Endocrinologia funzionale: comprendere gli ormoni dall'ipofisi ai siti dei recettori | El Paso, TX Doctor Of Chiropractic
Il dottor Alex Jimenez, il chiropratico di El Paso
Spero che tu abbia apprezzato i nostri post sui blog su vari argomenti relativi alla salute, al nutrizione e alla lesione. Non esitate a chiamarci oa noi se avete domande quando nasce la necessità di cercare assistenza. Chiamami l'ufficio o me stesso. Office 915-850-0900 - Cella 915-540-8444 Cordiali saluti. Dr. J

Endocrinologia funzionale: comprendere gli ormoni dall'ipofisi ai siti dei recettori

Il corpo secerne e diffonde 50 diversi ormoni a diversi organi del corpo. Ormoni sono le sostanze chimiche che coordinano le attività di crescita dell'organismo vivente. Sono secreti attraverso le ghiandole endocrine e viaggiano attraverso il flusso sanguigno verso i diversi organi del corpo per funzionare correttamente. Quando viene prodotta una quantità eccessiva o una quantità ridotta di ormoni, può causare malfunzionamenti del corpo e sviluppare malattie croniche.

Le funzioni della ghiandola pituitaria

In neuroendocrinologia, una ghiandola endocrina non può produrre un ormone senza attivazione da parte di un ormone stimolante l'ipofisi. L'ormone stimolante l'ipofisi aiuta a regolare gli ormoni secernendoli alle ghiandole endocrine. La ghiandola pituitaria è conosciuta come la "ghiandola maestra" poiché controlla l'attività delle altre ghiandole endocrine ed è costituita da parti 3 note come lobi anteriori, intermedi e posteriori.

Lobo anteriore

adenohypophysis

La ghiandola pituitaria anteriore si trova nella sella turcica ed è controllato dall'ipotalamo nel cervello. Secerne una quantità di peptidi e ormoni glicoproteici che aiutano a regolare la crescita, il metabolismo, la riproduzione e la risposta allo stress. La ghiandola pituitaria anteriore produce ormoni 6 che circolano ai rispettivi obiettivi nel corpo.

  • ACTH (ormone adrenocorticotropo): Questa ormone è un ormone tropicale in quanto regola la produzione di cortisolo e androgeni nella corteccia surrenale. Il cortisolo o gli ormoni dello stress stimolano il rilascio di ACTH, mentre la corteccia surrenale secerne i glucocorticoidi nel metabolismo del corpo.
  • GH (ormone della crescita): Questa ormone aiuta a regolare la crescita, il metabolismo e la composizione del corpo. Il GH è secreto dalle cellule somatotrofe situate principalmente nelle ali laterali del lobo anteriore. GH può anche secernere in modo pulsatile e può avere un rilascio massimo durante un ritmo circadiano di notte.
  • TSH (ormone stimolante la tiroide): Questa ormone è coinvolto coordinando la regolazione del segnale dell'ipotalamo, dell'ipofisi e della tiroide. Richiede l'ossidazione dello iodio alimentare, poiché lo iodio lo è assorbito attraverso l'intestino tenue e trasportato alla tiroide. Dopo che lo iodio viene trasportato, può essere concentrato, ossidato e quindi incorporato nella tireoglobulina per formarsi successivamente su T4 e T3.
  • LH (ormone luteinizzante): Questa ormone è molto importante sia per gli uomini che per le donne, poiché colpisce gli organi sessuali e svolge un ruolo nella pubertà, nelle mestruazioni e nella fertilità. Per le donne, crea progesterone, che aiutano a regolare le mestruazioni e supporta la gravidanza nel corpo femminile. Per gli uomini, crea testosterone, che aiuta a regolare la fertilità, la massa muscolare, la distribuzione del grasso e la produzione di sangue rosso nel corpo maschile.
  • FSH (ormone follicolo-stimolante): Questa ormone svolge un ruolo importante nel sistema riproduttivo ed è responsabile dei follicoli ovarici. Per le femmine, l'FSH aiuta produrre estrogeni, che è un gruppo di ormoni sessuali che aiutano a promuovere lo sviluppo e il mantenimento delle caratteristiche femminili nel corpo umano, Per i maschi, l'FSH aiuta produrre spermatogenesi e regola la funzione dello sperma nel corpo maschile.
  • La prolattina: Questo è un ormone proteico nel lobo anteriore. Ha la capacità di promuovere l'allattamento alle madri che allattano. Si sintetizza all'interno della ghiandola pituitaria, del sistema nervoso centrale, del sistema immunitario e dell'utero.

