Ormoni e allattamento al seno | El Paso, TX Dottore in chiropratica
Il dottor Alex Jimenez, il chiropratico di El Paso
Spero che tu abbia apprezzato i nostri post sui blog su vari argomenti relativi alla salute, al nutrizione e alla lesione. Non esitate a chiamarci oa noi se avete domande quando nasce la necessità di cercare assistenza. Chiamami l'ufficio o me stesso. Office 915-850-0900 - Cella 915-540-8444 Cordiali saluti. Dr. J

Ormoni e allattamento al seno

Esiste un'interazione molto stretta tra la salute delle donne, l'influenza ormonale, la gravidanza e l'allattamento. Inoltre, l'allattamento al seno è una pratica che ha legami con la cultura della comunità e la famiglia, entrambi importanti contributori alla salute delle donne. Tuttavia, il latte materno è essenziale per l'alimentazione infantile e dovrebbe essere esclusivo per i primi 6 mesi, come raccomandato da CDC, AAP, ACOG e molte altre importanti organizzazioni sanitarie. In effetti, gli ormoni e la fisiologia dell'allattamento al seno giocano un fattore determinante nella funzione del seno, nella nutrizione dei bambini e nell'interazione con la diade.

Sviluppo del seno:

Non esiste un organo ghiandolare che sia in continua evoluzione come il tessuto mammario poiché la trasformazione inizia nell'embrione di 20 giorni con la proliferazione delle linee del latte e alla fine si svilupperà in creste mammarie. Successivamente, alla settimana 6, l'areola e il capezzolo iniziano a formarsi nello stesso modo in cui si stanno sviluppando i condotti del latte. Il processo rimarrà inattivo fino alla pubertà, quando lo sviluppo del germoglio del seno è influenzato da estrogeni, progesterone, corticosteroidi e tiroxina. Questi ormoni influenzeranno anche la crescita dei germogli alveolari e dei dotti lattiferi ad ogni nuovo ciclo mestruale.

Fisiologia della lattazione:
Lattogenesi I
 15-20 settimane di gestazione. Questa fase è guidata dagli ormoni. Tutte le donne saranno in grado di sintetizzare i componenti del latte. La produzione di colostro inizia a metà della gravidanza. § Inizio della sintesi del latte dalla metà alla fine della gravidanza. § Differenziazione delle cellule alveolari in cellule secretorie. § La prolattina stimola le cellule epiteliali secretorie mammarie a produrre latte.
Lattogenesi II
 30-40 ore dopo la nascita. Viene avviato dalla nascita di un bambino più la rimozione della placenta. Affinché la lattogenesi II abbia inizio, i livelli di progesterone devono diminuire drasticamente per consentire alla prolattina e ad altri ormoni come l'insulina, la tiroxina, il cortisolo e l'ossitocina di agire. Le donne sentono una maggiore pienezza del seno durante questa fase, che normalmente dura 30-40 ore dopo la nascita. § Chiusura di giunzioni strette nella cellula alveolare. § Innescato dal rapido calo dei livelli di progesterone della madre. § Inizio di abbondante secrezione di latte. § Pienezza e calore nel seno. § Passare dal controllo endocrino a quello autocrino.  
Lattogenesi III
 (Galattopoesi) Questa fase continuerà solo se la produzione di latte è guidata nell'individuo. Una stimolazione, una fornitura e una rimozione costanti del latte materno sono i fattori che mantengono questa fase e non sono guidati dal controllo autocrino. § Mantenimento della secrezione stabilita e allattamento al seno. § Controllo da parte del sistema autocrino (domanda-offerta). § La dimensione del seno diminuisce tra i 6 ei 9 mesi dopo il parto.
  Una fase aggiuntiva è stata suggerita in precedenza e si chiama involuzione. L'involuzione è presente dopo 40 giorni dall'ultimo allattamento. Alla fine, in questa fase, le cellule epiteliali produttrici di latte vengono rimosse; sono 2 passaggi per questo processo. 1. Morte dell'epitelio secretorio. 2. Sostituzione delle cellule epiteliali produttrici di latte con adipociti.
Truffa maternadizioni che incidono sull'allattamento al seno:
PrimiparitàEtà materna +30
Parto cesareoFase II lunga del travaglio
Sovraccarico di liquidi materniobesità / BMI
PCOSDiabete di tipo I o II
Analgesia sul travaglioRitenzione placentare
StressChirurgia del seno (in alcuni casi)
Ormoni coinvolti nell'allattamento al seno:

