Chiropratica

Peptidi per disturbi neurodegenerativi

Facebook

Introduzione

La funzione principale del sistema nervoso centrale è assicurarsi che i segnali dei neuroni vengano trasmessi in tutto il corpo. Questi segnali neuronali assicurano che non solo il corpo funzioni correttamente, ma anche il budello, le sistema immunitario, le sistema endocrino, E anche la cervello stessi stanno facendo il loro lavoro. Questi segnali neuronali devono avere una connessione bidirezionale con il cervello per far muovere, sentire e percepire le cose durante la giornata di una persona. Quando ci sono agenti patogeni indesiderati che entrano nel corpo e si attaccano ai segnali neuronali, possono viaggiare fino al cervello e causare lo sviluppo di malattie neurodegenerative nel tempo se non vengono curati. Fortunatamente ci sono alcune opzioni terapeutiche come la terapia peptidica per aiutare a smorzare gli effetti di malattie neurologiche nel cervello. In questo articolo, daremo un'occhiata a cosa sono i peptidi, come influenzano le malattie neurodegenerative e come aiutano il cervello. Inviando i pazienti a fornitori qualificati e qualificati specializzati in servizi neurologici. A tal fine, e quando appropriato, consigliamo ai nostri pazienti di rivolgersi ai nostri fornitori medici associati in base al loro esame. Riteniamo che l'istruzione sia la chiave per porre domande preziose ai nostri fornitori. Il Dr. Jimenez DC fornisce queste informazioni solo come servizio educativo. Disclaimer

 

La mia assicurazione può coprirlo? sì, in caso di dubbi ecco il link a tutte le compagnie assicurative che copriamo. In caso di domande, chiamare il Dr. Jimenez al 915-850-0900.

Cosa sono i peptidi?

 

Nel corpo ci sono molecole e anticorpi che assicurano che il corpo funzioni correttamente. Studi di ricerca hanno dimostrato che i peptidi rappresentano una classe unica di composti farmaceutici che sono alla base di tutti i processi cellulari. I peptidi sono stati ai margini della medicina fino a poco tempo. In passato avevano alcuni problemi che li rendevano inaccessibili a causa del loro costo elevato, della disponibilità limitata e della loro breve emivita. Tuttavia, ciò è cambiato quando i peptidi sono diventati più guidati dal settore farmaceutico, hanno migliorato la biodisponibilità e hanno tecnologia ricombinante e ingegneria genetica. Altri studi hanno mostrato che i peptidi stanno ricevendo un maggiore interesse poiché possiedono una penetrazione tissutale favorevole e la capacità di interagire con i recettori endogeni nel corpo. Ciò significa che i peptidi possono essere strumenti versatili per aiutare a rilasciare i componenti attivi dalle fonti proteiche alimentari e fornire al corpo i benefici per la salute di cui ha bisogno.

Peptidi per disturbi neurologici

Poiché i disturbi neurologici sono selettivi e progressivi nel cervello, hanno scoperto studi di ricerca che i peptidi possono fornire meccanismi terapeutici che possono essere efficaci nell'attenuare i sintomi e nel rallentare la progressione dell'esordio dei disturbi neurodegenerativi. Altri fattori benefici che i peptidi possono fornire al corpo includono:

Altri studi di ricerca hanno dimostrato che, poiché i peptidi sono piccole molecole composte da amminoacidi legati a legami peptidici, hanno la capacità di raggiungere diverse posizioni del corpo a cui è complicato accedere e fornire trattamento ai disturbi neurologici.


Terapia HCTP

Cellule staminali* o HCTP (prodotti di tessuto cellulare umano) sono una forma di medicina rigenerativa che aiuta a rafforzare il processo di guarigione naturale del corpo. Utilizzano cliniche e organizzazioni di distribuzione sia internazionali che nazionali affiliate HCTP per aiutare a riparare e rigenerare le cellule, i tessuti e gli organi danneggiati riportandoli al loro stato originale e alla loro funzione nel corpo. Insieme a più e prossima ricerca che informa le persone sui benefici dell'HCTP, molte persone possono diventare indolore e continuare il loro percorso di benessere.


GH e il cervello

 

Il recettore GH e gli stessi GH (ormone della crescita) sono ampiamente espressi nel cervello e studi hanno dimostrato che la terapia sostitutiva dell'ormone della crescita può influenzare i livelli di liquido cerebrospinale per vari ormoni e neurotrasmettitori, ma fornire anche effetti benefici per la funzione cognitiva nel cervello. È stato segnalato che gli ormoni della crescita alterano:

  • neurogenesi
  • Sintesi della mielina
  • Ramificazione dendritica
  • Cellule neurali HCTP che sono attivate dal GH

Gli ormoni della crescita si sono verificati anche nell'ippocampo in risposta a un compito di memoria poiché i domini cognitivi li raggruppano come intelligenza "cristallizzata" o "fluida" (memoria a breve o lungo termine. Altri studi hanno scoperto che gli ormoni della crescita possono aiutare con lo sviluppo e la funzione del cervello poiché gli ormoni della crescita aiutano ad attivare le cellule neurali HCTP e IGF-1, IGF-2 a valle Diversi studi hanno mostrato una correlazione tra le concentrazioni plasmatiche di IGF-I e le prestazioni nei test di intelligenza fluida, suggerendo che il GH possono svolgere un ruolo nel mantenimento dell'intelligenza fluida.

