Neurologia funzionale: perché il tempo dello schermo provoca la nebbia del cervello

Condividi

La tua capacità di attenzione sta diminuendo? Quanto spesso cammini nelle stanze e dimentichi il perché? Quanto spesso senti di non dormire abbastanza o riposare? Se hai risposto sì a una delle domande precedenti, potresti riscontrare nebbia cerebrale. La nebbia del cervello è un sintomo piuttosto che una singola condizione e può effettivamente essere causata da un fattore molto comune: troppo tempo sullo schermo.

Molte persone oggi trascorrono una quantità significativa di tempo a guardare uno schermo che mai. Secondo l'American Optometric Association (AOA), un impiegato medio negli Stati Uniti trascorre un minimo di sette ore al giorno seduto davanti allo schermo di un computer. Mentre altri recenti studi di ricerca hanno dimostrato che un adulto americano medio trascorre fino a 11 ore al giorno a guardare qualche tipo di schermo di qualche tipo, compresi i dispositivi mobili come gli smartphone.

Alla luce di questa "rivoluzione digitale", tuttavia, sempre più persone sane nei loro 20, 30 e persino nei loro 40 hanno iniziato a sperimentare nebbia cerebrale, perdita di memoria a breve termine e insonnia, nonché problemi di vista, mal di testa e emicranie. Sebbene non ci siano molte prove, diversi studi di ricerca hanno iniziato a dimostrare gli effetti di troppo tempo sullo schermo sulla nostra salute generale. Discuteremo perché il tempo sullo schermo causa la nebbia del cervello, tra gli altri problemi di salute.

Come il tempo dello schermo cambia il cervello

Stare seduti davanti allo schermo di un computer o guardare qualsiasi altro tipo di schermo per lunghi periodi di tempo alla fine può causare nebbia cerebrale e problemi di vista, tra gli altri problemi di salute perché cambia il cervello, sia a livello comportamentale che strutturale. Uno studio di ricerca condotto su studenti nei paesi 10 ha mostrato che molti di loro provano un forte disagio se rimangono senza telefono per le ore 24. Inoltre, la maggior parte delle persone controlla i propri telefoni almeno 150 volte al giorno, inviando circa 100 o più messaggi di testo.

Questo uso eccessivo di smartphone è stato associato a stress, ansia e persino depressione. I neuroscienziati hanno indicato questo problema di salute come "demenza digitale", che alla fine influisce su importanti funzioni dell'emisfero destro, come memoria a breve termine, attenzione e concentrazione, in modi che potrebbero essere o meno reversibili se non curati correttamente.

Le persone che percepiscono una dipendenza da gioco online mostrano una significativa atrofia della materia grigia in una varietà di regioni del cervello, tra cui la corteccia orbitofrontale destra, l'insula bilaterale e la giusta area motoria supplementare, quando sono state valutate utilizzando studi di ricerca MRI del cervello . Le regioni in cui è stata mostrata la perdita di volume sono in definitiva responsabili di funzioni cognitive essenziali, come pianificazione, definizione delle priorità, organizzazione, controllo degli impulsi e percorsi della ricompensa. Questi sono anche coinvolti nel nostro sviluppo di empatia e compassione, nonché nella traduzione di segnali fisici in emozione.

Diversi studi di ricerca hanno anche dimostrato che un tempo di schermatura eccessivo può anche causare problemi di visione a lungo termine e altri problemi di salute degli occhi. Secondo l'American Optometric Association, la sindrome della visione computerizzata o CVS, noto anche come affaticamento dell'occhio digitale, è un problema di visione complesso associato a compiti e attività che sottolineano la visione da vicino e quelli che si verificano in relazione o durante l'uso del computer, tablet, e-reader e smartphone. I sintomi includono affaticamento e dolore agli occhi, secchezza, irritazione, arrossamento, visione doppia o offuscata, bruciore e persino dolore al collo e alle spalle.

Inoltre, in 2014, un gruppo della Harvard Medical School ha studiato gli effetti biologici della lettura di un e-book su un dispositivo a emissione di luce con la lettura di un libro stampato nelle ore prima di coricarsi. I ricercatori hanno infine riferito che le persone che leggevano sull'e-book impiegavano più tempo ad addormentarsi, avevano meno sonnolenza serale, diminuivano la secrezione di melatonina, i tempi successivi del loro ritmo circadiano e una vigilanza più bassa del mattino successivo rispetto alla lettura di un libro stampato. Molto probabilmente questo ha a che fare con il fatto che e-book e altri schermi digitali emettono luce blu, che ha dimostrato di interferire con la produzione di melatonina o "ormone del sonno" che aiuta anche a regolare altri ormoni e il nostro circadiano ritmi.

