Medicina funzionale

Dislipidemia Cosa sapere

Facebook

Abbiamo parlato del comorbidità di grasso viscerale elevato e resistenza all'insulina; beh, la dislipidemia è una di queste. Quello che devi sapere sulla dislipidemia è che si tratta di una condizione legata a una concentrazione anormalmente elevata di lipidi nel sangue. È considerato uno dei principali fattori di rischio per lo sviluppo di malattie cardiovascolari (CVD).

Linee guida per il trattamento ACC / AHA

La diagnosi di dislipidemia nei pazienti adulti arriva dopo una valutazione completa della concentrazione di lipidi nel sangue. Dovrebbe essere seguito da un'analisi antropometrica avanzata, dall'anamnesi clinica e dalle abitudini di vita. Di conseguenza, lo standard di cura prende i seguenti marcatori come parte della procedura di valutazione del rischio.

Criteri di diagnosi della dislipidemia
Colesterolo totale: <200 mg / dL
Lipoproteine ​​a bassa densità (LDL): <100 mg / dL
Trigliceridi: <150 mg / dL
Lipoproteine ​​ad alta densità (HDL):> 40 mg / DL

Oltre a questi marker, questo approccio consiglia di assumere un punto di vista personalizzato misurando la lipoproteina (a) (<50 mg / dL) e l'apolipoproteina B (> 120 mg / dL). Inoltre, tenendo conto dell'etnia del paziente, della storia familiare di ASCVD prematura, degli antecedenti di disturbi infiammatori cronici, sindrome metabolica, malattia renale cronica, preeclampsia o menopausa precoce nelle donne e marker proinfiammatori come Hs-CRP <2.0 mg / L. Questo criterio consente una migliore prevenzione dei rischi e ha un approccio incentrato sul paziente.

Al giorno d'oggi, le linee guida di pratica clinica assicurano che il modo migliore per trattare questa condizione è valutare il fattore di rischio che potrebbe influenzare il paziente. Infatti, la linea guida per la gestione del colesterolo nel sangue dell'American College of Cardiology e dell'American Heart Association pubblicata nel 2018 recita la seguente:

"In tutti gli individui, enfatizzare uno stile di vita sano per il cuore durante tutto il corso della vita. Uno stile di vita sano riduce il rischio di malattia cardiovascolare aterosclerotica (ASCVD) a tutte le età. In tutti i gruppi di età, la terapia dello stile di vita è l'intervento principale per la sindrome metabolica ".

Pertanto, questa istruzione invia un messaggio diretto; la prevenzione è il primo e più importante trattamento che puoi fornire al tuo paziente. In effetti, questa stessa affermazione è il numero uno dei primi 10 messaggi da portare a casa per ridurre il rischio di malattia cardiovascolare aterosclerotica (ASCVD). Inoltre, lo standard di cura e le linee guida cliniche stanno considerando un angolo molto più ampio per trattare questa condizione.

I contributi dello standard di cura sono eccezionali e dovrebbero essere seguiti. Tuttavia, il trattamento personalizzato, la valutazione e le modifiche dello stile di vita dovrebbero essere sempre considerate nelle linee guida cliniche. In effetti, l'ACC / AHA menziona la modifica dello stile di vita ma non indica come introdurre tali modifiche nel trattamento. L'informazione si concentra invece sul trattamento farmacologico con le statine.

Il trattamento con le statine rappresenta una sfida poiché hanno effetti secondari legati a una minore qualità della vita (QOL).

Effetti collaterali delle statine sperimentati dai medici
Il dottor A. 50 anni, radiologo trattato con Atorvastatina 80 mg, ha riportato effetti negativi di deterioramento cognitivo, neuropatia e intolleranza al glucosio. Questi effetti sono cessati quando il farmaco è stato interrotto.
Il dottor B. Sulla quarantina, internista trattato con Atorvastatina 40 mg ha riportato debolezza muscolare, affaticamento, dolore, mancanza di respiro e mialgia. La biopsia muscolare ha mostrato miopatia mitocondriale attribuita all'uso di statine.
Il dottor C. Cardiochirurgo sulla quarantina, trattato con Atorvastatina 40 mg ed Ezetimibe 40 mg, ha riportato sintomi di irritabilità (segnalati dai colleghi), mialgia e affaticamento. La sospensione delle statine ha risolto la mialgia e l'affaticamento (auto-riferito). Inoltre, i colleghi hanno confermato problemi di irritabilità inferiori.
Il dottor E. Medicina fisica e riabilitazione, sulla cinquantina, trattato con Simvastatina 50 mg e Niacina 20 UI, ha riportato debolezza muscolare, bassa libido e intolleranza all'esercizio. I suoi sintomi sono stati confermati con NCS / EMG che ha mostrato una conduzione nervosa rallentata e fascicolazioni. La bassa libido era associata a bassi livelli di testosterone. Sebbene abbia interrotto l'assunzione di statine, i suoi sintomi non si sono risolti completamente.

