Il sonno di buona notte riduce al minimo lo stress

Condividi

La sensazione di stress sul lavoro può portare a noi per raggiungere spuntini malsani e porzioni extra, ma un nuovo studio ha scoperto che ottenere abbastanza sonno potrebbe contribuire a bloccare l'effetto negativo dello stress sulle abitudini alimentari.

Realizzato da un team di ricercatori della Michigan State University, dell'Università dell'Illinois, dell'Università della Florida e dell'Università di Auburn negli Stati Uniti, insieme all'università Sun Yat-sen in Cina, lo studio è uno dei primi a studiare come le esperienze psicologiche al lavoro possono influenzare i comportamenti alimentari.

Il team ha esaminato due studi sui lavoratori totali di 235 in Cina che hanno subito un forte stress nei loro posti di lavoro.

Uno studio ha incluso i dipendenti IT che hanno un carico elevato di lavoro e hanno ritenuto che non c'era mai abbastanza tempo nel giorno lavorativo, mentre il secondo ha incluso i lavoratori del call center che hanno provato lo stress da trattare con i clienti scortesi e esigenti.

I ricercatori hanno scoperto che in entrambi gli studi i dipendenti che avevano un lavoro lavorativo stressante hanno anche avuto la tendenza a portare a casa questi sentimenti negativi, e alla tavola, portandoli a mangiare più del solito e fare scelte alimentari meno salutari.

Tuttavia, lo studio ha anche dimostrato che il sonno potrebbe essere un modo per tamponare questo effetto dello stress su un'alimentazione insalubre, con la squadra che trova che i dipendenti che hanno dormito bene la notte prima tendevano a mangiare meglio il giorno seguente dopo una giornata stressante al lavoro .

Yihao Liu, coautore e docente presso l'Università di Illinois ha dato due spiegazioni possibili per i risultati.

"In primo luogo, mangiare a volte è usato come attività per alleviare e regolare il proprio stato d'animo negativo, perché le persone istintivamente evitano sentimenti avversi e si avvicinano ai sentimenti del desiderio", ha detto.

"In secondo luogo, un'alimentazione malsana può anche essere una conseguenza del diminuito autocontrollo. Quando si sentono stressati dal lavoro, gli individui di solito sperimentano inadeguatezza nell'esercitare un controllo effettivo sulle loro cognizioni e comportamenti da allinearsi con gli obiettivi personali e le norme sociali ".

Chu-Hsiang "Daisy" Chang, professore associato di psicologia e coautore dello studio MSU, ha anche commentato che i risultati che il sonno ha un effetto protettivo contro abitudini alimentari malsane mostrano come i tre comportamenti salutari, stress e alimentazione siano correlati.

"Una buona notte di sonno può far reintegrare i lavoratori e sentirsi di nuovo vigorosi, il che potrebbe renderli più capaci affrontare lo stress al lavoro il giorno successivo e meno vulnerabile a mangiare malsano ", ha spiegato.

La squadra ora ritiene che le aziende dovrebbero prendere in considerazione l'importanza del sonno e dei comportamenti sani e pensare a fornire una formazione di sensibilizzazione al sonno e una pianificazione flessibile per i dipendenti, oltre a ripensare i vantaggi di lavoro legati al cibo, che sono diventati molto comuni.

"I vantaggi legati all'alimentazione possono servire solo come rimedi temporanei che alterano l'umore per i dipendenti stressati", ha detto Chang, "e l'incapacità di affrontare le cause dello stress lavorativo potrebbe avere potenziali effetti dannosi a lungo termine sulla salute dei dipendenti".

I risultati sono stati pubblicati nel Journal of Applied Psychology.

Post Recenti

Alcuni modi per gestire il mal di schiena cronico durante l'estate

Il mal di schiena cronico non deve rovinare la stagione estiva. L'approccio migliore è ... Leggi di più

Giugno 26, 2020

Bretelle al collo, collari cervicali: tipi di rinforzi spinali

Un individuo potrebbe aver bisogno di indossare un tutore per il collo o un collo cervicale dopo la colonna cervicale ... Leggi di più

Giugno 25, 2020

La meningite spinale può colpire la colonna vertebrale: cosa sapere

La meningite spinale non colpisce solo il cervello. La maggior parte pensa alla meningite come a un cervello ... Leggi di più

Giugno 24, 2020