Prenotazione online 24 ore su 7, XNUMX giorni su XNUMX

Smettila di soffrire!

  • Quick n' Easy Appuntamento online
  • Prenota un appuntamento 24 ore su 7, XNUMX giorni su XNUMX
  • Chiamaci 915-850-0900.
Lunedi9: 00 AM - 7: 00 PM
Martedì9: 00 AM - 7: 00 PM
Mercoledì9: 00 AM - 7: 00 PM
Giovedi9: 00 AM - 7: 00 PM
Venerdì9: 00 AM - 7: 00 PM
Sabato8: 30 AM - 1: 00 PM
DomenicaChiuso

Doctor Cell (Emergenze) 915-540-8444

PRENOTA ONLINE 24/7

Valutazione Functional Medicine®

🔴 Avviso: Come parte del nostro Trattamento per lesioni acute pratica, ora offriamo Integratore di medicina funzionale Valutazioni e trattamenti dentro il nostro ambito clinico per i disturbi degenerativi cronici.  Per prima cosa valutare la storia personale, l'alimentazione corrente, i comportamenti di attività, le esposizioni tossiche, i fattori psicologici ed emotivi, in tandem genetica.  Poi può offrire Trattamenti di Medicina Funzionale insieme ai nostri protocolli moderni.  Scopri di più

Spiegazione della medicina funzionale

Neuropatie cliniche comuni a El Paso, TX

Share

Neuropatia è un termine medico usato per descrivere una collezione di malattie generali o malfunzionamenti che colpiscono i nervi. Le cause della neuropatia o dei danni ai nervi possono variare notevolmente da individuo a individuo e ciò può essere causato da diverse malattie, ferite, infezioni e persino stati di carenza di vitamine. Tuttavia, la neuropatia può colpire più comunemente i nervi che controllano i nervi motori e sensoriali. Poiché il corpo umano è composto da molti diversi tipi di nervi che svolgono funzioni diverse, il danno nervoso è classificato in diversi tipi. La neuropatia può anche essere classificata in base alla posizione dei nervi colpiti e in base alla malattia che lo causa. Ad esempio, la neuropatia causata dal diabete è chiamata neuropatia diabetica. Inoltre, a seconda di quali nervi sono affetti dipenderà dai sintomi che si manifesteranno di conseguenza. Di seguito discuteremo diversi tipi specifici di neuropatie clinicamente trattati da chiropratici, fisioterapisti e medici di medicina fisica allo stesso modo, oltre a descrivere brevemente le loro cause e i loro sintomi.

 

Plexopatie brachiali

 

La plessopatia brachiale è un tipo di neuropatia periferica, che colpisce i nervi che trasmettono messaggi dal cervello e dal midollo spinale al resto del corpo. Questo tipo di danno nervoso si verifica quando il danno colpisce il plesso brachiale, una regione che si trova su ciascun lato del collo dove le radici nervose del midollo spinale si diramano nei nervi di ciascun braccio. Danni, lesioni o condizioni che colpiscono queste radici nervose possono provocare dolore, ridotta mobilità e ridotta sensazione al braccio e alla spalla. In alcuni casi, nessuna causa può essere identificata.

 

La paralisi di Erb

 

La paralisi di Erb, nota anche come paralisi di Erb-Duchenne o paralisi della punta del cameriere, è identificata come una paralisi del braccio causata da danni o lesioni ai nervi del collo che fanno parte del plesso brachiale. Il meccanismo di lesione più comune negli adulti con paralisi di Erb è un paziente che è caduto in avanti mentre si aggrappava a qualcosa dietro di loro. La paralisi di Erb-Duchenne può anche verificarsi a un bambino durante il parto, più comunemente, ma non esclusivamente, per distocia di spalla durante un parto difficile. Per essere più precisi, questo tipo di plessopatia brachiale deriva da un danno alle radici nervose C5-C6 lungo il plesso brachiale nel collo. I sintomi della paralisi di Erb includono la distribuzione dermatomale dell'interruzione sensoriale seguita da debolezza o paralisi nei muscoli deltoide, bicipite e brachiale, che porta alla posizione di "punta del cameriere" associata a questo tipo di neuropatia. Mentre molti bambini possono riprendersi da soli da questo tipo di plessopatia brachiale, alcuni potrebbero richiedere una riabilitazione.