Lobo intermedio

intermedio

Il lobo intermedio è composto da una popolazione omogenea di cellule endocrine, melanotrofi e secerne diversi peptidi bioattivi. Contiene pochissimi vasi sanguigni e può essere praticamente avascolare. I melanotrofi sono riccamente forniti da fibre nervose che hanno origine dall'ipotalamo.

  • Ormone stimolante i melanociti: Questa ormone ha molte funzioni in un diverso ruolo fisiologico. Colpisce la pigmentazione della pelle e studi hanno dimostrato che ha effetti antiapoptotici e antinfiammatori che aiutano a ridurre l'esposizione della nefrotossina al corpo.

Lobo posteriore

posteriore

Il lobo posteriore è simile al lobo anteriore poiché entrambi controllano la funzione endocrina e la risposta ormonale del corpo all'ambiente. L'ipotalamo riceve segnali neurali dal cervello e secerne gli ormoni polipeptidici e neuropeptidici per la conservazione nel lobo posteriore fino a quando non sono pronti per essere rilasciati. Gli ormoni nel lobo posteriore hanno il compito di regolare la ritenzione idrica e di indurre contrazioni uterine.

  • ADH (ormone antidiuretico): Conosciuto anche come vasopressina, questo ormone è un nonapeptide sintetizzato nell'ipotalamo. Svolge un sacco di ruoli importanti nel controllo dell'equilibrio osmotico del corpo, regola la pressione sanguigna e si assicura che i reni funzionino. L'ADH è principalmente responsabile dell'omeostasi della tonicità poiché agisce principalmente nei reni per aumentare il riassorbimento di acqua.
  • Ossitocina: Conosciuto anche come l '"ormone dell'amore", l'ossitocina è anche un neurotrasmettitore coinvolto nel parto e nell'allattamento. Ha benefici come trattamento per una serie di condizioni come depressione, ansia e problemi intestinali ed è prodotto nell'ipotalamo. Studi mostrano che le femmine hanno un livello più alto di ossitocina rispetto ai maschi, specialmente per le madri che allattano con i loro bambini.

Ormoni a frazione libera

Quando una ghiandola endocrina sintetizza un ormone, viene rilasciato in circolazione e legato come una proteina. Gli ormoni si attaccano alle proteine ​​ma non possono legarsi ai recettori ormonali. Quindi ciò che un ormone deve fare è perdere la sua proteina legante per diventare un ormone a "frazione libera". Gli studi hanno dichiarato che una frazione di un ormone che è libera è chiamata in vitro ed è equivalente alla frazione di un ormone che è libera e disponibile per essere trasportata nei tessuti è chiamata in vivo. Gli ormoni a frazione libera costituiscono meno del 1% di tutti gli ormoni circolanti poiché non incidono sul circuito di feedback ipotalamo-ipofisi.

Metaboliti ormonali

Gli ormoni sono metabolizzati da percorsi di biotrasformazione epatica e microbioma in vari metaboliti ormonali. I metaboliti ormonali hanno il loro impatto sui recettori cellulari, studi hanno dimostrato che questo impatto non è stato ancora del tutto compreso, ma i metaboliti ormonali non sono un riflesso della produzione diretta di ghiandole endocrine, ma possono anche essere metabolizzati nel fegato. I metaboliti ormonali possono legarsi ai recettori ormonali o possono essere eliminati attraverso vie di clearance renale o fecale.

Conclusione

Tutto sommato, il corpo secerne e fa circolare 50 diversi ormoni a diversi organi del corpo. Questi ormoni sono prodotti chimicamente nel corpo e tengono d'occhio ciò che ciascuno dei diversi organi sta facendo. È importante che i recettori ormonali funzionino correttamente in modo che un individuo si senta bene sia dentro che fuori. Se c'è uno squilibrio ormonale nel corpo, può causare disfunzione e malattie croniche a una persona.

Ottobre è il mese della salute chiropratica. Per saperne di più, dai un'occhiata L'annuncio del governatore Abbott sul nostro sito Web per ottenere tutti i dettagli su questa dichiarazione.

Lo scopo delle nostre informazioni è limitato a problemi di chiropratica, salute muscoloscheletrica e nervosa, nonché articoli, argomenti e discussioni di medicina funzionale. Utilizziamo protocolli sanitari funzionali per il trattamento di lesioni o disturbi cronici del sistema muscolo-scheletrico. Per discutere ulteriormente l'argomento di cui sopra, non esitate a chiedere al Dr. Alex Jimenez o contattarci al numero 915-850-0900 .


Riferimenti:

Allen, Mary J. "Fisiologia, ormone adrenocorticotropo (ACTH)." StatPearls [Internet]., Biblioteca nazionale americana di medicina, 3 Mar. 2019, www.ncbi.nlm.nih.gov/books/NBK500031/.

