Condividi

La nostra salute digestiva dipende dalla composizione del nostro microbioma intestinale sano o dai batteri nel nostro tratto gastrointestinale (GI). Questo profilo probiotico svolge un ruolo fondamentale nel nostro sistema immunitario e questi possono in definitiva influenzare la nostra risposta infiammatoria. Inoltre, i cibi che mangiamo, gli ormoni, i neurotrasmettitori e persino il nostro stato surrenalico e mitocondriale possono influenzare la nostra salute digestiva. I batteri anormali o in eccesso possono causare molti problemi di salute dell'apparato digerente. I ricercatori e gli operatori sanitari hanno scoperto che il "digiuno" può aiutare a promuovere un microbioma intestinale sano e sostenere la salute dell'apparato digerente.

Diversi studi hanno dimostrato che il consumo di abbastanza fibre e alimenti che aumentano la quantità di batteri nel tratto gastrointestinale (GI) è associato a una migliore sensibilità all'insulina, nonché a una riduzione delle reazioni immunitarie e dell'infiammazione, tra molti altri benefici per la salute. Questi stessi studi hanno anche dimostrato che il digiuno può avere gli stessi benefici per la salute. Diversi tipi di digiuno possono essere utilizzati come approccio terapeutico per una varietà di problemi di salute dell'apparato digerente. È un dato di fatto, altri studi hanno dimostrato che il digiuno può aiutare a migliorare i problemi di salute dell'apparato digerente come SIBO, IBS e intestino permeabile.

Un esperimento su digiuno e salute digestiva

Mike Hoaglin, ex direttore clinico dello show del Dr. Oz e attuale responsabile clinico di uBiome, un'azienda di biotecnologia che aiuta gli operatori sanitari e i pazienti a capire in che modo il microbioma intestinale influisce sulla salute generale, ha dimostrato l'importanza dei batteri nel nostro gastrointestinale (GI ), condividendo le misure di risultato di un esperimento che ha provato su se stesso. Le aziende di biotecnologia come uBiome possono determinare il profilo probiotico di un paziente, inclusi microrganismi "sani" e patogeni che possono essere associati a problemi di salute dell'apparato digerente come la malattia di Crohn e la colite ulcerosa.

Dopo aver appreso come il digiuno può aiutare a migliorare il sistema immunitario, attivare le cellule staminali e ridurre il rischio di sviluppare molti tipi di tumori, Mike è stato motivato a fare il suo digiuno di cinque giorni per vedere come questo modo strategico di mangiare avrebbe influenzato il suo intestino microbiome. Fu anche ispirato a sapere come il digiuno potesse influenzare i suoi livelli di energia, la sua acutezza mentale e la nebbia del cervello. Presentando un campione di feci, ha determinato lo spettro di batteri nel suo tratto gastrointestinale (GI) prima di iniziare il processo di digiuno. Mike Hoaglin era sotto la supervisione del suo medico di medicina funzionale.

Comprensione degli effetti del digiuno

Secondo i suoi risultati del test del profilo probiotico di uBiome, Mike aveva disbiosi, uno squilibrio nella composizione del suo microbioma intestinale associato a una ridotta biodiversità di batteri "sani" e ad un aumento di batteri "nocivi" noti per causare infiammazione. Mike Hoaglin ha programmato cinque giorni nel suo programma per iniziare il processo di digiuno dopo aver parlato con il suo medico di medicina funzionale. Come molte persone hanno descritto durante i primi giorni di digiuno, Mike ha avuto un momento molto difficile senza mangiare cibo. Descrisse di sentirsi irritabile e affamato, tuttavia, era ancora in grado di dormire.

Per fortuna la fame di Mike si era placata per il terzo giorno del processo di digiuno e, sebbene gli rimanessero ancora alcuni giorni di approccio terapeutico, capirono che il resto del processo di digiuno non sarebbe stato così impegnativo come lo era stato per il primo due giorni, nonostante il suo glucosio nel sangue, o zucchero, fosse basso. Mike Hoaglin ha avvertito un aumento dei suoi livelli di energia dal quarto giorno del processo di digiuno. Sentì più chiarezza mentale quando il suo sistema digestivo iniziò a usare il grasso come energia invece di usare lo zucchero o il glucosio. Riconobbe immediatamente che le sue cellule staminali si erano attivate durante il quarto giorno del processo di digiuno.

Mike ha terminato il processo di digiuno il quinto giorno a 5: 00 pm consumando una tazza di brodo d'ossa. Il brodo di ossa è uno dei tipi di alimenti più raccomandati per aiutare le persone a passare dal digiuno perché ha aminoacidi essenziali, come glutammina e glicina, che forniscono nutrimento al tratto gastrointestinale (GI) non appena inizia a digerire nuovamente il cibo. Inoltre, l'aggiunta di un po 'di sale dell'Himalaya al brodo osseo può anche fornire alle tue cellule minerali aggiunti. Mike ha continuato a passare dal digiuno mangiando cibi vegetali ricchi di fibre, grassi sani e piccole quantità di proteine ​​magre, in variazioni facilmente digeribili.

