Ormoni e allattamento al seno

Share

Esiste un'interazione molto stretta tra la salute delle donne, l'influenza ormonale, la gravidanza e l'allattamento. Inoltre, l'allattamento al seno è una pratica che ha legami con la cultura della comunità e la famiglia, entrambi importanti contributori alla salute delle donne. Tuttavia, il latte materno è essenziale per l'alimentazione infantile e dovrebbe essere esclusivo per i primi 6 mesi, come raccomandato da CDC, AAP, ACOG e molte altre importanti organizzazioni sanitarie. In effetti, gli ormoni e la fisiologia dell'allattamento al seno giocano un fattore determinante nella funzione del seno, nella nutrizione dei bambini e nell'interazione con la diade.

Sviluppo del seno:

Non esiste un organo ghiandolare che sia in continua evoluzione come il tessuto mammario poiché la trasformazione inizia nell'embrione di 20 giorni con la proliferazione delle linee del latte e alla fine si svilupperà in creste mammarie. Successivamente, alla settimana 6, l'areola e il capezzolo iniziano a formarsi nello stesso modo in cui si stanno sviluppando i condotti del latte. Il processo rimarrà inattivo fino alla pubertà, quando lo sviluppo del germoglio del seno è influenzato da estrogeni, progesterone, corticosteroidi e tiroxina. Questi ormoni influenzeranno anche la crescita dei germogli alveolari e dei dotti lattiferi ad ogni nuovo ciclo mestruale.

Fisiologia della lattazione:
Lattogenesi I
15-20 settimane di gestazione. Questa fase è guidata dagli ormoni. Tutte le donne saranno in grado di sintetizzare i componenti del latte. La produzione di colostro inizia a metà della gravidanza. § Inizio della sintesi del latte dalla metà alla fine della gravidanza. § Differenziazione delle cellule alveolari in cellule secretorie. § La prolattina stimola le cellule epiteliali secretorie mammarie a produrre latte.
Lattogenesi II
30-40 ore dopo la nascita. Viene avviato dalla nascita di un bambino più la rimozione della placenta. Affinché la lattogenesi II abbia inizio, i livelli di progesterone devono diminuire drasticamente per consentire alla prolattina e ad altri ormoni come l'insulina, la tiroxina, il cortisolo e l'ossitocina di agire. Le donne sentono una maggiore pienezza del seno durante questa fase, che normalmente dura 30-40 ore dopo la nascita. § Chiusura di giunzioni strette nella cellula alveolare. § Innescato dal rapido calo dei livelli di progesterone della madre. § Inizio di abbondante secrezione di latte. § Pienezza e calore nel seno. § Passare dal controllo endocrino a quello autocrino.
Lattogenesi III
(Galattopoesi) Questa fase continuerà solo se la produzione di latte è guidata nell'individuo. Una stimolazione, una fornitura e una rimozione costanti del latte materno sono i fattori che mantengono questa fase e non sono guidati dal controllo autocrino. § Mantenimento della secrezione stabilita e allattamento al seno. § Controllo da parte del sistema autocrino (domanda-offerta). § La dimensione del seno diminuisce tra i 6 ei 9 mesi dopo il parto.
Una fase aggiuntiva è stata suggerita in precedenza e si chiama involuzione. L'involuzione è presente dopo 40 giorni dall'ultimo allattamento. Alla fine, in questa fase, le cellule epiteliali produttrici di latte vengono rimosse; sono 2 passaggi per questo processo. 1. Morte dell'epitelio secretorio. 2. Sostituzione delle cellule epiteliali produttrici di latte con adipociti.
Truffa maternadizioni che incidono sull'allattamento al seno:
PrimiparitàEtà materna +30
Parto cesareoFase II lunga del travaglio
Sovraccarico di liquidi materniobesità / BMI
PCOSDiabete di tipo I o II
Analgesia sul travaglioRitenzione placentare
StressChirurgia del seno (in alcuni casi)
Ormoni coinvolti nell'allattamento al seno:

La prolattinaCrescita: capezzolo, massa mammaria e areola. Rilasciato dalla ghiandola pituitaria anteriore da angiotensina II, ormone di rilascio della gonadotropina (GnRH) e vasopressina. I livelli di prolattina aumentano quando ci sono stimolazione del capezzolo e svuotamento del seno. Avvia e mantiene la produzione di latte e funziona insieme all'ossitocina. § La prolattina segue un ritmo circadiano; i suoi livelli sono più alti nel corso della giornata. § Poiché i livelli aumentano con la stimolazione della suzione e possono rimanere alti anche se una madre allatta per anni. § Livelli elevati di prolattina inducono un ritardo nell'ovulazione, inibendo l'ormone follicolo-stimolante. § Il fumo è associato a bassi livelli di prolattina. § La depressione è collegata a bassi livelli di prolattina sierica. § Presente nel latte materno. § La stimolazione della suzione aumenta lo sviluppo dei recettori della prolattina a livello della ghiandola mammaria.
CortisoloQuesto ormone lavora sinergicamente con la prolattina per stimolare la produzione di latte nel sistema mammario. La presenza di prolattina e l'interazione tra insulina e cortisolo consente la differenziazione cellulare delle cellule epiteliali in cellule del latte maturo. I corticoidi secreti dalle ghiandole surrenali regolano il trasporto dell'acqua attraverso le membrane cellulari durante l'allattamento. Livelli elevati di cortisolo sono legati a un ritardo nella lattogenesi.
ProgesteroneCrescita: lobi, lobuli, alveoli. Necessario per mantenere la gravidanza e interferisce con l'azione della prolattina a livello del recettore delle cellule alveolari. Riduce la sua azione e livelli quando viene rimossa la placenta. Inibizione della lattazione e della secrezione di latte.
Fattore inibitore della prolattinaIl PIF è secreto dall'ipotalamo e si ritiene che sia mediato dalla dopamina. La stessa dopamina inibisce la secrezione di prolattina. § La rimozione del latte e la stimolazione del capezzolo inibiscono la secrezione di PIF e dopamina.
Ossitocina (stimolata dalla suzione)La ghiandola pituitaria posteriore rilascia ossitocina durante la suzione. § Provoca il riflesso di eiezione del latte, comunemente chiamato delusione. § Contrasta le cellule mioepiteliali che circondano gli alveoli, provocando la rimozione del latte dal seno. § Viene rilasciato in onde pulsatili e trasportato attraverso il flusso sanguigno al seno. § I livelli sierici di ossitocina aumentano entro 1 minuto dalla stimolazione del capezzolo. § L'influenza dell'ossitocina è associata alla calma nelle madri e ha riportato sedazione e livelli inferiori di corticosteroidi nei ratti. § L'ossitocina è inversamente associata ad ACTH, cortisolo, glucosio e norepinefrina.

L'impatto che gli ormoni endocrini hanno sulla lattazione e l'allattamento al seno è notevole; pertanto, non può essere superato quando si valuta la salute delle donne. Tuttavia, il controllo autocrino associato alla stimolazione e ai fattori ambientali che potrebbero influenzare la secrezione ormonale o il controllo autocrino può ritardare e influenzare l'allattamento.

Inoltre, la preparazione che deriva dall'avere un bambino ci permette di capire di cosa ha bisogno una nuova vita per eccellere in questo mondo. Ogni madre e / o genitore desidera il meglio per i propri figli. In effetti, la preparazione porta al cambiamento, un cambiamento in meglio. Pertanto, alcune delle azioni necessarie per migliorare la nostra salute di donne e fornire il meglio ai nostri figli dipendono da ciò che facciamo oggi. -Ana Paola Rodríguez Arciniega. Master in nutrizione clinica.

Prevenzione:

Oggigiorno, il 32% delle donne in età fertile ha un BMI superiore a 30. Il sovrappeso e l'obesità sono legati a una durata più breve dell'allattamento al seno e hanno meno probabilità di allattare al seno.

  • Mantieni uno stile di vita attivo. Inizia oggi, cammina per 30 minuti!
  • Mantieni un normale BMI. Inizia oggi, smetti di soda. L'hai già fatto? Aggiungi le verdure a ogni pasto, fai un frullato per la colazione.
  • Se hai problemi a perdere peso, cerca una guida professionale.
  • Prepara i tuoi pasti in anticipo. Avrai meno probabilità di soffrire la fame e mangiare tutto ciò che è disponibile. Inizia oggi. Fa freddo, vero? Che ne dici di pollo, verdure e zuppa di riso. Cuciniamo un doppio lotto.
  • Valuta periodicamente la tua salute.
  • Mantieni uno stretto legame con la tua comunità, la tua famiglia e i tuoi amici. Se sarà un lungo viaggio, viaggia con qualcuno.
  • Pratica la cura di te stesso. Inizia oggi con una meditazione guidata.
  • Si prega di mantenerlo semplice e gestibile; rendilo possibile.
Valuta i tuoi geni

Conoscenza e tecnologia possono lavorare insieme e fornire una migliore comprensione dello stato ormonale e come migliorarlo. DNA life with DNAoestrogen può aiutare i pazienti e gli operatori sanitari a raggiungere uno stato ormonale equilibrato e ottimale attraverso test personalizzati e trattamento.

