Categorie: Chiropratica

Tossine pericolose trovate in Fast Food Packaging

Condividi

Molti contenitori e contenitori di fast food resistenti al grasso contengono sostanze chimiche potenzialmente dannose che possono infiltrarsi nell'alimento, afferma un nuovo studio.

Test su più di campioni 400 da ristoranti in tutta la nazione ha rivelato che quasi la metà degli involucri per fast-food e una su cinque scatole per alimenti in cartone contenevano livelli rilevabili di fluoro, ha detto il ricercatore capo Laurel Schaider. È un chimico ambientale al Silent Spring Institute di Newton, Massachusetts.

Studi precedenti hanno collegato alcuni farmaci chimici fluorurati come l'acido perfluorooctanoico (PFOA) e l'acido perfluorooctanesolfonico (PFOS) ai tumori del rene e del testicolo, il basso peso alla nascita, la malattia della tiroide, la diminuzione della qualità del seme, l'alta pressione sanguigna indotta da gravidanza e problemi del sistema immunitario nei bambini , gli autori dello studio hanno detto in note di sfondo.

Tossine trovate in Fast Food Packaging

I principali produttori statunitensi hanno gradualmente eliminato PFOA e PFOS per la maggior parte degli usi che iniziano in 2011, ma altri paesi li producono ancora. Questi risultati di studio mostrano che le sostanze chimiche fluorurate sono ancora ampiamente presenti negli imballaggi alimentari, hanno detto gli autori.

"Una delle sfide per evitare l'esposizione è che non si può capire guardando un involucro se contiene fluoro", ha detto Schaider. "Possiamo scegliere di non acquistare un tappeto antimacchia o un rivestimento antimacchia sui nostri mobili. Ma per un consumatore è difficile scegliere un imballaggio alimentare che non abbia sostanze chimiche fluorurate ".

Come classe, le sostanze chimiche fluorurate sono definite come sostanze per- e polifluoro-alchiliche (PFASs). Sono utilizzati in una vasta gamma di prodotti, tra cui moquette, tappezzerie, cere per pavimenti e abbigliamento esterno, hanno detto gli autori dello studio.

Alcuni imballaggi di fast food vengono trattati con PFAS per rendere i wrapper e le scatole resistenti al grasso, ha detto Schaider.

È stato trovato che i PFAS possono penetrare nell'alimentazione dall'imballaggio, ha detto Schaider. Il calore e il grasso sembrano aiutare le sostanze chimiche a migrare in cibo, ha aggiunto.

Secondo il Foodservice Packaging Institute, solo le sostanze chimiche fluorurate "a catena corta" sono ancora utilizzate negli imballaggi per fast food. Le "sostanze chimiche a catena corta" sono state rigorosamente esaminate dalla Food and Drug Administration statunitense e sono risultate sicure per l'uso previsto ", ha affermato il gruppo industriale in una nota.

PFOA e PFOS sono sostanze chimiche "a catena lunga" e sono state ritirate gradualmente, ha detto l'istituto. "Oggi gli imballaggi per il servizio di ristorazione non sono più trattati con prodotti fluorochimici a" catena lunga "e utilizzano invece fluorochimici" a catena corta "approvati dalla FDA o ancora rivestimenti barriera nuovi, privi di sostanze fluorochimiche", ha aggiunto il gruppo.

Ulteriori ricerche per le tossine nell'imballaggio alimentare

Per il nuovo studio, i ricercatori hanno raccontato che hanno raccolto centinaia di campioni di catene di fast food 27 in cinque aree metropolitane in tutto gli Stati Uniti. Usavano spettroscopia per emissione di raggi gamma emessi da particelle (PIGE) per analizzare i campioni per il fluoro, ha detto Schaider.

"La carta normalmente non contiene molto fluoro, quindi abbiamo pensato che questo sarebbe un metodo per rilevare la presenza di PFAS", ha detto Schaider.

Il gruppo di ricerca ha detto che ha trovato che il 46 per cento dei involucri di carta e 20 per cento dei campioni di cartone per cibi come pizza e patatine conteneva fluoro. La squadra ha anche provato tazze di carta utilizzate per bevande calde e fredde, ma non hanno trovato livelli significativi di fluoro.

I campioni di involucro di carta contenenti sostanze chimiche fluorurate hanno variato da circa 38 per cento di confezioni da sandwich / hamburger fino a circa 57 per cento dei wrapper utilizzati per dessert, pane e alimenti Tex-Mex.

Per convalidare la loro analisi, i ricercatori hanno condotto uno studio più dettagliato su un sottoinsieme di campioni 20, ha detto Schaider.

In generale, i campioni ad alto contenuto di fluoro contenevano anche PFAS. Sei dei campioni contenevano anche un PFOA a lunga catena, anche se la sostanza chimica non è più ampiamente utilizzata a causa di rischi per la salute.

