Condividi

L'infiammazione cronica è un problema in corso di cui molti non sono nemmeno a conoscenza. L'infiammazione interna mette a dura prova le articolazioni, il sistema immunitario e tutti gli altri sistemi di organi. Il processo infiammatorio provoca danni straordinari ai tessuti e influisce sulla naturale capacità del corpo di guarire e riparare. Ci sono importanti fattori ambientali che influenzano il processo di guarigione come l'età, le carenze nutrizionali e le malattie metaboliche.

Geni

I nostri geni sono stati collegati al ruolo in infiammazione. Polimorfismi sono stati notati in diversi geni per provocare marcatori proinfiammatori più elevati. Tuttavia, i nostri geni caricano la pistola ma il nostro ambiente preme il grilletto. È importante ricordare che gli interventi sulla nutrizione e sullo stile di vita possono influenzare questi geni e il modo in cui sono espressi.

Per ogni chilo di peso un individuo è in sovrappeso, mette dieci chili sulle articolazioni. Questo è uno stressante per la prima infanzia che porta facilmente a un'infiammazione cronica di basso grado. Inoltre, questo può portare a diabete, depressione, tumori e persino malattie cardiovascolari. Noi usiamo Salute del DNA da DNA Life determinare la predisposizione genetica di un individuo e i fattori di rischio quando si tratta di infiammazione. Di seguito è riportato un esempio del rapporto:

TNFA

Il fattore di necrosi tumorale è una citochina proinfiammatoria. È secreto nel corpo da macrofagi e adipociti. In effetti, è stato dimostrato che altera l'omeostasi del glucosio di tutto il corpo ed è implicato nello sviluppo dell'obesità. Per le persone che hanno il tipo selvaggio, il genotipo GG non ha alcun impatto. Tuttavia, quelli con Heterozygote GA hanno un impatto moderato. Infine, coloro che hanno un genotipo omozigote AA hanno un forte impatto.

Se si dispone dell'allele A, si ha un aumento di due volte della trascrizione TNFa. Ciò porta a livelli elevati di proteina TNFa che circola nel corpo. Questo è ciò che porta ad un aumentato rischio di insulino-resistenza, obesità e altre condizioni di salute quando l'assunzione di grassi è elevata.

Per le persone in possesso di un allele A, è meglio mantenere un peso sano e controllare l'assunzione di grassi. Aumentando gli acidi grassi sani vediamo un miglioramento negli individui. Per ulteriori informazioni sul gene TNFA, consultare GeneCards, il database dei geni umani per TNFA.

IL-1A

L'interleuchina 1 è uno dei primi geni attivati ​​da qualsiasi sfida a un tessuto. Alcune variazioni genetiche portano a una risposta infiammatoria più attiva nel corpo. La combinazione di SNP IL-1 è stata collegata a diverse traiettorie e malattie cliniche. Complessivamente, coloro che hanno un risultato positivo di IL-1 sono stati associati ad un aumento delle concentrazioni plasmatiche e dei genotipi associati a malattie pro-infiammatorie come le malattie autoimmuni e le coronaropatie. Coloro che hanno una risposta IL-1 negativa non mostrano alcun impatto.

Se sei IL-1 positivo è importante aggiungere alla tua dieta integratori come la curcumina e lo zenzero. Ciò contribuirà a ridurre l'infiammazione. Inoltre, l'aggiunta di alimenti fitonutrienti come mirtilli e more aiuterà a inibire la secrezione di marcatori pro-infiammatori. Per ulteriori informazioni sul gene IL-1A, vedere GeneCards, il database dei geni umani per IL-1A.

IL-6

L'interleuchina 6 è un'altra citochina pro-infiammatoria che svolge un ruolo nell'infiammazione e nella regolazione della proteina c-reattiva (CRP). L'infiammazione cronica di basso grado è un killer silenzioso ed è fortemente correlata alla deposizione di grasso, all'insulino-resistenza e alle malattie cardiovascolari. Il tipo selvaggio, CC, non mostra alcun impatto. Tuttavia, Heterozygote GC mostra un impatto moderato e quindi CC Homozygote mostra un impatto elevato. In questo caso, l'allele C è stato associato all'aumento dei numeri IL-6 e dei livelli di CRP nel sangue.

Per coloro che hanno l'allele C, è meglio seguire una dieta a bassa infiammazione e aumentare l'assunzione di acidi grassi omega. Questo non solo riduce l'infiammazione, ma aiuta anche con un cuore sano. Inoltre, aumentare le verdure e i cibi ricchi di antiossidanti migliorerà l'infiammazione. Per ulteriori informazioni sul gene IL-6, consultare GeneCards, il database dei geni umani per IL-6.