Clinica, Cleveland. "Ghiandola pituitaria iperattiva e iperpituitarismo." Cleveland Clinic, 22 Mar. 2017, my.clevelandclinic.org/health/diseases/15173-pituitary-gland–hyperpituitarism-overactive-pituitary-gland.

Cuzzo, Brian. "Vasopressina (ormone antidiuretico, ADH)." StatPearls [Internet]., Biblioteca nazionale americana di medicina, 2 febbraio 2019, www.ncbi.nlm.nih.gov/books/NBK526069/.

Ellis, Mary Ellen e Rachel Nall. "Test dell'ormone luteinizzante (LH): cos'è e perché è importante." Healthline, 29 Agosto 2017, www.healthline.com/health/lh-blood-test.

Ellis, Ronald E e Gillian M. Stanfield. "La regolazione della spermatogenesi e della funzione spermatica nei nematodi." Seminari in Biologia cellulare e dello sviluppo, US National Library of Medicine, maggio 2014, www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC4082717/.

Freeman, ME, et al. "Prolattina: struttura, funzione e regolazione della secrezione." Recensioni fisiologiche, US National Library of Medicine, ottobre 2000, www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/11015620.

Geni, S G. "Ruolo del fegato nel metabolismo degli ormoni e nella regolazione del loro contenuto nel sangue." Arkhiv Patologii, Biblioteca nazionale americana di medicina, 1977, www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/334126.

Goyal, Shikha. "Elenco di ormoni importanti e loro funzioni." Jagranjosh.com, 12 Mar. 2019, www.jagranjosh.com/general-knowledge/list-of-important-hormones-and-their-functions-1516176713-1.

Gunawardane, Kavinga. "Fisiologia normale dell'ormone della crescita negli adulti." Endotext [Internet]., Biblioteca nazionale americana di medicina, 12 Nov. 2015, www.ncbi.nlm.nih.gov/books/NBK279056/.

Hadley, ME, et al. "Azioni biologiche dell'ormone stimolante i melanociti". Simposio della Fondazione Ciba, Biblioteca nazionale americana di medicina, 1981, www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/6268380.

Lamacz, M, et al. "Il lobo intermedio dell'ipofisi, modello di comunicazione neuroendocrina." Archivi internazionali di fisiologia, biochimica e biofisica, US National Library of Medicine, giugno 1991, www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/1717055.

Lee, Heon-Jin, et al. "L'ossitocina: il grande facilitatore della vita." Progresso in Neurobiologia, US National Library of Medicine, June 2009, www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC2689929/.

M., William. "Trasporto di ormoni legati alle proteine ​​nei tessuti in Vivo *." OUP Academic, Oxford University Press, 1 Jan. 1981, academic.oup.com/edrv/article-abstract/2/1/103/2548700?redirectedFrom=fulltext.

MacGill, Markus. "Oxytocin: The Love Hormone?" Medical News Today, MediLexicon International, 4 settembre 2017, www.medicalnewstoday.com/articles/275795.php.

MacGill, Markus. "Testosterone: funzioni, carenze e integratori." Medical News Today, MediLexicon International, 6 febbraio 2019, www.medicalnewstoday.com/articles/276013.php.

Nichols, Hannah. "Estrogeno: funzioni, usi e squilibri." Medical News Today, MediLexicon International, 2 Jan. 2018, www.medicalnewstoday.com/articles/277177.php.

Patel, Hiran. "Fisiologia, ipofisi posteriore." StatPearls [Internet]., Biblioteca nazionale americana di medicina, 27 ottobre 2018, www.ncbi.nlm.nih.gov/books/NBK526130/.

Rawindraraj, Antony D. "Fisiologia, ipofisi anteriore". StatPearls [Internet]., Biblioteca nazionale americana di medicina, 25 aprile 2019, www.ncbi.nlm.nih.gov/books/NBK499898/.

Ricercatori, vari. "Sintesi dell'ormone tiroideo." Sintesi dell'ormone tiroideo - una panoramica | Argomenti di ScienceDirect, 2019, www.sciencedirect.com/topics/medicine-and-dentistry/thyroid-hormone-synthesis.

Rousset, Bernard. "Capitolo 2 Sintesi e secrezione di ormoni tiroidei." Endotext [Internet]., Biblioteca nazionale americana di medicina, 2 settembre 2015, www.ncbi.nlm.nih.gov/books/NBK285550/.

Seladi-Schulman, Jill. "Tutto ciò che devi sapere sul progesterone." Healthline, 29 aprile 2019, www.healthline.com/health/progesterone-function.