 

 

Paralisi di Klumpke

 

La paralisi di Klumpke, nota anche come paralisi di Klumpke o paralisi di Dejerine-Klumpke, è una paralisi parziale delle radici nervose del plesso brachiale situato lungo il rachide cervicale o collo. Prende il nome da Augusta Déjerine-Klumpke, una dottoressa francese di origine americana riconosciuta per il suo lavoro in neuroanatomia. La paralisi di Klumpke è caratterizzata come una forma di paralisi che coinvolge i muscoli dell'avambraccio e della mano, che si verifica nei bambini durante il parto se il loro braccio viene tirato sopra la testa. La paralisi di Dejerine-Klumpke può verificarsi anche negli adulti con lesioni da trazione aerea causate da danni alle radici nervose C8-T1 nel plesso brachiale e nella regione toracica superiore della colonna vertebrale. I sintomi della paralisi di Klumpke includono la distribuzione dermatomale di interruzioni sensoriali, debolezza o paralisi, nei flessori e pronatori del polso, nonché nei muscoli della mano. Questo tipo di plessopatia brachiale può spesso portare alla sindrome di Horner, un insieme di sintomi che si manifestano quando un insieme di nervi, noto come tronco simpatico, viene danneggiato o ferito a causa del coinvolgimento di T1. Questa forma di neuropatia viene identificata determinando un aspetto “mano ad artiglio”, in cui l'avambraccio è supinato con il polso iperesteso, insieme alla flessione delle dita.

 

 

Neuropatie di intrappolamento

 

La neuropatia da intrappolamento, nota anche come sindrome da compressione nervosa o neuropatia da compressione, è meglio conosciuta come danno ai nervi o un tipo di neuropatia causata da una pressione diretta su un nervo. I sintomi più comuni includono dolore e disagio, sensazione di formicolio o bruciore, intorpidimento e debolezza muscolare che colpisce solo una parte specifica del corpo umano, a seconda del nervo interessato. Un nervo può diventare compresso a causa di una forza esterna costante oa causa di una lesione, come un tumore. Inoltre, alcune condizioni possono rendere i nervi più suscettibili alla compressione, incluso il diabete, dove i nervi sono resi più sensibili a minori gradi di compressione a causa della loro già compromessa disponibilità di sangue. Il danno ai nervi causato da un singolo episodio di danno può essere considerato una neuropatia da intrappolamento, tuttavia, generalmente non è classificato in questo gruppo di neuropatia da compressione o sindrome da compressione nervosa.

 

Sindromi di uscita toracica

 

Le sindromi di uscita toracica sono un gruppo di disturbi che si sviluppano quando i nervi oi vasi sanguigni tra la clavicola e l'uscita toracica, situati nella regione della prima costola, sono compressi. Di conseguenza, questo può causare dolore e disagio al collo e alle spalle e intorpidimento delle dita. Ci sono un certo numero di tipi di sindromi di presa toracica, tra cui neurogenica, o neurologica, sindrome dello scarico toracico, causata specificamente dalla compressione del plesso brachiale, sindrome del tubo toracico vascolare, causata specificamente dalla compressione delle vene, nota come venosa sindrome toracica, o arterie, nota come sindrome arteriosa dello sbocco toracico, e sindrome del bacino toracico di tipo non specifico, che è considerata idiopatica e che è stata descritta peggiorare con l'attività. Diversi professionisti del settore sanitario ritengono che non esista una sindrome del prelievo toracico di tipo non specifico, mentre altri sostengono che sia un disturbo comune. Tuttavia, la maggior parte delle sindromi da sbocco toracico sono spesso classificate come neurogeniche.