Mike Hoaglin ha testato il suo microbioma intestinale dopo il suo processo di digiuno ed è stato piacevolmente sorpreso dalle misure di esito del suo profilo probiotico. Secondo il test uBiome, il digiuno aveva praticamente "resettato" il microbioma intestinale di Mike, oi batteri nel tratto gastrointestinale (GI). I risultati hanno dimostrato una composizione equilibrata del suo microbioma intestinale e ha aumentato la biodiversità dei batteri "sani" e diminuito i batteri "nocivi". Dopo aver completato il suo esperimento, Mike Hoaglin è diventato più consapevole di come il tipo di alimenti che mangiamo può in definitiva influenzare la nostra salute digestiva.

Il digiuno è un modo ben noto e strategico di mangiare che può avere una varietà di benefici per la salute dell'apparato digerente per molte persone. Molte persone possono trarre enormi vantaggi dal digiuno. Il digiuno può attivare l'autofagia, o il naturale processo di disintossicazione cellulare, per aiutare a spazzare via i batteri in eccesso e i detriti alimentari non digeriti per l'eliminazione come rifiuto, attivando anche processi anti-infiammatori per ridurre l'infiammazione e lo stress ossidativo. Durante un esperimento, il digiuno ha dimostrato di avere enormi benefici sulla salute dell'apparato digerente. Tuttavia, è importante tenere presente che il digiuno potrebbe non essere adatto a tutti. Assicurati di parlare con un medico qualificato ed esperto prima di tentare qualsiasi approccio di digiuno. - Dr. Alex Jimenez DC, CCST Insight


Modulo di valutazione neurotrasmettitore

Il seguente modulo di valutazione dei neurotrasmettitori può essere compilato e presentato al Dr. Alex Jimenez. I seguenti sintomi elencati in questo modulo non sono intesi per essere utilizzati come diagnosi di alcun tipo di malattia, condizione o altro tipo di problema di salute.


La nostra salute digestiva dipende dalla composizione del nostro microbioma intestinale sano o dai batteri nel nostro tratto gastrointestinale (GI). Questo profilo probiotico svolge un ruolo fondamentale nel nostro sistema immunitario e questi possono in definitiva influenzare la nostra risposta infiammatoria. Inoltre, i cibi che mangiamo, gli ormoni, i neurotrasmettitori e persino il nostro stato surrenalico e mitocondriale possono influenzare la nostra salute digestiva. I batteri anormali o in eccesso possono causare molti problemi di salute dell'apparato digerente. I ricercatori e gli operatori sanitari hanno scoperto che il "digiuno" può aiutare a promuovere un microbioma intestinale sano e sostenere la salute dell'apparato digerente.

Diversi studi hanno dimostrato che il consumo di abbastanza fibre e alimenti che aumentano la quantità di batteri nel tratto gastrointestinale (GI) è associato a una migliore sensibilità all'insulina, nonché a una riduzione delle reazioni immunitarie e dell'infiammazione, tra molti altri benefici per la salute. Questi stessi studi hanno anche dimostrato che il digiuno può avere gli stessi benefici per la salute. Diversi tipi di digiuno possono essere utilizzati come approccio terapeutico per una varietà di problemi di salute dell'apparato digerente. È un dato di fatto, altri studi hanno dimostrato che il digiuno può aiutare a migliorare i problemi di salute dell'apparato digerente come SIBO, IBS e intestino permeabile.

Lo scopo delle nostre informazioni è limitato a problemi di chiropratica, muscoloscheletrici e di salute nervosa o articoli, argomenti e discussioni di medicina funzionale. Utilizziamo protocolli sanitari funzionali per il trattamento di lesioni o disturbi del sistema muscoloscheletrico. Il nostro ufficio ha fatto un ragionevole tentativo di fornire citazioni di supporto e ha identificato gli studi di ricerca pertinenti o studi a supporto dei nostri posti. Facciamo anche copie degli studi di ricerca di supporto disponibili al consiglio e / o al pubblico su richiesta. Per discutere ulteriormente l'argomento di cui sopra, non esitate a chiedere al Dr. Alex Jimenez o contattarci al numero 915-850-0900.

A cura di Dr. Alex Jimenez

Riferimenti:

  • "L'impatto del digiuno sul microbioma." Naomi Whittel, 12 Mar. 2019, www.naomiwhittel.com/the-impact-of-fasting-on-your-microbiome/.


Discussione argomento aggiuntiva: dolore cronico

Il dolore improvviso è una risposta naturale del sistema nervoso che aiuta a dimostrare possibili lesioni. Ad esempio, i segnali del dolore viaggiano da una regione lesa attraverso i nervi e il midollo spinale al cervello. Il dolore è generalmente meno grave poiché la lesione guarisce, tuttavia, il dolore cronico è diverso dal tipo medio di dolore. Con dolore cronico, il corpo umano continuerà a inviare segnali di dolore al cervello, indipendentemente dal fatto che la lesione sia guarita. Il dolore cronico può durare da alcune settimane a persino diversi anni. Il dolore cronico può influenzare enormemente la mobilità di un paziente e può ridurre la flessibilità, la forza e la resistenza.


