Prenotazione online 24 ore su 7, XNUMX giorni su XNUMX

Smettila di soffrire!

  • Quick n' Easy Appuntamento online
  • Prenota un appuntamento 24 ore su 7, XNUMX giorni su XNUMX
  • Chiamaci 915-850-0900.
Lunedi9: 00 AM - 7: 00 PM
Martedì9: 00 AM - 7: 00 PM
Mercoledì9: 00 AM - 7: 00 PM
Giovedi9: 00 AM - 7: 00 PM
Venerdì9: 00 AM - 7: 00 PM
Sabato8: 30 AM - 1: 00 PM
DomenicaChiuso

Doctor Cell (Emergenze) 915-540-8444

PRENOTA ONLINE 24/7

Valutazione Functional Medicine®

🔴 Avviso: Come parte del nostro Trattamento per lesioni acute pratica, ora offriamo Integratore di medicina funzionale Valutazioni e trattamenti dentro il nostro ambito clinico per i disturbi degenerativi cronici.  Per prima cosa valutare la storia personale, l'alimentazione corrente, i comportamenti di attività, le esposizioni tossiche, i fattori psicologici ed emotivi, in tandem genetica.  Poi può offrire Trattamenti di Medicina Funzionale insieme ai nostri protocolli moderni.  Per saperne di più

Spiegazione della medicina funzionale

Il gluteo medio: disfunzioni e riabilitazione

Share

Chiropratico, il Dr. Alex Jimenez guarda anche le disfunzioni - e anche il medio gluteo e il modo in cui sono meglio riabilitati ...

Introduzione

Il Gluteus Medius (GMed) è un muscolo che ha ricevuto una notevole quantità di interesse tra il mondo del trattamento fisico e la fraternità di esercizio. È un muscolo che spesso è implicato nel svolgere un ruolo nella stabilizzazione del bacino e nel controllo sia dei piani frontali, sagittali e coronali del movimento dell'arto inferiore. La disfunzione al GMed è stata spesso associata a una selezione di sindromi del dolore che comprendono problemi al ginocchio, al ginocchio, all'anca e alla schiena.

Anatomia e biomeccanica rilevanti

Durante i movimenti di peso I movimenti come il periodo di postura di camminare / correre, di balneazione, di atterraggio da un salto tra gli altri, la tendenza alle articolazioni inferiori è di assorbire l'effetto della gravità. La forza di gravità creerà momenti comuni in determinate istruzioni e i muscoli sono tenuti a lavorare per contrastare queste forze (di solito questi muscoli lavorano in modo isometrico e / o eccentrico). Tabella 1 spiega che i muscoli "assorbenti" controllano questi minuti che sono movimenti congiunti e congiunti.

Il GMed è un muscolo d'anca che si suppone come tra quei muscoli che regola il moto congiunto che controlla in seguito la cinetica degli arti che è ginocchio e ginocchio più bassi. Il GMed sarà descritto da libri di testo anatomia come attaccamento alla cresta e aggiungendo al più grande trocantere. Il suo scopo è spesso descritto come un abductor dell'anca, l'anca e il rotatore Pelvis sul femore durante la fase di attesa dell'andare. Tuttavia, dal momento che Gottschalk ed altri (1989) indicano, il suo ruolo più importante può infatti essere quello di comprimere la testa femorale nell'acetabolo durante la fase di attesa dell'avambraccio (9). Il muscolo è spezzato anteriore, centrale e posteriore.

Gli elementi della parte posteriore corrono mentre le parti anteriori e medie operano dalla cresta iliaca all'aspetto anterosuperior del più grande trocantere, quasi parallelo al collo del femore. Le tre parti di GMed ciascuna hanno la relativa alimentazione nervosa che indica che le azioni muscolari delle tre teste sono indipendenti l'una dall'altra.

Gottschalk ed altri (1989) (9) hanno anche eseguito studi EMG e hanno scoperto che il GMed non è realmente attivo nel rapimento isolato dell'anca. Questa constatazione potrebbe sorprendere i lettori, in quanto contrariamente a quanto è stato insegnato da anni nei libri di testo e nelle lezioni di anatomia umana e biomeccanica. Hanno osservato che il tensor fascia lata (TFL) è significativamente più attivo nel rapimento isolato dell'anca. Hanno continuato a indicare che quelle teste 3 di GMed hanno un'attività fasica muscolare. Le fibre guidate posteriori sono più attive nel colpire del tallone, e il muscolo viene reclutato all'anteriore come movimento avviene alla postura dell'andare. Per indicarlo in modo diverso, la parte anteriore del muscolo (anatomicamente simile a questa TFL) è attiva alla fase di supporto della gamba e della gamba, mentre le fibre posteriori sparano fortemente in colpi iniziali.

