Il buon sonno ottiene più duro con l'età

Share

La maggior parte delle persone vede che le loro abitudini di sonno si spostano mentre invecchiano, ma una nuova recensione suggerisce che alcuni anziani perdono la capacità di ottenere un riposo profondo e ristorativo.

E questo può avere conseguenze sanitarie, ha detto il revisore Bryce Mander, un ricercatore di sonno all'Università della California, Berkeley.

La "frammentazione" del sonno è stata collegata a una serie di condizioni mediche, tra cui depressione e demenza, ha detto Mander. Le persone con sonno frammentato si svegliano più volte durante la notte e perdono le fasi più profonde del sonno.

È vero che le condizioni mediche, oi trattamenti per loro, possono causare problemi di sonno, secondo Mander.

Ma il sonno povero può anche contribuire alla malattia, ha aggiunto.

Prendi la demenza, per esempio. La ricerca suggerisce che esiste un collegamento "bidirezionale" tra le interruzioni del sonno e il processo di demenza, ha dichiarato Joe Winer, un altro ricercatore di Berkeley che ha lavorato alla revisione.

Cioè, la demenza spesso causa problemi di sonno; il sonno povero, a sua volta, può accelerare il declino della memoria e altre abilità mentali. Secondo Winer, la ricerca sugli animali suggerisce che il sonno profondo aiuta a "chiarire" il cervello delle proteine ​​beta-amiloide che si accumulano nelle persone con demenza.

Quindi potrebbe esserci un "circolo vizioso", disse Winer, dove la demenza e il povero sonno si alimentano a vicenda.

Simili cicli vicini possono essere al lavoro con altre malattie, anche, ha detto Mander. Ha anche sottolineato, tuttavia, che alcuni cambiamenti nelle abitudini del sonno possono essere perfettamente normali.

Le persone anziane sono notoriamente inclini ad essere "presto a letto, presto per alzarsi". Possono anche dormire un po 'meno di quanto facessero nei loro giorni più giovani. E potrebbe andare bene, hanno detto i ricercatori.

"Non vogliamo creare il panico che se stai dormendo un po 'meno di quello che facevi, svilupperai la demenza", ha detto Mander.

Ma, ha aggiunto, è importante riconoscere il sonno come uno dei fattori di stile di vita fondamentali per una buona salute, oltre all'esercizio fisico e ad una dieta sana.

Infatti, ha osservato Mander, una delle ragioni che l'esercizio regolare ci tiene in buona salute è che può supportare il sonno di migliore qualità.

"Perché alcune persone invecchiano di più" con successo "rispetto ad altre?", Ha detto. "Pensiamo che il sonno sia uno dei fattori."

Il dottor Sanjeev Kothare, uno specialista del sonno che non è stato coinvolto nello studio, ha detto che il sonno povero "chiaramente" ha conseguenze sulla salute.

L'apnea del sonno è un buon esempio, ha detto Kothare, del NYL Langone Comprehensive Epilepsy-Sleep Center, a New York City.

L'apnea ostruttiva del sonno causa ripetuti arresti e inizia a respirare durante la notte ed è collegata a malattie gravi, come malattie cardiache e diabete. La ricerca suggerisce anche che può accelerare le diminuzioni nella memoria e nel pensiero.

La dottoressa Phyllis Zee è a capo della medicina del sonno alla Northwestern University di Chicago. Ha detto che la qualità del sonno è più importante della "durata".

Quindi, se le persone anziane dormono un po 'meno di quelle che erano solite - o si svegliano una volta la notte, allora si addormentano rapidamente - probabilmente non è una bandiera rossa, secondo Zee.

Ma, ha detto, gli adulti più anziani dovrebbero parlare con il loro medico se abitualmente dormono meno di sei ore a notte, o mancano di lunghi blocchi "consolidati" di sonno.

In alcuni casi, ha detto Zee, potrebbe essere la colpa della apnea del sonno.

In altri casi, le persone possono aver bisogno di adattamenti dello stile di vita che possono migliorare il loro sonno. La buona notizia, ha detto Zee, è che "i cambiamenti comportamentali e ambientali sono potenti".

Le persone anziane possono migliorare il loro sonno inserendo l'attività fisica e sociale nella loro routine quotidiana, ha detto Zee. Di notte, ha suggerito di assicurarsi che la temperatura della camera da letto sia confortevole e limitare l'esposizione alla luce artificiale, in particolare la luce blu del computer e degli schermi TV.

Zee ha anche sottolineato l'importanza di avere abbastanza luce del giorno, al mattino e al pomeriggio: questo aiuta a mantenere i ritmi circadiani del corpo (il ciclo sonno-veglia) in pista.

Ma le persone non dovrebbero aspettare fino alla vecchiaia per preoccuparsi del sonno. Secondo la squadra di Mander, le persone spesso iniziano a perdere la capacità di dormire profondamente nella mezza età e questo declino continua nel corso degli anni.

Ciò che non è ancora chiaro, Mander ha detto, è se le buone abitudini del sonno in precedenza nella vita aiutano a proteggere le persone dai problemi di sonno nella vecchiaia.

La rivista, che ha analizzato la letteratura medica sul tema del sonno e dell'invecchiamento, è stato pubblicato online aprile 5 nella rivista Neuron.

Post Recenti

Trattamento chiropratico per la mobilità con conflitto di spalle

La spalla è soggetta a diverse irritazioni, lesioni e condizioni. L'impingement della spalla è un comune ... Leggi

Febbraio 3, 2021

Gestione del rischio cardiometabolico

Il coronavirus ci ha sicuramente colti tutti di sorpresa. Con un tasso di infezione incontrollabile, il mondo medico ... Leggi

Febbraio 3, 2021

I migliori coprimaterassi per la revisione chiropratica del mal di schiena

Un coprimaterasso per il mal di schiena può aiutare conformandosi strettamente al corpo, correttamente ... Leggi

Febbraio 2, 2021

Chelidonium Majus L. Terapia disintossicante

Ancora una volta, la medicina tradizionale cinese e la fitoterapia stanno tornando per curare le malattie croniche '... Leggi

Febbraio 2, 2021

Dormire con la sciatica e dormire meglio

Cercare di ottenere un riposo notturno adeguato e un sonno sano con la sciatica può essere difficile ... Leggi

Febbraio 1, 2021

Specialista in lesioni, traumi e riabilitazione spinale

Cronologia e registrazione in linea 🔘
Chiamaci oggi 🔘