Dieta mediterranea e dislipidemia.

Cosa dobbiamo sapere sui cambiamenti dello stile di vita per ridurre la dislipidemia? La modifica del modello dietetico è un eccellente esempio di come il cibo sia medicina. L'approccio personalizzato della Medicina Funzionale è basato sull'evidenza. Gli interventi della dieta mediterranea hanno avuto un impatto positivo sul profilo lipidico, proteggono dallo stress ossidativo, dall'infiammazione e dall'aggregazione piastrinica e promuovono la produzione di metaboliti mediata dal microbiota intestinale che influenzano la salute metabolica.

Caratteristiche tradizionali della dieta mediterranea
1. Una varietà di cereali integrali e legumi minimamente trasformati come alimento base
2. Un'enorme varietà di verdure fresche consumate quotidianamente
3. Frutta fresca come dolce tipico quotidiano; dolci a base di noci, olio d'oliva e miele consumati solo durante le occasioni celebrative
4. Olio extravergine di oliva spremuto a freddo, noci e semi come principale fonte di grassi
5. Consumo moderato di pesce
6. Latticini (principalmente formaggi locali e yogurt) consumati in quantità ridotte; burro, panna e latte mai usati, ad eccezione del latte del caffè (caffé macchiato) o dei lattanti
7. Carne rossa e lavorata consumata in bassa frequenza (solo una volta alla settimana o due) e quantità;
8. Vino consumato in quantità da basse a moderate solo durante i pasti

Guida alla cucina con grassi e oli

Evidenza epidemiologica:

L'adesione alla dieta mediterranea (MD) è associata ad effetti protettivi contro malattie cardiovascolari, ictus, obesità, diabete, ipertensione, diversi tipi di cancro, malattie allergiche e, più recentemente, Alzheimer e morbo di Parkinson.

  • In uno studio epidemiologico che ha coinvolto 22,304 uomini e donne, la MD ha mostrato una mortalità cardiaca totale inferiore.
  • In un altro studio su 2,339 uomini e donne di età compresa tra 70 e 90 anni, l'adesione alla MD è stata collegata a un tasso del 23% o inferiore di mortalità per tutte le cause.
  • Nel Lyon Diet Heart Study, che ha coinvolto 605 uomini e donne che avevano subito una precedente infrazione miocardica, sono stati assegnati in due gruppi, la dieta step 1 dell'American Heart Association o una dieta simile a MD, integrata con margarina ALA. Dopo un intervento di 27 mesi, il gruppo MD ha mostrato una significativa riduzione del 70% della mortalità per tutte le cause a causa di una riduzione del 73% della mortalità per malattia coronarica e di importanti riduzioni delle complicanze non fatali.
  • Uno studio sulla "dieta indo-mediterranea" è stato condotto su 1000 pazienti indiani con malattia coronarica ad alto rischio o esistente. Il gruppo MD è stato confrontato con una dieta del programma nazionale di educazione al colesterolo del passaggio 1. Inoltre, lo studio ha prodotto una riduzione di circa il 50% nell'infarto miocardico non fatale e una riduzione di circa il 60% nel tasso di morte cardiaca improvvisa nel gruppo "Dieta indo-mediterranea".
  • Lo studio PRIDIMED ha integrato il MD con circa 1 litro a settimana di olio extravergine di oliva o 30 g di noci miste. Questo studio è stato condotto su 7.447 uomini e donne ad alto rischio cardiometabolico. Inoltre, dopo un follow-up di 4.8 anni, la riduzione del rischio assoluto è stata di circa tre eventi cardiovascolari maggiori per 1,000 anni-persona, per una riduzione del rischio relativo di circa il 30%.
  • Gli studi secondari degli autori PRIDIMED hanno portato a ridurre la malattia delle arterie periferiche, la fibrillazione atriale, il cancro al seno e il diabete di tipo 2.

