Mobilità e flessibilità

Dolore al cervello: neuroinfiammazione e fibromialgia

LinkedIn

I criteri di classificazione della fibromialgia sono cambiati nel tempo, influenzando la sua definizione da "malattia periferica definita dal dolore" a "malattia sistemica basata sui sintomi". In effetti, l'ACR-2010 ha stabilito un indice di dolore diffuso, sostituendo i precedenti 18 punti di gara specificati. Inoltre, i nuovi criteri valutano la gravità di tre sintomi extradolori significativi di affaticamento, disturbi del sonno e disturbi cognitivi. Questi fattori critici, insieme a sintomi come rigidità diffusa, sindrome dell'intestino irritabile, problemi di memoria, nebbia cerebrale, intorpidimento, depressione, vertigini e disfunzione dell'articolazione temporo-mandibolare, si sovrappongono e si collegano a malattie autoimmuni e neuroinfiammazione. Di conseguenza, le cause ambientali delle reazioni autoimmuni portano alla neuroinfiammazione con conseguente peggioramento dei sintomi della fibromialgia.

Autoimmunità, infezioni e fibromialgia

Gli studi mostrano una connessione tra trauma e infezione come fattori scatenanti della riacutizzazione della fibromialgia. Inoltre, questo crea un'associazione tra autoimmunità e patogenesi FM. In particolare, agenti patogeni come il virus di Epstein-Barr, il virus dell'herpes simplex, il virus dell'epatite C e la Borrelia burgdorferi si associano direttamente alla sintomatologia della FM. Inoltre, altre situazioni comuni relative alla FM sono protesi al silicio, vaccinazione e iniezione di olio minerale. 

La ricerca mostra una maggiore prevalenza di FM su quei pazienti con alleli HLA B58, DR5 e DR8 per quanto riguarda le associazioni genetiche. Tuttavia, queste varianti genetiche hanno un legame sovrapposto con malattie autoimmuni che portano ad artrite reumatoide, lupus eritematoso sistemico, spondilite anchilosante, sindrome di Sjogren, vasculite, polimiosite, spondiloartrosi, malattie infiammatorie intestinali, celiachia e diabete mellito di tipo 1. 

Inoltre, l'attivazione del sistema immunitario adattativo è influenzata direttamente dal profilo delle cellule immunitarie del paziente. Infatti, l'aumento di tutti i sottogruppi di linfociti B, CD4+CD25 bassi, attiva i linfociti e le cellule NK sono cruciali nell'insorgenza della FM.

Inoltre, un riscontro comune è rappresentato dai livelli elevati di autoanticorpi nei sieri dei pazienti con FM. Gli autoanticorpi che si trovano comunemente nei sieri delle pazienti di sesso femminile con FM sono AAb anti-muscolo liscio e AAb anti-stiramento muscolare. 

Neuroinfiammazione

La neuroinfiammazione gioca un ruolo cruciale nel collegare i meccanismi infiammatori alla condizione di dolore cronico della FM, probabilmente innescando una sensibilizzazione centrale.

Inoltre, la misurazione e l'analisi di diverse proteine ​​infiammatorie nel liquido cerebrospinale (CFS) e nel plasma sono significativamente associate alla neuroinfiammazione e all'infiammazione sistemica cronica. In effetti, la frattalchina, nota anche come CX3CL1, è una chemochina che funge da segnale di dolore neuropatico elevato nella CFS e nel plasma. 

Recenti studi sui topi hanno dimostrato che l'uso di Morfolinurea-leucina-omofenilalanina-vinilsulfone-fenile (LHVS) inibisce la catepsina S e blocca l'aumento della frattalchina. Inoltre, il trattamento dei topi con LHVS ha attenuato significativamente l'encefalite autoimmune e la sclerosi multipla.

Aggiungendo a questi vantaggi, la terapia LHVS ha dimostrato di invertire il comportamento del dolore nell'artrite indotta da collagene, l'artrite reumatoide nei modelli animali. Inoltre, l'ipersensibilità meccanica alla pressione e la miosite autoimmune nei modelli animali mostrano una significativa riduzione con la terapia con LHVS.

Coerentemente con questi risultati, diverse citochine infiammatorie hanno mostrato una riduzione dopo la terapia con LHVS. Infatti, una diminuzione delle citochine IFNy, IL-3, IL-5 e IL-13

  • Attivazione della microglia:

La tomografia a emissione di positroni nella corteccia di pazienti precedentemente diagnosticati con FM ha evidenziato la presenza di microglia attivata, in particolare nelle pareti mediale e laterale dei lobi frontali e parietali.

Inoltre, le segnalazioni soggettive di affaticamento sono direttamente associate a una maggiore attivazione microgliale nelle cortecce anteriore e posteriore.

La neuroinfiammazione è un fattore critico nella condizione di insorgenza della fibromialgia, che è associata a stress e dolore. Tuttavia, fattori secondari come la crescita eccessiva dell'intestino batterico, la carenza di vitamina D e la disfunzione mitocondriale si sovrappongono a questa condizione aggravando la malattia. Di conseguenza, questi fattori contribuiscono alle loro malattie associate o innescate, come malattia infiammatoria intestinale, sclerosi multipla, artrite reumatoide e malattie infiammatorie intestinali.

Fibromialgia e problemi gastrointestinali:

Il trattamento nutrizionale della fibromialgia dovrebbe concentrarsi sulla riduzione infiammazione gastrointestinale e integratori vitaminici. Pertanto, una valutazione completa del tratto gastrointestinale è fondamentale. In El Paso Functional Medicine, utilizziamo test di medicina integrativa per valutare le condizioni del paziente.