Mentre continuano a emergere studi di ricerca che dimostrano la connessione tra umore e dipendenza da dispositivi digitali, alcuni recenti studi di ricerca stanno iniziando ad associare l'uso prolifico dei social media con il rischio aumentato di ansia e depressione. Molti pazienti riferiscono di sentire stress, ansia e depressione causati dal passare troppo tempo a sfogliare i social media, come i feed di Instagram, Facebook e Twitter. Alcuni addirittura riportano che i "disintossicazione dai social media", in cui eliminano queste app dai loro smartphone per alcuni giorni o settimane, hanno migliorato enormemente la loro salute e benessere generale.

Come prevenire la nebbia cerebrale dal tempo dello schermo

Se ti accorgi di sintomi come nebbia cerebrale, perdita di memoria a breve termine, problemi di vista, insonnia, ansia, depressione, mal di testa o emicranie, assicurati di consultare prima un operatore sanitario per una valutazione, ma poi prova a limitare il tempo di sei ore al giorno, evitando tutti gli schermi almeno un'ora prima di andare a letto e togliendo i fine settimana dai social media. Se ti senti subito meglio, hai una chiara indicazione di quanto troppo tempo sullo schermo sta influenzando il tuo cervello.

Diverse altre precauzioni che puoi prendere per prevenire i sintomi precedentemente menzionati possono includere: il caricamento di nutrienti che hanno dimostrato di combattere la nebbia del cervello e problemi di visione come gli antiossidanti carotenoidi zeaxantina, luteina e astaxantina, presenti nelle verdure verdi e una varietà di coloriti alimenti vegetali simili a questi. Se non riesci a evitare di usare un computer o un altro dispositivo digitale prima di dormire, considera di indossare un paio di occhiali che bloccano la luce blu la sera, in cui diversi studi di ricerca hanno dimostrato che questi possono in definitiva aiutare a ripristinare la produzione di melatonina e migliorare il sonno.

La nebbia del cervello può rendere difficile pensare, comprendere e persino ricordare le informazioni di base. La nebbia cerebrale è un sintomo, piuttosto che un singolo disturbo, comunemente associato a problemi di vista e altri problemi di salute come insonnia, ansia e persino depressione. I ricercatori e gli operatori sanitari hanno dimostrato che troppo tempo sullo schermo, a causa dello stare seduti davanti allo schermo di un computer o di fissare un dispositivo mobile per lunghi periodi di tempo, può in definitiva cambiare il cervello, causando nebbia cerebrale e problemi di vista, tra gli altri sintomi noti. - Dr. Alex Jimenez DC, CCST Insight


Modulo di valutazione neurotrasmettitore

Il seguente modulo di valutazione dei neurotrasmettitori può essere compilato e presentato al Dr. Alex Jimenez. I sintomi elencati in questo modulo non sono intesi per essere utilizzati come diagnosi di alcun tipo di malattia, condizione o altro tipo di problema di salute.


In onore del proclama del Governatore Abbott, ottobre è il mese della salute chiropratica. Impara di più riguardo la proposta.

Hai riscontrato notevoli variazioni nella tua velocità mentale? Soffri di dolore, disagio e infiammazione? Hai avuto affaticamento, soprattutto dopo i pasti o l'esposizione a sostanze chimiche, profumi o inquinanti? La nebbia del cervello è un sintomo che può influenzare molte funzioni cerebrali, tra cui memoria e concentrazione. Può anche essere accompagnato da altri sintomi come problemi di vista. Troppo tempo sullo schermo può causare nebbia cerebrale e altri problemi di salute.

Lo scopo delle nostre informazioni è limitato a problemi di chiropratica, salute muscoloscheletrica e nervosa o articoli, argomenti e discussioni di medicina funzionale. Utilizziamo protocolli sanitari funzionali per il trattamento di lesioni o disturbi del sistema muscoloscheletrico. Per discutere ulteriormente l'argomento di cui sopra, non esitate a chiedere al Dr. Alex Jimenez o contattarci al numero 915-850-0900 .

