Comprensione dell'HIV / AIDS e delle infezioni opportunistiche | El Paso, TX Doctor Of Chiropractic
Il dottor Alex Jimenez, il chiropratico di El Paso
Spero che tu abbia apprezzato i nostri post sui blog su vari argomenti relativi alla salute, al nutrizione e alla lesione. Non esitate a chiamarci oa noi se avete domande quando nasce la necessità di cercare assistenza. Chiamami l'ufficio o me stesso. Office 915-850-0900 - Cella 915-540-8444 Cordiali saluti. Dr. J

Comprensione dell'HIV / AIDS e delle infezioni opportunistiche

Le infezioni possono verificarsi a qualsiasi individuo in determinate circostanze specifiche, tuttavia, le infezioni che si verificano nei pazienti con HIV / AIDS sono più comunemente riferite a infezioni opportunistiche o OI.

L'HIV / AIDS smorza gravemente il sistema immunitario del paziente, rendendolo meno in grado di combattere le infezioni. Elimina i globuli bianchi che eliminano un'infezione. Tipi specifici di batteri, virus, funghi e altri organismi, che non causano comunemente infezioni in soggetti sani possono far ammalare quelli con un sistema immunitario debole. Questo li espone ai pericoli della sofferenza da infezioni opportunistiche (OI). Le OI sono infezioni gravi che colpiscono un individuo a causa del suo debole sistema immunitario.

La forza del sistema immunitario di un individuo con l'HIV può essere stimata attraverso il conteggio delle cellule T, che viene anche definito conteggio CD4. Quando la conta delle cellule T è inferiore a 200 cellule per microL, significa che la condizione individuale si è deteriorata in AIDS e, quindi, si trova ad affrontare il rischio di soffrire di infezioni opportunistiche. Tuttavia, molte infezioni opportunistiche possono essere inibite quando l'individuo viene sottoposto a specifici antibiotici e farmaci antifungini. I farmaci per l'HIV possono anche migliorare il conteggio delle cellule T e ridurre il rischio che l'individuo soffra di infezione opportunistica. Questo può normalmente essere ridotto al minimo quando all'individuo viene somministrata una terapia continua. Le infezioni opportunistiche sono generalmente meno diffuse e meno gravi nelle persone sane.

Che cos'è un'infezione opportunistica (OI)?

Le infezioni opportunistiche (OI) sono i tipi di infezione che si sviluppano comunemente negli individui con sistema immunitario indebolito rispetto alle persone con sistema immunitario sano. Gli individui con sistema immunitario debole sono per lo più pazienti HIV e pazienti sottoposti a trattamenti chemioterapici.

Le OI sono normalmente causate da molti germi che includono virus, batteri, funghi e parassiti. I germi che causano gli OI possono essere trasmessi in vari modi tra cui aria, saliva, sperma, sangue, urina, cacca di una persona infetta o attraverso cibo e acqua contaminati.

Le persone che sono più a rischio di soffrire di OI sono quelle con un numero di CD4 inferiore a 200, ma è possibile contrarre alcuni OI quando il numero di CD4 è inferiore a 500.

Le OI non sono così diffuse ora come lo erano quando l'HIV e l'AIDS hanno avuto origine per la prima volta, a causa del fatto che ora è disponibile un trattamento migliore che minimizza la quantità di HIV nel corpo di un individuo e questo aumenta il sistema immunitario. Tuttavia, un certo numero di persone con HIV sviluppa ancora OI a causa del fatto che non erano consapevoli di essere stati infettati dal virus HIV per un buon numero di anni dopo la loro infezione. Le persone che sanno di avere l'HIV, ma che non ricevono il trattamento antiretrovirale (ART), saranno comunque infettate dagli OI. Le persone che hanno l'AIDS, ma che non stanno assumendo farmaci per la prevenzione di OI, possono anche soffrire di OI.

Il modo migliore per evitare infezioni opportunistiche è quello di stare in cura e di eseguire i test di laboratorio. Ciò aiuterà il tuo medico e gli altri team medici a sapere quando potresti essere esposto al rischio di OI e assicurarti che vengano prevenute. La maggior parte delle infezioni opportunistiche può essere prevenuta assumendo ulteriori farmaci.

Esistono diversi tipi di OI. Ciò include, tra l'altro, quanto segue:

  • Infezioni batteriche come la tubercolosi e malattie simili, Mycobacterium avium complex (MAC)
  • Infezioni virali come citomegalovirus (CMV) ed epatite C
  • Infezioni fungine come infezioni da lieviti, meningite criptococcica, polmonite da pneumocystis carinii (PCP) e istoplasmosi
  • Infezioni parassitarie come cripto (criptosporidiosi) e toxo (toxoplasmosi)
  • Avere HIV / AIDS e complicanze da malattie comuni come l'influenza.
  • Infezione da Salmonella
  • Infezione da herpes simplex virus 1 (HSV-1). Questa è un'infezione virale che può provocare dolore alla bocca e al viso
  • Salmonella infezione un'infezione batterica che colpisce l'intestino.
  • Candidosi (o mughetto). Questa è un'infezione fungina della bocca, dell'esofago o della vagina
  • Toxoplasmosi (TB). Questa è un'infezione parassitaria che può avere un effetto dannoso sul cervello.

Puoi evitare di essere infettato assumendo farmaci per il tuo HIV / AIDS. L'assunzione di farmaci per l'HIV impedisce all'HIV di ferire e indebolire il sistema immunitario. A causa del fatto che i medicinali per l'HIV sono ora ampiamente utilizzati negli Stati Uniti, il numero di persone che sviluppano OI si è drasticamente ridotto. Puoi anche limitare la tua esposizione a fattori causali impegnandoti in rapporti sessuali sicuri, lavandoti le mani accuratamente e frequentemente e cucinando correttamente i tuoi cibi.

Perché i pazienti affetti da HIV / AIDS ottengono OI?

Non appena un individuo viene infettato dall'HIV, il virus inizia a moltiplicarsi e inizia a danneggiare il sistema immunitario dell'individuo e la sua funzione immunitaria. Un sistema immunitario debole rende difficile per il corpo di un individuo allontanare gli OI correlati all'HIV.

I farmaci per l'HIV inibiscono la capacità dell'HIV di causare danni al sistema immunitario. Tuttavia, se l'individuo non assume il farmaco, l'HIV verrà gradualmente distrutto dal sistema immunitario. La maggior parte degli OI, ad esempio quelli che contengono forme specifiche di polmonite e tubercolosi (TB), sono considerati condizioni che definiscono l'AIDS. Le condizioni che definiscono l'AIDS sono infezioni e tumori potenzialmente letali per le persone affette da HIV.

Prevalenza di OI nelle persone con HIV / AIDS

Gli OI erano formalmente la principale causa di morte tra le persone con HIV prima dell'avvento dei farmaci usati nel trattamento dell'infezione da HIV. Ora che i medicinali per l'HIV sono molto diffusi negli Stati Uniti, la presenza di OI tra i pazienti di aiuto è stata ridotta. I farmaci per l'HIV riducono la capacità dell'HIV di danneggiare il sistema immunitario e, in tal modo, impediscono il verificarsi di OI.

Prevenzione delle infezioni opportunistiche

I modi migliori per prevenire l'infezione da un OI sono iniziare le cure mediche e assumere i farmaci per l'HIV secondo la prescrizione del medico. A volte, il medico consiglierà anche farmaci specifici per la prevenzione di specifici tipi di OI. Quando prendi il tuo farmaco per l'HIV, puoi ridurre la quantità di HIV nel tuo corpo e questo, a sua volta, aumenterebbe la tua salute immunitaria e ti impedirebbe di essere infettato da OI.

È particolarmente significativo sottoporsi a controlli standard. Mentre vai, ricorda di andare con tutti i tuoi farmaci e assumere i farmaci secondo il dosaggio e il tempo consigliati. Potrebbe essere necessario assumere farmaci per l'HIV per tutta la vita. Altre cose che puoi anche fare per migliorare la tua funzione immunitaria e ridurre al minimo le infezioni opportunistiche includono:

  • Usa i preservativi ogni volta che fai sesso e nel modo corretto per limitare la tua esposizione alle infezioni a trasmissione sessuale.
  • Non condividere strumenti per l'iniezione di droga con nessuno. Il sangue infetto da epatite C può rimanere in siringhe e aghi dopo che sono stati utilizzati e l'infezione può essere trasferita da un utente a un altro utente.
  • Devi essere vaccinato con un vaccino adatto. I tuoi team medici ti consiglieranno il miglior vaccino da assumere.
  • Limitare il contatto con i germi che causano gli OI. Ad esempio, i germi che causano la tubercolosi si trovano nelle poppe, nella saliva o sulla pelle degli animali.
  • Sii cauto con le cose che mangi e bevi. Evita di mangiare uova poco cotte, latte e formaggi (crudi) non pastorizzati, succhi di frutta non pastorizzati o germogli di semi crudi. Evitare di bere acqua non trattata, come l'acqua di laghi o fiumi. A seconda del Paese, anche l'acqua del rubinetto non è sicura da bere. Utilizzare acqua in bottiglia o filtri per l'acqua.
  • Se stai visitando all'estero assicurati che il cibo e l'acqua che mangi e bevi non ti facciano star male.
  • Scopri dal tuo medico altre precauzioni di sicurezza che devi prendere al lavoro, a casa e durante un viaggio di vacanza per essere sicuro.