https://youtu.be/ZryB3byVHJk

La prolattinaCrescita: capezzolo, massa mammaria e areola. Rilasciato dalla ghiandola pituitaria anteriore da angiotensina II, ormone di rilascio della gonadotropina (GnRH) e vasopressina. I livelli di prolattina aumentano quando ci sono stimolazione del capezzolo e svuotamento del seno. Avvia e mantiene la produzione di latte e funziona insieme all'ossitocina. § La prolattina segue un ritmo circadiano; i suoi livelli sono più alti nel corso della giornata. § Poiché i livelli aumentano con la stimolazione della suzione e possono rimanere alti anche se una madre allatta per anni. § Livelli elevati di prolattina inducono un ritardo nell'ovulazione, inibendo l'ormone follicolo-stimolante. § Il fumo è associato a bassi livelli di prolattina. § La depressione è collegata a bassi livelli di prolattina sierica. § Presente nel latte materno. § La stimolazione della suzione aumenta lo sviluppo dei recettori della prolattina a livello della ghiandola mammaria.
CortisoloQuesto ormone lavora sinergicamente con la prolattina per stimolare la produzione di latte nel sistema mammario. La presenza di prolattina e l'interazione tra insulina e cortisolo consente la differenziazione cellulare delle cellule epiteliali in cellule del latte maturo. I corticoidi secreti dalle ghiandole surrenali regolano il trasporto dell'acqua attraverso le membrane cellulari durante l'allattamento. Livelli elevati di cortisolo sono legati a un ritardo nella lattogenesi.
ProgesteroneCrescita: lobi, lobuli, alveoli. Necessario per mantenere la gravidanza e interferisce con l'azione della prolattina a livello del recettore delle cellule alveolari. Riduce la sua azione e livelli quando viene rimossa la placenta. Inibizione della lattazione e della secrezione di latte.
Fattore inibitore della prolattinaIl PIF è secreto dall'ipotalamo e si ritiene che sia mediato dalla dopamina. La stessa dopamina inibisce la secrezione di prolattina. § La rimozione del latte e la stimolazione del capezzolo inibiscono la secrezione di PIF e dopamina.
Ossitocina (stimolata dalla suzione)La ghiandola pituitaria posteriore rilascia ossitocina durante la suzione. § Provoca il riflesso di eiezione del latte, comunemente chiamato delusione. § Contrasta le cellule mioepiteliali che circondano gli alveoli, provocando la rimozione del latte dal seno. § Viene rilasciato in onde pulsatili e trasportato attraverso il flusso sanguigno al seno. § I livelli sierici di ossitocina aumentano entro 1 minuto dalla stimolazione del capezzolo. § L'influenza dell'ossitocina è associata alla calma nelle madri e ha riportato sedazione e livelli inferiori di corticosteroidi nei ratti. § L'ossitocina è inversamente associata ad ACTH, cortisolo, glucosio e norepinefrina.

L'impatto che gli ormoni endocrini hanno sulla lattazione e l'allattamento al seno è notevole; pertanto, non può essere superato quando si valuta la salute delle donne. Tuttavia, il controllo autocrino associato alla stimolazione e ai fattori ambientali che potrebbero influenzare la secrezione ormonale o il controllo autocrino può ritardare e influenzare l'allattamento.

Inoltre, la preparazione che deriva dall'avere un bambino ci permette di capire di cosa ha bisogno una nuova vita per eccellere in questo mondo. Ogni madre e / o genitore desidera il meglio per i propri figli. In effetti, la preparazione porta al cambiamento, un cambiamento in meglio. Pertanto, alcune delle azioni necessarie per migliorare la nostra salute di donne e fornire il meglio ai nostri figli dipendono da ciò che facciamo oggi. -Ana Paola Rodríguez Arciniega. Master in nutrizione clinica.