 

Le sindromi dello stretto toracico sono causate dalla compressione della costola cervicale, una “costola” extra nella settima vertebra cervicale, tensione muscolare subclavius, postura scorretta o cifosi toracica eccessiva, traumi fisici, attività ripetitiva, obesità e gravidanza. Le sindromi dello sbocco toracico possono variare a seconda delle strutture compresse. Le sindromi della presa toracica possono essere diagnosticate utilizzando test, come il test di Adsons, la manovra di Allen, la manovra costoclavicolare, la manovra di Halstead, la manovra di bakody inversa, il test di Roos, il test di compressione della spalla e il test di Wright. Le sindromi dello sbocco toracico possono causare danni neurologici permanenti se non diagnosticate e trattate precocemente.

 

 

Infezioni nervose mediane

 

L'intrappolamento del nervo mediano o la sindrome da intrappolamento del nervo mediano, è una mononeuropatia, una condizione che colpisce solo un singolo gruppo nervoso o nervoso al di fuori del cervello e del midollo spinale, che influenza il movimento o la sensazione nella mano. L'intrappolamento del nervo mediano è causato dalla compressione del nervo mediano che si trova nel gomito o distalmente nell'avambraccio o nel polso. I sintomi includono la rottura sensoriale nella porzione laterale dell'aspetto palmare della mano e le punte delle dita dorsali delle stesse dita. Inoltre, le fibre motorie possono anche essere influenzate nell'avambraccio, se applicabile, compresi i muscoli dell'eminenza tenar, come l'abduttore breve del pollicis, il pollicis dell'opposizione e il flexis pollicis brevis. Altre forme di sindromi da intrappolamento dei nervi mediani includono: sindrome da pronatore di teres e sindrome del tunnel carpale.

 

Sindrome di Pronator Teres è caratterizzato come la compressione del nervo mediano al gomito. È considerato raro rispetto alla sindrome del tunnel carpale. La sindrome di Pronator Teres è causata dal movimento ripetitivo, dall'infiammazione dei muscoli pronatori e dall'aponeurosi bicipitale ispessita. I reperti clinici per questo tipo di neuropatia comprendono dolorabilità alla palpazione del muscolo pronatore, dolore con pronazione del braccio resistente, flessione del pollice e coinvolgimento del flessore del digitorus profondo, altrimenti le manifestazioni sintomatologiche della sindrome del pronatore possono apparire simili alla sindrome del tunnel carpale ma senza ortopedia da polso positiva.

 

Sindrome del tunnel carpale è caratterizzato come la compressione del nervo mediano al polso. La sindrome del tunnel carpale è identificata dai sintomi di dolore e disagio, sensazioni di formicolio al pollice, indice, medio e lato del pollice dell'anulare e intorpidimento. Questi possono generalmente iniziare gradualmente e possono estendersi fino al braccio. Casi avanzati di sindrome del tunnel carpale possono causare un indebolimento della forza di presa in cui i muscoli alla base del pollice possono consumarsi se non trattati per un lungo periodo di tempo. In molti casi, la sindrome del tunnel carpale può colpire entrambe le mani o le braccia. La sindrome del tunnel carpale è causata da movimenti ripetitivi, ipotiroidismo, obesità, artrite reumatoide, diabete e gravidanza. I test ortopedici utilizzati per diagnosticare la sindrome del tunnel carpale includono l'uso del segno di Tinel, positivo se toccando il nervo mediano si riproducono / esacerbano i sintomi, il segno di manovra / preghiera di Phalen, eseguito unendo le mani, con i polsi flessi, e viene ripetuto in invertire con i polsi estesi, per almeno 60 secondi, ed è considerato positivo se i test riproducono / esacerbano i sintomi, e lo Wringing Test, se strizzando un asciugamano produce parestesia.

 

 

Intrappolamento del nervo ulnare

 

L'intrappolamento del nervo ulnare è una condizione in cui il nervo ulnare diventa fisicamente intrappolato o pizzicato, causando sintomi di dolore, intorpidimento e debolezza che si estendono attraverso il mignolo, la metà ulnare dell'anulare e tutti i muscoli intrinseci della mano. I sintomi o l'intrappolamento del nervo ulnare comportano in ultima analisi un'interruzione sensoriale nelle due cifre mediali degli aspetti palmari e dorsali della mano. I sintomi di intrappolamento del nervo ulnare possono variare a seconda della posizione specifica della compressione del nervo ulnare o del conflitto. Questi possono anche essere classificati come motori, sensori o entrambi, a seconda della posizione della lesione. Se le fibre motrici sono influenzate nella mano, tutte le dita, oltre al pollice, possono indebolirsi, descritto come debolezza generale della mano. La posizione più comune di intrappolamento del nervo ulnare è all'interno del tunnel cubitale. Altre forme di intrappolamento del nervo ulnare includono: sindrome del tunnel cubitale e tunnel della sindrome di Guyon.

