Prenotazione online 24 ore su 7, XNUMX giorni su XNUMX

Smettila di soffrire!

  • Quick n' Easy Appuntamento online
  • Prenota un appuntamento 24 ore su 7, XNUMX giorni su XNUMX
  • Chiamaci 915-850-0900.
Lunedi9: 00 AM - 7: 00 PM
Martedì9: 00 AM - 7: 00 PM
Mercoledì9: 00 AM - 7: 00 PM
Giovedi9: 00 AM - 7: 00 PM
Venerdì9: 00 AM - 7: 00 PM
Sabato8: 30 AM - 1: 00 PM
DomenicaChiuso

Doctor Cell (Emergenze) 915-540-8444

PRENOTA ONLINE 24/7

Valutazione Functional Medicine®

🔴 Avviso: Come parte del nostro Trattamento per lesioni acute pratica, ora offriamo Integratore di medicina funzionale Valutazioni e trattamenti dentro il nostro ambito clinico per i disturbi degenerativi cronici.  Per prima cosa valutare la storia personale, l'alimentazione corrente, i comportamenti di attività, le esposizioni tossiche, i fattori psicologici ed emotivi, in tandem genetica.  Poi può offrire Trattamenti di Medicina Funzionale insieme ai nostri protocolli moderni.  Per saperne di più

Spiegazione della medicina funzionale
Share

Oggigiorno, quasi tutti hanno una sensibilità al glutine o un allergene nel loro corpo. Questo può succedere a chiunque ogni volta che mangiano cibi o prodotti contenenti glutine e improvvisamente si sente male o il loro intestino si comporta diversamente durante il giorno. Oppure vengono effettivamente testati dai loro medici e si rendono conto di avere la celiachia. Nel ultimo articolo e la precedente successivamente, abbiamo parlato dei prodotti 8 che hanno nascosto il glutine in essi; così come l'introduzione dello zoomer per il grano che utilizziamo per i nostri pazienti.

Qui alla Injury Medical Clinic, il Dr. Alexander Jimenez consulta i nostri pazienti su alcuni zoomer che possono effettivamente aiutare il corpo del paziente. In questo articolo, esaminiamo i fattori che influenzano i risultati dei test come i farmaci e il digiuno dopo aver assunto lo zoom di grano, oltre a concentrarci pesantemente sul meccanismo della permeabilità intestinale, sulla struttura e sulla funzione dell'epitelio. Ci concentriamo anche su importanti metaboliti immunomodulatori, tipi di cellule epiteliali e ruoli nella barriera epiteliale.

Permeabilità intestinale

Partiamo dai meccanismi della permeabilità intestinale. Lo scopo principale dell'epitelio intestinale è mantenere le cose buone dentro e quelle cattive fuori. Sebbene il sistema sia complesso e in continua evoluzione, invia comunque un messaggio all'ospite e mantiene l'equilibrio sia fisico che biochimico come barriera protettiva. Esiste un'abbondanza di campionamento dell'antigene per regolare il flusso di nutrienti nel corpo dell'ospite, oltre a tenere d'occhio il corpo dal sistema immunitario della mucosa. Non solo, se hai una ferita o un'infiammazione acuta, l'epitelio intestinale supporterà la riparazione dei tessuti coordinandosi con il microbiota.

Un'altra cosa che fa l'epitelio è che risponde ai segnali microbici che faranno tollerare ai nostri corpi qualsiasi esposizione continua ai batteri commensali. Ma vogliamo mantenere i batteri buoni nei nostri corpi ma sbarazzarci dei batteri cattivi, quindi i nostri corpi si sentono bene. L'epitelio intestinale trasmette anche segnali microbici alle cellule immunitarie della mucosa, promuovendo nel contempo una risposta immunitaria coordinata per combattere contro i batteri commensali e i patogeni enterici, poiché questi due microsomi non dovrebbero trovarsi in luoghi in cui non sono ammessi.

Mentre l'epitelio sta combattendo con i batteri cattivi nel nostro sistema, regola anche la risposta delle cellule B e T a, controlla l'infiammazione, l'infiammazione da schiacciamento o causa l'infiammazione sulla barriera intestinale, a seconda della situazione. Inoltre l'epitelio regola localmente la risposta immunitaria alla barriera intestinale influenzando le risposte immunitarie innate e adattive all'intestino del corpo.