Gottschalk ed altri hanno indicato che il ruolo principale del GMed sarebbe quello di comprimere la testa del femore nell'acetabolo durante la locomozione e di aiutare a stabilizzare il bacino sul femore in posizione di gamba singola. Poi hanno presentato l'idea che ognuna delle tre teste differenti del muscolo svolge un ruolo unico nella locomozione:

Le fibre posteriori si contraggono in fase di primo postura per bloccare la palla nella presa. Questa idea è supportata dall'osservazione che le fibre anteriori possiedono un allineamento quasi parallelo al collo del femore. Le fibre posteriori quindi eseguono una funzione di compressione o stabilizzazione per l'articolazione dell'anca.

Le fibre medie / anteriori, che vanno in una direzione, aiutano a cominciare. Queste fibre funzionano sinergicamente con TFL per stabilizzare l'ano sul femore, per proteggere contro l'altro lato di caduta (o Trendelenburg). Gli investigatori sottolineano che il TFL ha il ruolo nella stabilizzazione del bacino sul freddo; questa azione, analoga al modo in cui il supraspinatus dalla spalla aiuta il deltoide potente nel rapimento delle spalle è assistito solo dalla GMed. Le fibre anteriori permettono al femore di ruotare all'articolazione dell'anca. Ciò è essenziale per la rotazione, in modo che la gamba laterale possa oscillare in avanti durante l'andatura. Le fibre anteriori hanno questo ruolo. Così Gottschalk ed altri ipotizzati le funzioni primarie del GMed sono:

1. Per stabilizzare il femore sull'jium (stabilità pelvica)
2.) Per comportarsi come rotatori dell'anca
3. Per approssimare la testa del femore effettivamente producendo un giunto d'anca molto stretto e sicuro.

Gli investigatori hanno trovato sugli studi sul cadavere che GMed ha una grande sezione trasversale fisiologica e lunghezze di fibre corte e quindi è in grado di generare forze di grandi dimensioni su una gamma ridotta di tensioni (16). Essi postulano il GMed funziona davvero in hip / pelvico che è posizioni imparanti come sarebbe quando stabilizzando fresco e il bacino durante la posizione di gamba singola. Gli esercizi che inducono la GMed in posizioni eccessivamente abbreviate o allungate possono infatti non destinare gli abductor o rotatori esterni addominali GMed ma supplementari. Dunque dovrebbe essere il dominante degli abductor dell'anca, GMed ottiene la CSA degli abductor dell'anca. Poichè ha fibre che sono confezionate insieme può produrre un sacco di forza. Ma non crea grandi forze. È progettato per lavorare e stabilizzare la moda.

Lesioni al gluteo medius

La disfunzione della GMed è stata associata a una serie di sindromi del dolore muscolo-scheletrico. Si pensa che queste lesioni siano il risultato dell'incapacità del GMed di controllare l'allineamento e il movimento nel bacino, femore e tibia. Questi danni includono, ma non sono limitati a:

1. Sindrome da dolore patellofemorale (15)

2. Problemi della colonna vertebrale lombare (11)

3. Le sindromi di attrito ITB (8)

4. Patologia articolare dell'anca (10).

Si è ipotizzato per qualche tempo che la rotazione interna dell'anca sia un pathomechanic indesiderato dell'articolazione dell'anca poiché la rotazione dell'anca permetterà al femore di migrare verso l'interno e di fare collasso di valgono al ginocchio. La premessa è stata estrapolata per suggerire che questa rotazione interna dell'anca sia il risultato di altri rotatori congiunti alla moda insieme a debole GMed. Tuttavia, il lavoro di Ward ed altri (2011) (16) suggerisce che in realtà il GMed sembra funzionare meglio fisiologicamente se l'anca è posizionata in qualche rotazione interna. È questa rotazione interna un compenso per consentire il reclutamento della GMed in presenza di debolezza di muscoli addominali supplementari come altri rotatori profondi dell'anca e il gluteus maximus?