 

 

Sindrome del tunnel cubitale è identificato dalla compressione o dall'impingement del nervo ulnare nel tunnel cubitale al gomito. È considerata la seconda neuropatia da intrappolamento più comune che colpisce gli arti superiori, dopo la sindrome del tunnel carpale. I sintomi della sindrome del tunnel cubitale sono caratterizzati da dolore e disagio lungo la regione dell'intrappolamento del nervo ulnare, insieme a compromissione sensoriale, paresi e parestesia. Le cause della sindrome del tunnel cubitale includono movimenti ripetitivi, ipotiroidismo, obesità, diabete, traumi fisici o lesioni al tunnel cubitale e seduta prolungata con pressione sul gomito piegato.

 

Sindrome di Tunnel of Guyon o sindrome del canale di Guyon, è identificato dalla compressione o dall'urto del nervo ulnare al polso, in particolare lungo uno spazio anatomico del polso noto come canale di Guyon. La sindrome del canale di Guyon può anche essere indicata come sindrome del tunnel ulnare. I sintomi della sindrome del tunnel di Guyon sono simili a quelli della sindrome del tunnel cubitale con lievi variazioni a seconda della regione di intrappolamento del nervo ulnare. Le cause della sindrome del tunnel di Guyon includono movimenti ripetitivi, uso di stampelle a lungo termine, frattura dell'amato, un osso carpale dovuto a una cisti gangliare, ipotiroidismo, obesità, artrite reumatoide e diabete. I test ortopedici utilizzati per diagnosticare la sindrome del canale di Guyon includono l'uso del segno di Tinel, positivo se il test sul nervo ulnare al polso suscita sintomi, il segno di Wartenberg, positivo se la 5a cifra abduce quando il paziente esegue un test di forza della presa forte o tenta di stringere dita unite e ridotta discriminazione a due punti nella mano.

 

Intrappolamento del nervo radiale

 

L'intrappolamento del nervo radiale, noto anche come sindrome del tunnel radiale, è una condizione causata dalla compressione del nervo radiale, che viaggia dal plesso brachiale, alla mano e al polso. Gli operatori sanitari ritengono che la sindrome del tunnel radiale si verifichi perché il nervo radiale si irrita o si infiamma a causa dell'attrito causato dall'impingement dei muscoli dell'avambraccio. L'intrappolamento del nervo radiale manifesta sintomi di interruzione sensoriale nelle tre dita e mezzo laterali dell'aspetto dorsale della mano. Le fibre motorie possono anche essere colpite lungo il braccio posteriore e il compartimento estensore dell'avambraccio e si può vedere la caduta del polso. Altre forme di sindrome del tunnel radiale includono: intrappolamento del solco a spirale, in cui sono interessati tutti i muscoli innervati del nervo radiale al di sotto dell'intrappolamento, paralisi del sabato sera causata dal sonno sul proprio braccio e riflessi brachioradiali e tricipiti sono entrambi diminuiti, sindrome supinatrice, causata compressione presso la sala giochi di Frohse senza variazioni di riflessi. Anche la sindrome interossea posteriore, o sindrome del tunnel radiale, non provoca alcun cambiamento nei riflessi.