Trattamento delle infezioni opportunistiche

Esistono vari farmaci per trattare gli OI correlati all'HIV. Questi includono farmaci antivirali, antibiotici e antifungini. Il tipo di farmaco che dovrai assumere dipende dal particolare OI.

Non appena l'OI viene efficacemente trattato, un individuo può continuare a utilizzare lo stesso farmaco o lo stesso farmaco aggiuntivo per inibire il ripetersi di OI. Un OI può essere una grave condizione medica che può essere difficile da trattare. Lo sviluppo di un OI probabilmente implica che hai un sistema immunitario debole e che non stai controllando correttamente il tuo HIV. Questo è il motivo per cui è essenziale assumere i farmaci secondo la prescrizione e prenotare gli appuntamenti con il medico per controlli di routine per ridurre al minimo la diffusione del virus. Questo ti assicura anche di mantenere sano il tuo sistema immunitario.

Comprensione delle infezioni opportunistiche comuni

HIV e malattia reumatica

Le malattie reumatiche collegate all'HIV colpiscono individui di tutte le età. Tuttavia, sono più comuni tra le persone tra i XNUMX ei XNUMX anni. Un individuo può contrarre malattie reumatiche correlate all'HIV prima di essere infettato dall'HIV. I segni e i sintomi delle malattie reumatiche, il loro trattamento e l'infezione da HIV possono avere tutte caratteristiche comuni. La maggior parte delle persone con malattie reumatiche correlate all'HIV migliora dopo diversi trattamenti per l'HIV.

Diversi farmaci più vecchi per l'HIV e l'AIDS possono causare dolore alle articolazioni e ai tessuti molli e debolezza muscolare. Altri sono associati alla malattia metabolica dell'osso. Molte persone con HIV hanno problemi muscoloscheletrici con dolore che colpisce le articolazioni, i muscoli e le ossa. L'infezione da HIV può provocare reumatici (articolazioni e muscoli) che possono includere dolori articolari, artrite, dolori muscolari, punti deboli ed esaurimento.

Tuttavia, non sono tutti i reclami muscolari, ossei e articolari che le persone che hanno l'HIV provengono dall'HIV. Alcuni di essi si verificano per altri motivi. Può anche presentarsi con sintomi articolari supplementari, come uveite o infiammazione degli occhi, che possono anche esistere in soggetti con HIV che soffrono di artrite. Occasionalmente, l'individuo inizia a manifestare questi sintomi prima di osservare i segni dell'HIV.

Le malattie reumatiche associate all'HIV sono malattie delle articolazioni e dei muscoli che colpiscono un individuo con infezione da HIV. Può provocare dolore e infiammazione. Il dolore alle articolazioni, ai tessuti molli, alle articolazioni adiacenti e ai muscoli è spesso il principale sintomo riscontrato dal 5% dei pazienti sieropositivi.

Le malattie reumatiche meno diffuse che possono essere sperimentate da persone affette da HIV sono:

  • Infezione delle articolazioni nota anche come artrite settica, infezioni muscolari note come miosite e infezione delle ossa nota come osteomielite.
  • Artrite psoriasica
  • artrite reattiva
  • Polimiosite o irritazione dei muscoli
  • fibromialgia
  • Vasculite o gonfiore dei vasi sanguigni

Gli individui con HIV possono sperimentare problemi alle articolazioni, ai tessuti molli, ai muscoli o alle ossa a causa dei farmaci che assumono per la gestione dell'HIV. Questi includono cose come l'artrite gottosa, la tenosinovite, la miopatia infiammatoria o le malattie muscolari, l'osteonecrosi, l'osteoporosi e la lipodistrofia o la circolazione atipica del grasso. Quasi tutti i problemi sono collegati all'assunzione di farmaci che non sono più prescritti come la prima serie di trattamenti da parte di esperti. È progressivamente più raro sperimentare questi tipi di effetti collaterali con i farmaci attualmente prescritti dal Dipartimento della salute e dei servizi umani degli Stati Uniti.

Anche quando viene utilizzato il farmaco adeguato, l'individuo può sperimentare la sindrome infiammatoria da ricostituzione immunitaria. Quando le cellule T CD4 iniziano a recuperare il loro numero e funzione, le persone infette da HIV possono sperimentare reazioni infiammatorie sistemiche prepotenti insieme a febbre, malessere e deterioramento dei sistemi di organi precedentemente colpiti.

Cause delle malattie reumatiche associate all'HIV

Malattie reumatiche correlate all'HIV possono essere sperimentate sia da uomini che da donne, indipendentemente dalla loro età e dalla loro origine etnica. I fattori di rischio diffusi dell'infezione da HIV comprendono il sesso non protetto e la somministrazione di farmaci endovenosi per via endovenosa con aghi condivisi. Ci sono molte ragioni per cui le persone con HIV soffrono di malattie reumatiche. L'infezione può essere dovuta a causa diretta, mentre alcuni possono anche essere causati da altri virus o batteri.

Diagnosi e trattamento delle malattie reumatiche correlate all'HIV

Le malattie reumatiche correlate all'HIV possono essere trattate con l'uso di farmaci antiretrovirali. La terapia antiretrovirale di combinazione (cART) è iniziata a metà degli anni '1990. Il cART viene spesso definito come il "cocktail" dei farmaci per l'HIV, in quanto è l'unificazione di un massimo di tre farmaci per l'HIV. Questo trattamento ha aumentato enormemente i sintomi dell'HIV, oltre a quelli che colpiscono le articolazioni e i muscoli.

il cART ha ridotto al minimo il numero di pazienti affetti da HIV che soffrono di una malattia reumatica. E quando ne ottengono uno, è molto più facile da trattare. La maggior parte dei pazienti affetti da HIV risponde molto bene ai trattamenti regolari. Questa è una combinazione di farmaci antidolorifici e medicinali antinfiammatori per ridurre l'infiammazione, il dolore e la febbre.

Agli individui che rispondono male vengono prescritti farmaci che reprimono il loro sistema immunitario. Possono anche richiedere una terapia fisica per alleviare i sintomi, evitare di deformare le articolazioni e migliorare la loro funzione.

Come prevenire le malattie reumatiche correlate all'HIV

La maggior parte dei fattori che aumentano il rischio di soffrire di HIV aumenta anche il rischio di malattie reumatiche correlate all'HIV. Per ridurre al minimo il rischio di soffrire delle due malattie, è necessario impegnarsi in pratiche sessuali sicure. In caso di infezione da HIV, è necessario assumere le medicine come prescritto dal medico. Ancora una volta, i Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie raccomandano che le persone con HIV si sottopongano allo screening di routine dell'HIV in tutte le strutture sanitarie per le persone di età compresa tra i tredici e i sessantaquattro anni. I gruppi specifici dovrebbero essere maggiormente concentrati su come gli anziani con una vita sessuale attiva insieme, le donne in gravidanza che hanno meno di 24 anni e gli uomini che svolgono attività sessuali con altri uomini.

Come gestire l'HIV e le malattie reumatiche

Le persone con HIV che hanno soldi da pagare per il CARRELLO e il cui corpo può tollerarle abitualmente vivono più a lungo. Tuttavia, la malattia reumatica correlata all'HIV può provocare disagio, debolezza muscolare e compromissione della funzione. Per rimanere in salute come malato di HIV oltre a prendere le medicine come prescritto, è necessario anche seguire una dieta equilibrata e praticare un corretto esercizio fisico. Se si verificano articolazioni deboli o dolore o debolezza dei muscoli durante l'assunzione di farmaci per l'HIV, prendere i farmaci dal proprio medico e fare una revisione approfondita dei farmaci che si stanno assumendo. Scopri se uno qualsiasi dei sintomi che stai riscontrando è il risultato del farmaco che stai assumendo.

Toxoplasmosi nei pazienti con infezione da HIV

La toxoplasmosi è un'infezione che viene sperimentata da persone di tutto il mondo. Di solito è causato da un parassita Toxoplasma che infesta l'individuo senza provocare sintomi gravi. Tuttavia, il parassita si attacca al corpo dell'individuo e può provocare una grave infezione cerebrale tra le persone che soffrono di HIV / AIDS.

Alle persone a cui viene diagnosticato l'HIV di solito si consiglia di sottoporsi a un esame del sangue per verificare se sono state infettate dal parassita Toxoplasma prima di quel momento.

La toxoplasmosi è l'infezione del sistema nervoso centrale più diffusa riscontrata da persone con diagnosi di sindrome da immunodeficienza acquisita (AIDS), in particolare quelle a cui non viene somministrata una profilassi adeguata. L'infezione da toxoplasmosi è diffusa in tutto il mondo e trasmessa dal parassita protozoo intracellulare noto come Toxoplasma gondii. Gli individui con un sistema immunitario sano che soffrono di toxoplasmosi standard sono normalmente asintomatici e un'infezione dormiente può rimanere con l'individuo per tutta la vita. Tuttavia, negli individui con un sistema immunitario debole, in particolare le persone che soffrono di AIDS, il parassita può riattivarsi e provocare malattie, specialmente quando il suo conteggio di CD4 misura inferiore a 100 cellule per microL.

