Ernia del disco lombare e chirurgia di micro-disectomia

Condividi

Il chiropratico, il dottor Alex Jimenez, guarda l'herniation del disco della colonna lombare. Quali sono i probabili segni e sintomi associati all'ernia del disco e quali sarebbero i criteri di selezione per l'operazione di micro-discectomia negli atleti? Reclamo nel giovane atleta dell'età universitaria e atleta professionista, ed è stato stimato che oltre il 30% degli atleti si lamenta del dolore alla schiena almeno una volta nella professione (1).

L'ernia del midollo spinale lombare è un tipo di danno lombare che non può solo causare dolore lombare doloroso, ma può anche comprimere le radici nervose e creare il riferimento radicolare del dolore nella parte inferiore della gamba con i relativi cambiamenti di sensibilità e contrazione muscolare. Questo infortunio non solo influenzerà l'abilità dell'avversario a breve termine dell'atleta, ma potrebbe anche ripresentarsi e alla fine diventare persistente causando probabilmente un infortunio alla fine della carriera.

Gestire l'ernia del disco dall'atleta In genere inizia con la terapia conservativa e se ciò fallisce, vengono considerate soluzioni chirurgiche. Ma spesso gli atleti elitari richiederanno una risoluzione più rapida ai loro sintomi per ridurre al minimo il tempo dai concorrenti. Quindi, fornendo i criteri per la chirurgia della colonna lombare, si suggerisce che il periodo conservatore sarà spesso compresso e la chirurgia sarà ricercata in precedenza. Il processo chirurgico favorito per l'atleta con una herniation del disco è che il disco lombare micro-discectomia.

Anatomia e biomeccanica

Un ruolo biomeccanico significativo nella colonna vertebrale, che consente il movimento tra i segmenti spinali mentre si diffonde forze di compressione, taglio e torsione (2). Questi dischi comprendono uno spesso anello esterno di cartilagine fibrosa chiamato la fibrosi anulare (simile agli anelli di cipolla che racchiudono il centro della cipolla), che comprende un nucleo più gelatino chiamato nucleo pulposus, che è incluso all'interno delle piastre di cartilagine inferiori e superiori .
Il disco intervertebrale è costituito da cellule e sostanze quali collagene, proteoglicani e sottili tessuti fibrochondrocitici, che consentono la trasmissione e l'assorbimento delle forze derivanti dal peso corporeo e dall'attività muscolare. A tal fine, il disco dipende principalmente dalla condizione strutturale del pulposo del nucleo, della fibrosi anulare e della piastra di vertebra. Se il disco è normale e funziona in modo ottimale, le forze sono distribuite uniformemente sul disco in modo uniforme (3).

Ma degenerazione del disco (degrado mobile, mancanza di idratazione (insufficienza del disco) può ridurre la capacità del disco di resistere alle forze estrinseche, poiché le forze non sono più distribuite e distribuite uniformemente.Gli strappi e le fessure dall'anello possono condurre, e con adeguate forze esterne , il materiale discale può erniare.In alternativa, una considerevole forza biomeccanica impostata su un disco sano e ordinario può causare l'estrusione di materiale discale a causa del fallimento dello schiacciamento di queste fibre anulari - le illustrazioni includono un meccanismo di tipo di compressione pesante a causa di una caduta sul coccige o forte contrazione muscolare come il sollevamento pesi (4).

Le erni rappresentano sporgenze del materiale del disco oltre i confini di questa fodera anulare e nel canale spinale (vedi Figura 1) (5). Se la protrusione non invade il canale o pregiudica le radici nervose, allora il dolore alla schiena può essere l'unico sintomo.

Discectomia endoscopica Simulazione 3D

Il dolore associato alla radicolopatia lombare si verifica a causa di un mix di ischemia radicale del nervo (a causa della compressione) e dell'infiammazione (a causa dei mediatori infiammatori neurochimici rilasciati dal disco). Durante un'eraia, il nucleus pulposus mette pressione sulle regioni indebolite dell'annulus e procede attraverso i siti diminuiti nell'annulus in cui infine forma una herniation (6 ft). Da ciò risulta che qualche genere di degenerazione del disco possa esistere prima che il disco possa essere veramente erniato (7).

In contrasto con altri tessuti respiratori, i dischi hanno una tendenza a degenerare prima nella vita, con alcuni studi che dimostrano gli adolescenti che presentano segni di degenerazione tra l'età di 11 e 16 (8). Con l'aumentare dell'età, c'è un'ulteriore degenerazione dei dischi intervertebrali.

Mentre il disco potrebbe essere pericoloso in tutti i piani di movimento fondamentali, è particolarmente sensibile durante la flessione ripetitiva, o iper-flessione, combinata con flessione laterale o rotazione (10). Eventi traumatici come una compressione assiale eccessiva possono anche danneggiare la struttura interna del disco. Ciò può verificarsi a seguito di una caduta o di potenti forze muscolari sviluppate durante compiti come il sollevamento di carichi pesanti.