La medicina basata sull'evidenza e le linee guida cliniche sono schemi che i medici devono seguire quando applicano il loro pensiero critico. Tuttavia, l'approccio farmacologico necessita di ulteriore aiuto per acquisire i bisogni del paziente. In ogni momento, gli operatori sanitari sono visti come guaritori ed è nostro compito soddisfare i requisiti. Guardando fuori dal ricettario possiamo visualizzare un trattamento personalizzato.

Sono la figlia di un internista. Ho avuto il piacere di lavorare insieme a mio padre come suo nutrizionista. Ho visto molti pazienti migliorare il loro profilo lipidico con statine, una dieta personalizzata e l'inclusione di esercizi fisici (la parte più difficile del trattamento). Tuttavia, non vengono mai da me per gli effetti collaterali poiché la disfunzione erettile è un argomento di cui i nostri pazienti preferiscono parlare con mio padre. Il più delle volte, mio ​​padre prescrive una statina per un periodo di tre mesi. Ciò consente al paziente di affrontare quotidianamente i cambiamenti dello stile di vita fornendo il senso di sicurezza e salute che deriva dalla minore concentrazione di lipidi nel lavoro di laboratorio. In definitiva, la promessa è che il paziente manterrebbe una bassa concentrazione di lipidi senza la pillola se può aderire alle regolazioni dietetiche e all'esercizio fisico. Mio padre e io possiamo dire che un piano di cure integrative porta a risultati migliori. - Ana Paola Rodríguez Arciniega, MS

Referenze

Kozlik, Hayley J., Athena Hathaway Meskimen e Beatrice Alexandra Golomb. "Le esperienze dei medici come pazienti con effetti collaterali delle statine: una serie di casi." Relazioni sui casi di sicurezza dei farmaci 4.1 (2017): 3.

Stein, Ricardo, Filipe Ferrari e Fernando Scolari. "Genetica, dislipidemia e malattie cardiovascolari: nuove intuizioni." Rapporti cardiologici attuali 21.8 (2019): 1-12.

Grundy, Scott M, et al. "Linee guida 2018 AHA / ACC / AACVPR / AAPA / ABC / ACPM / ADA / AGS / APhA / ASPC / NLA / PCNA sulla gestione del colesterolo nel sangue: riepilogo esecutivo: un rapporto della task force dell'American College of Cardiology / American Heart Association sulle linee guida per la pratica clinica ". Journal of American College of Cardiology vol. 73,24 (2019): 3168-3209. doi: 10.1016 / j.jacc.2018.11.002

Tosti, Valeria et al. "Benefici per la salute della dieta mediterranea: meccanismi metabolici e molecolari". Le riviste di gerontologia. Serie A, Scienze biologiche e scienze mediche vol. 73,3 (2018): 318-326. doi: 10.1093 / Gerona / glx227

Collegamenti e risorse online aggiuntivi (disponibili 24 ore su 7, XNUMX giorni su XNUMX)

Appuntamenti o consultazioni online:  bit.ly/Prenota-Online-Appuntamento

Modulo di assunzione online per lesioni fisiche / incidenti: bit.ly/Compila-la-tua-Cronologia-Online

Valutazione di medicina funzionale online: bit.ly/functionmed

Disclaimer

Le informazioni qui contenute non intendono sostituire una relazione individuale con un professionista sanitario qualificato, un medico autorizzato e non un consiglio medico. Ti incoraggiamo a prendere le tue decisioni di assistenza sanitaria in base alla tua ricerca e alla collaborazione con un professionista sanitario qualificato. Il nostro ambito di informazioni è limitato a chiropratica, muscolo-scheletrico, medicine fisiche, benessere, problemi di salute sensibili, articoli di medicina funzionale, argomenti e discussioni. Forniamo e presentiamo collaborazione clinica con specialisti di un'ampia gamma di discipline. Ogni specialista è disciplinato dal proprio ambito professionale di pratica e dalla propria giurisdizione di licenza. Utilizziamo protocolli funzionali di salute e benessere per trattare e supportare la cura di lesioni o disturbi del sistema muscolo-scheletrico. I nostri video, post, argomenti, argomenti e approfondimenti coprono questioni cliniche, problemi e argomenti che riguardano e supportano, direttamente o indirettamente, il nostro ambito di pratica clinica. * Il nostro ufficio ha fatto un ragionevole tentativo di fornire citazioni di supporto e ha identificato lo studio di ricerca pertinente o gli studi a sostegno dei nostri post. Forniamo copie di studi di ricerca di supporto a disposizione degli organi di regolamentazione e del pubblico su richiesta. Comprendiamo che trattiamo questioni che richiedono una spiegazione aggiuntiva di come può essere d'aiuto in un particolare piano di assistenza o protocollo di trattamento; pertanto, per discutere ulteriormente l'argomento di cui sopra, non esitate a chiedere al Dr. Alex Jimenez o contattarci 915-850-0900 Leggi di più…

