Dieta Mediterranea

Malattia cardiometabolica e modelli dietetici

Condividi

I modelli dietetici dei pazienti sono fattori scatenanti o modulatori importanti quando si tratta di valutazione del rischio di malattie cardiometaboliche. È stato affermato che le malattie cardiovascolari sono la principale causa di morte negli Stati Uniti. Infatti, la popolazione degli Stati Uniti è comunemente nota per seguire la dieta americana standard (SAD) caratterizzata da eccesso di sodio, grassi saturi, cereali raffinati e zuccheri aggiunti. Al giorno d'oggi, le linee guida per il trattamento clinico raccomandano di migliorare i modelli e le abitudini alimentari per essere la prima linea nella prevenzione delle malattie cardiovascolari e cardiometaboliche.

La progressione delle malattie croniche è fortemente influenzata dallo stile di vita e dalle pratiche nutrizionali del paziente. Di conseguenza, il SAD sta giocando un ruolo importante nella creazione di un ecosistema deleterio. La combinazione di un elevato apporto di sodio, zucchero in eccesso, cereali raffinati e contenuto di grassi saturi porta a un ecosistema proinfiammatorio e promuove lo stress ossidativo. Questo è il motivo per cui le linee guida cliniche hanno raccomandato una dieta a basso contenuto di grassi con l'intento di ridurre il rischio di CVD. Tuttavia, studi osservazionali dimostrano che una dieta mediterranea può avere un migliore potenziale di prevenzione rispetto a una dieta a basso contenuto di grassi. Vediamo perché.

PREDIMED

La sperimentazione PREDIMED (Prevenzione primaria delle malattie cardiovascolari con la dieta mediterranea) è stata una ricerca eseguita nella popolazione spagnola su 7447 partecipanti arruolati con alto rischio di CVD. Inoltre, l'obiettivo principale di questo studio era cambiare la raccomandazione nutrizionale da una dieta a basso contenuto di grassi a una dieta mediterranea integrata con noci o olio extravergine di oliva (EVOO).

Inoltre, la popolazione è stata divisa in tre gruppi:

  • Dieta mediterranea + 1 litro a settimana di EVOO.
  • Dieta mediterranea + 30 g di frutta secca mista.
  • dieta a basso contenuto di grassi + consulenza (incoraggiare pesce e pollame latticini a basso contenuto di grassi, frutta, verdura e amidi tra cui pane, pasta, patate e riso riducendo al minimo l'uso di oli, noci, pesce grasso e carne, prodotti da forno commerciali, e cibi fritti

Le valutazioni sono state effettuate ogni 1, 3 e 5 anni. Tuttavia, la testa dello studio deve essere interrotta prima a causa della schiacciante differenza tra i punti limite di partenza dei gruppi. Di conseguenza, lo studio ha portato a una riduzione del rischio relativo del 30% di infarto miocardico, ictus e morte complessiva per cause correlate a CVD nei due gruppi della dieta mediterranea rispetto al gruppo a basso contenuto di grassi.

È sicuro menzionare che i fattori primari che influenzano questo potenziale di prevenzione sono la protezione dallo stress ossidativo.

  • Alto contenuto di grassi insaturi.
  • Alto contenuto di polifenoli e micronutrienti.
  • Distribuzione dei macronutrienti.

Stress ossidativo di base:

In PREDIMED, un campione di coorte di 527 pazienti è stato confrontato con una popolazione sana (n = 25). Questo confronto ha concluso che la coorte PREDIMED aveva un eccesso di marcatori di stress ossidativo, incluso il DNA danneggiato. Inoltre, alcuni di questi marcatori erano malondialdeide (MDA), glutatione ossidato (GSSG) e il rapporto GSSG / glutatione (GSH) era aumentato, rivelando un profilo di stress ossidativo più negativo negli individui con alto rischio di CVD. Inoltre, questi pazienti hanno mostrato livelli più bassi di attività enzimatica antiossidante, come catalasi (CAT), superossido dismutasi (SOD) e glutatione perossidasi (GPx), portando a una ridotta attività antiossidante endogena.

Sistemi antiossidanti e MedDiet:

È l'EVOO?

Il meccanismo alla base di come MedDIet può migliorare l'attività antiossidante endogena non è completamente compreso. Tuttavia, studi osservazionali hanno visto importanti miglioramenti nell'attività di SOD e CAT in quei gruppi che intervengono con MedDiet integrato con EVOO o 30 g di noci. Un altro fatto importante è che l'attività proossidante era diminuita in questi gruppi. Quando la capacità antiossidante totale (TAC) è stata misurata nei tre gruppi, il gruppo integrato con EVOO ha prodotto un TAC più alto rispetto al gruppo integrato con noci.

Sono i polifenoli responsabile della protezione antiossidante MedDiet?