Tuttavia, se c'è qualcosa che disturba l'intestino, come l'infiammazione cronica o l'intestino che perde; la barriera epiteliale può essere compromessa. Per consentirci di correggere un'intestino che perde, dobbiamo innanzitutto imparare cosa sta causando l'infiammazione. L'epitelio è la patria di molti microbi, cellule immunitarie e può determinare se abbiamo bisogno della risposta immunitaria in caso di esposizione dura. Se possiamo saperne di più su questi meccanismi, allora possiamo calmare l'infiammazione riportandola al suo stato calmo e naturale.

Ma le cellule immunitarie nel nostro epitelio intestinale possono anche causare disturbi al nostro intestino fuoriuscendo dalle barriere protettive e attaccando i patogeni in qualsiasi parte del nostro sistema. Quindi la permeabilità epiteliale non può solo causare infiammazione, ma prevenirla nel nostro intestino, che è sia buono che cattivo a seconda della situazione.

Il dottor Alexander Jimenez consulta i nostri pazienti con alternative naturali per curare l'infiammazione nel loro intestino gastrale. Se riesce a trovare le fonti di ciò che causa le infiammazioni nell'intestino, allora può lavorare per aiutarle con farmaci funzionali mentre ti informa su cosa possono fare per guarire il tuo intestino.

Ora diamo un'occhiata all'intestino e ai molti microsomi che contengono. Ecco alcuni microsomi di cui discuteremo e quali sono i loro ruoli chiave nell'intestino; così possiamo capire come prevenire un intestino che perde.

 

La Mucosa

Questo è sia nell'intestino tenue che nell'intestino crasso e sono completamente diversi. L'intestino tenue ha uno strato di muco e ha microbi limitati all'interno della sua mucosa, mentre l'intestino crasso ha una mucosa interna attaccata e una mucosa esterna allentata. La mucosa svolge un ruolo importante nell'intestino perché può distinguere "Amico" da "Nemico" nel sistema immunitario.

 

Importanti proteine ​​a giunzione stretta

Il giunzione a tenuta è una funzione importante nell'epitelio intestinale in quanto è una delle barriere che separa ciò che entra e ciò che esce nel nostro intestino.

actina: Sono la struttura e le funzioni di giunzioni strette. Ma smontano e rimontano costantemente i filamenti di actina se sono anti-actine. Sta controllando le cellule delle giunzioni strette in quanto agisce come una cintura contrattabile tirando o contraendo le giunzioni nelle cellule intestinali.

zonulina: Sono le proteine ​​"gatekeeper" che sono responsabili dell'apertura o della chiusura delle giunzioni strette. La zonulina agisce sulla malta dell'intestino ed è associata quando è presente la sensibilità al glutine, se la conta di zonulina è bassa, causando così un'infiammazione.

LPS (lipopolisaccaride): Questi hanno inviato un segnale alla permeabilità della giunzione stretta quando trovano segni di endotossina batterica traslocando attraverso la barriera epiteliale ed entrando in circolazione. LPS è costituito da batteri Gram negativi nel tratto gastrointestinale. LPS al di fuori della parete cellulare epiteliale e reagisce agli acidi grassi, che possono portare all'obesità per gli individui.

Recettori cellulari coinvolti nell'integrità della barriera

Queste cellule sono protettrici delle pareti della barriera epiteliale in quanto rafforzano l'intolleranza immunitaria e il tratto digestivo, oltre a causare o prevenire l'infiammazione quando necessario.

Recettori accoppiati con proteine ​​G (GPCR): I GPCR sono i principali attori del sistema immunitario nel sistema epiteliale. Un'ampia varietà di sostanze può legarsi ai GPCR a seconda delle sostanze. Acidi grassi a catena corta, omega-3 e qualsiasi cibo che mangiamo viene fermentato dal nostro intestino e stimola la riparazione sulla barriera epiteliale. Tuttavia, se nella nostra dieta è presente un consumo di fibre basse o nulle, il cibo non viene fermentato e provoca infiammazione.

Recettori per gli idrocarburi arilici (AhR): Gli AhR interagiscono con una gamma di idrocarburi aromatici come cibo e microbi sia dentro che fuori dall'intestino. Questi recettori rispondono fortemente ai composti presenti nelle verdure crocifere, prevenendo così un aumento della reazione immunitaria e riducendo il danno epiteliale e promuovendo il funzionamento dei linfociti intraepiteliali (IEL).

Ma se non stiamo mangiando abbastanza verdure crocifere, gli IEL vengono prodotti di meno, la barriera epiteliale viene compromessa e causerà infiammazione.

