo, viene viaggiato fino al sistema intestinale, dove può essere digerito e biotrasformato in nutrienti nell'intestino tenue e crasso. Questi nutrienti vengono quindi assorbiti nel flusso sanguigno e trasportati in tutto il corpo. Questi nutrienti aiutano il sistema digestivo e forniscono supporto immunitario, il metabolismo e la crescita del corpo aiutando a regolare le funzioni del sistema endocrino, le del sistema nervoso centrale, e il sistema muscoloscheletrico. Esistono modi per ottimizzare la salute dell'intestino poiché ci sono agenti patogeni dannosi che possono interrompere il sistema intestinale attraverso l'uso di probiotici. In questa serie in 2 parti, esamineremo cosa sono i probiotici e come alterano il microbioma intestinale. La parte 2 esaminerà come i probiotici possono aiutare a smorzare gli effetti dei disturbi intestinali. Inviando i pazienti a fornitori qualificati e qualificati specializzati in servizi di gastroenterologia. A tal fine, e quando appropriato, consigliamo ai nostri pazienti di rivolgersi ai nostri fornitori di servizi medici associati in base al loro esame. Riteniamo che l'istruzione sia la chiave per porre domande preziose ai nostri fornitori. Il Dr. Alex Jimenez DC fornisce queste informazioni solo come servizio educativo. Disclaimer

 

La mia assicurazione può coprirlo? Sì, può. Se sei incerto, ecco il link a tutte le compagnie assicurative che copriamo. In caso di domande, chiamare il Dr. Jimenez al 915-850-0900.

Che cosa sono i probiotici?

La definizione generica di probiotici è definita come "microrganismi vivi che, se somministrati in quantità adeguate, conferiscono un beneficio per la salute dell'ospite". Lo hanno affermato anche studi di ricerca che i probiotici contengono microrganismi vivi destinati a mantenere o addirittura migliorare i batteri benefici nel sistema intestinale. Probiotici assicurarsi che ci sia un equilibrio di batteri nell'intestino poiché ci sono diversi filamenti per impedire ai batteri nocivi di superare l'intestino e l'intestino, causando una varietà di disturbi intestinali. Altri studi di ricerca hanno trovato che esiste una serie di malattie associate all'intestino e al tratto intestinale e quando una persona usa i probiotici aiuterà a sopprimere i sintomi intestinali indesiderati.

 

Tuttavia, alcuni alimenti non hanno ceppi probiotici come i batteri presenti negli alimenti (ad es. lo sporco delle verdure) e nemmeno gli alimenti fermentati presenti in natura o colture starter. Alcuni ceppi probiotici vengono aggiunti al cibo fermentato dopo che sono stati pastorizzati e possono includere yogurt o kefir come probiotici.

 

Gli alimenti fermentati sono probiotici?

 

Quando i ceppi probiotici vengono aggiunti agli alimenti fermentati, possono fornire batteri benefici all'intestino e aiutare a smorzare gli effetti di vari disturbi intestinaliCibi fermentati contengono colture naturali (o aggiunte) progettate per digerire il cibo durante la fermentazione, creando acidi organici e altri sottoprodotti. Tuttavia, non tutti gli alimenti fermentati sono probiotici, poiché questi organismi sono spesso assenti dal prodotto consumato. Ciò è dovuto principalmente alla conservazione e al confezionamento di alimenti fermentati in contenitori. Sono state eseguite alcune prove controllate di alimenti fermentati per documentare i loro benefici tradizionali. Studi di ricerca hanno dimostrato che gli alimenti fermentati contengono microrganismi che possono raggiungere il tratto gastrointestinale e potenzialmente influenzare cardiovascolare, immunee metabolica salute generando peptidi e poliammine bioattivi. Molte persone con problemi intestinali dovrebbero essere incoraggiate a incorporare cibi fermentati nella loro dieta ma non usarli come sostituti terapeutici dei probiotici.