 

IGF-1

Il fattore di crescita insulino-simile 1 (IGF1) è un ormone polipeptidico strutturalmente simile all'insulina. È centrale per l'asse somatotropico, agendo a valle dell'ormone della crescita (GH) e attiva sia la chinasi della proteina attivata dai mitogeni (MAP) che le vie di segnalazione PI3K. IGF-1 agisce in quasi tutti
tessuto nel corpo per promuovere la crescita e la maturazione dei tessuti attraverso la sovraregolazione dei processi anabolici. Studi hanno dimostrato che l'IGF-1 è secreto dal fegato e viene trasportato ad altri tessuti del corpo mentre agisce come un ormone endocrino. Poiché i livelli di espressione di IGF1 diminuiscono nuovamente più avanti nella vita, il trattamento con IGF1 a basse dosi ha innescato un piccolo aumento della differenziazione dei progenitori neuronali in neuroni. Mentre altri studi hanno trovato che la segnalazione di IGF1 è fondamentale nella promozione della neurogenesi ippocampale dell'adulto organizzata a causa degli effetti neurotrofici della segnalazione di IGF1, fornendo prove per la promozione della neurogenesi, dello sviluppo e della maturazione, della mielinizzazione, della sopravvivenza prolungata e della resistenza alle lesioni e che i livelli diminuiscono più tardi nella vita.

 

Timosina alfa 1

 

La ricerca mostra che La timosina Alpha 1 è un peptide timico sintetico che si trova naturalmente nel timo, mentre è anche riconosciuto per modificare, migliorare e ripristinare la funzione immunitaria nel corpo. La timosina Alpha 1 contiene 28 aminoacidi mentre promuove la differenziazione e la maturazione delle cellule T in vivo e in vitro, bilanciando le risposte Th1/Th2 nell'organismo. Altri studi di ricerca hanno trovato che poiché il sistema immunitario svolge un ruolo essenziale nello sviluppo del cervello, la timosina alfa 1 aiuta con la plasticità neuronale e la funzione comportamentale, oltre a inibire la replicazione virale come un antiossidante. Questo peptide migliora anche le cellule dendritiche e le risposte anticorpali mentre blocca l'apoptosi dei timociti indotta da steroidi con i suoi effetti antitumorali e fornisce protezione contro il danno ossidativo al cervello.

 

Conclusione

Tutto sommato, i peptidi sono molto importanti per lo sviluppo e il funzionamento del cervello poiché il sistema nervoso centrale è responsabile della trasmissione dei segnali neuronali in tutto il corpo. Quando ci sono agenti patogeni indesiderati che iniziano ad attaccarsi ai segnali neuronali, possono viaggiare fino al cervello e causare disturbi neurodegenerativi al cervello. L'utilizzo di trattamenti terapeutici per aiutare a smorzare gli effetti dei disturbi neurodegenerativi e mantenere la funzione cognitiva del cervello, può aiutare le persone a continuare il loro percorso di benessere e ad essere senza dolore.

 

Referenze

Dominari, Asimina, et al. "Timosina Alpha 1: una rassegna completa della letteratura". Giornale mondiale di virologia, Baishideng Publishing Group Inc, 15 dicembre 2020, www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC7747025/.

Dominari, Asimina, et al. "Timosina Alpha 1: una rassegna completa della letteratura". Giornale mondiale di virologia, Baishideng Publishing Group Inc, 15 dicembre 2020, www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC7747025/.

F;, Nyberg. "Ormone della crescita nel cervello: caratteristiche di specifici bersagli cerebrali per l'ormone e il loro significato funzionale". Frontiers in Neuroendocrinologia, Biblioteca nazionale di medicina degli Stati Uniti, ottobre 2000, pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/11013068/.

Laron, Z. "Fattore di crescita simile all'insulina 1 (IGF-1): un ormone della crescita". Patologia Molecolare: MP, British Medical Journal Publishing Group, ottobre 2001, www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC1187088/.

Lee, Andy Chi-Lung, et al. "Una revisione completa sugli attuali progressi nello sviluppo e nella progettazione di farmaci peptidici". International Journal of Molecular Sciences, MDPI, 14 maggio 2019, www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC6566176/.