Test di accoppiamento

Quando si tratta di infiammazione, vogliamo assicurarci di comprendere le aree esatte che vengono maggiormente colpite. Con questo, è meglio prima utilizzare le informazioni genetiche fornite da DNA Health e quindi utilizzare test aggiuntivi per ottenere una misura diretta. Un modo per farlo è misurare i marker infiammatori nel siero (sangue). Una valutazione cardiovascolare da Genova Diagnostics misura fattori infiammatori come la proteina C reattiva. Di seguito è mostrato un esempio:

Cambiamenti nello stile di vita

Come accennato, il nostro stile di vita ha molto a che fare con il modo in cui i nostri geni vengono espressi. Per cominciare, vogliamo ridurre le tossine. Ciò significa ottenere un purificatore d'aria, assicurarsi che la nostra casa sia spolverata frequentemente, utilizzare prodotti per la pulizia naturali che non contengono un lungo elenco di prodotti chimici e aggiungere più piante in casa per ridurre i carboni e pulire l'aria anziché utilizzare la presa a muro profumata- ins.

In secondo luogo, vogliamo garantire che le nostre diete promuovano fattori antinfiammatori. Diminuendo la quantità di grassi trans e aumentando i cibi ricchi di antiossidanti, la nostra infiammazione diminuirà. Insieme a fattori dietetici, aumentare gli omega assumendo integratori come oli di pesce di alta qualità migliorerà i livelli complessivi di omega e diminuirà l'infiammazione.

Terzo, esercizio fisico. L'esercizio fisico promuove il nostro corpo per rimanere in buona salute e per aiutare a spegnere i fattori infiammatori. Questo può avere un basso impatto come lo yoga. È anche importante esercitare la mente e meditare per ridurre lo stress. Meno stress sul corpo, meno infiammazione.

Ricorda che abbiamo bisogno di infiammazione. L'infiammazione è una risposta naturale alla lotta contro l'infezione. Tuttavia, l'infiammazione cronica è dove vediamo problemi. Ridurre la quantità di stress che hai ridurrà significativamente la quantità di infiammazione che il corpo sente. Lo stress determina comportamenti negativi e vogliamo eliminarlo il più possibile per dare ai nostri corpi una migliore possibilità di combattere. -Kenna Vaughn, Senior Health Coach

Per iniziare con la tua salute, prendi questa valutazione metabolica di seguito:

Riferimenti:

Roy, RA, Boucher, JP e Comtois, AS (2010). Risposta infiammatoria a seguito di un corso a breve termine di trattamento chiropratico in soggetti con e senza lombalgia cronica. Diario di medicina chiropratica, 9(3), 107-114. https://doi.org/10.1016/j.jcm.2010.06.002

Lo scopo delle nostre informazioni è limitato a chiropratica, muscolo-scheletrico, medicine fisiche, benessere e problemi di salute delicati e / o articoli, argomenti e discussioni di medicina funzionale. Usiamo protocolli funzionali di salute e benessere per trattare e supportare l'assistenza per lesioni o disturbi del sistema muscolo-scheletrico. I nostri post, argomenti, argomenti e approfondimenti coprono questioni cliniche, problemi e argomenti che riguardano e supportano direttamente o indirettamente il nostro ambito di pratica clinica. * Il nostro ufficio ha fatto un ragionevole tentativo di fornire citazioni di supporto e ha identificato gli studi di ricerca pertinenti sostenere i nostri post. Facciamo anche copie degli studi di ricerca di supporto disponibili al consiglio e / o al pubblico su richiesta. Comprendiamo che trattiamo questioni che richiedono ulteriori spiegazioni su come può aiutare in un particolare piano di cura o protocollo di trattamento; pertanto, per discutere ulteriormente l'argomento di cui sopra, non esitate a chiedere Il dottor Alex Jimenez o contattaci al 915-850-0900 <tel: 9158500900>. Il / i fornitore / i concesso in licenza in Texas * e New Mexico *

Post Recenti

Non tutti gli alimenti sono utili per la salute delle ossa e la prevenzione dell'osteoporosi

Ci sono alcuni alimenti che, sebbene sani, per le persone che cercano di prevenire l'osteoporosi, potrebbero ... Leggi di più

7 Agosto 2020

Esercizio di nuoto senza impatto per mal di schiena, lesioni e riabilitazione

Gli studi rivelano che il nuoto e gli esercizi acquatici possono aiutare ad alleviare il mal di schiena. Fatto correttamente ... Leggi di più

6 Agosto 2020

Opzioni di trattamento per fratture da compressione spinale

Le procedure chirurgiche mininvasive possono essere utilizzate per trattare le fratture da compressione spinale. Queste procedure sono ... Leggi di più

5 Agosto 2020

Qual è il ruolo del glutatione nella disintossicazione?

Antiossidanti come resveratrolo, licopene, vitamina C e vitamina E possono essere trovati in molti alimenti ... Leggi di più

4 Agosto 2020

Piano di prevenzione dell'osteoporosi

La prevenzione dell'osteoporosi può essere realizzata anche con una diagnosi di osteoporosi. Ci sono passaggi insieme a ... Leggi di più

4 Agosto 2020
Nuova registrazione paziente
Chiamaci oggi 🔘