Epidemiologia

Se la conta T di un paziente con AIDS è inferiore a 100 cellule per microL, si raccomanda all'individuo di prendere un trattamento preventivo. Ci sono alcuni antibiotici usati per prevenire il PCP. Questi antibiotici possono anche essere usati per prevenire il Toxoplasma. La probabilità di toxoplasmosi riattivata che emerge tra i pazienti con AIDS che hanno un CD4 conta meno di 100 cellule per microL, che sono toxoplasma sieropositivi e non ricevono profilassi efficiente o terapia antiretrovirale fino al 30%. Questa riattivazione avviene normalmente nel sistema nervoso centrale (SNC).

Trasmissione

Gli esseri umani di solito ottengono l'infezione mangiando oocisti infettivi, normalmente da terra o rifiuti di gatti infetti da cacca simile a un gatto, o carne non adeguatamente cotta da un animale infetto. Se un individuo deglutisce T. gondii oocisti, il parassita fa irruzione nell'epitelio intestinale e circola in tutto il corpo. Successivamente, si incarnano in qualsiasi forma di cellula composita e rimangono inattivi all'interno dei tessuti dell'individuo per tutta la vita della persona.

Quanto è comune l'infezione?

La diffusione dell'infezione causata da T. gondii differisce notevolmente tra i diversi paesi del mondo e la gamma differisce all'incirca dell'11% negli Stati Uniti a oltre l'80% in alcune nazioni europee, latinoamericane e africane. In generale, la sieroprevalenza degli anticorpi T. gondii tra gli individui con infezione da HIV è simile al tasso di sieropositività nella popolazione generale e non è correlato al possesso di un gatto. Tuttavia, la prevalenza può essere associata all'età. Ad esempio, uno studio di ricerca con donne con infezione da HIV negli Stati Uniti ha scoperto che le persone di età pari o inferiore a 50 anni probabilmente saranno più sieropositive rispetto alle donne più giovani.

Analisi del sangue e prevenzione

Se il risultato dell'analisi del sangue indica che l'individuo non ha precedentemente contratto l'infezione da toxoplasmosi, è molto essenziale per l'individuo stare lontano da tale ambiente che lo esponga all'infezione.

Cause e fonti

Le fonti diffuse del parassita sono carni crude o non comuni come carne di agnello, manzo, maiale o selvaggina; feci di gatto e terra.

Prevenzione

I metodi preventivi di un individuo infetto dall'HIV, che non sono stati esposti al Toxoplasma in passato, includono i seguenti:

  • Evita di mangiare agnello, manzo, maiale o cervo crudo o non comune. La carne di colore rosa mostra che non è ben cotta. La temperatura interna della carne deve essere fino a 165ºF e oltre.
  • Non cambiare la lettiera per gatti da solo. Se non c'è nessuno in giro per aiutarti, usa i guanti e lavati le mani correttamente dopo per assicurarti che non tocchino le mani. Inoltre, cerca di evitare di toccare i gatti erranti.
  • Lavarsi le mani dopo l'agricoltura.
  • Lavarsi sempre le mani e cucinare i piani di lavoro dopo aver preparato carne cruda o pollame.
  • Lavare sempre accuratamente frutta e verdura se si desidera mangiarli crudi.

HIV ed epatite B

L'epatite B è una malattia del fegato causata da un virus noto come virus dell'epatite B (HBV). Quando un individuo è infetto da HIV e HBV, viene indicato come coinfezione da HIV / HBV. Gli individui con coinfezione da HIV / HBV dovrebbero essere trattati per la condizione di due salute. L'abbreviazione HBV può essere utilizzata per rappresentare il virus o la malattia stessa.

L'HBV può essere una patologia acuta o rapida o una malattia a lungo termine che può essere cronica.

  • La condizione acuta di HBV può esistere per meno di sei mesi dopo che un individuo è stato esposto all'HBV. L'HBV acuto può deteriorarsi con l'HBV cronico, sebbene non sia sempre così.
  • L'HBV cronico è una malattia permanente. Senza trattamento, l'HBV cronico può causare cancro al fegato o danni al fegato che portano a insufficienza epatica. L'HBV è una malattia contagiosa che può diffondersi da persona a persona.

Trasmissione di HBV

L'HBV viene trasmesso attraverso il contatto con il sangue, lo sperma o altri fluidi corporei di un individuo che ha l'HBV. Negli Stati Uniti, l'HBV è più comunemente disperso attraverso le attività sessuali.

L'HBV può anche essere disperso attraverso i seguenti metodi:

  • Usando l'ago o altri strumenti usati per l'iniezione del farmaco che è stato usato per un individuo con HBV
  • Usando rasoi, spazzolini da denti o materiali correlati che sono stati utilizzati da una persona infetta.
  • Da una puntura o taglio involontario da un ago infetto da HBV o altri materiali appuntiti
  • Congenitamente attraverso una madre al suo bambino durante il parto

Connessione tra HIV e HBV

L'HIV e l'HBV possono essere dispersi in entrambi i modi: sperma, sangue o altri fluidi corporei di una persona infetta. Pertanto, i principali fattori di rischio per l'HIV e l'HBV sono equivalenti: avere rapporti sessuali non protetti e trattamenti medici che prevedono l'uso di medicinali per iniezione.

È stato scoperto dal Center for Disease Control and Prevention (CDC) che circa il 10% delle persone con HIV negli Stati Uniti soffre anche di HBV. L'infezione da HIV e da HBV è nota come coinfezione da HIV / HBV. L'HBV cronico peggiora più rapidamente e si deteriora facilmente alla cirrosi, che è lo stadio finale della malattia epatica e del cancro del fegato negli individui che soffrono di una combinazione di coinfezione da HIV e HBV. Tuttavia, l'HBV cronico non sembra causare un aumento più rapido dell'HIV nei soggetti con coinfezione da HIV / HBV.

Prevenzione dell'infezione da HBV

Il miglior metodo di prevenzione per l'infezione da HBV è attraverso il vaccino contro l'epatite B.

Il CDC raccomanda che le persone con HIV e quelle a rischio per l'HIV ricevano il vaccino contro l'HBV o la combinazione dei due vaccini contro il virus dell'epatite A [HAV] / HBV. Anche i coinquilini e i partner sessuali delle persone che vivono con l'HBV devono essere vaccinati. I pazienti con HIV possono anche prevenire l'infezione da HBV attraverso quanto segue:

  • Usa i preservativi durante il sesso per insegnare il rischio e il rischio di infezione da HBV con altre malattie a trasmissione sessuale come la gonorrea e la sifilide.
  • Evitare l'uso di iniezioni. Tuttavia, se è necessario, evitare di condividere aghi, siringhe o altri strumenti per l'iniezione di farmaci.
  • Non condividere spazzolini da denti, rasoi o altri materiali personali che potrebbero essere infettati dal sangue della persona affetta da HB.
  • Se stai ottenendo un tatuaggio o un piercing, assicurati che gli strumenti che stai utilizzando siano sterili.

Perché le persone con HIV devono essere testate per l'HBV

Tutte le persone con infezione da HIV dovrebbero essere testate per l'HBV. I test per l'HIV possono scoprire l'infezione da HBV anche quando un individuo non ha sintomi della malattia.

Esistono molte forme di analisi del sangue che possono essere condotte per l'HBV. L'esito dei diversi test ha un significato diverso. Ad esempio, un risultato positivo del test dell'antigene di superficie dell'epatite B (HBsAg) viene utilizzato per indicare che un individuo ha HBV acuto o cronico e può trasferire il virus ad altri.

Perché la terapia HBV è essenziale per i pazienti con infezione da HBV / HIV

  • Le malattie del fegato possono peggiorare più rapidamente nei soggetti con co-infezione da HBV / HIV e possono causare gravi patologie epatiche come la cirrosi e il cancro al fegato in tenera età.
  • Una volta che i pazienti con HIV co-infetti da HBV iniziano a prendere la terapia antiretrovirale, il loro rischio di sviluppare epatotossicità è aumentato più che nei soggetti che hanno solo l'HIV da solo.
  • L'epatite B nei pazienti con infezione da HIV ha un legame stretto con un numero inferiore di cellule T CD4 rispetto agli individui con infezione da HIV.

Non è stato ancora scoperto scientificamente se l'epatite B provoca un aumento della malattia da HIV o se l'epatite B modifica la risposta dei pazienti con HIV alla terapia antiretrovirale (ART). Tuttavia, quando l'individuo inizia la terapia con ART, potrebbe affrontare il rischio associato a un rischio maggiore di infiammazione del fegato in soggetti con coinfezione, che di solito provoca sfarfallio di ALT (alanina aminotransferasi) o un aumento degli enzimi epatici. Ciò può riprodurre sia una risposta immunitaria contro l'epatite B che / o la tossicità dei farmaci.

Sintomi di infezione da HBV

Molte persone con HBV acuto non presentano sintomi di infezione. Numerose persone possono presentare sintomi di HBV immediatamente dopo essere state infettate. I sintomi lievi o gravi dell'HBV acuto sono elencati di seguito:

  • Perdita di appetito
  • Stanchezza
  • Nausea
  • Febbre
  • Mal di stomaco
  • urine scure
  • Cacca color argilla
  • Dolori articolari e alla pancia
  • Ittero o colore giallo della pelle e sbiancamento degli occhi.

