Gli incredibili benefici dell'aloe vera | El Paso, TX Doctor Of Chiropractic
Il dottor Alex Jimenez, il chiropratico di El Paso
Spero che tu abbia apprezzato i nostri post sui blog su vari argomenti relativi alla salute, al nutrizione e alla lesione. Non esitate a chiamarci oa noi se avete domande quando nasce la necessità di cercare assistenza. Chiamami l'ufficio o me stesso. Office 915-850-0900 - Cella 915-540-8444 Cordiali saluti. Dr. J

Ti senti:

  • Un senso di pienezza durante e dopo i pasti?
  • I problemi digestivi si placano con il riposo e il rilassamento?
  • Desideri dolci durante il giorno?
  • Mangiare dolci non allevia la voglia di zucchero?
  • Mal di stomaco, bruciore o dolore 1-4 ore?

Se si verifica una di queste situazioni, qualcosa sta distruggendo il sistema intestinale. Perché non provare un po 'di aloe vera per smorzare i sintomi.

Aloe Vera

Ogni volta che qualcuno pensa all'aloe vera o all'aloe stesso, la mente va alle scottature solari e alla pelle arrossata infiammata in generale. Aloe vera ha conquistato la fama con la pelle lenitiva bruciata dal sole; tuttavia, questa celebre pianta medicinale ha molte proprietà e potenziali applicazioni che vanno ben oltre la lenitiva pelle infiammata.

aloe-vera-cgdeaw_ss_full_width

Negli ultimi anni, c'è stato un'ondata di ricerca sul microbioma intestinale e su come entrambi influiscono e sono affetti da varie malattie. Le varie ricerche hanno dimostrato che gli SCFA (acidi grassi a catena corta) producono un sottoprodotto di batteri del colon e fermentano le fibre alimentari, avendo quindi funzioni critiche di segnalazione e giocando un ruolo nella risposta immunitaria associata all'intestino. Studi hanno dimostrato che l'acido butirrico o il butirrato possono essere utili per la salute del cervello nel corpo. Inoltre, lo studio ha anche menzionato il modo in cui gli SCFA potrebbero contribuire a ridurre il infiammazione intestinale pur associando anche tra diete ricche di fibre e riducendo il rischio di cancro al colon.

Gli effetti prebiotici dell'aloe vera

Altri studi hanno mostrato che l'aloe vera ha effetti prebiotici impressionanti quando viene incubata nelle colture di batteri intestinali umani. Quando una coltura di batteri misti viene incubata con aloe vera, mostra un aumento lineare dell'acido butirrico e un aumento della produzione di acido acetico quando il Bifidobacterium infantis viene incubato con aloe vera. Studi mostrano che quando le persone hanno un maggiore apporto di fibre alimentari, possono portare conseguenze negative al loro corpo. La ricerca parla di come avere un aumento delle fibre sia un modo ovvio per aiutare a supportare gli SCFA, ma per le persone che vogliono aumentare l'assunzione di fibre, dovrebbero consumare l'aloe vera.

Gli effetti prebiotici dell'aloe sono fantastici a causa della struttura chimica di alcuni dei suoi componenti. Sorprendentemente il gel di aloe vera è composto per circa il 55% da polisaccaridi e contiene un composto chiamato acemannano. Con acemannan e gli altri polisaccaridi nella pianta di aloe, molti ricercatori hanno creduto che questi componenti contribuiscano in modo significativo agli effetti prebiotici e intestinali dell'aloe. Poiché l'assomannano contiene molecole di zucchero che sono legate a legami glicosidici, non possono essere digerite dagli enzimi umani. Tuttavia, con i batteri intestinali del corpo, gli studi hanno scoperto che può separare il legame che l'assomannano ha creato e rendere l'assomannano digeribile per la flora del colon. Un altro composto quell'aloe è noto come barbaloin. Questo composto contiene altri legami che sono inaccessibili agli enzimi digestivi umani ma è scindibile dalla flora gastrointestinale nel corpo.

Aloe Helping with Insulin

Gli integratori di aloe possono fornire proprietà benefiche per combattere il diabete. Uno studio dall'India ha dichiarato che le persone che raccontano polvere di gel di aloe vera per tre mesi hanno mostrato un sostanziale miglioramento del loro controllo glicemico e della salute cardiometabolica.

Studi precedenti hanno scoperto che l'integrazione di aloe può migliorare anche i biomarcatori della salute cardiometabolica nel corpo. Lo studio ha scoperto che agli individui pre-diabetici o con sindrome metabolica è stato somministrato l'estratto standardizzato di aloe per circa otto settimane e i risultati sono stati sorprendenti. I risultati hanno mostrato che il supplemento di aloe consumato porta a una significativa riduzione del colesterolo totale e LDL-C nel corpo, oltre a glucosio a digiuno e fruttosamina. Il consumo di aloe può causare una riduzione dell'insulina nel corpo in modo che le persone possano iniziare a sentirsi meglio.