Recettori degli acidi biliari (BAR): Le BAR riconoscono l'acido biliare primario e secondario. Gli acidi biliari primari provengono dal fegato e quindi trasformati in acidi biliari secondari da microbi. Le BAR svolgono un ruolo importante nella regolazione metabolica, tuttavia se esiste una soppressione della bile nel tratto gastrointestinale; quindi la barriera intestinale è più suscettibile alla distruzione. Tuttavia, se si sta producendo un basso numero di bile o un flusso biliare ostruito, può essere il risultato della traslocazione dei microbi nell'intestino tenue che causa infiammazione della mucosa, SIBO e intestino permeabile.

Cellule epiteliali coinvolte nell'integrità della barriera

Queste cellule sono molto importanti per la barriera epiteliale intestinale in quanto possono sia proteggere le pareti della barriera sia portarle alla loro scomparsa.

Cellule dendritiche: Le cellule dendritiche presentano cellule di antigene che si trovano nello strato epiteliale. Queste cellule lo campionano e lo presentano agli antigeni, attivando così la risposta immunitaria. Le cellule dendritiche aiutano le cellule cellulari a distinguere tra sé e non-sé perché se mangiamo cibi comunemente consumati o antigeni estranei, non vogliamo che il nostro sistema immunitario si alzi ... la maggior parte delle volte.

Calici: Le cellule caliciformi sono molto importanti della barriera epiteliale perché forniscono la barriera mucosa che ricopre e protegge le pareti intestinali. Senza questa barriera al muco, ci ammaleremo e qualsiasi batterio dannoso entrerà e uscirà dalle barriere intestinali.

Cellule enteroendocrine: Le cellule enteroendocrine ospitano i recettori e producono una vasta gamma di ormoni, enzimi e neurotrasmettitori che influenzano o controllano il nostro appetito, le funzioni digestive, la motilità e interagiscono con le comunità microbiche. Tuttavia, queste cellule possono essere benefiche o meno se viene giocata la dieta dell'ospite.

Cellule M: Microfold o M cellule si trovano sopra i cerotti di Peyer e campionano costantemente al di fuori delle barriere epiteliali intestinali per eventuali microbi che rappresentano una minaccia. Presentano anche antigeni dall'esterno alle cellule dendritiche per attivare la risposta della cellula, oltre a consumare l'antigene neutralizzandolo. Senza le cellule M, rischiamo di perdere la tolleranza ai microbi, causando così un'infiammazione sulle nostre barriere intestinali.

Conclusione

In totale, ora abbiamo una conoscenza più profonda del nostro sistema intestinale, oltre a dare uno sguardo approfondito a ciò che il nostro intestino intestinale attraversa per fermare l'infiammazione. Per fermare l'intestino che perde, dobbiamo cambiare gradualmente le nostre abitudini alimentari quando vogliamo una vita più sana. Il Dr. Alexander Jimenez discute con i nostri pazienti l'importanza di proteggere il nostro intestino con la medicina funzionale e di incoraggiare i nostri pazienti a compiere il primo passo verso uno stile di vita sano.

 

 

 

Post Recenti

Tecnologia di screening negli squilibri intestinali

Il nostro tratto gastrointestinale ospita più di 1000 specie di batteri che lavorano in simbiosi con noi ... Leggi di più

25 Novembre 2020

Neuro-diagnostica

Abbiamo parlato della neuroinfiammazione e delle sue cause e di come gli effetti della neuroinfiammazione influiscono sul nostro ... Leggi di più

25 Novembre 2020

La scienza della neuroinfiammazione

Cos'è la neuroinfiammazione? La neuroinfiammazione è una risposta infiammatoria che coinvolge le cellule cerebrali come i neuroni ... Leggi di più

24 Novembre 2020

Gestione nutrizionale: reazioni avverse al cibo

Come paziente, andrai (e devi) vedere un medico se mai ti presenti ... Leggi di più

20 Novembre 2020

Rottura del tessuto cicatriziale con chiropratica, mobilità e flessibilità ripristinate

Il tessuto cicatriziale se non trattato / non gestito potrebbe portare a problemi di mobilità e dolore cronico. Individui che ... Leggi di più

20 Novembre 2020

Diabesità

    La diabete è un termine che lega il diabete di tipo II e l'obesità. È questo… Leggi di più

20 Novembre 2020

Specialista in lesioni, traumi e riabilitazione spinale

Cronologia e registrazione in linea 🔘
Chiamaci oggi 🔘