Un numero di persone con HBV cronico non presenta sintomi per un certo numero di anni. Test di funzionalità epatica anormali possono essere la prima indicazione dell'infezione cronica da HBV.

Trattamento per HBV

Comunemente, l'HBV è trattato con farmaci antivirali. Il farmaco aiuta a rallentare o inibire l'HBV dalle lesioni al fegato. Le persone con coinfezione da HIV / HBV dovrebbero essere trattate per le due infezioni. Numerosi farmaci per l'HIV sono efficaci per il trattamento sia dell'HIV che dell'HBV.

Le scelte di farmaci per trattare la coinfezione da HIV / HBV variano a seconda dell'individuo. Ad esempio, un certo numero di persone può assumere solo farmaci efficaci anche contro l'HBV. Altre persone possono assumere farmaci per l'HIV e un farmaco antivirale HBV. Se hai la coinfezione da HIV / HBV, parla con il tuo medico per scoprire quale farmaco è il migliore per te.

Infezione da HIV ed epatite C.

L'epatite C è una malattia del fegato causata dal virus dell'epatite C (HCV). L'HCV è una malattia trasmissibile che può essere trasferita da un individuo a un altro. L'HCV viene principalmente disperso da un individuo all'altro attraverso il contatto con sangue infetto. La maggior parte delle persone con HCV ottiene l'infezione condividendo aghi o altri strumenti per l'iniezione di farmaci. L'abbreviazione HCV può essere utilizzata per rappresentare il virus o la malattia che ne deriva. L'HCV può essere di tipo acuto che dura a breve o a lungo termine o una malattia cronica:

  • L'HCV acuto si manifesta entro sei mesi da un singolo contratto di HCV. Nella maggior parte delle persone, l'HCV acuto diventa HCV cronico.
  • L'HCV cronico può durare a lungo. Se l'individuo non riceve un trattamento, l'HCV cronico può causare cancro al fegato o gravi danni al fegato che possono causare insufficienza epatica.

Modo di trasmissione

L'HCV può essere trasferito da un individuo all'altro, principalmente attraverso il contatto ematico di un individuo infetto da HCV. Negli Stati Uniti, l'HCV è per lo più disperso condividendo aghi o altre attrezzature per farmaci ad iniezione con un individuo che è stato infettato da HCV.

Connessione tra HIV e HCV

Le infezioni da HIV e HCV possono entrambe essere disperse nel sangue. Due di loro hanno anche come fattore di rischio l'uso di droghe per iniezione. La condivisione di aghi o altre attrezzature per l'iniezione di farmaci aumenta il rischio di contrarre l'HIV o l'HCV da qualsiasi sangue precedentemente infetto. I dati dei Centers for Disease Control and Prevention (CDC) hanno specificato che circa il 25% delle persone con HIV negli Stati Uniti soffre anche di HCV. Dichiara inoltre che circa il 50 - 90% delle persone che fanno uso di iniezioni soffre di HCV. Quando un individuo è infetto da entrambe le condizioni, viene indicato come coinfezione da HIV / HCV.

In soggetti con coinfezione da HIV / HCV, l'HIV può fare HCV grave per progredire più rapidamente. Non è ancora noto se l'HCV aumenta gli effetti peggioranti dell'HIV.

Prevenzione of HCV

Il modo più appropriato per proteggere un individuo dall'HCV non è attraverso iniezioni di droga. Se stai iniettando farmaci, è meglio usare aghi freschi e sterili. Evitare l'uso di aghi precedentemente utilizzati o la condivisione di aghi, siringhe o altre attrezzature per l'iniezione di droghe.

Altre cose che le persone con HIV possono fare per proteggersi dall'infezione da HCV sono:

  • Evitare di condividere spazzolini da denti, rasoi o altri oggetti personali che potrebbero essere infettati dal sangue di un malato.
  • Se hai un tatuaggio o un piercing, assicurati che gli strumenti utilizzati siano privi di germi.
  • Durante il sesso, usa i preservativi. Sebbene possa essere contattato tramite contatti sessuali, il rischio di HCV attraverso questo modulo è generalmente minimo. Tuttavia, il rischio aumenta se un individuo è sieropositivo.
  • I preservativi minimizzano anche il rischio di trasmissione e infezione da HIV con altre malattie a trasmissione sessuale come la gonorrea e la sifilide.

Le persone con HIV e prova per HCV

Tutti gli individui con HIV devono sottoporsi a test per HCV. Normalmente, un individuo passa attraverso un test anticorpale HCV come prima linea di trattamento. Questo test viene eseguito per esaminare se gli anticorpi dell'HCV sono presenti nel sangue. Gli anticorpi HCV sono proteine ​​che combattono le malattie che il corpo produce in risposta all'infezione da HCV. Se un individuo mostra un risultato positivo su un test anticorpale per l'HCV, ciò implica che l'individuo è stato scoperto all'HCV in un punto della sua vita.

Quando il risultato del test risulta positivo, deve essere confermato da un secondo test. Il secondo test viene eseguito per verificare se l'HCV è presente nel sangue dell'individuo. Se il risultato è positivo, significa che l'individuo soffre di HCV.

Sintomi di infezione da HCV

Molte persone che hanno HCV acuto non presentano sintomi. Ma un certo numero di persone può avere segni di HCV poco dopo essere stato infettato. Un sintomo più delicato di HCV acuto può includere quanto segue:

  • Febbre
  • esaurimento
  • Perdita di appetito
  • Non mi sento bene
  • vomito
  • Mal di stomaco
  • Urina di colore scuro
  • Movimenti intestinali color argilla
  • Il dolore alle articolazioni
  • Ittero o pelle giallastra o sbiancamento degli occhi

La maggior parte dei pazienti affetti da HCV cronico non ha segni visibili. L'HCV cronico viene spesso scoperto conducendo un test standard per la funzionalità epatica.

Trattamento per HCV

L'HCV è trattato con farmaci antivirali. Il farmaco è molto efficace per rallentare o impedire all'HCV di ferire il fegato. Numerosi farmaci recenti per il trattamento dell'epatite C sono più efficienti. Vengono con meno effetti collaterali rispetto ai farmaci più vecchi. I nuovi farmaci per l'HCV possono eliminare completamente l'HCV dal corpo dell'individuo.

Gli individui con coinfezione da HIV e HCV sono trattati contemporaneamente per le infezioni. L'inizio del trattamento e il trattamento da utilizzare dipendono dall'individuo. Questo è essenziale perché un certo numero di farmaci per l'HIV e l'HCV può influire sulla salute se usati insieme. È meglio parlare con il proprio medico per un consiglio in caso di coinfezione da HIV / HCV.

L'assunzione contemporanea di farmaci per l'HIV e l'HCV può aumentare il rischio di interazioni farmaco-farmaco ed effetti collaterali. Gli operatori sanitari raccomandano con cautela i farmaci per l'HIV e l'HCV per evitare interazioni farmaco-farmaco e monitorare con forza coloro che ricevono i farmaci per eventuali effetti collaterali.

Istoplasmosi

L'istoplasmosi è una malattia causata da un fungo o muffa noto come istoplasma. L'infezione viene trasmessa a un individuo quando respira le spore fungine. Non può essere trasferito da un individuo a un individuo attraverso il contatto fisico.

Il fungo di solito cresce nel suolo e in luoghi contaminati da escrementi di pipistrelli o uccelli. È spesso visto in luoghi come il Mississippi, Ohio e le valli del fiume San Lorenzo, i Caraibi, il Messico meridionale e alcune parti dell'America centrale e meridionale, dell'Africa e dell'Asia. Può provocare polmonite in soggetti a cui è stato diagnosticato l'HIV, in particolare quelli con un basso numero di cellule T e che risiedono in luoghi ad alto rischio di infezione.

Gli individui che visitano o vivono in questi luoghi devono evitare di impegnarsi in attività che li espongono ad un alto rischio di soffrire di questa condizione, come lo scavo del suolo sotto i siti di cova degli uccelli, l'abbattimento di vecchi edifici o lo studio delle grotte.

Un trattamento antifungino può essere prescritto per le persone che hanno un basso numero di cellule T di solito inferiore a 150 cellule per microL che sono ad alto rischio di infezione; questo include la vita individuale nei luoghi in cui si trovano frequentemente le infezioni.

L'istoplasmosi non è comunemente grave e non presenta sintomi. Se ti ammali, normalmente colpisce i polmoni. I sintomi dell'istoplasmosi sono nausea, febbre, dolori al petto e tosse secca. In casi gravi, l'istoplasmosi può disperdersi in altri organi del corpo. Quando ciò accade, viene indicato come malattia disseminata. Ciò si verifica spesso nei neonati, nei bambini piccoli, negli anziani e nelle persone che hanno problemi con il loro sistema immunitario e la loro funzione immunitaria.