A cura di Dr. Alex Jimenez

Riferimenti:

  • Sissons, Claire. "Nebbia cerebrale: sclerosi multipla e altre cause." Medical News Today, MediLexicon International, 12 June 2019, www.medicalnewstoday.com/articles/320111.php#1.
  • Orenstein, Beth W. "Quando la sindrome da affaticamento cronico danneggia la vista." EverydayHealth.com, Everyday Health, 4 March 2010, www.everydayhealth.com/chronic-fatigue-syndrome/vision-problems.aspx.


Discussione argomento aggiuntiva: dolore cronico

Il dolore improvviso è una risposta naturale del sistema nervoso che aiuta a dimostrare possibili lesioni. Ad esempio, i segnali del dolore viaggiano da una regione lesa attraverso i nervi e il midollo spinale al cervello. Il dolore è generalmente meno grave poiché la lesione guarisce, tuttavia, il dolore cronico è diverso dal tipo medio di dolore. Con dolore cronico, il corpo umano continuerà a inviare segnali di dolore al cervello, indipendentemente dal fatto che la lesione sia guarita. Il dolore cronico può durare da alcune settimane a persino diversi anni. Il dolore cronico può influenzare enormemente la mobilità di un paziente e può ridurre la flessibilità, la forza e la resistenza.


Zoomer Plus neuronale per la malattia neurologica

Il dottor Alex Jimenez utilizza una serie di test per aiutare a valutare le malattie neurologiche. Lo zoom neuraleTM Plus è una gamma di autoanticorpi neurologici che offre un riconoscimento specifico anticorpo-antigene. Il vibrante Neural ZoomerTM Plus è progettato per valutare la reattività di un individuo agli antigeni neurologici 48 con connessioni a una varietà di malattie neurologicamente correlate. Il vibrante Neural ZoomerTM Plus mira a ridurre le condizioni neurologiche dando ai pazienti e ai medici una risorsa vitale per la diagnosi precoce del rischio e una maggiore attenzione alla prevenzione primaria personalizzata.

Formule per il supporto alla metilazione

XYMOGEN di Le formule professionali esclusive sono disponibili tramite professionisti sanitari selezionati. La vendita e lo sconto su Internet delle formule XYMOGEN sono severamente vietati.

Con orgoglio, Il dottor Alexander Jimenez rende le formule XYMOGEN disponibili solo per i pazienti sotto la nostra cura.

Si prega di chiamare il nostro ufficio in modo da poter assegnare una consulenza medica per l'accesso immediato.

Se sei un paziente di Injury Medical & Chiropractic Clinic, puoi chiedere informazioni su XYMOGEN chiamando 915-850-0900.

Per vostra comodità e revisione del XYMOGEN prodotti si prega di rivedere il seguente link. *XYMOGEN-Catalog-Scaricare

* Tutte le precedenti politiche XYMOGEN rimangono rigorosamente in vigore.


Post Recenti

Non tutti gli alimenti sono utili per la salute delle ossa e la prevenzione dell'osteoporosi

Ci sono alcuni alimenti che, sebbene sani, per le persone che cercano di prevenire l'osteoporosi, potrebbero ... Leggi di più

7 Agosto 2020

Esercizio di nuoto senza impatto per mal di schiena, lesioni e riabilitazione

Gli studi rivelano che il nuoto e gli esercizi acquatici possono aiutare ad alleviare il mal di schiena. Fatto correttamente ... Leggi di più

6 Agosto 2020

Opzioni di trattamento per fratture da compressione spinale

Le procedure chirurgiche mininvasive possono essere utilizzate per trattare le fratture da compressione spinale. Queste procedure sono ... Leggi di più

5 Agosto 2020

Qual è il ruolo del glutatione nella disintossicazione?

Antiossidanti come resveratrolo, licopene, vitamina C e vitamina E possono essere trovati in molti alimenti ... Leggi di più

4 Agosto 2020

Piano di prevenzione dell'osteoporosi

La prevenzione dell'osteoporosi può essere realizzata anche con una diagnosi di osteoporosi. Ci sono passaggi insieme a ... Leggi di più

4 Agosto 2020
Nuova registrazione paziente
Chiamaci oggi 🔘