Una panoramica dei probiotici

Poiché i probiotici sono microrganismi vivi che mostrano un'ampia varietà di proprietà benefiche per la salute dell'intestino, come studi hanno dimostrato, i probiotici possono aiutare a smorzare gli effetti dei disturbi gastrointestinali, migliorando al contempo il sistema immunitario e producendo batteri più benefici per la flora intestinale. I probiotici sono eccellenti per la salute dell'intestino in quanto hanno diversi ceppi per aiutare a combattere i batteri nocivi che possono causare infezioni e disturbi cronici all'intestino e al corpo. Probiotici si trovano anche in alimenti fermentati come kimchi, yogurt e kefir che possono influenzare la salute cardiovascolare, immunitaria e metabolica con i peptidi bioattivi e le poliammine che genera.


Come i probiotici alterano il microbioma intestinale

 

Quando i probiotici entrano nel microbioma intestinale, si pensa che i ceppi siano cugini altamente domestici di una frazione del microbiota intestinale totale "selvaggio". Studi di ricerca hanno trovato che quando i probiotici vengono ingeriti, provocano significativi miglioramenti positivi nel bilanciamento della permeabilità intestinale e della funzione di barriera nel sistema intestinale. Non solo, i probiotici possono anche fornire un notevole equilibrio al microbiota intestinale e alla funzionalità cerebrale. Il asse del cervello-intestino ha bisogno di probiotici per assicurarsi che tutto funzioni correttamente. I probiotici agiscono come parte del microbiota intestinale temporaneo o transitorio quando vengono consumati. Altri studi di ricerca hanno trovato che l'impatto dei probiotici non risiede nella capacità di innestare nel microbiota intestinale. Condividono geni e metaboliti mentre supportano un microbiota intestinale sfidato che si occupa di disturbi intestinali e gastrointestinali influenzando direttamente le cellule epiteliali e immunitarie nell'intestino e nel corpo.

 

Conclusione

L'utilizzo di probiotici in una dieta sana può aiutare a promuovere una salute intestinale ottimale riducendo gli effetti dei batteri nocivi che influenzano la permeabilità intestinale. Quando i batteri malsani causano il caos nel microbiota intestinale, possono colpire anche il corpo. L'intestino è la sede di tutte le funzioni del corpo poiché l'intestino aiuta a mantenere l'energia, la crescita, il metabolismo e il supporto immunitario del corpo mantenendo il corpo e gli altri sistemi funzionali. Pertanto, i probiotici sono benefici per il microbiota intestinale in quanto aiutano a smorzare gli effetti dell'intestino e dei disturbi gastrointestinali che causano disagio nell'intestino. Molte persone possono incorporare i probiotici negli alimenti o sotto forma di integratori per assicurarsi che il loro intestino sia felice e pieno di batteri benefici per sostenerli.

 

Referenze

Bell, Vittoria, et al. "Una salute, cibi fermentati e microbiota intestinale". Alimenti (Basilea, Svizzera), MDPI, 3 dicembre 2018, www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC6306734/.

Dimidi, Eirini, et al. "Alimenti fermentati: definizioni e caratteristiche, impatto sul microbiota intestinale ed effetti sulla salute e sulle malattie gastrointestinali". Nutrienti, MDPI, 5 agosto 2019, www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC6723656/.

Shahrokhi, Mahsa e Shivaraj Nagalli. "Probiotici - Statpearls - Libreria NCBI". StatPearl [Internet] L'isola del tesoro (FL), StatPearls Publishing, 25 novembre 2021, www.ncbi.nlm.nih.gov/books/NBK553134/.

Shi, Lye Huey, et al. "Proprietà benefiche dei probiotici". Ricerca sulle scienze della vita tropicale, Penerbit Universiti Sains Malaysia, agosto 2016, www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC5031164/.

Wieërs, Grégoire, et al. "Come i probiotici influenzano il microbiota". Frontiere della microbiologia cellulare e delle infezioni, Frontiers Media SA, 15 gennaio 2020, www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC6974441/.