 

Intrappolamento del nervo sciatico

 

L'intrappolamento del nervo sciatico è una condizione causata dalla compressione del nervo sciatico, il nervo più lungo e più grande del corpo umano, che viaggia dalla parte bassa della schiena, giù attraverso i glutei, le cosce, le gambe e nel piede. La raccolta di sintomi che si manifestano a seguito di intrappolamento del nervo sciatico, tra cui dolore e disagio, formicolio e bruciore e intorpidimento, nonché debolezza negli arti inferiori, è comunemente nota come sciatica. L'intrappolamento del nervo sciatico, o la sciatica, può essere causato da una varietà di lesioni e / o condizioni aggravanti che possono portare alla compressione del nervo sciatico, inclusi, ma non limitati a, ernia del disco e stenosi spinale. Tuttavia, i sintomi di intrappolamento del nervo sciatico possono variare a seconda della posizione della compressione del nervo sciatico. Altre condizioni causate dalla compressione del nervo sciatico comprendono: sindrome piriforme, intrappolamento del nervo peroneo e sindrome del tunnel tarsale.

 

 

Sindrome di Piriformis è una condizione che si verifica a causa della compressione del nervo sciatico a causa dell'irritazione o infiammazione del muscolo piriforme. I sintomi della sindrome piriforme possono includere dolore e disagio, seguiti da intorpidimento dei glutei e lungo la gamba. I sintomi possono peggiorare con attività regolari, come sedersi e correre. La sindrome del piriforme è causata da variazioni anatomiche o da un uso eccessivo / tensione del piriforme. Gli esami di diagnosi della sindrome del piriforme comprendono, un test di Lasègue positivo, in cui l'operatore sanitario estende passivamente la gamba del paziente, mentre il paziente è supino, il test è positivo se la manovra è limitata dal dolore, e attraverso l'uso di tenerezza e tensione palpabile nel piriforme muscolo che provoca i sintomi.

 

Intrappolamento del nervo peroneo è una condizione che si verifica quando il ramo peroneo o il ramo fibulare del nervo sciatico è compresso alla testa fibulare. Il segno di Tinel può essere presente nella regione fibulare della testa e / o del collo. L'intrappolamento del nervo peroneo colpisce generalmente il nervo peroneo comune, pertanto i sintomi motori e sensoriali possono manifestarsi, compresa la debolezza della dorsiflessione e dell'eversione della caviglia o il tibiale anteriore. Altri sintomi di intrappolamento del nervo peroneo possono includere la rottura sensoriale sul dorso del piede e l'aspetto laterale del polpaccio. L'intrappolamento del nervo peroneo comune alla testa del perone è la più comune sindrome da intrappolamento dei nervi negli arti inferiori.

 

Sindrome del tunnel tarsale, nota anche come nevralgia tibiale posteriore, è una condizione causata dalla compressione del nervo tibiale mentre viaggia attraverso il tunnel tarsale, che si trova lungo la regione della gamba interna, posteriore al malleolo mediale, o l'urto all'interno della caviglia . La sindrome del tunnel tarsale può manifestare sintomi di dolore e disagio, sensazioni di bruciore o formicolio e intorpidimento lungo l'alluce e le prime tre dita. Tuttavia, i sintomi possono variare leggermente a seconda dell'area di compressione, in cui l'intero piede può manifestare i sintomi precedentemente descritti. Altri sintomi associati alla nevralgia tibiale posteriore includono cambiamenti sensoriali nella pianta del piede. Il segno di Tinel può essere presente con le percussioni posteriormente al malleolo mediale. La causa esatta della sindrome del tunnel tarsale può essere difficile da determinare ed è essenziale ricevere una diagnosi corretta per determinare la fonte dei sintomi.

 

radicolopatia

 

La radicolopatia è una mononeuropatia, una condizione che colpisce solo un singolo nervo o gruppo nervoso al di fuori del cervello e del midollo spinale, che influenza il movimento o la sensazione in un'area specifica. È spesso associato a neuropatia che coinvolge le radici dei nervi spinali e si presenta come cambiamenti nella funzione sensoriale e / o motoria che interessano uno o pochi livelli di radice nervosa. I tipi più comuni di radicolopatie includono: sciatica e radicolopatia cervicale. Le cause più prevalenti di radicolopatia includono, ernia del disco, osteofiti, stenosi spinale, traumi, diabete, ascesso epidurale o metastasi, tumori della guaina nervosa, come schwannomi e neurofibromi, sindrome di Guillain-Barré, Herpes Zoster o fuoco di Sant'Antonio, malattia di Lyme, citomegalovirus , mixedema e / o disturbi della tiroide e neurite idiopatica.