Gli atleti sono generalmente esposti a condizioni di carico elevate. Esempi di questo includono:

1. Sollevatori di classe mondiale, in cui i carichi compressivi calcolati sulla spina dorsale coinvolgono 18800 Newton (N) e anche 36400N che agiscono nel segmento di movimento L3-4 (11).

2. Linee di gioco del calcio Elite che hanno dimostrato di presentare ipertrofia legata al tempo di questo disco e cambiamenti nella lastra vertebrale in risposta a questa ripetizione di carico elevato e pressione assiale (12).

3. I corridori di lunga distanza sono stati mostrati per essere sottoposti a un forte sforzo nel disco intervertebrale, indicato da una riduzione dell'altezza del disco (13).

Le ernie potrebbero essere classificate a seconda del fatto che le ernie sono identificate anche a livello, con la maggior parte delle ernie che si verificano a livello del disco intervertebrale L4 / 5 e L5 / S1; questi possono poi a sua volta influenzare le radici nervose L5 e S1 con conseguente sciatica clinica (15). Le ernie a livello superiore sono meno comuni, e quando si verificano con radiculopatia, influenzeranno il nervo femorale. Infine, la prevalenza della lesione del disco aumenta sempre più caudalmente, con i migliori numeri ai gradi L5 / S1 (16).

Herniation negli atleti

I movimenti offesi implicati nel gruppo di età 20-35 sono il gruppo più comune per erniare un disco, molto probabilmente a causa della natura fluida del nucleo pulposis e dovuto al comportamento (18). Questo gruppo di età ha maggiori probabilità di partecipare a sport che necessitano di un sacco di flessione e di filatura o sono sconsiderati con le loro posizioni e posizioni durante il caricamento.

Gli sport più a rischio di herniation del disco sono:

  • Hockey
  • lotta
  • Calcio
  • Nuoto
  • Pallacanestro
  • golf
  • tennis
  • Sollevamento pesi
  • canottaggio
  • Lanciando eventi

Questi sono gli sport che coinvolgono significativi. Inoltre, coloro che partecipano a regimi di formazione sempre più severi sembrano avere un rischio maggiore per le patologie spinali, così come le persone coinvolte nello sport.

Segni e sintomi che indicano la discectomia

L'efficacia dei programmi di gestione per l'ernia del disco vertebrale lombare - in termini di decisione di operare o trattare in modo conservativo - sarà discussa in maggiore profondità nella parte 2 di questa serie. Tuttavia, la decisione di operare all'interno di un atleta è generalmente guidata dalla motivazione e dagli obiettivi che l'atleta si è prefissato. Possono infatti favorire una microtectomia relativamente semplice invece di aspettare che i sintomi si attenuino in un lungo periodo di riabilitazione.

Questo periodo di gestione conservativo può riguardare la terapia medica, le iniezioni epidurale, il recupero muscolare posteriore e posteriore, l'agopuntura, gli interventi osteo / chiropratici. D'altra parte, il normale presentare sintomi e segni che suggeriscono una notevole herniation del disco che richiederà un intervento chirurgico nell'atleta comprendono:

  • Dolore alla schiena con dolore che irradia una o entrambe le gambe
  • Prova positiva di sollevamento della gamba
  • Dolore radicale e segni neurologici coerenti con il livello della radice nervosa interessati
  • Mild debolezza dei muscoli distali come l'allucinosa extensor longus, i peroneali, l'anteriore tibiale e il sole. Questi si adatteranno con il miotomo rilevante per il livello del disco
  • MRI che conferma una herniation del disco
  • Possibili sintomi della vescica e dell'intestino
  • Riabilitazione conservativa fallita

In genere, l'atleta d'elite ha un intervallo di tempo più breve in cui consentire alla riabilitazione conservativa di essere efficace. Nella popolazione complessiva, i medici presumibilmente prescriveranno un periodo di trattamento tradizionale settimanale minimo di 6 con una panoramica a 6 settimane su come espandere la riabilitazione un ulteriore 6 settimane o per cercare un parere specialistico. L'esperto può quindi tentare interventi medici più orientati, come le iniezioni epidurale.

L'atleta comunque avrà queste. Potrebbero essere più inclini a sperimentare un epidurale molto presto nel periodo conservatore per valutare l'efficacia di questa procedura. Se nessun segno di progresso è evidente in un paio di settimane, allora possono scegliere di ottenere una microdissectomia immediata della spina dorsale lombare.

Discectomia lombare endoscopica

Il medico locale svolge la discectomia lombare usando tecniche minimamente invasive. Dalla El Paso, TX. Spine Center.

Imaging

La risonanza magnetica rimane il sistema preferito di identificazione dell'ernia del disco della colonna vertebrale lombare, poiché è anche molto sensibile alla rilevazione di impingement delle radici nervose (23). Tuttavia, possono verificarsi scansioni MRI anormali in pazienti altrimenti asintomatici (25); quindi, la correlazione clinica è sempre essenziale prima di ogni pensiero chirurgico. Inoltre, i pazienti possono presentare segni e sintomi clinici che suggeriscono la diagnosi di ernia discale acuta, e tuttavia mancano prove sufficienti di patologia sulla risonanza magnetica per garantire il funzionamento.