Le lesioni del GMed, come le lacrime di tendine, lesioni alla pressione, i fattori di scossa e la borsite correlata, sono stati accreditati anche per avere deboli (3,12,13).

Esercizi di riabilitazione Gluteus Medius

Un'ampia selezione di studi ha esaminato lo scopo di questo GMed mentre faceva una varietà di esercizi per gli arti inferiori (1,2,4,5,6,7). Questi studi basano le loro decisioni su dati elettromiografici comparativi (EMG) durante alcuni esercizi. I primi cinque esercizi in ogni studio sono presentati nella Tabella 2 e gli spettatori possono essere fatti sugli esatti esercizi. La percentuale esibita insieme all'esercizio è la% di Maximum Voluntary Contraction (MVC) di quelli GMed. Va sottolineato che le differenze di attività tra gli scrittori possono essere diverse a causa di un numero di fattori come:

1. Posizionamento EMG
2. Interferenza elettrica da diversi muscoli
3. Differenze nella meccanica precisa degli esercizi scelti.

I dati EMG non ci informano necessariamente se l'azione viene creata dalla GMed o semplicemente stabilizzando l'articolazione dell'anca e l'ano simile ai muscoli del polsino rotatorio durante il rapimento e la flessione delle spalle mentre i muscoli funzionano.

In uno studio recente, i ricercatori hanno esaminato il relativo contributo tra la GMedand che il TFL e ha riconosciuto questi cinque esercizi che meglio utilizzavano GMed con il nominale TFL (14):

1. Mollusco con theraband
2. Sidestep con theraband
3. Ponte unilaterale
4. Quadrante estensione dell'anca, estensione del ginocchio
5. Estensione dell'anca.

Con tante variazioni nei potenziali esercizi utili che potrebbero essere utilizzati per rafforzare la GMed, spesso l'esercizio utilizzato dalla scelta del terapeuta può essere un approccio "cavalli per corsi". Le variazioni di postura potrebbero essere utilizzate se la persona si sente dolore sui movimenti del cuscinetto. Il cliente non può 'sentire' il movimento necessario per esercizi. Spesso può essere la scelta personale del terapeuta in relazione a ciò che percepiscono essere il miglior esercizio GMed. Inoltre, potrebbe essere argomentato che ciò che un cliente si sente in e intorno al loro anca possono essere abductors dell'anca GMed come gluteus minimus e / o altri rotatori dell'anca come i muscoli che erano gemellus, il gruppo dell'otturatore femoris e piriformis. Gli studi sono necessari utilizzando sia il filo fine EMG e la superficie EMG sui muscoli per chiarire le connessioni tra questi contributi muscoli.

Gli esercizi 3 sono variazioni degli esercizi. Il motivo per cui sono state contenute è quello di soddisfare il lavoro di Gottschalk et al (9) che dimostra che GMed opera in modi diversi per tutta la flessione dell'anca all'estensione, come dimostrato dal ciclo dell'andamento, nonché il lavoro di Ward et al (10) che suggerisce che il muscolo opera attraverso posizioni di anca / pelvica piuttosto imparziali e funziona essenzialmente in modo isometrico o attraverso brevi intervalli di movimento. Inoltre, gli esercizi 3 imitano il peso che passa attraverso l'articolazione dell'anca, rendendoli funzionale per l'attivazione in posizioni di peso o tentativi di pesare orso.

1. Resistenza all'abrasione a corto raggio

Questo esercizio funziona sia l'arto di posizione (isometrico) che anche l'arto di non-posizione (concentricamente).

A. Stand con una fascia intorno al piede e la mano esattamente sullo stesso lato rinforzato da una scopa per l'equilibrio.
B. Spostare delicatamente la gamba a fessura per abduction / rotazione / estensione esterna.
C. L'arto di posizione è in leggera flessione dell'anca e rimane in questa posizione.
D. Eseguire ripetizioni 8-10 del rapimento rapido dell'anca / rotazione / estensione esterna.
E. Ciò si sentirà sia sul lato di posizione che GMed (in flessione dell'anca più piccola) così come il lato di rapimento GMed (proprio in piccolo espansione dell'anca).

2. Clam in ginocchio

Questa è una variante dell'esercizio fisico popolare che è stato mostrato in molti studi per innescare il muscolo GMed. Poiché l'arto accetta il carico assiale attraverso la ginocchia, ancora questo viene fatto nel cuscinetto di peso.