L'influenza di vitamine e polifenoli contro lo stress ossidativo e l'infiammazione sistemica è ben consolidata. Oltre a questo, gli effetti protettivi di questi fattori contro ictus, insufficienza cardiaca e cancro sono discussi altrove.

Molecole

Le fonti primarie di vitamine e polifenoli nella MedDiet sono frutta, olio extravergine di oliva, cereali integrali, verdure, noci e vino rosso. Si ritiene che questi composti inibiscano molteplici vie infiammatorie, tra cui NF-kB, e l'inflammasoma della proteina contenente il dominio della pirina del recettore Nod-like (NLRP) 3 e la protein chinasi attivata dal mitogeno (MAPK). In definitiva, l'interazione di vitamine e polifenoli riduce la sintesi delle citochine proinfiammatorie come l'interleuchina (IL) -1 ?, IL-6, IL-8 e il fattore di necrosi tumorale (TNF-a), che a loro volta sono state associati ad eventi cardiovascolari avversi.

Antiossidanti
Betacarotene (vitamina A)
Vitamina C
Vitamina E
Selenio
Polifenoli (metaboliti vegetali secondari caratterizzati da un gran numero di gruppi fenolici.)

Inoltre, un questionario sulla frequenza degli alimenti (FFQ) ha raccolto informazioni sulle fonti primarie di polifenoli consumati dai partecipanti a PREDIMED. In questo questionario, la fonte primaria di polifenoli era il caffè, seguito da arance, mele, olive e olio extravergine di oliva e, infine, vino rosso. Quando questi gruppi sono stati separati in quintili per l'assunzione di polifenoli più bassa, quelli nel quintile più alto hanno presentato una riduzione del rischio di mortalità relativa del 37%.

Inoltre, durante la ricerca di singoli effetti protettivi dei polifenoli, i lignani erano associati a una riduzione del rischio relativo del 49% di eventi CV. Inoltre, nella coorte PREDIMED, EVOOO era la fonte primaria di lignani. Ciò ribadisce il potenziale di EVOO per ridurre l'infiammazione, inibire lo stress ossidativo e sottoregolare l'espressione dei geni pro-aterosclerosi.

Ora più che mai, siamo invitati a migliorare la nostra salute, non viaggiando per miglia infinite, allenandoci routine di esercizi complicati o acquistando pillole costose. L'unica cosa che dobbiamo fare è migliorare le nostre abitudini. Inoltre, lo studio PREDIMED ci fornisce una visione migliore di cosa fare e di quale importo ridurre il rischio di CVD. Oggi puoi iniziare a migliorare la tua salute apportando un piccolo cambiamento. Che ne dici di un po 'di noci? O magari aggiungi olio d'oliva a quell'insalata?

L'ho detto prima e lo ripeterò: è rinfrescante vedere finalmente un cambiamento verso il meglio. Invece di smettere di sale, andiamo più in profondità, ma sembra molto più facile seguire un modello alimentare non più basato sulla limitazione. L'utilizzo della dieta mediterranea consente al paziente di smettere di temere i grassi e di introdurre nuovi sapori nella propria cucina. L'inclusione di frutta, verdura, noci, olio d'oliva, olive e vino è possibile nella nostra regione e gli ingredienti sono facili da trovare e saporiti. - Ana Paola Rodríguez Arciniega, MS.

Dalla cucina ai tuoi geni

Cocco cremoso salmone toscano 1 libbra di salmone, filetti 6 spicchi d'aglio 5 g di spinaci freschi 1/4 tazza di pomodori essiccati al sole 3/4 tazza di crema di cocco 1 tazza di olive italiane denocciolate 1 cucchiaino di condimento italiano 1/4 cucchiaino di sale    

Istruzioni:

Scaldare l'olio d'oliva in una padella e aggiungere il filetto di salmone.

Rimuovere i filetti quando sono completamente cotti.

Aggiungere l'aglio, i pomodori, le olive e gli spinaci nella padella.

Aggiungere il latte di cocco e le spezie italiane alla miscela

Servire i filetti di salmone e guarnire con il composto. Godere!

Riferimenti

Billingsley, Hayley E. e Salvatore Carbone. "Il potenziale antiossidante della dieta mediterranea nei pazienti ad alto rischio cardiovascolare: una revisione approfondita del PREDIMED." Nutrizione e diabete 8.1 (2018): 1-8.