Il medico può condurre numerosi test per effettuare la diagnosi. Si tratta di radiografie del torace, TC dei polmoni o esame del sangue, delle urine o dei tessuti per i sintomi del fungo. I casi lievi di infezione sono generalmente ridotti dopo qualche volta senza alcuna forma di trattamento. Tuttavia, i casi cronici o più gravi vengono gestiti con l'uso di farmaci antifungini.

Test e diagnosi

I test fungini vengono normalmente utilizzati per diagnosticare un'infezione fungina per una guida adeguata sul trattamento della condizione ed esaminare l'efficacia dei farmaci utilizzati. Un numero di infezioni meno gravi della pelle e del lievito richiederebbe un esame clinico delle parti del corpo interessate. Ciò può essere opportunamente eseguito mediante un esame microscopico del campione. È sufficiente scoprire la presenza di funghi e non un tipo specifico di fungo. Il team medico può avvalersi di una serie di farmaci e farmaci antifungini topici e orali.

  • Per ottenere infezioni persistenti, più profonde o sistemiche, possono essere eseguiti molti test. Per scoprire il tipo di fungo presente, vengono normalmente utilizzate colture fungine.
  • La maggior parte dei funghi cresce lentamente. I test, quindi, richiedono solitamente settimane per produrre risultati. Il test di sensibilità viene normalmente eseguito su funghi isolati da una coltura. Questo può essere usato per determinare il farmaco antifungino, che può funzionare meglio dal trattamento della condizione.
  • Test per antigeni e anticorpi fungini possono essere prescritti per verificare se un individuo ha, o recentemente ha avuto, un particolare tipo di infezione fungina. Sono più veloci delle colture fungine. Tuttavia, vengono utilizzati per testare specie particolari di funghi specifici. Pertanto, il team medico deve essere consapevole del tipo di fungo da testare.
  • La maggior parte delle persone che hanno avuto l'infezione soffrivano anche di anticorpi fungini in passato a seguito di una precedente esposizione all'organismo, quindi un test anticorpale potrebbe non essere sufficiente per verificare se l'infezione è presente nella situazione attuale. Spesso, i campioni di sangue vengono prelevati con una differenza da due a tre settimane per risultati acuti e convalescenti. Il test viene di solito condotto per dimostrare se i livelli di anticorpi (titoli) stanno cambiando. La valutazione di questi risultati può richiedere alcune settimane.
  • I test molecolari possono anche essere utilizzati per determinare i funghi che sono cresciuti in coltura. Occasionalmente può essere utilizzato per scoprire immediatamente particolari funghi presenti nel campione.

Chi è a rischio di istoplasmosi?

L'istoplasmosi può essere contratta da qualsiasi individuo che vive in una zona ad alto rischio o in un'area in cui Histoplasm vive nell'ambiente. L'istoplasmosi è spesso collegata ad attività che sconvolgono il suolo, in particolare il suolo costituito da escrementi di uccelli o pipistrelli. Gruppi specifici di individui corrono un rischio maggiore di sviluppare tipi più gravi di istoplasma. Ciò include le persone con sistema immunitario debole come le persone che:

  • Hanno l'HIV / AIDS
  • Ha trapiantato l'organo
  • Sono in terapia con corticosteroidi o inibitori del TNF
  • Sono neonati
  • Gli anziani hanno 55 anni e più

Prevenzione di Istoplasmosi

Poiché la malattia viene trasferita per inalazione dell'organismo causale, è molto difficile per l'individuo evitare di contrarre la malattia se si vive in luoghi altamente esposti a questi fattori.

Se vivi in ​​aree a maggior rischio di infezione, devi cercare di evitare di impegnarti in attività legate alla diffusione della condizione come la pulizia dei pollai e attività simili. Dovresti trovare detergenti professionisti specializzati nella rimozione di rifiuti pericolosi per aiutarti a pulire enormi quantità di escrementi di uccelli o pipistrelli.

Trattamento per Istoplasmosi

La maggior parte delle persone infette richiederebbe un trattamento antifungino per l'istoplasmosi.

Il medico può condurre numerosi test per effettuare la diagnosi. Si tratta di radiografia del torace, TC dei polmoni o esame del sangue, delle urine o dei tessuti per i sintomi del fungo. I casi lievi di infezione sono generalmente ridotti, a volte senza alcuna forma di trattamento. Tuttavia, i casi cronici o più gravi vengono gestiti con l'uso di farmaci antifungini.

Citomegalovirus (CMV)

Il citomegalovirus (CMV) è un virus diffuso che infetta molte persone indipendentemente dalla loro età. Circa un bambino su tre negli Stati Uniti è già infetto da CMV prima di avere cinque anni. Più della metà degli adulti di quarant'anni ha già contratto l'infezione da CMV. Non appena il CMV viene trovato sul corpo di un individuo, rimane lì per tutta la vita e può riattivarlo. Un individuo può anche essere nuovamente infettato da un altro tipo di virus o ceppo. Comunemente, un numero di adulti con CMV viene di solito diagnosticato quando raggiungono i quarant'anni. Il citomegalovirus (CMV) è un virus che infetta principalmente le persone di tutto il mondo. Il CMV può provocare una malattia calma con febbre e dolori muscolari, ma a volte i soggetti infetti potrebbero non presentare alcun sintomo.

Il CMV può rimanere nel corpo del paziente con AIDS e causare malattie agli occhi, all'apparato digerente, al cervello e al midollo spinale. L'infezione da CMV più diffusa è l'infezione dell'occhio o della retina. Può creare un effetto sfocato e portare ad una crescente perdita della vista nei pazienti con AIDS. Se l'esame del sangue di una persona con HIV ha un segno di infezione precedente, è necessario eseguire un esame oculistico di routine della retina se la conta delle cellule T è inferiore a 250 cellule per microL, indipendentemente dal fatto che presentino o meno sintomi oculari.

La CMV, oltre a causare problemi alle persone con sistema immunitario debole, può anche causare problemi a un bambino nell'utero se la madre è infettata dal virus durante la gravidanza. La maggior parte delle persone infette dalla condizione virale non presenta segni visibili. Ciò è dovuto al fatto che il sistema immunitario sano normalmente impedisce al corriere del virus di farlo ammalare. Tuttavia, l'infezione da CMV può causare gravi problemi di salute in soggetti che hanno indebolito il sistema immunitario. Colpisce anche gravemente i bambini infetti mentre erano nell'utero.

Segni e sintomi

Molte persone infette da CMV non hanno sintomi e non sono consapevoli di essere state infettate. In alcuni casi, le persone sane che sono infette possono soffrire di malattie lievi che possono includere:

  • Febbre
  • Mal di gola
  • esaurimento
  • Ghiandole infiammate
  • ingrossamento dei linfonodi
  • Mal di testa
  • esaurimento
  • Letargo
  • Dolori muscolari
  • Perdita di appetito

I bambini nati con CMV nell'utero di solito nascono molto malati al momento del parto. Alcuni dei sintomi mostrati dai bambini quando nascono sono:

  • Ittero o colore della pelle gialla
  • Basso peso alla nascita
  • Sequestri
  • Milza infiammata
  • Fegato infiammato
  • Polmonite, polmonite o gonfiore delle vie respiratorie

Gli individui che ricevono medicinali immunosoppressori per condizioni, come il virus dell'immunodeficienza umana (HIV) o da un trapianto di organi, possono presentare sintomi gravi. I medicinali immunosoppressori riducono o frenano il sistema immunitario. I sintomi della CMV grave sono:

  • Cecità
  • Gonfiore del tratto respiratorio
  • Diarrea
  • Ulcere sanguinanti dell'esofago o dell'intestino
  • Sequestri

In rare occasioni, il CMV può provocare mononucleosi, epatite o problemi al fegato in soggetti sani. Tuttavia, le persone con sistema immunitario debole che sono infette da CMV possono manifestare sintomi più gravi che colpiscono gli occhi, i polmoni, il fegato, l'esofago, lo stomaco e l'intestino. I bambini nati con CMV possono avere problemi al cervello, al fegato, alla milza, ai polmoni e alla crescita. I bambini nati con infezione da CMV congenita hanno comunemente problemi di udito. Alcuni vengono scoperti immediatamente, mentre altri non vengono scoperti fino a tardi nella loro infanzia.

Trasmissione e prevenzione

I fluidi corporei delle persone con CMV possono contenere virus CMV. Può essere trovato nei loro fluidi corporei come urina, saliva, sangue, lacrime, sperma e latte materno. Puoi ottenere CMV da un individuo infetto attraverso le seguenti maniere:

  • Attraverso il contatto diretto con l'urina o la saliva dell'individuo infetto, specialmente quando proviene da neonati e bambini piccoli
  • Attraverso il contatto sessuale
  • Attraverso il latte materno
  • Da organi infetti dal virus. Può anche essere contattato attraverso il sangue infetto durante le trasfusioni di sangue
  • Può essere trasferito da madre a figlio durante la gravidanza (CMV congenita)

Il lavaggio delle mani standard, soprattutto dopo aver cambiato i pannolini, è estremamente essenziale per garantire la minimizzazione della diffusione dell'infezione e può ridurre l'esposizione al CMV.