 

Restringendo alcune delle cause più comuni di radicolopatia, i sintomi possono manifestarsi a causa dell'ernia del disco che più comunemente colpisce le radici nervose lungo le vertebre C6, C7, L5 e S1 della colonna vertebrale, la stenosi spinale e la stenosi lombare che possono produrre claudicazione neurogena, e dolore e debolezza con la deambulazione. La stenosi cervicale può presentarsi con radicolopatia mista e mielopatia a causa del coinvolgimento del tratto lungo. I sintomi possono anche manifestarsi a causa di un trauma, perché può portare a compressione, trauma o avulsione delle radici nervose, diabete, che è più probabile che causi una polineuropatia, ma la mononeuropatia è possibile, e Herpes Zoster, o fuoco di Sant'Antonio, più spesso sul tronco, accompagnato da lesioni vescicolari in un unico dermatomo. Se il dolore persiste dopo la regressione vescicolare, la radicolopatia può invece essere considerata nevralgia post-erpetica.

 

I pazienti con una storia di radicolopatia si lamentano spesso di bruciore o sensazioni di formicolio che si irradiano o si diffondono in un'area interessata in uno schema "dermatomale". Occasionalmente, i pazienti lamentano debolezza motoria, tuttavia se l'esordio è recente, spesso non c'è coinvolgimento motorio. La diagnosi di radicolopatia può dipendere da una varietà di esami. Molto spesso, l'ipoestesia può essere presente nel livello del dermatomo interessato. Si consiglia di valutare il dolore, poiché un tocco leggero può essere difficile da distinguere per questi pazienti. Se la radicolopatia è cronica, si possono osservare fascicolazioni e / o atrofie, a causa della compressione o della compressione del motoneurone inferiore. La debolezza motoria può essere vista nei muscoli innervati dallo stesso livello della radice. Test ortopedici per la diagnosi di radicolopatia può includere: il test di sollevamento della gamba tesa (SLR), dove il dolore tra 10 e 60 gradi probabilmente indica la compressione della radice nervosa, il test di sollevamento della gamba tesa / incrociato (WLR), se positivo , Può essere presente una specificità del 90% per la compressione della radice nervosa L / S, la manovra di Valsalva, dove è considerata positiva se c'è un aumento dei sintomi radicolari, e la percussione spinale, dove il dolore può indicare malattia metastatica, ascesso o osteomielite.

 

Come fare l'esame motorio per la neuropatia

 

 

Come fare l'esame sensoriale per la neuropatia

 

 

Come testare i riflessi

 

 

Possono anche svilupparsi modelli specifici di radicolopatia a seguito del cambiamento delle diverse regioni. La radicolopatia lungo il T1 può causare la sindrome di Horner, una combinazione di sintomi causati dalla rottura di una via nervosa dal cervello al viso e agli occhi su un lato del corpo. Ciò è dovuto al suo effetto sui gangli simpatici cervicali, tra cui la ptosi, la miosi, l'anidrosi. Radicolopatia sotto L1, può causare la sindrome di Cauda Equina, una condizione causata da danni o lesioni al fascio di nervi trovati sotto la fine del midollo spinale, noto come la cauda equina. Questo tipo di radicolopatia può manifestare sintomi di anestesia da sella, perdita sensoriale nella distribuzione di S2-S5, ritenzione urinaria o incontinenza da overflow, stipsi, diminuzione del tono rettale o incontinenza fecale e perdita della funzione erettile. Gli individui con questi segni e sintomi devono essere indirizzati immediatamente alle cure di emergenza per prevenire la disfunzione permanente.

 

Altri modelli di neuropatia possono includere la distribuzione mantello / scialle dei sintomi, identificati da una lesione intramidollare, come siringomieli, tumore intramidollare e danno al midollo centrale. La distribuzione dei sintomi nelle calze e nei guanti può manifestarsi come conseguenza di diabete mellito, carenza di vitamina B12, alcolismo e / o epatite, HIV e disfunzione tiroidea e / o mixedema.