Dr. Alex Jimenez DC, MSACP, CCST, IFMCP *, CIFM *, CTG *

e-mail: coach@elpasofunctionalmedicine.com
telefono: 915-850-0900
Licenza in Texas e New Mexico

Disclaimer post

Ambito professionale *

Le informazioni qui riportate su "Dislipidemia Cosa sapere" non intende sostituire un rapporto individuale con un operatore sanitario qualificato o un medico autorizzato e non è un consiglio medico. Ti incoraggiamo a prendere le tue decisioni sanitarie sulla base della tua ricerca e della collaborazione con un operatore sanitario qualificato .

Informazioni sul blog e discussioni sull'ambito

Il nostro ambito informativo è limitato a chiropratica, muscolo-scheletrico, medicine fisiche, benessere, contributo eziologico disturbi viscerosomatici all'interno di presentazioni cliniche, dinamiche cliniche associate ai riflessi somatoviscerali, complessi di sublussazione, problemi di salute sensibili e/o articoli, argomenti e discussioni di medicina funzionale.

Forniamo e presentiamo collaborazione clinica con specialisti di una vasta gamma di discipline. Ogni specialista è regolato dal proprio ambito professionale di pratica e dalla propria giurisdizione di licenza. Utilizziamo protocolli funzionali di salute e benessere per trattare e supportare la cura delle lesioni o dei disturbi del sistema muscolo-scheletrico.

I nostri video, post, argomenti, argomenti e approfondimenti coprono questioni cliniche, problemi e argomenti che riguardano e supportano, direttamente o indirettamente, il nostro ambito clinico di pratica.*

Il nostro ufficio ha fatto un ragionevole tentativo di fornire citazioni di supporto e ha identificato lo studio o gli studi di ricerca pertinenti a sostegno dei nostri incarichi. Forniamo copie degli studi di ricerca di supporto a disposizione degli organi di regolamentazione e del pubblico su richiesta.

Comprendiamo che copriamo questioni che richiedono una spiegazione aggiuntiva su come può essere d'aiuto in un particolare piano di assistenza o protocollo di trattamento; pertanto, per discutere ulteriormente l'argomento di cui sopra, non esitate a chiedere Dr. Alex Jimenez DC o contattaci al 915-850-0900.

Siamo qui per aiutare te e la tua famiglia.

Blessings

Il dottor Alex Jimenez DC MSACP, CCST, IFMCP*, CIFM*, ATN*

e-mail: coach@elpasofunctionalmedicine.com

Licenza in: Texas & Nuovo Messico*

Dr. Alex Jimenez DC, MSACP, CIFM*, IFMCP*, ATN*, CCST
Il mio biglietto da visita digitale

Post Recenti

Poltrona da massaggio per sciatica e mal di schiena

Molte persone affrontano il disagio e il dolore del nervo sciatico che si irradia dalla parte bassa della schiena... Continua a leggere...

10 Agosto 2022

In che modo la resistenza all'insulina influisce sul corpo

Introduzione Il corpo ha bisogno di energia per affrontare l'intera giornata. L'energia può arrivare... Continua a leggere...

10 Agosto 2022

Attenersi a un regime di fitness: squadra di chiropratica

Tutti capiscono che l'esercizio è necessario per una salute fisica e mentale ottimale. Inizio di un allenamento... Continua a leggere...

9 Agosto 2022

Il ruolo della sensibilizzazione centrale nella sindrome del dolore miofasciale

Introduzione I muscoli, i tessuti e i legamenti aiutano a stabilizzare le articolazioni e la struttura della colonna vertebrale... Continua a leggere...

9 Agosto 2022

Chiropratico dolore e disagio al ginocchio

Molti vivono regolarmente con disagio e dolore cronici in una o entrambe le ginocchia. Questo potrebbe… Continua a leggere...

8 Agosto 2022

Il legame tra neuroinfiammazione e malattie neurodegenerative

Introduzione Il cervello invia segnali neuronali al corpo affinché funzioni per i movimenti quotidiani come... Continua a leggere...

8 Agosto 2022