Diagnosi di CMV

Le infezioni da CMV vengono normalmente diagnosticate tramite esami del sangue

Com'è CMV Trattata

Le persone sane che hanno preso infezioni da CMV normalmente non necessitano di alcun trattamento medico. I farmaci possono trattare l'infezione da CMV in soggetti con sistema immunitario debole e nei neonati con infezione da CMV congenita. Gli antibiotici regolari non possono trattare il CMV. Di solito è gestito con farmaci antivirali. I farmaci antivirali rallentano le attività del virus ma non lo curano.

Il trattamento per prevenire l'infezione da CMV non è generalmente raccomandato in quanto non aiuta la sopravvivenza. Tuttavia, un individuo con i primi sintomi di retinite da CMV come visione sfocata, punti ciechi, luci lampeggianti o galleggianti deve contattare il proprio medico il più presto possibile perché questo trattamento è efficace se trattato non appena si manifestano.

Quali sono le cause del citomegalovirus?

Il virus che causa il citomegalovirus è correlato ai virus che causano la varicella e la mononucleosi. I germi si fanno strada nei fluidi corporei, come saliva, sangue, urine, sperma e latte materno. Un individuo può trasferire il virus ad altri quando è attivo nel suo sistema. Normalmente viene trasmesso da una persona all'altra attraverso il contatto sessuale o il contatto con il sangue e altri liquidi nel corpo. Raramente il CMV può essere trasferito attraverso i processi di trasfusione di sangue o trapianto di organi.

Un'infezione da CMV in una donna incinta può causare un aborto spontaneo, dando alla luce un bambino morto o la morte del neonato. I neonati che sopravvivono hanno un aumentato rischio di perdita dell'udito e disabilità mentale. Tuttavia, solo una piccola percentuale di neonati infetti da CMV durante la gravidanza ha problemi di virus. La maggior parte sono nati sani o con solo lievi sintomi di CMV.

Se sei incinta e il tuo bambino ha la CMV, il medico probabilmente controllerà il bambino per eventuali problemi di salute una volta che è nato in modo che possano essere trattati in anticipo. I sintomi trattabili nei neonati comprendono polmonite, perdita dell'udito e infiammazione dell'occhio.

Mycobacterium Avium Complex (MAC)

Mycobacterium Avium Complex (MAC) è una malattia grave causata da batteri comuni. MAC è anche indicato come MAI (Mycobacterium Avium Intracellulare). L'infezione da MAC può essere localizzata solo su una singola parte del corpo o sparsa in tutto il corpo durante, che viene occasionalmente definita DMAC. L'infezione da MAC si verifica spesso nei polmoni, nell'intestino, nel midollo osseo, nel fegato e nella milza.

I batteri che causano MAC sono estremamente diffusi. Si trovano in acqua, terra, polvere e cibo. È all'incirca prevalente nel corpo di ogni individuo. Il corpo di un individuo con un sistema immunitario sano combatterà contro il MAC. Tuttavia, le persone che hanno un sistema immunitario debole possono facilmente soffrire di malattia MAC. Circa la metà delle persone che hanno l'AIDS rischia di soffrire di MAC, in particolare se la conta delle cellule CD4 non è fino a 50 per microL. Il MAC non provoca quasi mai malattie in soggetti con oltre 100 cellule CD4.

Mycobacterium avium complex (MAC) può far sì che l'individuo inizi a sperimentare febbre alta, dolore addominale e perdita di peso. Mycobacterium avium può essere trovato in tutto l'ambiente; difficilmente puoi proteggerti dall'infezione prendendo misure di protezione personale. Tuttavia, un antibiotico può essere somministrato all'individuo per aiutare a prevenire l'infezione da virus. I pazienti con HIV con cellule T contano meno di 50 cellule per microL sono comunemente raccomandati per assumere gli antibiotici. Continuerebbero il trattamento fino a quando la loro conta delle cellule T non supera le 100 cellule per microL entro un arco di almeno tre mesi.

Mycobacterium avium l'infezione complessa (MAC) può essere causata da una delle due specie micobatteriche non tubercolari che possono essere M. aviumor M. intracellulare. Questi organismi possono infettare individui che soffrono di infezione da HIV o un individuo che non è sieropositivo. Le due principali forme di infezione da MAC nei soggetti con HIV sono la malattia disseminata e la linfoadenite focale. Al contrario di queste rare infezioni polmonari è comunemente osservata in pazienti immunocompetenti.

Tra le persone infette da HIV, l'infezione da MAC è più comunemente osservata in soggetti con un numero di CD4 inferiore a 50 cellule per microL. È stato riscontrato che vi è una notevole riduzione del numero di nuovi casi di infezione da MAC a causa del trattamento con l'uso della profilassi per trattare l'infezione da MAC rispetto a quando è apparso inizialmente l'epidemia. Ciò è ulteriormente ridotto con l'introduzione di un'efficace terapia antiretrovirale e un ampio uso.

Il drastico calo del tasso di nuovi casi di MAC ha accompagnato l'uso della profilassi contro l'infezione da MAC all'inizio dell'epidemia e, più recentemente, l'uso diffuso di un'efficace terapia antiretrovirale.

Come viene trasmesso il MAC

Il metodo di infezione per Mycobacterium avium complesso (MAC) è attraverso la respirazione o l'ingestione. Gli organismi causativi MAC sono ovunque nell'ambiente. Si possono trovare anche nell'acqua e nel suolo.

Non è necessario isolare le persone ricoverate in ospedale con infezione da MAC, poiché la diffusione della malattia da individuo a individuo o alla fonte comune è rara. In uno studio che ha coinvolto 32 soggetti con AIDS e MAC di un asilo nido in Francia che è durato per più di un periodo di tredici mesi, i ceppi di organismi sono stati variati mediante elettroforesi su gel a campo pulsato. La seconda serie di 130 isolati dai bambini, entrambi infetti da HIV e quelli non infetti, non mostrava un'origine clonale per i ceppi, anche se i bambini con infezione da HIV erano spesso infettati più dei controlli.

Diagnosi di MAC

I sintomi MAC comprendono febbre alta, raffreddore, diarrea, riduzione del peso, mal di pancia, affaticamento e anemia. Quando il MAC si diffonde nel corpo, può causare infezioni del sangue, epatite, polmonite e altri gravi problemi di salute.

La maggior parte delle infezioni opportunistiche può provocare questi sintomi. Pertanto, il tuo medico probabilmente controllerà il tuo sangue, urina o saliva per esaminare se sono infetti da batteri che causano MAC. Il campione verrà testato per verificare il tipo di batteri che contiene. Questo di solito viene eseguito attraverso un processo chiamato cultura. Questo può durare per molte settimane. Anche quando sei infetto da MAC, scoprire i batteri MAC è difficile.

Se il numero di cellule CD4 non supera i cinquanta, il tuo medico potrebbe trattarti per MAC, anche senza una diagnosi specifica. Questo viene fatto perché questa infezione, diffusa tra i pazienti con HIV, difficilmente può essere diagnosticata.

Trattamento di infezione da MAC

I batteri che causano il MAC possono mutare e sviluppare resistenza a un numero di farmaci che vengono utilizzati per trattarlo. Mac può essere trattato dal medico con l'uso di farmaci antibatterici o antibiotici. I due farmaci che vengono comunemente utilizzati sono azitromicina o claritromicina insieme ad altri tre farmaci. Il trattamento MAC deve essere somministrato per tutta la vita dell'individuo. Se l'individuo smette di usarlo, la condizione verrà invertita.

Le persone rispondono in modo diverso ai farmaci anti-MAC. Il medico collaborerà con te per scoprire il particolare farmaco più efficace per te.

I farmaci MAC che sono e i loro effetti collaterali sono:

  • Amikacin (Amkin): Amikin può causare problemi ai reni e alle orecchie; preso come un'iniezione.
  • Azitromicina o Zithromax: questo può provocare effetti collaterali come vomito, mal di testa, malattia e diarrea. Viene normalmente assunto come capsule o somministrato come farmaco endovenoso.
  • Ciprofloxacina (Cipro o Ciloxan): può causare nausea, vomito e diarrea; assunto in compresse o per via endovenosa.
  • Claritromicina (Biaxin): questo può provocare disturbi di stomaco, mal di testa, nausea e cacca acquosa. Viene assunto in capsule o per via endovenosa. Non devi assumere una dose massima di 500 milligrammi ogni giorno. È necessario condividere questo dosaggio massimo due volte al giorno.
  • L'etambutolo, noto anche come Myambutol, può causare nausea, vomito, problemi di vista.
  • La rifabutina, nota anche come micobutina, può provocare eruzioni cutanee, nausea e anemia. Molte interazioni farmacologiche.
  • La rifampicina, nota anche come rifampicina, rifadina e rimactane, può causare febbre, brividi, dolori muscolari o ossei. Questo farmaco può far cambiare la tua pipì, il sudore e la saliva in un colore rosso-arancio e questo potrebbe macchiare le lenti a contatto. Può interferire con le pillole anticoncezionali e altri farmaci.