C'è un studio più recente ciò ha confermato che l'integrazione di aloe aiuta a migliorare il controllo glicemico e i profili lipidici per gli individui pre-diabetici. I risultati hanno mostrato una diminuzione dei trigliceridi, colesterolo totale e LDL-C, nonché un aumento dell'HDL nel corpo. La ricerca ha trovato che le diete povere di carboidrati e chetogeniche sono altamente efficaci per migliorare la glicemia e l'insulina, specialmente per chi ha il diabete di tipo 2. Aggiungendo la supplementazione di aloe, può essere un valido complemento, specialmente per coloro che hanno difficoltà a attenersi a un regime a basso contenuto di carboidrati quando il cambiamento dietetico di una persona è assente.

Conclusione

L'aloe vera è una pianta esotica che ha molte proprietà benefiche che possono non solo ridurre la pelle arrossata e infiammata, ma possono fornire supporto al sistema intestinale e aiutare le persone che potrebbero essere pre-diabetiche. L'aloe vera può aiutare il sistema intestinale del corpo assicurandosi che nessuna interruzione e infiammazione possano influenzare la barriera intestinale, causando perdite di intestino. Consumando l'aloe vera in forma vegetale o addirittura utilizzandolo come integratore può fornire fantastici benefici per la salute del corpo. Alcuni prodotti possono essere assunti con l'aloe vera per assicurarsi che il tratto gastrointestinale sia in salute sostenendo il sistema metabolico e il tratto gastrointestinale. Questi prodotti offrire nutrienti ipoallergenici, cofattori enzimatici e fitonutrienti per la salute e il benessere generale.

Lo scopo delle nostre informazioni è limitato a problemi di chiropratica, muscoloscheletrici e di salute nervosa o articoli, argomenti e discussioni di medicina funzionale. Utilizziamo protocolli sanitari funzionali per il trattamento di lesioni o disturbi del sistema muscoloscheletrico. Il nostro ufficio ha fatto un ragionevole tentativo di fornire citazioni di supporto e ha identificato gli studi di ricerca pertinenti o studi a supporto dei nostri posti. Facciamo anche copie degli studi di ricerca di supporto disponibili al consiglio e / o al pubblico su richiesta. Per discutere ulteriormente l'argomento di cui sopra, non esitate a chiedere al Dr. Alex Jimenez o contattarci al numero 915-850-0900.


Riferimenti:

Quezada, Maria Paz, et al. "Acemannan e Fructans dell'Aloe Vera (Aloe Barbadensis Miller) Piante come nuovi prebiotici." Journal of Agricultural and Food Chemistry, 26 ottobre 2017, pubs.acs.org/doi/10.1021/acs.jafc.7b04100.

Alinejad-Mofrad, Samaneh, et al. "Miglioramento dello stato del profilo di glucosio e lipidi con aloe vera in soggetti pre-diabetici: una prova controllata randomizzata." Journal of Diabetes and Metabolic Disorders, BioMed Central, 9 aprile 2015, www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC4399423/.

Bourassa, Megan W, et al. "Butirrato, neuroepigenetica e microbioma intestinale: una dieta ricca di fibre può migliorare la salute del cervello?" Lettere di neuroscienza, US National Library of Medicine, 20 giugno 2016, www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC4903954/.

Choudhary, Monika, et al. "Effetto ipoglicemizzante e ipolipidemico dell'Aloe Vera L. nei diabetici non dipendenti dall'insulina." Journal of Food Science and Technology, Springer India, gennaio 2014, www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC3857397/.

Devaraj, Sridevi, et al. "Effetti della supplementazione di aloe vera in soggetti con prediabete / sindrome metabolica". Sindrome metabolica e disturbi correlati vol. 11,1 (2013): 35-40. doi: 10.1089 / met.2012.0066

Jurgelewicz, Michael. "La diversità è la chiave per un intestino sano." Disegni per la salute, 5 aprile 2018, blog.designsforhealth.com/diversity-is-the-key-to-a-healthy-gut.

Pogribna, M., et al. "Effetto dell'estratto di foglie intere di aloe vera sulla produzione di acidi grassi a catena corta da parte di Bacteroides Fragilis, Bifidobacterium Infantis ed Eubacterium Limosum." Società per la microbiologia applicata, John Wiley & Sons, Ltd, 19 marzo 2008, sfamjournals.onlinelibrary.wiley.com/doi/full/10.1111/j.1472-765X.2008.02346.x.

Sivaprakasam, Sathish, et al. "Vantaggi degli acidi grassi a catena corta e dei loro recettori nell'infiammazione e nella carcinogenesi." Farmacologia e terapia, US National Library of Medicine, agosto 2016, www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC4942363/.

Team, DFH. "Applicazioni alternative per l'aloe". Disegni per la salute, 5 marzo 2020, blog.designsforhealth.com/node/1209.

Team, DFH. "L'aumentata fibra potrebbe peggiorare la costipazione?" Disegni per la salute, 10 ottobre 2018, blog.designsforhealth.com/node/759.

Team, DFH. "Influenza delle diete chetogeniche sul glucosio nel sangue e sull'insulina." Disegni per la salute, 8 maggio 2019, blog.designsforhealth.com/node/1014.


Benessere integrativo moderno Esse Quam Videri

L'Università offre una vasta gamma di professioni mediche per la medicina funzionale e integrativa. Il loro obiettivo è quello di informare le persone che vogliono fare la differenza nei campi medici funzionali con informazioni consapevoli che possono fornire.