Zeratsky, Caterina. "Probiotici e prebiotici: cosa dovresti sapere". Mayo Clinic, Mayo Foundation for Medical Education and Research, 10 luglio 2020, www.mayoclinic.org/healthy-lifestyle/nutrition-and-healthy-eating/expert-answers/probiotics/faq-20058065.

Disclaimer

Disclaimer post

Ambito professionale *

Le informazioni qui riportate su "Come i probiotici alterano il microbioma intestinale | Parte 1" non intende sostituire un rapporto individuale con un operatore sanitario qualificato o un medico autorizzato e non è un consiglio medico. Ti incoraggiamo a prendere le tue decisioni sanitarie sulla base della tua ricerca e della collaborazione con un operatore sanitario qualificato .

Informazioni sul blog e discussioni sull'ambito

Il nostro ambito informativo è limitato a chiropratica, muscolo-scheletrico, medicine fisiche, benessere, contributo eziologico disturbi viscerosomatici all'interno di presentazioni cliniche, dinamiche cliniche associate ai riflessi somatoviscerali, complessi di sublussazione, problemi di salute sensibili e/o articoli, argomenti e discussioni di medicina funzionale.

Forniamo e presentiamo collaborazione clinica con specialisti di una vasta gamma di discipline. Ogni specialista è regolato dal proprio ambito professionale di pratica e dalla propria giurisdizione di licenza. Utilizziamo protocolli funzionali di salute e benessere per trattare e supportare la cura delle lesioni o dei disturbi del sistema muscolo-scheletrico.

I nostri video, post, argomenti, argomenti e approfondimenti coprono questioni cliniche, problemi e argomenti che riguardano e supportano, direttamente o indirettamente, il nostro ambito clinico di pratica.*

Il nostro ufficio ha fatto un ragionevole tentativo di fornire citazioni di supporto e ha identificato lo studio o gli studi di ricerca pertinenti a sostegno dei nostri incarichi. Forniamo copie degli studi di ricerca di supporto a disposizione degli organi di regolamentazione e del pubblico su richiesta.

Comprendiamo che copriamo questioni che richiedono una spiegazione aggiuntiva su come può essere d'aiuto in un particolare piano di assistenza o protocollo di trattamento; pertanto, per discutere ulteriormente l'argomento di cui sopra, non esitate a chiedere Dr. Alex Jimenez DC o contattaci al 915-850-0900.

Siamo qui per aiutare te e la tua famiglia.

Blessings

Il dottor Alex Jimenez DC MSACP, CCST, IFMCP*, CIFM*, ATN*

e-mail: coach@elpasofunctionalmedicine.com

Licenza in: Texas & Nuovo Messico*

Dr. Alex Jimenez DC, MSACP, CIFM*, IFMCP*, ATN*, CCST
Il mio biglietto da visita digitale

Post Recenti

Punti trigger che colpiscono i muscoli della parte superiore del braccio

Introduzione Le estremità superiori del corpo, che includono la testa, il collo, le spalle, il torace e... Continua a leggere...

26 settembre 2022

Tendini e legamenti lesioni Team chiropratico

Tendini e legamenti: un tendine è un tessuto fibroso, flessibile e resistente, simile a una corda... Continua a leggere...

23 settembre 2022

Lavorare con un nutrizionista: team di medicina funzionale chiropratica

I nutrizionisti sono professionisti medici nel campo dell'alimentazione e della nutrizione e lavorano individualmente per sviluppare una nutrizione ottimale... Continua a leggere...

22 settembre 2022

Muscoli deltoidi interessati dai punti trigger

Introduzione Le spalle aiutano a stabilizzare le estremità superiori del corpo e forniscono un'ampia gamma di... Continua a leggere...

22 settembre 2022

Chiropratico con fianchi irregolari

I fianchi irregolari possono disorientare la schiena dall'allineamento naturale e causare rigidità alla schiena, senso di oppressione,... Continua a leggere...

21 settembre 2022

Mal di schiena superficiali e spalle rotonde

Introduzione Molte persone non si rendono conto di provare dolore finché non iniziano a sentire... Continua a leggere...

21 settembre 2022