A. Inginocchiare su un sedile con una fascia avvolta intorno alle ginocchia. I piedini sono tenuti insieme.

B. Tenere una scopa per equilibrio.

C. Spostare delicatamente le ginocchia mantenendo il contatto del piede. Questo sposta la moda alla leggera rotazione.

D. Eseguire set di ripetizioni 10-15 e assicurarsi che il movimento sia mantenuto piccolo (2-3 pollici.

3. Clam modificato

Questa è solo un'altra variante nell'allenamento di marmo che assomiglia al tradizionale mollusco tranne che con alcune varianti. La prima differenza è che i tacchi spingono a destra in una scatola o una parete per pesare il cuscinetto attraverso l'arto. L'esercizio è fatto come una presa isometrica e non un movimento abduzione / addizione che era attivo. Infine l'esercizio avviene in due posizioni: una flessione dell'anca e due piccole espansioni dell'anca. Un peso viene messo a comportarsi come resistenza. L'obiettivo è quello di tenere l'arto inattivo per un periodo di tempo prescritto.

Conclusione

Il GMed è un muscolo che ha ricevuto molta attenzione e ricerca negli ultimi due decenni. La ricerca sul GMed usando studi cadaverici, la modellazione biomeccanica e EMG hanno concluso che è un muscolo importante che deve essere rafforzato per aiutare a controllare la stabilità dell'articolazione dell'anca e ridurre il controllo cinetico degli arti. Questo articolo presenta l'anatomia e la consapevolezza biomeccanica applicabile e aggiornata della ricerca sui suggerimenti dell'autore su alcuni esercizi, nonché l'attivazione in allenamento che può funzionare il muscolo GMed, nell'edificio muscolare.

Referenze
1. Arch Phys Med Rehabil; 1999. 80: 842-850.
2. J Orthop Sports Phys Ther; 2007. 37: 48-55.
3. Il giornale ortopedico di Iowa. 2003. 23; pp57-60.
4.J Orthop Sports Phyl Ther; 2005. 35: 488-494.
5. International Journal of Sports Physical Therapy. 2011. 6 (3). 206-223.
6. J Sport Rehabil; 2009. 18: 91-103.
7. J Orthop Sports Phys Ther; 2009. 39: 532-540.
8. J Orthop Sports Phys Ther; 2010. 40: 52-58.
9. Journal of Anatomy. 1989. 166: 179-189.
10. Man Ther. 2009; 14: 611-617.
11. Arch Phys Med Rehabil; 1998. 79: 412-417.
12. AJR. 173 (4); 1123-1126.
13. Eur Radiol. 2006. 17 (7); pp 1172-83.
14. Giornale di terapia fisica ortopedica e sportiva. 2013. 43 (2); 54-65.
15. J Orthop Sports Phys Ther. 2009. 39: 12-19.
16. Giornale di terapia fisica ortopedica e sportiva. 2011. 40 (2); 95-102.

Post Recenti

Tecnologia di screening negli squilibri intestinali

Il nostro tratto gastrointestinale ospita più di 1000 specie di batteri che lavorano in simbiosi con noi ... Leggi di più

25 Novembre 2020

Neuro-diagnostica

Abbiamo parlato della neuroinfiammazione e delle sue cause e di come gli effetti della neuroinfiammazione influiscono sul nostro ... Leggi di più

25 Novembre 2020

La scienza della neuroinfiammazione

Cos'è la neuroinfiammazione? La neuroinfiammazione è una risposta infiammatoria che coinvolge le cellule cerebrali come i neuroni ... Leggi di più

24 Novembre 2020

Gestione nutrizionale: reazioni avverse al cibo

Come paziente, andrai (e devi) vedere un medico se mai ti presenti ... Leggi di più

20 Novembre 2020

Rottura del tessuto cicatriziale con chiropratica, mobilità e flessibilità ripristinate

Il tessuto cicatriziale se non trattato / non gestito potrebbe portare a problemi di mobilità e dolore cronico. Individui che ... Leggi di più

20 Novembre 2020

Diabesità

    La diabete è un termine che lega il diabete di tipo II e l'obesità. È questo… Leggi di più

20 Novembre 2020

Specialista in lesioni, traumi e riabilitazione spinale

Cronologia e registrazione in linea 🔘
Chiamaci oggi 🔘