Leucoencefalopatia multifocale progressiva

La leucoencefalopatia multifocale progressiva (PML) è una malattia che colpisce la sostanza bianca del cervello. È causata da un'infezione virale che colpisce le cellule che producono mielina. La mielina è la sostanza che isola le cellule nervose note come neuroni. Polyomavirus JC, che è spesso noto come virus JC, è trasportato dalla maggior parte delle persone e non causa alcun danno. Tuttavia, quando questo virus è presente in soggetti con bassi sistemi immunitari, come soggetti affetti da HIV, potrebbe deteriorarsi in condizioni gravi. La malattia non è comune ma si riscontra frequentemente tra gli individui in terapia con corticosteroidi persistenti o immunosoppressori per un trapianto di organi. Può manifestarsi anche in pazienti affetti da tumori come la malattia di Hodgkin o il linfoma.

Le persone che hanno problemi autoimmuni come la sclerosi multipla, l'artrite reumatoide e il lupus eritematoso sistemico, alcuni dei quali trattati con terapie biologiche che consentono la riattivazione del virus JC, hanno anche un rischio maggiore di soffrire di PML. La PML è principalmente presente nelle persone con infezione da HIV-1 / sindrome da immunodeficienza acquisita (AIDS).

Studi

È stato scoperto da studi che prima della terapia antiretrovirale efficace, gli individui, circa il 5%, che sono positivi con l'HIV-1 alla fine sviluppano la PML, che è una malattia che definisce l'AIDS. Tuttavia, le attuali procedure di gestione dell'HIV con l'uso di farmaci antiretrovirali (ART), che aumentano in modo efficace la funzione immunitaria, rendono possibile la sopravvivenza di individui fino alla metà di tutti i pazienti con PML. Indipendentemente da ciò, potrebbero occasionalmente soffrire di reazioni infiammatorie nelle parti del cervello colpite dalla PML.

Sintomi della PML

Ci sono molti sintomi della PML e possono causare notevoli quantità di danno nel cervello e possono svilupparsi entro poche settimane o alcuni mesi. I sintomi più significativi sono goffaggine, stanchezza progressiva e disturbi della vista, della parola e della personalità. L'aumento dei difetti provoca disabilità grave e spesso morte dell'individuo.

Diagnosi di PML

La diagnosi di PML può essere effettuata mediante biopsia cerebrale o attraverso una combinazione di esame delle condizioni di deterioramento della malattia o lesioni costanti della sostanza bianca. Questo può essere visto attraverso l'uso di una risonanza magnetica (MRI) e la scoperta del virus JC nel liquido spinale.

Diagnosi

La PML generalmente risulta tra il 39 e il 50% nei primi mesi in cui è stata diagnosticata. Tuttavia, varia in base alla gravità della malattia di base e al trattamento ricevuto. Gli individui che sopravvivono alla PML possono essere lasciati con gravi inabilità neurologiche.

Trattamento della PML

Attualmente, il più grande trattamento accessibile è invertendo la condizione immunodeficiente, dato che non ci sono farmaci efficaci che impediscono all'individuo di essere infettato dal virus che non sono dannosi e velenosi per l'individuo. I farmaci che possono essere utilizzati hanno gravi effetti dannosi per l'individuo.

La condizione immunodeficiente può essere invertita con l'uso dello scambio plasmatico per aumentare l'eliminazione degli agenti riparatori che espongono l'individuo al rischio di soffrire di PML. Per la PML connessa all'HIV, l'avvio immediato della terapia antiretrovirale sarebbe vantaggioso per la maggior parte delle persone. Molti nuovi farmaci che sono risultati efficaci nei test di laboratorio contro le infezioni vengono utilizzati nei pazienti con PML con particolare autorizzazione della FDA. Sono attualmente in corso studi sull'uso di esadecilossipropil-cidofovir (CMX001) per il trattamento della JVC, poiché è in grado di reprimere la JVC limitando la riproduzione del DNA virale.

Tubercolosi e HIV

La tubercolosi (TB) è una malattia infettiva che può essere trasferita da una persona all'altra. La tubercolosi è causata da batteri noti come Mycobacterium tuberculosis. I batteri della TB di solito si diffondono nell'aria, quindi è una malattia trasmessa dall'aria. Le persone infette da HIV soffrono spesso di tubercolosi (TB). Ciò è dovuto al fatto che l'HIV rende debole il loro sistema immunitario. Ciò rende difficile per il loro corpo combattere i batteri che causano la tubercolosi. La tubercolosi comunemente colpisce il polmone dell'individuo, ma a volte può interessare anche altre parti del corpo come il cervello, i reni o anche la colonna vertebrale. La tubercolosi può provocare la morte dell'individuo se non gestita correttamente.

Come si diffonde la malattia della tubercolosi

I batteri TB passano da un individuo all'altro attraverso l'aria. I germi della tubercolosi vengono trasferiti nell'aria quando un individuo che soffre di tubercolosi tossisce, starnutisce, ride o canta. Le persone che gli sono vicine possono inalare i germi e contrarre l'infezione. La tubercolosi non si diffonde condividendo posate o tazze o condividendo la saliva durante i baci.

Non tutte le persone che hanno un'infezione da TB si ammalano. Alcune persone infette hanno i germi nei polmoni in forma latente o dormiente. Gli individui che hanno infezioni latenti non mostrano sintomi di tubercolosi. Non lo trasferiscono anche ad altri. Tuttavia, possono eventualmente soffrire di malattia da tubercolosi, in particolare se sono sieropositivi. Per fermare l'infezione dall'escalation nella malattia della tubercolosi, i soggetti con infezione da tubercolosi latente vengono sottoposti a terapia.

D'altra parte, gli individui con malattia da TBC hanno molti germi attivi di TBC nel loro corpo. Spesso manifestano i sintomi della malattia della tubercolosi che possono includere estrema stanchezza, perdita di peso, febbre e sudorazione notturna. Può anche includere tosse, dolore toracico e possono tossire sangue. Potrebbero verificarsi alcuni altri sintomi, a seconda della parte del loro corpo infetta.

Perché è essenziale testare la tubercolosi e l'HIV

È essenziale per le persone con HIV testare l'infezione da TB perché l'HIV rende il loro sistema immunitario debole, il che potrebbe esporle al rischio di TB.

Un sistema immunitario debole potrebbe far sviluppare molto rapidamente un germe latente di tubercolosi in malattia della tubercolosi. Ecco perché è molto essenziale come individuo con l'HIV, che è associato a un sistema immunitario debole. Inoltre, se si dispone di infezione da TB latente o malattia da TB e non si conosce il proprio stato HIV, è necessario sottoporsi a test per l'HIV per aiutare il proprio medico a conoscere il modo migliore per curare le infezioni da TB e HIV.

Test TB

Il test della tubercolosi può essere condotto mediante analisi del sangue o test cutaneo. Per un test cutaneo per la tubercolosi, il team medico utilizza un ago sottile per mettere il fluido, noto come tubercolina, immediatamente sotto la pelle. Questo viene normalmente eseguito nella parte interna inferiore del braccio. Al termine del test, è necessario tornare entro due o tre giorni per verificare se si è reagito al test. Se si verifica una reazione, si stima che la quantità della reazione rilevi se si è positivi per i germi della TB.

Per l'esame del sangue della tubercolosi, viene prelevato un campione di sangue per condurre il test. Il tuo medico ti informerà su come ottenere il risultato del test.

Se il tuo test TB è positivo

Se sei positivo alla tubercolosi, sia attraverso l'esame del sangue o attraverso il test cutaneo, ciò significa che sei infetto dai germi della tubercolosi. Non implica che tu abbia una malattia della tubercolosi. Per confermare se hai o meno la malattia da tubercolosi, di solito ti verrà richiesto di eseguire un test a raggi x al torace o espettorato (catarro).

Cosa succede se il risultato del test mostra che hai una infezione da TB latente o una malattia da TB?

Sia l'infezione da TB latente che la malattia da TB possono essere gestite con farmaci anche nelle persone che vivono con l'HIV. In caso di infezione da TB latente e HIV, il rischio di sviluppare la malattia è maggiore. Avresti bisogno di un trattamento rapido per l'infezione da TB latente per prevenire la malattia da TB. Se hai la malattia della tubercolosi, devi assumere farmaci che trattano la malattia della tubercolosi. Se non viene curato, la tua salute potrebbe deteriorarsi e alla fine morirai.

Prevalenza di infezione da HIV / TB

La malattia da tubercolosi è una delle cause più comuni di morte tra le persone con HIV. Negli Stati Uniti, a causa della saggia disponibilità di farmaci per l'HIV, il numero di persone con HIV che contraggono anche la tubercolosi è significativamente inferiore a quello che si ottiene in altri paesi in cui l'uso di farmaci non è così diffuso. Tuttavia, i pazienti affetti da tubercolosi, in particolare quelli nati al di fuori degli Stati Uniti, spesso soffrono ancora di tubercolosi.

Sintomi della tubercolosi

Gli individui con tubercolosi latente non presentano alcun sintomo di malattia. Tuttavia, se la tubercolosi latente si sviluppa alla malattia della tubercolosi, normalmente ci saranno segni della malattia.

I sintomi regolari della malattia della tubercolosi sono:

  • Una tosse costante che può provocare tosse con sangue o espettorato
  • esaurimento
  • la perdita di peso
  • Febbre
  • Sudorazioni notturne

Altri sintomi della malattia della tubercolosi possono variare a seconda delle parti del corpo interessate. Ad esempio, i segni di infezione da TB dei reni possono contenere sangue nelle urine e i sintomi di infezione da TB della colonna vertebrale possono contenere mal di schiena.