 

Poiché neuroinfiammazione e malattie autoimmuni si sovrappongono nella diagnosi di FM, la terapia chiropratica e medico-nutrizionale devono far parte del trattamento di questa malattia. Infatti, poiché la diagnosi di FM, IBS, SIBO e IBD è più frequente nelle femmine rispetto ai maschi, la componente nutrizionale deve essere gestita mediante un'attenta valutazione delle sensibilità alimentari e seguita con una dieta a basso contenuto di FODMAP o di eliminazione. Inoltre, entrambi questi trattamenti devono essere rivalutati per la reintroduzione del cibo.- Ana Paola Rodriguez Arciniega, MS

Bibliografia

Ryabkova, Varvara A et al. "Neuroimmunologia: quale ruolo per l'autoimmunità, la neuroinfiammazione e la neuropatia delle piccole fibre nella fibromialgia, nella sindrome da stanchezza cronica e negli eventi avversi dopo la vaccinazione contro il papillomavirus umano?" Rivista internazionale di scienze molecolari vol. 20,20 5164. 18 ottobre 2019, doi:10.3390/ijms20205164

Collegamenti e risorse online aggiuntivi (disponibili 24 ore su 7, XNUMX giorni su XNUMX)

 

Appuntamenti o consultazioni online: bit.ly/Prenota-Online-Appuntamento

Modulo di assunzione online per lesioni fisiche / incidenti: bit.ly/Compila-la-tua-Cronologia-Online 

Valutazione di medicina funzionale online: bit.ly/functionmed

 

Disclaimer post

Ambito professionale *

Le informazioni qui riportate su "Dolore al cervello: neuroinfiammazione e fibromialgia" non intende sostituire un rapporto individuale con un operatore sanitario qualificato o un medico autorizzato e non è un consiglio medico. Ti incoraggiamo a prendere le tue decisioni sanitarie sulla base della tua ricerca e della collaborazione con un operatore sanitario qualificato .

Informazioni sul blog e discussioni sull'ambito

Il nostro ambito informativo è limitato a chiropratica, muscolo-scheletrico, medicine fisiche, benessere, contributo eziologico disturbi viscerosomatici all'interno di presentazioni cliniche, dinamiche cliniche associate ai riflessi somatoviscerali, complessi di sublussazione, problemi di salute sensibili e/o articoli, argomenti e discussioni di medicina funzionale.

Forniamo e presentiamo collaborazione clinica con specialisti di una vasta gamma di discipline. Ogni specialista è regolato dal proprio ambito professionale di pratica e dalla propria giurisdizione di licenza. Utilizziamo protocolli funzionali di salute e benessere per trattare e supportare la cura delle lesioni o dei disturbi del sistema muscolo-scheletrico.

I nostri video, post, argomenti, argomenti e approfondimenti coprono questioni cliniche, problemi e argomenti che riguardano e supportano, direttamente o indirettamente, il nostro ambito clinico di pratica.*

Il nostro ufficio ha fatto un ragionevole tentativo di fornire citazioni di supporto e ha identificato lo studio o gli studi di ricerca pertinenti a sostegno dei nostri incarichi. Forniamo copie degli studi di ricerca di supporto a disposizione degli organi di regolamentazione e del pubblico su richiesta.

Comprendiamo che copriamo questioni che richiedono una spiegazione aggiuntiva su come può essere d'aiuto in un particolare piano di assistenza o protocollo di trattamento; pertanto, per discutere ulteriormente l'argomento di cui sopra, non esitate a chiedere Dr. Alex Jimenez DC o contattaci al 915-850-0900.

Siamo qui per aiutare te e la tua famiglia.

Blessings

Il dottor Alex Jimenez DC MSACP, CCST, IFMCP*, CIFM*, ATN*

e-mail: coach@elpasofunctionalmedicine.com

Licenza in: Texas & Nuovo Messico*

Dr. Alex Jimenez DC, MSACP, CIFM*, IFMCP*, ATN*, CCST
Il mio biglietto da visita digitale

Post Recenti

Corsa a lunga distanza: clinica chiropratica

La corsa su lunghe distanze, nota anche come corsa di resistenza, è un ottimo modo per migliorare la forma fisica e... Continua a leggere...

October 5, 2022

Intorpidimento nelle mani? Potrebbe essere dovuto a punti trigger

Introduzione Le mani sono lo spettacolo principale quando si tratta del corpo. Possono essere espressivi... Continua a leggere...

October 5, 2022

Modi per eliminare gradualmente lo zucchero: clinica di medicina funzionale

Lo zucchero è un carboidrato altamente avvincente legato a obesità, diabete, disturbi metabolici e disturbi dell'umore.... Continua a leggere...

October 4, 2022

Sindrome del dolore miofasciale che colpisce i muscoli supinatori

Introduzione I gomiti e gli avambracci hanno una relazione casuale tra loro in quanto... Continua a leggere...

October 4, 2022

Chiropratico con ernia del disco toracico

Il mal di schiena è solitamente causato da una postura malsana, da sollevamenti o torsioni impropri e da lievi... Continua a leggere...

October 3, 2022

Punti trigger che colpiscono le dita

Introduzione Le dita sono in stretto rapporto con le mani e il corpo. A testa… Continua a leggere...

October 3, 2022