Due cervelli? Una nuova prospettiva sull'intestino e sul sistema nervoso di Bodys | El Paso, TX Doctor Of Chiropractic
Il dottor Alex Jimenez, il chiropratico di El Paso
Spero che tu abbia apprezzato i nostri post sui blog su vari argomenti relativi alla salute, al nutrizione e alla lesione. Non esitate a chiamarci oa noi se avete domande quando nasce la necessità di cercare assistenza. Chiamami l'ufficio o me stesso. Office 915-850-0900 - Cella 915-540-8444 Cordiali saluti. Dr. J

Due cervelli? Una nuova prospettiva sull'intestino e sul sistema nervoso

Il corpo umano è più complesso di quanto gli scienziati capiscano. Costantemente, vengono condotte e pubblicate nuove ricerche che approfondiscono i corpi di più sistemi, scoprendo nuove informazioni che stimolano il pensiero. Recentemente, sono state condotte molte ricerche che ruotano attorno al sistema intestinale / gastrointestinale umano. Inizialmente pensato, l'intestino era fatto per conservare il cibo e digerire il cibo. Tuttavia, ora stiamo vedendo che l'intestino è la vera mente dietro le funzioni quotidiane del corpo. L'intestino è stato ora collegato a mal di testa, infiammazione e malattie autoimmuni.

sfondo

Il tratto digestivo è uno dei più importanti organi di supporto immunitario. In realtà, è la centrale immunologica che ospita oltre l'80% delle nostre cellule produttrici di anticorpi. Questo significa che il nostro intestino è la prima linea di difesa quando si tratta di antigeni indesiderati. L'intestino è così potente che i ricercatori hanno iniziato a testare le sue vere abilità.

Due cervelli

Il pensiero che il corpo abbia due cervelli sembra immaginario, ma gli scienziati hanno iniziato a riferirsi all'intestino come al "secondo cervello" del corpo. I ricercatori hanno scoperto che il cervello contenuto nel cranio umano, lavorando con il sistema nervoso centrale (CNS) e l'intestino, lavorando con il sistema nervoso enterico (ENS) può funzionare separatamente l'uno dall'altro. Sebbene i due utilizzino lo stesso "hardware", l'ENS può gestire ogni aspetto della digestione ed è una rete quasi autonoma di neurotrasmettitori e proteine.

Proprio in tutto l'intestino tenue, ci sono più di 100 milioni di cellule nervose. Se combini il numero di cellule nervose nel tratto gastrointestinale umano, scoprirai che ci sono più nervi nell'intestino di quanti ce ne siano nella colonna vertebrale umana. Ciò consente all'ENS la capacità di aiutare con il trasporto ION e il flusso sanguigno gastrointestinale.

Quasi ogni sostanza che il corpo contiene per controllare il cervello può trovarsi contemporaneamente nell'intestino. Una di queste sostanze è la serotonina. Il 95% della serotonina è contenuta nell'intestino. Una cellula denominata enterochromaffin, schizza la serotonina nella parete dell'intestino, che quindi comunica con le cellule nervose per far muovere le cose. Il 90% delle comunicazioni avviene dall'intestino al cervello.

Sistema di difesa interna

Come accennato in precedenza, l'intestino è il nostro sistema di difesa interna. Lo strato mucoso associato al tessuto linfonodale è la nostra fonte primaria di funzione immunologica. Il tessuto linfoide associato all'intestino (GALT) è il primo a vedere invasori stranieri e combattere. GALT produce due livelli di difesa, il più abbondante è IgA secretoria. Le IgA secretorie si legano agli antigeni per fornire protezione contro i microbi.

È importante notare che le IgA secretorie di per sé non sono infiammatorie. Tuttavia, quando le IgA secretorie combattono, invia segnali di aiuto da altre cellule immunitarie, come le IgG e le IgM che producono una risposta infiammatoria.

La maggior parte delle persone che hanno una malattia autoimmune hanno usurato le IgA. L'obiettivo dell'intestino e del suo sistema di difesa è mantenere i nutrienti mentre rimbalzano gli antigeni. Nel caso di malattie autoimmuni, vediamo fuoriuscire sostanze nutritive e arrivano gli antigeni.

Con ulteriori ricerche che fanno luce su argomenti come questi, vediamo il vero intestino e come entra in gioco la malattia autoimmune e l'infiammazione.

L'intestino è davvero così potente e altamente trascurato. Posso parlare per esperienza di avere una condizione autoimmune in cui nessun singolo medico ha menzionato la mia dieta o il mio intestino! Ora, conoscendo queste informazioni ed essendo circondato da pazienti che soffrono di una malattia simile alla mia, è il primo posto in cui guardiamo. L'intestino è la centrale elettrica e dovrebbe essere trattato come tale. -Kenna Vaughn, Senior Health Coach

Lo scopo delle nostre informazioni è limitato a problemi di chiropratica, muscoloscheletrici e di salute nervosa o articoli, argomenti e discussioni di medicina funzionale. Utilizziamo protocolli sanitari funzionali per il trattamento di lesioni o disturbi dell'apparato muscolo-scheletrico. Il nostro ufficio ha fatto un ragionevole tentativo di fornire citazioni di supporto e ha identificato gli studi di ricerca pertinenti o studi a supporto dei nostri posti. Facciamo anche copie degli studi di ricerca di supporto disponibili al consiglio e / o al pubblico su richiesta. Per discutere ulteriormente l'argomento sopra, non esitate a chiedere Il dottor Alex Jimenez o contattaci al 915-850-0900.

Referenze

Università, Medicina funzionale e Ronald Grisanti, registi. Fisiologia del tessuto linfoide associato all'intestino, sistema nervoso enterico e barriera mucosa. Università di medicina funzionale - Il leader nella formazione online in medicina diagnostica funzionale, 2010, www.functionalmedicineuniversity.com/members/443.cfm.