Collegamenti e risorse online aggiuntivi (disponibili 24 ore su 7, XNUMX giorni su XNUMX)

Appuntamenti o consultazioni online:  bit.ly/Prenota-Online-Appuntamento

Modulo di assunzione online per lesioni fisiche / incidenti: bit.ly/Compila-la-tua-Cronologia-Online

Valutazione di medicina funzionale online: bit.ly/funzionato

Disclaimer

Le informazioni qui contenute non intendono sostituire una relazione individuale con un professionista sanitario qualificato, un medico autorizzato e non costituiscono un consiglio medico. Ti incoraggiamo a prendere le tue decisioni di assistenza sanitaria in base alla tua ricerca e alla collaborazione con un professionista sanitario qualificato. Il nostro ambito di informazioni è limitato a chiropratica, muscolo-scheletrico, medicine fisiche, benessere, problemi di salute sensibili, articoli di medicina funzionale, argomenti e discussioni. Forniamo e presentiamo collaborazione clinica con specialisti di un'ampia gamma di discipline. Ogni specialista è regolato dal proprio ambito di pratica professionale e dalla propria giurisdizione in materia di licenza. Utilizziamo protocolli funzionali di salute e benessere per trattare e supportare la cura dell'apparato muscolo-scheletrico

Disclaimer post

Ambito professionale *

Le informazioni qui riportate su "Malattia cardiometabolica e modelli dietetici" non intende sostituire un rapporto individuale con un operatore sanitario qualificato o un medico autorizzato e non è un consiglio medico. Ti incoraggiamo a prendere le tue decisioni sanitarie sulla base della tua ricerca e della collaborazione con un operatore sanitario qualificato .

Informazioni sul blog e discussioni sull'ambito

Il nostro ambito informativo è limitato a chiropratica, muscolo-scheletrico, medicine fisiche, benessere, contributo eziologico disturbi viscerosomatici all'interno di presentazioni cliniche, dinamiche cliniche associate ai riflessi somatoviscerali, complessi di sublussazione, problemi di salute sensibili e/o articoli, argomenti e discussioni di medicina funzionale.

Forniamo e presentiamo collaborazione clinica con specialisti di una vasta gamma di discipline. Ogni specialista è regolato dal proprio ambito professionale di pratica e dalla propria giurisdizione di licenza. Utilizziamo protocolli funzionali di salute e benessere per trattare e supportare la cura delle lesioni o dei disturbi del sistema muscolo-scheletrico.

I nostri video, post, argomenti, argomenti e approfondimenti coprono questioni cliniche, problemi e argomenti che riguardano e supportano, direttamente o indirettamente, il nostro ambito clinico di pratica.*

Il nostro ufficio ha fatto un ragionevole tentativo di fornire citazioni di supporto e ha identificato lo studio o gli studi di ricerca pertinenti a sostegno dei nostri incarichi. Forniamo copie degli studi di ricerca di supporto a disposizione degli organi di regolamentazione e del pubblico su richiesta.

Comprendiamo che copriamo questioni che richiedono una spiegazione aggiuntiva su come può essere d'aiuto in un particolare piano di assistenza o protocollo di trattamento; pertanto, per discutere ulteriormente l'argomento di cui sopra, non esitate a chiedere Dott. Alex Jimenez DC o contattaci al 915-850-0900.

Siamo qui per aiutare te e la tua famiglia.

Blessings

Il dottor Alex Jimenez DC MSACP, CCST, IFMCP*, CIFM*, ATN*

e-mail: coach@elpasofunctionalmedicine.com

Licenza in: Texas & Nuovo Messico*

Dott. Alex Jimenez DC, MSACP, CIFM*, IFMCP*, ATN*, CCST
Il mio biglietto da visita digitale

Post Recenti

Insufficienza venosa: EP Chiropractic Functional Medicine Clinic

Le arterie portano il sangue dal cuore al resto del corpo. Le vene trasportano... Continua a leggere...

3 Febbraio 2023

Perché il magnesio è importante per la tua salute? (Parte 3)

https://www.youtube.com/shorts/V9vXZ-vswlI Introduction Nowadays, many individuals are incorporating various fruits, vegetables, lean portions of meat, and… Continua a leggere...

3 Febbraio 2023

Alimenti che aiutano a mantenere la flessibilità: EP Chiropractic Clinic

Avere e mantenere la flessibilità delle articolazioni dipende dai tessuti connettivi che circondano i muscoli... Continua a leggere...

2 Febbraio 2023

Rodeo Training: EP Chiropractic Functional Wellness Clinic

Rodeo Training: il rodeo è diventato uno sport aperto a tutti, e lì... Continua a leggere...

1 Febbraio 2023

Perché il magnesio è importante per la pressione sanguigna? (Parte 2)

Introduzione Molti atleti che svolgono un allenamento intenso inizieranno a perdere l'assunzione di acqua attraverso... Continua a leggere...

1 Febbraio 2023

Stretching Obiettivo: EP Chiropractic Wellness Clinic

Stretching Obiettivo: il corpo deve essere flessibile per mantenere una gamma completa di movimento... Continua a leggere...

Gennaio 31, 2023