Prevenzione:

Oggigiorno, il 32% delle donne in età fertile ha un BMI superiore a 30. Il sovrappeso e l'obesità sono legati a una durata più breve dell'allattamento al seno e hanno meno probabilità di allattare al seno.

  • Mantieni uno stile di vita attivo. Inizia oggi, cammina per 30 minuti!
  • Mantieni un normale BMI. Inizia oggi, smetti di soda. L'hai già fatto? Aggiungi le verdure a ogni pasto, fai un frullato per la colazione.
  • Se hai problemi a perdere peso, cerca una guida professionale.
  • Prepara i tuoi pasti in anticipo. Avrai meno probabilità di soffrire la fame e mangiare tutto ciò che è disponibile. Inizia oggi. Fa freddo, vero? Che ne dici di pollo, verdure e zuppa di riso. Cuciniamo un doppio lotto.
  • Valuta periodicamente la tua salute.
  • Mantieni uno stretto legame con la tua comunità, la tua famiglia e i tuoi amici. Se sarà un lungo viaggio, viaggia con qualcuno.
  • Pratica la cura di te stesso. Inizia oggi con una meditazione guidata.
  • Si prega di mantenerlo semplice e gestibile; rendilo possibile.
Valuta i tuoi geni

Conoscenza e tecnologia possono lavorare insieme e fornire una migliore comprensione dello stato ormonale e come migliorarlo. DNA life with DNAoestrogen può aiutare i pazienti e gli operatori sanitari a raggiungere uno stato ormonale equilibrato e ottimale attraverso test personalizzati e trattamento.

[better-wp-embedder width = "100%" height = "1200px" download = "all" download-text = "" url = "http://www.dnalife.healthcare/wp-content/uploads/2019/06 /DNA-Oestrogen-Sample-Report-2019.pdf "/]

Referenze

Sriraman, Natasha K. "I dettagli dell'allattamento al seno: anatomia e fisiologia dell'allattamento". Problemi attuali nell'assistenza sanitaria pediatrica e adolescenziale 47.12 (2017): 305-310.

Truchet, Sandrine e Edith Honvo-Houéto. "Fisiologia della secrezione del latte." Best Practice & Research Clinical Endocrinology & Metabolism 31.4 (2017): 367-384.

Wambach, Karen e Becky Spencer. Allattamento al seno e allattamento umano. 6a edizione, Jones & Bartlett Learning, 2021.

Collegamenti e risorse online aggiuntivi (disponibili 24 ore su 7, XNUMX giorni su XNUMX)

Appuntamenti o consultazioni online:  https://bit.ly/Book-Online-Appointment

Modulo di assunzione online per lesioni fisiche / incidenti: https://bit.ly/Fill-Out-Your-Online-History

Valutazione di medicina funzionale online: https://bit.ly/functionmed

Disclaimer

Il nostro ambito di informazioni è limitato a chiropratica, muscolo-scheletrico, medicine fisiche, benessere e problemi di salute sensibili e articoli, argomenti e discussioni di medicina funzionale. Forniamo e presentiamo collaborazione clinica con specialisti di un'ampia gamma di discipline. Ogni specialista è disciplinato dal proprio ambito di pratica professionale e dalla propria giurisdizione di licenza. Utilizziamo protocolli funzionali di salute e benessere per trattare e supportare la cura di lesioni o disturbi del sistema muscolo-scheletrico. I nostri post, argomenti, argomenti e approfondimenti riguardano questioni cliniche, problemi e argomenti che riguardano e supportano, direttamente o indirettamente, il nostro ambito di pratica clinica. *

Il nostro ufficio ha fatto un ragionevole tentativo di fornire citazioni di supporto e ha identificato lo studio di ricerca pertinente o gli studi a sostegno dei nostri post. Su richiesta, mettiamo a disposizione del consiglio e / o del pubblico anche copie degli studi di ricerca di supporto. Comprendiamo che trattiamo questioni che richiedono una spiegazione aggiuntiva di come può aiutare in un particolare piano di cura o protocollo di trattamento; pertanto, per discutere ulteriormente l'argomento di cui sopra, non esitate a chiedere al Dr. Alex Jimenez o contattarci al 915-850-0900. Provider con licenza in Texas * e New Mexico *