Fibromialgia: una malattia elusiva

Condividi

La fibromialgia è una condizione cronica ampiamente fraintesa e talvolta misdiagnosizzata, comunemente caratterizzata da dolori muscolari diffusi, stanchezza, problemi di concentrazione e problemi di sonno.

Secondo la National Fibromyalgia Association, colpisce circa 10 milioni di persone, principalmente donne, solo negli Stati Uniti. La gravità dei sintomi della fibromialgia può variare da persona a persona e può fluttuare anche in un singolo individuo, a seconda di fattori quali l'ora del giorno o il tempo. Perché è una condizione cronica, nella maggior parte dei casi i sintomi della fibromialgia non scompaiono mai del tutto. La buona notizia è che la fibromialgia non è progressiva o pericolosa per la vita, e le terapie possono aiutare ad alleviare molti sintomi.

Fibromialgia: i sintomi

I sintomi della fibromialgia e la loro gravità variano notevolmente, anche se il dolore e la stanchezza sono quasi sempre presenti. I principali sintomi della fibromialgia sono:

Dolore. Alcuni pazienti affetti da fibromialgia riportano disagio in una o più aree specifiche del loro corpo, mentre altri possono avere dolori complessivi nei muscoli, nei legamenti e nei tendini. Alcune aree, come la parte posteriore della testa, il dorso superiore, il collo, i gomiti, i fianchi e le ginocchia, possono essere particolarmente sensibili al tatto o alla pressione e sono descritti clinicamente come punti teneri. Il grado e il tipo di dolore possono variare da dolori, tenerezza e palpitazioni alle scintillanti sensazioni di tiro e pugnalamento. Possono anche essere presenti bruciore intenso, intorpidimento e formicolio.

Fatica. Se sei mai stato buttato giù da un brutto caso di influenza, hai un'idea generale di quanto possano essere stanche alcune persone con fibromialgia. Sebbene alcuni pazienti affetti da fibromialgia provino solo una leggera stanchezza, molti riferiscono di sentirsi completamente prosciugati di energia, sia fisicamente che mentalmente, al punto che l'esaurimento interferisce con tutte le attività quotidiane.

Problemi di memoria. Difficoltà di concentrazione e di ricordarsi sono i sintomi cognitivi comuni nelle persone con fibromialgia.

Disturbi del sonno. La ricerca ha dimostrato che le fasi più profonde del sonno nei pazienti con fibromialgia sono costantemente interrotte da scoppi di attività cerebrale, causando sentimenti di sfinimento anche dopo il riposo di una buona notte. Altri problemi come apnea del sonno, sindrome delle gambe senza riposo e digrignamento dei denti (bruxismo) sono anche comuni.

Sindrome dell'intestino irritabile (IBS). I sintomi di IBS, tra cui diarrea, costipazione, dolore addominale e gonfiore, sono presenti in molte persone con fibromialgia.

Altri sintomi comuni

  • Mal di testa, emicranie e dolore al viso
  • Depressione, ansia o cambiamenti dell'umore
  • Periodi mestruali dolorosi
  • Vertigini
  • Bocca secca, occhi e pelle
  • Maggiore sensibilità al rumore, odori, luci e tocco

Sintomi Trigger

I seguenti fattori possono peggiorare i sintomi della fibromialgia:

  • Cambiamenti nel tempo (troppo freddi o troppo umidi)
  • Esercizio troppo o troppo piccolo
  • Troppo troppo o troppo poco riposo
  • Stress e ansia
  • Depressione

Alcuni pazienti riferiscono anche che il dolore e la rigidità sono peggiori la mattina.

Cause della fibromialgia

Mentre la causa esatta della fibromialgia rimane un mistero, i medici sanno che i pazienti con il disturbo avvertono una maggiore sensazione di dolore a causa di un problema tecnico nell'elaborazione delle informazioni sul dolore del sistema nervoso centrale. Gli studi hanno dimostrato che le persone hanno anche alcune anomalie fisiologiche, come livelli elevati di alcune sostanze chimiche chiamate nuerotrasmettitori che aiutano a trasmettere segnali di dolore (amplificando, o "alzando", i segnali nelle aree di elaborazione del dolore del cervello).

In alcuni casi, una lesione o trauma, in particolare alla colonna vertebrale cervicale, o una malattia batterica o virale, può precedere una diagnosi di fibromialgia. Ciò ha causato i ricercatori a speculare che le infezioni possono essere scatenati pure.

Fattori di rischio di fibromialgia

Un certo numero di fattori può aumentare le probabilità che si possa sviluppare questa condizione dolorosa. Questi includono:

Genere. La fibromialgia è più comune tra le donne che gli uomini.

Età. I sintomi di solito appaiono durante l'età media, ma possono anche manifestarsi nei bambini e negli adulti più anziani.

Storia della malattia reumatica. Le persone con diagnosi di disturbo reumatico - condizioni infiammatorie croniche - come l'artrite reumatoide e il lupus - sono a maggior rischio di sviluppare fibromialgia.

Storia famigliare. Avere un parente che soffre dalla condizione ti mette a rischio maggiore.

Problemi di sonno. I medici non sono sicuri se i disturbi del sonno sono una causa o un sintomo di fibromialgia - ma i disturbi del sonno, tra cui la sindrome delle gambe senza riposo e l'apnea del sonno sono stati citati come possibili fattori scatenanti la fibromialgia.

Sourced tramite Scoop.it da: www.everydayhealth.com

La fibromialgia è una condizione che causa sintomi cronici di dolore diffuso. Sebbene sia stato registrato per influenzare milioni di persone, è ancora largamente frainteso e spesso erroneamente diagnosticato in campo medico. Indicato come una condizione senza cura, i sintomi possono essere gestiti con cura adeguata.

Per ulteriori informazioni, non esitate a contattare il dottor Jimenez o contattarci 915-850-0900 .

Post Recenti

Alcuni modi per gestire il mal di schiena cronico durante l'estate

Il mal di schiena cronico non deve rovinare la stagione estiva. L'approccio migliore è ... Leggi di più

Giugno 26, 2020

Bretelle al collo, collari cervicali: tipi di rinforzi spinali

Un individuo potrebbe aver bisogno di indossare un tutore per il collo o un collo cervicale dopo la colonna cervicale ... Leggi di più

Giugno 25, 2020

Salute e benessere: stress ossidativo

Lo stress ossidativo rappresenta uno squilibrio nel corpo. Questo squilibrio è tra le specie reattive dell'ossigeno ... Leggi di più

Giugno 24, 2020

La meningite spinale può colpire la colonna vertebrale: cosa sapere

La meningite spinale non colpisce solo il cervello. La maggior parte pensa alla meningite come a un cervello ... Leggi di più

Giugno 24, 2020