Effetti disintossicanti della curcumina

Share

Le prove crescenti sull'applicazione clinica del naturale phytochemicals ha rivelato le proprietà disintossicanti di molteplici sostanze fitochimiche. Curcumina, comunemente noto come curcuma, ha precedentemente riportato proprietà antinfiammatorie, antiossidanti, anticancro e chemio-terapeutiche. Inoltre, l'integrazione di curcumina si è dimostrata efficace in condizioni come diabete, neuropatie, malattie cardiovascolari e malattie del fegato. Tuttavia, è comunemente usato come spezia che fornisce una colorazione gialla a molti piatti.

Comunemente conosciuta come curcuma, la curcumina è un rizoma da cui proviene Curcuma longa. Potrebbe essere facilmente trovato nei mercati come polvere o come corteccia; è molto simile alla corteccia di zenzero. La curcuma ha tre principali curcuminoidi che conferiscono diverse funzioni.

Curcuminoidi
Curcumina (60-70%)
Demetossicurcumina (20-27%)
Bisdemetossicurcumina (10-15%)

Metabolismo della curcumina:

La curcumina ha una bassa stabilità chimica e una scarsa biodisponibilità. Ecco perché la funzione dei metaboliti della curcumina è più studiata. Ci sono tre forme primarie in cui la curcumina può essere trovata nel corpo dei mammiferi, libera, coniugata e ridotta. Ad esempio, la somministrazione orale di curcumina si traduce in uno stato coniugato. Tuttavia, se la curcumina viene somministrata per via endovenosa, sarebbe ridotta a diidro curcumina. Indipendentemente dalla somministrazione, la curcumina libera è stata trovata nel plasma e nei tessuti epatici dei ratti.

Nell'intestino, i metaboliti dei curcuminoidi hanno un assorbimento moderato rispetto a curcumina, desmetossicurcumina e bisdemetossicurcumina. Oltre a questo, la relazione tra ospite-microbiota gioca un ruolo significativo nel metabolismo della curcumina. Il processo metabolico primario nel microbiota umano include demetossilazione, riduzione, idrossilazione, metilazione e acetilazione, che danno luogo a metaboliti stabili dei curcuminoidi.

Effetto antiossidante della curcumina

La prevenzione delle malattie croniche era diventata un ruolo principale nell'uso dei fitochimici. La capacità della curcumina di eliminare i radicali liberi è correlata al suo potenziale di donare gruppi di elettroni. Pertanto, con conseguente rimozione dei radicali liberi e prevenzione della prevenzione delle specie reattive dell'ossigeno.

Benefici della curcumina

applicazioni cliniche
La curcumina inibisce la produzione di ROS sulle cellule con stress ossidante indotto dal virus dell'influenza A (IAV) e sottoregola l'attivazione dei recettori toll-like (TLR), sopprimendo l'infezione IVA.
Previene lo stress ossidativo indotto dall'iperglicemia sui topi diabetici inibendo i ROS, migliorando le funzioni della DNA metiltransferasi (DNMT).
Previene l'esaurimento dell'enzima antiossidante superossido dismutasi e glutatione.
La somministrazione di curcumina determina un miglioramento degli effetti indotti dall'aflatossina B1 tramite aumenti del livello di GSH, espressione genica e attività degli enzimi antiossidanti, come catalasi (CAT), SOD, glutatione perossidasi (GSH-Px) e glutatione-S -transferasi (GST).

Curcumina e disintossicazione

L'induzione dello stress ossidativo è un potente promotore di diversi componenti che potrebbero potenzialmente promuovere la mutazione. Tuttavia, è stato dimostrato che la soppressione della curcumina agisce contro questi promotori di mutazione. È stato dimostrato che i curcuminoidi modulano gli enzimi di fase 1 con una conseguente riduzione di aflatossina B1 (AFB1), una potente micotossina legata alla cancerogenesi.

L'enzima di fase 1 citocromo p450 può metabolizzare l'AFB1 nei suoi metaboliti nocivi. Studi recenti hanno chiarito che più enzimi CYP possono consentire la biotrasformazione dell'AFB1 ad aflatossina-8,9-epossido (AFBO) e AFM1 AFP1, AFQ1, considerati metaboliti tossici. Tuttavia, l'AFBO è il metabolita più potente e può reagire con il DNA provocando mutazioni, portando infine a una biosintesi proteica indebolita.