Zoomer Plus neuronale per la malattia neurologica

Il dottor Alex Jimenez utilizza una serie di test per aiutare a valutare le malattie neurologiche. Lo zoom neuraleTM Plus è una gamma di autoanticorpi neurologici che offre un riconoscimento specifico anticorpo-antigene. Il vibrante Neural ZoomerTM Plus è progettato per valutare la reattività di un individuo agli antigeni neurologici 48 con connessioni a una varietà di malattie neurologicamente correlate. Il vibrante Neural ZoomerTM Plus mira a ridurre le condizioni neurologiche dando ai pazienti e ai medici una risorsa vitale per la diagnosi precoce del rischio e una maggiore attenzione alla prevenzione primaria personalizzata.

Sensibilità alimentare per la risposta immunitaria di IgG e IgA

Il Dr. Alex Jimenez utilizza una serie di test per aiutare a valutare i problemi di salute associati alle sensibilità alimentari. Lo zoom per la sensibilità alimentareTM è una gamma di antigeni alimentari 180 comunemente consumati che offre un riconoscimento anticorpo-antigene molto specifico. Questo pannello misura la sensibilità di IgG e IgA di un individuo agli antigeni alimentari. Essere in grado di testare gli anticorpi IgA fornisce ulteriori informazioni agli alimenti che potrebbero causare danni alla mucosa. Inoltre, questo test è ideale per i pazienti che potrebbero soffrire di reazioni ritardate a determinati alimenti. L'utilizzo di un test di sensibilità alimentare a base di anticorpi può aiutare a stabilire le priorità degli alimenti necessari per eliminare e creare un programma dietetico personalizzato in base alle esigenze specifiche del paziente.

Zoomer intestinale per crescita eccessiva batterica intestinale (SIBO)

Il Dr. Alex Jimenez utilizza una serie di test per aiutare a valutare la salute dell'intestino associata alla crescita eccessiva batterica intestinale (SIBO). Lo Zoomer dell'intestino vibranteTM offre un rapporto che include raccomandazioni dietetiche e altre integrazioni naturali come prebiotici, probiotici e polifenoli. Il microbioma intestinale si trova principalmente nell'intestino crasso e ha più di 1000 specie di batteri che svolgono un ruolo fondamentale nel corpo umano, dal modellare il sistema immunitario e influenzare il metabolismo dei nutrienti al rafforzamento della barriera mucosa intestinale (barriera intestinale ). È essenziale capire come il numero di batteri che vivono simbioticamente nel tratto gastrointestinale umano (GI) influenza la salute dell'intestino perché gli squilibri nel microbioma intestinale possono in definitiva portare a sintomi del tratto gastrointestinale (GI), condizioni della pelle, disturbi autoimmuni, squilibri del sistema immunitario e disturbi infiammatori multipli.




Formule per il supporto alla metilazione

XYMOGEN di Le formule professionali esclusive sono disponibili tramite professionisti sanitari selezionati. La vendita e lo sconto su Internet delle formule XYMOGEN sono severamente vietati.

Con orgoglio, Il dottor Alexander Jimenez rende le formule XYMOGEN disponibili solo per i pazienti sotto la nostra cura.

Si prega di chiamare il nostro ufficio in modo da poter assegnare una consulenza medica per l'accesso immediato.

Se sei un paziente di Injury Medical & Chiropractic Clinic, puoi chiedere informazioni su XYMOGEN chiamando 915-850-0900.

Per vostra comodità e revisione del XYMOGEN prodotti si prega di rivedere il seguente link. *XYMOGEN-Catalog-Scaricare

* Tutte le precedenti politiche XYMOGEN rimangono rigorosamente in vigore.


Post Recenti

Esercizio di nuoto senza impatto per mal di schiena, lesioni e riabilitazione

Gli studi rivelano che il nuoto e gli esercizi acquatici possono aiutare ad alleviare il mal di schiena. Fatto correttamente ... Leggi di più

6 Agosto 2020

Opzioni di trattamento per fratture da compressione spinale

Le procedure chirurgiche mininvasive possono essere utilizzate per trattare le fratture da compressione spinale. Queste procedure sono ... Leggi di più

5 Agosto 2020

Qual è il ruolo del glutatione nella disintossicazione?

Antiossidanti come resveratrolo, licopene, vitamina C e vitamina E possono essere trovati in molti alimenti ... Leggi di più

4 Agosto 2020

Piano di prevenzione dell'osteoporosi

La prevenzione dell'osteoporosi può essere realizzata anche con una diagnosi di osteoporosi. Ci sono passaggi insieme a ... Leggi di più

4 Agosto 2020

Colonna vertebrale toracica - Basi centrali posteriori

La colonna vertebrale toracica conosciuta come la parte centrale della schiena inizia sotto la colonna cervicale o del collo ... Leggi di più

3 Agosto 2020
Nuova registrazione paziente
Chiamaci oggi 🔘