PFOA potrebbe essere presente in questi involucri perché nella loro produzione è stata utilizzata carta riciclata, ha affermato Schaider, un'indicazione di quanto sia difficile rimuovere queste sostanze chimiche dall'ambiente.

Gli studi hanno dimostrato che i prodotti di consumo PFAS si accumulano in discariche e possono migrare in acque sotterranee, ha detto Schaider. Anche le sostanze chimiche fluorate sono consentite nell'imballaggio compostabile dell'alimento.

"Sembra incompatibile avere queste sostanze chimiche che non si rompono mai nella carta che vogliamo compostare", ha detto Schaider.

C'è una particolare preoccupazione per gli effetti a lungo termine di queste sostanze chimiche sui bambini, ha detto uno specialista di esposizione chimica che non è stato coinvolto nello studio.

Le sostanze chimiche fluorinate sono state trovate nel sangue del cordone ombelicale, suggerendo che i feti siano esposti a PFAS, ha dichiarato il dott. Kenneth Spaeth, capo della medicina occupazionale e ambientale per Northwell Health a Great Neck, NY

I rischi delle tossine nel packaging fast food

Circa un terzo dei bambini americani consuma il fast food ogni giorno, hanno osservato gli autori dello studio.

"Con prodotti chimici come questo, l'esposizione inizia in utero e continua una volta nati dall'infanzia e dall'età adulta", ha affermato Spaeth. "Questo ha reali potenziali conseguenze in termini di salute".

È improbabile che vengano adottati nuovi regolamenti per rimuovere i PFAS dai prodotti, ha aggiunto Spaeth. Invece, ha raccomandato la pressione pubblica come mezzo per il cambiamento futuro.

"Molti prodotti sono diventati privi di BPA, non perché sono stati costretti a farlo, ma a causa di preoccupazione pubblica e protesta pubblica", ha detto, riferendosi al bisfenolo A, una sostanza chimica imitatrice di estrogeni utilizzata nella plastica. "Se i consumatori sono in attesa di supervisione pubblica, non penso che accadrà".

Lo studio è stato pubblicato febbraio 1 nella rivista Environmental Science & Technology.

FONTI: Laurel Schaider, Ph.D., chimico ambientale, Silent Spring Institute, Newton, Mass; Kenneth Spaeth, MD, MPH, la medicina principale, occupazionale e ambientale, Northwell Health, Great Neck, NY; Foodservice Packaging Institute, dichiarazione, gennaio 31, 2017; Environmental Science & Technology, Febbraio 1, 2017

Per ulteriori informazioni, non esitate a contattare il dottor Jimenez o contattarci 915-850-0900 .

Ulteriori argomenti: La perdita di peso facilita il mal di schiena

Dolori alla schiena e sintomi della sciatica possono influenzare la maggioranza della popolazione per tutta la vita. Studi di ricerca hanno dimostrato che le persone che sono in sovrappeso o obesi hanno più complicazioni della schiena rispetto alle persone con un peso sano. Una nutrizione adeguata insieme alla regolare forma fisica può aiutare con la perdita di peso oltre a contribuire a mantenere un peso sano per eliminare i sintomi del dolore alla schiena e della sciatica. La cura chiropratica è anche un'altra forma naturale di trattamento che tratta il dolore alla schiena e la sciatica usando manuali aggiustamenti e manipolazioni spinali.

.video-containerposition: relativo; imbottitura-fondo: 63%; padding-top: 35px; altezza: 0; overflow: hidden; iframeposition di .video-container: absolute; top: 0; a sinistra: 0; larghezza: 100%; altezza: 100%; confine: nessuno; max-width: 100%;

TEMPO DI TRENDING: EXTRA EXTRA: Nuovo centro fitness PUSH 24 / 7®</s>

Post Recenti

Non tutti gli alimenti sono utili per la salute delle ossa e la prevenzione dell'osteoporosi

Ci sono alcuni alimenti che, sebbene sani, per le persone che cercano di prevenire l'osteoporosi, potrebbero ... Leggi di più

7 Agosto 2020

Esercizio di nuoto senza impatto per mal di schiena, lesioni e riabilitazione

Gli studi rivelano che il nuoto e gli esercizi acquatici possono aiutare ad alleviare il mal di schiena. Fatto correttamente ... Leggi di più

6 Agosto 2020

Opzioni di trattamento per fratture da compressione spinale

Le procedure chirurgiche mininvasive possono essere utilizzate per trattare le fratture da compressione spinale. Queste procedure sono ... Leggi di più

5 Agosto 2020

Qual è il ruolo del glutatione nella disintossicazione?

Antiossidanti come resveratrolo, licopene, vitamina C e vitamina E possono essere trovati in molti alimenti ... Leggi di più

4 Agosto 2020

Piano di prevenzione dell'osteoporosi

La prevenzione dell'osteoporosi può essere realizzata anche con una diagnosi di osteoporosi. Ci sono passaggi insieme a ... Leggi di più

4 Agosto 2020
Nuova registrazione paziente
Chiamaci oggi 🔘