Qual è il trattamento per la tubercolosi?

Il trattamento della tubercolosi nei pazienti con HIV è generalmente lo stesso dei farmaci usati per le persone che non sono sieropositive. I farmaci per la tubercolosi sono usati per prevenire lo sviluppo della tubercolosi latente nella malattia della tubercolosi e per il trattamento della malattia della tubercolosi. Il medicinale scelto insieme ai farmaci per la tubercolosi e la durata del trattamento dipende dal fatto che un individuo abbia una malattia latente da TB o TB.

Infezioni Da Pneumocystis

La polmonite da Pneumocystis jirovecii era originariamente indicata come polmonite da Pneumocystis carinii o PCP. È un'infezione opportunistica dei polmoni. È la causa più comune di polmonite e morte nei pazienti con AIDS. Il PCP può essere prevenuto frequentemente con l'uso di antibiotici.

Pneumocystis jirovecii è un piccolo fungo che vive nei polmoni di un numero di persone. Quando un individuo ha un forte sistema immunitario controllerà il fungo, ma se un individuo ha un sistema immunitario debole, il fungo può rendere l'individuo molto malato. Tuttavia, ora può essere trattato. Il trattamento è più efficace se l'individuo inizia presto.

Negli Stati Uniti, le persone con HIV / AIDS difficilmente possono contrarre il PCP oggi rispetto a quello che era in passato, prima dell'introduzione della terapia antiretrovirale (ART). Tuttavia, il PCP è ancora un problema significativo contro la salute e la sicurezza pubblica. La polmonite da pneumocystis carinii (PCP) è un'infezione polmonare causata da un fungo. La PCP esiste in soggetti che hanno un sistema immunitario debole insieme a soggetti con HIV. I segni iniziali di questa infezione sono difficoltà respiratoria, febbre alta e tosse secca.

Il trattamento preventivo è estremamente efficace per prevenire questo tipo di polmonite ed è una buona idea per tutti gli individui che hanno un basso numero di cellule T (normalmente meno di 200 cellule per microL), precedenti malati di polmonite PCP o un'infezione da lievito orale nota come mughetto .

Le persone che iniziano a ricevere una terapia antiretrovirale per l'HIV possono interrompere la terapia preventiva con PCP quando la loro conta delle cellule T è superiore a 200 cellule per microL per almeno tre mesi.

Tuttavia, un trattamento preventivo a lungo termine può essere essenziale se un individuo sviluppa PCP quando la conta delle cellule T era superiore a 200 cellule per microL. In precedenza, l'organismo causativo del PCP (Pneumocystis jirovecii) è classificato dagli scienziati come Protozoo ma attualmente è classificato come un fungo.

Le nostre iniziative

Negli individui con un sistema immunitario debole, la causa di questa polmonite può essere lo stesso fattore causale che la causa in individui sani, ma la causa di questo tipo di polmonite è più frequentemente fattori causali non comuni. Spesso la polmonite da P. jirovecii è il primo sintomo che un individuo con virus dell'immunodeficienza umana (HIV) è già infetto dall'AIDS.

Altri funghi come Aspergillus e Candida; batteri come Staphylococcus aureus, Streptococcus pneumoniae e Haemophilus influenzae e virus come il citomegalovirus e il virus dell'herpes simplex sono anche fattori causali di polmonite in soggetti con un sistema immunitario debole.

I batteri che causano la polmonite possono includere batteri streptococco pneumoniae, noto anche come Pneumococco.

Come trasmette la Pneumocystis?

Il PCP è una malattia trasmissibile. Viene trasferito da un individuo all'altro attraverso l'aria. Il fungo di Pneumocystis può rimanere nei polmoni di individui sani, così come in alcuni soggetti con un sistema immunitario indebolito senza mostrare alcun sintomo. Numerose persone sono esposte al fungo nella loro infanzia, ma probabilmente non si ammalano perché hanno un forte sistema immunitario. Il PCP viene trasmesso a una persona esposta al malato di PCP o a una persona che trasporta il fungo nei polmoni ma senza un segno visibile.

Sintomi di PCP

I sintomi sono generalmente febbre, difficoltà respiratorie e tosse secca. Questi sintomi possono manifestarsi rapidamente o un po 'più lentamente in alcuni casi. Può limitare l'apporto di ossigeno sufficiente al sangue, con conseguenti gravi difficoltà respiratorie. L'individuo può anche provare dolore toracico, brividi e stanchezza. Contatta il medico se sospetti che i sintomi siano collegati al PCP.

Chi è a rischio di soffrire di PCP?

Il PCP può difficilmente influenzare individui sani. Potrebbero portare l'infezione da funghi nei loro polmoni senza causare alcun sintomo. In qualsiasi momento particolare, circa il 20% delle persone può trasportare il fungo. Normalmente sarebbero stati distrutti da un forte sistema immunitario dopo molti mesi.

La PCP è comune negli individui con sistema immunitario debole a causa dell'incapacità del loro corpo di combattere la malattia. Circa il 40% delle persone con PCP ha l'HIV / AIDS. Il resto delle persone che soffrono di questa patologia è sotto trattamento medico che abbassa il sistema immunitario come:

  • Trapianto d'organo
  • Tumore del sangue
  • Malattie infiammatorie o malattie autoimmuni come il lupus o l'artrite reumatoide
  • Trapianto di cellule staminali

Prevenzione del PCP

Nessun vaccino impedisce la PCP. Tuttavia, farmaci per la prescrizione come trimetoprim / sulfametossazolo (TMP / SMX), noto anche come co-trimoxazolo, possono essere utilizzati per prevenire il verificarsi. Il farmaco è noto anche con i seguenti marchi; Bactrim, Septra e Cotrim. Esistono farmaci alternativi per le persone che non sono in grado di gestire TMP / SMX come dapsone, atovaquone e pentamidina, che sono aerosol presi per inalazione nel polmone.

Le persone che soffrono di HIV, pazienti con trapianto di cellule staminali e persone per un trapianto di organi solidi hanno di solito prescritto il farmaco per PCP.

Test e diagnosi

La PCP può essere diagnosticata attraverso i seguenti metodi:

  • Radiografia del torace
  • La PCP può essere diagnosticata con la reazione a catena della polimerasi (PCR)
  • Un esame del sangue per rilevare β-D-glucano
  • Esame microscopico di un campione di espettorato (muco spesso o sporco) ottenuto dal polmone dell'individuo. Può essere tossito o ottenuto attraverso un lavaggio broncoalveolare.

Trattamento

I tipi più comuni di trattamento dati per PCP sono:

  • Farmaci antibiotici, antivirali o antifungini
  • Gestione del problema del sistema immunitario dell'individuo

Il trattamento dato di solito dipende dal

  • Particolare problema del sistema immunitario
  • Serietà della condizione
  • L'organismo causativo

Il primo trattamento è di solito un antibiotico ad ampio spettro. I farmaci virali o fungini possono essere aggiunti se la condizione non migliora.

Le infezioni possono verificarsi frequentemente a qualsiasi persona a seconda di diverse circostanze, tuttavia, nelle persone con HIV / AIDS, le infezioni possono verificarsi molto più frequentemente e queste possono essere molto più gravi. Questi sono comunemente indicati come infezioni opportunistiche o OI. Come accennato in precedenza nell'articolo sopra, l'HIV / AIDS colpisce tremendamente il sistema immunitario di una persona, rendendolo meno capace di combattere le infezioni. Diversi tipi di batteri, virus, funghi e altri organismi che non causano comunemente infezioni in persone sane possono in definitiva far ammalare le persone con sistema immunitario indebolito, comprese le persone con HIV / AIDS. Qui, riassumiamo una varietà delle più opportune infezioni opportunistiche o OI che possono colpire le persone con HIV / AIDS. È essenziale consultare immediatamente un medico da un operatore sanitario qualificato in caso di sintomi. - Dr. Alex Jimenez DC, CCST Insight

Lo scopo delle nostre informazioni è limitato a chiropratica, muscolo-scheletrico, medicine fisiche, benessere e problemi di salute sensibili e / o articoli, argomenti e discussioni di medicina funzionale. Usiamo protocolli funzionali di salute e benessere per trattare e supportare l'assistenza per lesioni o disturbi del sistema muscolo-scheletrico. I nostri post, argomenti, argomenti e approfondimenti coprono questioni cliniche, problemi e argomenti che riguardano e supportano direttamente o indirettamente il nostro ambito di pratica clinica. * Il nostro ufficio ha fatto un ragionevole tentativo di fornire citazioni di supporto e ha identificato lo studio di ricerca pertinente o studi a supporto dei nostri post. Facciamo anche copie degli studi di ricerca di supporto disponibili al consiglio e / o al pubblico su richiesta. Comprendiamo che trattiamo questioni che richiedono una spiegazione aggiuntiva su come può aiutare in un particolare piano di cura o protocollo di trattamento; pertanto, per discutere ulteriormente l'argomento di cui sopra, non esitate a chiedere al Dr. Alex Jimenez o contattarci al numero 915-850-0900. Il / i fornitore / i concesso in licenza in Texas * e New Mexico *

A cura del Dr. Alex Jimenez DC, CCST