Pertanto è stato proposto che un'analisi volumetrica di un disco ernico su MRI possa essere potenzialmente utile per verificare l'idoneità al funzionamento. Diversi scrittori hanno già menzionato il possibile valore della valutazione volumetrica del disco ernia su MRI come parte dei criteri di selezione per la chirurgia lombare (26).

In un sondaggio condotto nella Michigan State University, è stato riscontrato che la dimensione e il posizionamento dell'ernia disc determinavano la probabilità di operare con quello che i ricercatori chiamavano "tipi 2-B" e "tipi 2-AB" come i candidati più probabili per chirurgia (27).

Il protocollo MRI alla tua colonna lombare è costituito da (vedi Figura 2)

1.Sagittal piano eco T1- ponderato sequenza

2. La sequenza di densità protonica di echosonda a rotazione sagittale

3. Sequenza di recupero di inversione eco di rotazione sagittale

4.Axial spin echo T1- sequenza ponderata

sommario

Le ernie del disco non sono un comune reclamo negli atleti, ma si verificano in sport che comportano carichi elevati o movimenti ripetuti di flessione e rotazione. I malati di una herniation del disco normalmente sentono un dolore focalizzato focalizzato, magari con il richiamo nell'arto inferiore con sintomi neurologici associati se la radice del nervo è stata compressa.

Gestione di un'erea del disco all'interno di una popolazione generale, in quanto frequentemente il rischio di un periodo di riabilitazione non protetto è stato superato per la procedura di microdischiettomia protetta e a basso rischio. Nel discutere le esatte alternative chirurgiche coinvolte Osservando una microdiscectomia della spina dorsale lombare.

Referenze
1. Sport Med. 1996; 21 (4): 313-20
2. Radiologia. Ott 2007; 245 (1): 62-77
3. Ricerca e terapia dell'artrite. 2003; 5 (3): 120-30
4. Il Journal of Chirurgia Ossea e Chirurgica. Volume americano. Febbraio 2004; 86-A (2): 382 - 96
5. Radiologia. Ott 2007; 245 (1): 43-61
6. Colonna vertebrale. Set 15 1996; 21 (18): 2149-55
7. Colonna vertebrale. Maggio-giugno 1982; 7 (3): 184-91
8. Colonna vertebrale. Dic 1 2002; 27 (23): 2631-44
9. Lancet 1986;2:1366–7
10. Malattia-A-Mese: DM. Dic 2004; 50 (12): 636-69
11. Colonna vertebrale. Mar 1987; 12 (2): 146-9
12. L'American Journal of Sports Medicine. Set 2004; 32 (6): 1434-9
13. Il Journal of International Medical Research. 2011; 39 (2): 569-79
14. Spine. 2001;26:E93-113
15. Spine. 1990;15:679-82
16. British Journal of Sports Medicine. Giu 2003; 37 (3): 263-6
17. Prim Care. 2005; 32 (1): 201-29
18. McGill, SM Disordini della schiena: la prevenzione e la riabilitazione basati sulle prove, gli editori di kinetica umana, Champaign, IL, USA, 2002. Seconda edizione, 2007
19. Colonna vertebrale. Apr 1991; 16 (4): 437-43
20. Radiologia scheletrica. Lug 2006; 35 (7): 503-9
21. British Journal of Sports Medicine. Nov 2007; 41 (11): 836-41
22. L'American Journal of Sports Medicine. Giu 2009; 37 (6): 1208-13
23. Colonna vertebrale. Mar 15 1995; 20 (6): 699-709
24. Phys Sportsmed. 2005; 33 (4): 21-7
25. J congiunzione congiunta di ossa 1990. 2: 403-408
26. J Orthop Surg (Hong Kong) 2001. 9: 1-7
27. Eur spina J (2010) 19: 1087-1093

Post Recenti

Non tutti gli alimenti sono utili per la salute delle ossa e la prevenzione dell'osteoporosi

Ci sono alcuni alimenti che, sebbene sani, per le persone che cercano di prevenire l'osteoporosi, potrebbero ... Leggi di più

7 Agosto 2020

Esercizio di nuoto senza impatto per mal di schiena, lesioni e riabilitazione

Gli studi rivelano che il nuoto e gli esercizi acquatici possono aiutare ad alleviare il mal di schiena. Fatto correttamente ... Leggi di più

6 Agosto 2020

Opzioni di trattamento per fratture da compressione spinale

Le procedure chirurgiche mininvasive possono essere utilizzate per trattare le fratture da compressione spinale. Queste procedure sono ... Leggi di più

5 Agosto 2020

Qual è il ruolo del glutatione nella disintossicazione?

Antiossidanti come resveratrolo, licopene, vitamina C e vitamina E possono essere trovati in molti alimenti ... Leggi di più

4 Agosto 2020

Piano di prevenzione dell'osteoporosi

La prevenzione dell'osteoporosi può essere realizzata anche con una diagnosi di osteoporosi. Ci sono passaggi insieme a ... Leggi di più

4 Agosto 2020
Nuova registrazione paziente
Chiamaci oggi 🔘