In studi recenti, l'uso della curcumina ha ridotto efficacemente l'AFB1stress ossidativo indotto. Inoltre, quando il tessuto epatico viene trattato con AFB1 compaiono cambiamenti morfologici. Studi recenti riportano che l'integrazione di curcumina inverte questa condizione e ripara i cambiamenti biochimici del siero.

Gli enzimi coinvolti in AFB1 biotrasformazione sono CYP1A1, CYP1A2, CYP2A6 e CYP3A4 (dati da specie avicole). Tuttavia, CYP1A1, CYP1A2, CYP3A4 e CYP2A6 sono sovraregolati da AFB1, promuovendone la biotrasformazione, il che significa che la regolazione di questi enzimi di fase 1 fornisce un trattamento promettente. La supplementazione di curcumina è collegata a un ridotto mRNA di questi enzimi CYP. Ciò mostra l'importanza dell'azione modulatrice dei curcuminoidi sulla modulazione del CYP e sulla sottoregolazione dell'AFB1 e AFBO.

D'altra parte, Nrf2, un potente induttore enzimatico di fase II di disintossicazione, è sovraregolato dalla curcumina. Nrf2 è un composto chemiopreventivo cruciale. Ha dimostrato di essere un promotore degli enzimi GST responsabili della disintossicazione dell'AFB1. Nel frattempo, l'integrazione di curcumina ha invertito la diminuzione indotta da AFB1 nei livelli di espressione di mRNA e proteine ​​Nrf2, GSTA3 e GSTM2. Inoltre, la curcumina ha migliorato l'attività dell'enzima GST coinvolto nella disintossicazione dell'AFB1.

Regolazione della curcumina delle citochine infiammatorie

Una risposta infiammatoria incontrollata è spesso la causa alla base di qualsiasi condizione cronica: la sovraregolazione delle citochine proinfiammatorie come TNF-a, IL-6 e interleuchina-1B. L'influenza regolatrice della curcumina sulle citochine pro-infiammatorie è promossa inibendo la sovraregolazione indotta dalla glicoproteina 120 delle citochine sopra menzionate e dell'interferone-y.

Tuttavia, l'effetto aggiuntivo della supplementazione di curcumina è la stimolazione delle citochine antinfiammatorie come IL-10 e la trasformazione del fattore di crescita beta. Inoltre, la curcumina è associata alla soppressione e inattivazione del fattore nucleare KB e alla sottoregolazione della COX-2.

Infiammazione e peso

Mentre l'infiammazione può svolgere un ruolo essenziale nello sviluppo di malattie croniche, anche il peso è un fattore importante. Nonostante la convinzione che la disintossicazione possa favorire la perdita di peso, ciò è possibile principalmente se il protocollo di disintossicazione prevede il digiuno. Tuttavia, la valutazione della composizione corporea e i protocolli di disintossicazione possono essere parte di una valutazione nutrizionale. Ottieni maggiori informazioni di seguito.

Foglio dei risultati INBODY

Le diverse applicazioni cliniche e l'influenza della curcumina su diversi percorsi regolatori rendono questa spezia simile alla corteccia un importante nutraceutico. Oltre ai suddetti benefici, il suo effetto diretto è correlato al trattamento dell'epatotossicità e alla disintossicazione da farmaci. Infatti, l'integrazione di 500mg di curcumina nell'uomo favorisce proprietà antiossidanti e antinfiammatorie legate alla prevenzione di molteplici malattie croniche. - Ana Paola R. Arciniega. Master in nutrizione clinica

Dalla cucina ai tuoi geni

Non so voi, ma oggi avevo così freddo! Inoltre, mi sono sentito ispirato dopo aver letto e imparato tutto sulla curcumina. Che ne dici di una bella tazza di latte dorato?

Latte d'oro:

· 1 cucchiaino di curcumina

· ½ cucchiaino di cannella

· estratto di vaniglia

· Dolcificante, scelgo il miele di agave

· 1 tazza di latte di mandorle (o qualsiasi tipo: cocco, avena, soia, riso, 1%)

· Puoi aggiungere lo zenzero se vuoi

Riscaldare il latte in una pentola a temperatura media, aggiungere gli ingredienti e mescolare per 3-5 min.

Buon divertimento!