[better-wp-embedder width = "100%" height = "1200px" download = "all" download-text = "" url = "http://www.dnalife.healthcare/wp-content/uploads/2019/06 /DNA-Oestrogen-Sample-Report-2019.pdf "/]

Referenze

Sriraman, Natasha K. "I dettagli dell'allattamento al seno: anatomia e fisiologia dell'allattamento". Problemi attuali nell'assistenza sanitaria pediatrica e adolescenziale 47.12 (2017): 305-310.

Truchet, Sandrine e Edith Honvo-Houéto. "Fisiologia della secrezione del latte." Best Practice & Research Clinical Endocrinology & Metabolism 31.4 (2017): 367-384.

Wambach, Karen e Becky Spencer. Allattamento al seno e allattamento umano. 6a edizione, Jones & Bartlett Learning, 2021.

Collegamenti e risorse online aggiuntivi (disponibili 24 ore su 7, XNUMX giorni su XNUMX)

Appuntamenti o consultazioni online:  https://bit.ly/Book-Online-Appointment

Modulo di assunzione online per lesioni fisiche / incidenti: https://bit.ly/Fill-Out-Your-Online-History

Valutazione di medicina funzionale online: https://bit.ly/functionmed

Disclaimer

Il nostro ambito di informazioni è limitato a chiropratica, muscolo-scheletrico, medicine fisiche, benessere e problemi di salute sensibili e articoli, argomenti e discussioni di medicina funzionale. Forniamo e presentiamo collaborazione clinica con specialisti di un'ampia gamma di discipline. Ogni specialista è disciplinato dal proprio ambito di pratica professionale e dalla propria giurisdizione di licenza. Utilizziamo protocolli funzionali di salute e benessere per trattare e supportare la cura di lesioni o disturbi del sistema muscolo-scheletrico. I nostri post, argomenti, argomenti e approfondimenti riguardano questioni cliniche, problemi e argomenti che riguardano e supportano, direttamente o indirettamente, il nostro ambito di pratica clinica. *

Il nostro ufficio ha fatto un ragionevole tentativo di fornire citazioni di supporto e ha identificato lo studio di ricerca pertinente o gli studi a sostegno dei nostri post. Su richiesta, mettiamo a disposizione del consiglio e / o del pubblico anche copie degli studi di ricerca di supporto. Comprendiamo che trattiamo questioni che richiedono una spiegazione aggiuntiva di come può aiutare in un particolare piano di cura o protocollo di trattamento; pertanto, per discutere ulteriormente l'argomento di cui sopra, non esitate a chiedere al Dr. Alex Jimenez o contattarci al 915-850-0900. Provider con licenza in Texas * e New Mexico * 

Post Recenti

Trattamento chiropratico per la mobilità con conflitto di spalle

La spalla è soggetta a diverse irritazioni, lesioni e condizioni. L'impingement della spalla è un comune ... Leggi

Febbraio 3, 2021

Gestione del rischio cardiometabolico

Il coronavirus ci ha sicuramente colti tutti di sorpresa. Con un tasso di infezione incontrollabile, il mondo medico ... Leggi

Febbraio 3, 2021

I migliori coprimaterassi per la revisione chiropratica del mal di schiena

Un coprimaterasso per il mal di schiena può aiutare conformandosi strettamente al corpo, correttamente ... Leggi

Febbraio 2, 2021

Chelidonium Majus L. Terapia disintossicante

Ancora una volta, la medicina tradizionale cinese e la fitoterapia stanno tornando per curare le malattie croniche '... Leggi

Febbraio 2, 2021

Dormire con la sciatica e dormire meglio

Cercare di ottenere un riposo notturno adeguato e un sonno sano con la sciatica può essere difficile ... Leggi

Febbraio 1, 2021

Specialista in lesioni, traumi e riabilitazione spinale

Cronologia e registrazione in linea 🔘
Chiamaci oggi 🔘