Martínez-Villaluenga, Cristina e Blanca Hernández-Ledesma. "Peptidi per benefici per la salute 2019." International Journal of Molecular Sciences, MDPI, 6 aprile 2020, www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC7178072/.

Tiwari, Shashi Kant e Rajnish K Chaturvedi. "Terapia peptidica nei disturbi neurodegenerativi". Chimica farmaceutica corrente, Biblioteca nazionale di medicina degli Stati Uniti, 2014, pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/24533803/.

Wrigley, Sarah, et al. "Fattore di crescita simile all'insulina 1: all'incrocio tra sviluppo e invecchiamento del cervello". Frontiere nelle neuroscienze cellulari, Frontiers Media SA, 1 febbraio 2017, www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC5285390/.

Yadav, Asmita, et al. "Terapia basata sui peptidi per i disturbi neurologici". Scienza attuale di proteine ​​e peptidi, Biblioteca nazionale di medicina degli Stati Uniti, 27 dicembre 2021, pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/34544337/.

Disclaimer

Disclaimer post

Ambito professionale *

Le informazioni qui riportate su "Peptidi per disturbi neurodegenerativi" non intende sostituire un rapporto individuale con un operatore sanitario qualificato o un medico autorizzato e non è un consiglio medico. Ti incoraggiamo a prendere le tue decisioni sanitarie sulla base della tua ricerca e della collaborazione con un operatore sanitario qualificato .

Informazioni sul blog e discussioni sull'ambito

Il nostro ambito informativo è limitato a chiropratica, muscolo-scheletrico, medicine fisiche, benessere, contributo eziologico disturbi viscerosomatici all'interno di presentazioni cliniche, dinamiche cliniche associate ai riflessi somatoviscerali, complessi di sublussazione, problemi di salute sensibili e/o articoli, argomenti e discussioni di medicina funzionale.

Forniamo e presentiamo collaborazione clinica con specialisti di una vasta gamma di discipline. Ogni specialista è regolato dal proprio ambito professionale di pratica e dalla propria giurisdizione di licenza. Utilizziamo protocolli funzionali di salute e benessere per trattare e supportare la cura delle lesioni o dei disturbi del sistema muscolo-scheletrico.

I nostri video, post, argomenti, argomenti e approfondimenti coprono questioni cliniche, problemi e argomenti che riguardano e supportano, direttamente o indirettamente, il nostro ambito clinico di pratica.*

Il nostro ufficio ha fatto un ragionevole tentativo di fornire citazioni di supporto e ha identificato lo studio o gli studi di ricerca pertinenti a sostegno dei nostri incarichi. Forniamo copie degli studi di ricerca di supporto a disposizione degli organi di regolamentazione e del pubblico su richiesta.

Comprendiamo che copriamo questioni che richiedono una spiegazione aggiuntiva su come può essere d'aiuto in un particolare piano di assistenza o protocollo di trattamento; pertanto, per discutere ulteriormente l'argomento di cui sopra, non esitate a chiedere Dr. Alex Jimenez DC o contattaci al 915-850-0900.

Siamo qui per aiutare te e la tua famiglia.

Blessings

Il dottor Alex Jimenez DC MSACP, CCST, IFMCP*, CIFM*, ATN*

e-mail: coach@elpasofunctionalmedicine.com

Licenza in: Texas & Nuovo Messico*

Dr. Alex Jimenez DC, MSACP, CIFM*, IFMCP*, ATN*, CCST
Il mio biglietto da visita digitale

Post Recenti

Bevande antinfiammatorie

Quando il corpo incontra un elemento estraneo che può includere una sostanza chimica, polline vegetale, un... Continua a leggere...

17 Agosto 2022

Acquaterapia per la lombalgia

Introduzione Quando si tratta del corpo, molti fattori possono causare lombalgia senza che una persona... Continua a leggere...

17 Agosto 2022

Chiropratico con una postura di guida sana

Il corpo è progettato per muoversi. Per le persone che trascorrono molto tempo... Continua a leggere...

16 Agosto 2022

Modi per migliorare il dolore all'anca e pelvico con la chiropratica

Introduzione Le articolazioni scheletriche possono mantenere il corpo eretto e stabilizzato proteggendo al tempo stesso l'interno... Continua a leggere...

16 Agosto 2022

Chiropratico con lussazione articolare

Le lussazioni hanno un impatto sull'articolazione e sono lesioni che forzano/sbattono le ossa fuori posizione. Dislocazioni… Continua a leggere...

15 Agosto 2022

Uno sguardo alla risposta infiammatoria cronica sulle articolazioni

Introduzione Il corpo ha una risposta difensiva nota come il sistema immunitario che arriva a... Continua a leggere...

15 Agosto 2022