Referenze

Muhammad, Ishfaq et al. “Doppio ruolo della curcumina dietetica attraverso l'attenuazione dell'AFB1-Stress ossidativo indotto e danno epatico tramite enzimi epatici di fase I e II modulanti coinvolti nell'AFB1 Bioattivazione e disintossicazione. " Frontiere in farmacologia vol. 9 554. 25 maggio. 2018,

Xu, Xiao-Yu et al. "Bioattività, benefici per la salute e meccanismi molecolari correlati della curcumina: progressi attuali, sfide e prospettive". Nutrienti vol. 10,10 1553. 19 ottobre 2018, doi: 10.3390 / nu10101553

Collegamenti e risorse online aggiuntivi (disponibili 24 ore su 7, XNUMX giorni su XNUMX)

Appuntamenti o consultazioni online: https://bit.ly/Book-Online-Appointment

Modulo di assunzione online per lesioni fisiche / incidenti: https://bit.ly/Fill-Out-Your-Online-History

Valutazione di medicina funzionale online: https://bit.ly/functionmed

Disclaimer

Le informazioni qui contenute non intendono sostituire una relazione individuale con un professionista sanitario qualificato, un medico autorizzato e non un consiglio medico. Ti incoraggiamo a prendere le tue decisioni di assistenza sanitaria in base alla tua ricerca e alla collaborazione con un professionista sanitario qualificato. Il nostro ambito di informazioni è limitato a chiropratica, muscolo-scheletrico, medicine fisiche, benessere, problemi di salute sensibili, articoli di medicina funzionale, argomenti e discussioni. Forniamo e presentiamo collaborazione clinica con specialisti di un'ampia gamma di discipline. Ogni specialista è disciplinato dal proprio ambito professionale di pratica e dalla propria giurisdizione di licenza. Utilizziamo protocolli funzionali di salute e benessere per trattare e supportare la cura di lesioni o disturbi del sistema muscolo-scheletrico. I nostri video, post, argomenti, argomenti e approfondimenti coprono questioni cliniche, problemi e argomenti che riguardano e supportano, direttamente o indirettamente, il nostro ambito di pratica clinica. * Il nostro ufficio ha fatto un ragionevole tentativo di fornire citazioni di supporto e ha identificato lo studio di ricerca pertinente o gli studi a sostegno dei nostri post. Forniamo copie di studi di ricerca di supporto a disposizione degli organi di regolamentazione e del pubblico su richiesta. Comprendiamo che trattiamo questioni che richiedono una spiegazione aggiuntiva di come può essere d'aiuto in un particolare piano di assistenza o protocollo di trattamento; pertanto, per discutere ulteriormente l'argomento di cui sopra, non esitate a chiedere al Dr. Alex Jimenez o contattarci 915-850-0900 Leggi di più…

Dr. Alex Jimenez DC, MSACP, CCST, IFMCP *, CIFM *, CTG *

e-mail: coach@elpasofunctionalmedicine.com
telefono: 915-850-0900
Licenza in Texas e New Mexico

Post Recenti

Iperostosi scheletrica idiopatica diffusa

L'iperostosi scheletrica idiopatica diffusa, nota anche come DISH, è una fonte fraintesa e spesso mal diagnosticata ... Leggi

30 Marzo 2021

Cause di incidenti motociclistici, lesioni e trattamento chiropratico

Gli incidenti in moto sono molto diversi dagli incidenti automobilistici. Nello specifico è quanto i ciclisti ... Leggi

29 Marzo 2021

Marcatori ad angolo di fase e infiammatori

Valutazione antropometrica La misurazione antropometrica gioca un ruolo fondamentale nella valutazione dello stato di salute del paziente. Misure antropometriche ... Leggi

29 Marzo 2021

Perché la tendinite non dovrebbe essere lasciata non trattata Una prospettiva chiropratica

La tendinite può verificarsi in qualsiasi area del corpo in cui un tendine viene utilizzato in modo eccessivo. ... Leggi

26 Marzo 2021

Massaggio sportivo chiropratico per lesioni, distorsioni e stiramenti

Un massaggio sportivo chiropratico ridurrà il rischio di lesioni, migliorerà la flessibilità e la circolazione ... Leggi

25 Marzo 2021

L'importanza di BIA e TMAO

Il mondo della medicina sta avanzando e crescendo continuamente. La ricerca viene pubblicata ogni giorno ... Leggi

25 Marzo 2021

Specialista in lesioni, traumi e riabilitazione spinale

Cronologia e registrazione in linea 🔘
Chiamaci oggi 🔘