 

Il mantello / scialle di neuropatia è caratterizzata da sintomi che si verificano a causa di una lesione intramidollare, come un tumore, siringomielia o un danno da iperestensione in paziente con spondilosi C / S. Può anche essere caratterizzato da perdita di dolore e sensazione di temperatura nei dermatomi C / T a causa della disposizione del tratto spinotalamico laterale. Il calza e modello di guanto può progredire gradualmente a seconda della sua fase specifica. Può anche essere caratterizzato come una polineuropatia simmetrica, in cui i piedi e le gambe sono generalmente colpiti per primi, seguiti dalle mani e dalle braccia. Una sensazione simile a vibrazione nelle dita dei piedi più piccoli è in genere la prima cosa da fare ei sintomi della neuropatia possono progredire attraverso il piede fino all'alluce e poi verso l'alto attraverso la caviglia e la gamba, poi le mani, le braccia e infine il tronco se la condizione diventa grave La causa più probabile di questo modello può essere attribuita al diabete mellito, ma altre possibili cause includono: carenza di B12, alcolismo, HIV, trattamento chemioterapico, disfunzione tiroidea e molteplici altre cause.

 

 

Neuropatia diabetica

 

La neuropatia diabetica è definita dal punto di vista medico come un insieme di disturbi che danneggiano i nervi associati al diabete. Si ritiene che queste condizioni si verifichino a seguito di una lesione microvascolare diabetica che coinvolge i piccoli vasi sanguigni, noti come vasa nervorum, che forniscono i nervi. Inoltre, è stato anche considerato che le condizioni macrovascolari si accumulino e causino la neuropatia diabetica. La neuropatia diabetica si presenta spesso come una polineuropatia, o il danno o la malattia simultanea di molti nervi periferici in tutto il corpo, ma può anche presentarsi come una mononeuropatia, di solito con esordio acuto. La neuropatia diabetica colpisce più comunemente il CN III, i nervi femorali e sciatici. La neuropatia diabetica può colpire tutti i nervi periferici, inclusi i neuroni sensoriali, i motoneuroni e, sebbene raramente, il sistema nervoso autonomo. Di conseguenza, la neuropatia diabetica può colpire tutti gli organi e sistemi, poiché questi sono tutti innervati. La neuropatia diabetica può manifestarsi in una vasta gamma di sintomi, inclusi, ma non limitati a, dolore, sensazione di bruciore o formicolio, intorpidimento, vertigini e problemi di equilibrio.

 

Neuropatie demielinizzanti

 

Le neuropatie demielinizzanti possono essere definite individualmente dai suoi due tipi: polineuropatia demielinizzante infiammatoria acuta, meglio conosciuta come sindrome di Guillain-Barré, o polineuropatia demielinizzante infiammatoria cronica. Sindrome di Guillain Barre, abbreviato in AIDP, è identificato come una debolezza muscolare a insorgenza rapida causata quando il sistema immunitario danneggia, danneggia o distrugge il sistema nervoso periferico. L'esordio è stato segnalato da circa una a due settimane dopo l'infezione virale con debolezza progressiva, perdita di DTR / areflessia, parestesia delle mani e dei piedi, più coinvolgimento motorio che sensoriale, potenziale coinvolgimento delle fibre autonome, proteine ​​CSF elevate e studi EMG / NCV che indica la demielinizzazione. La sindrome di Guillain-Barré può richiedere un trattamento con plasmaferesi o terapia con Ig EV. Polineuropatia demielinizzante infiammatoria cronica, abbreviato in CIDP, è identificato come un disturbo infiammatorio acquisito immuno-mediato del sistema nervoso periferico che appare simile all'AIDP ma non segue l'infezione. I sintomi devono essere presenti per almeno 8 settimane affinché questa diagnosi sia considerata positiva. I trattamenti antinfiammatori possono aiutare a trattare la CIDP.

 

Lo scopo delle nostre informazioni è limitato alla chiropratica e alle lesioni e condizioni spinali. Per discutere l'argomento, non esitate a chiedere al Dr. Jimenez o contattaci a 915-850-0900 .

 

A cura di Dr. Alex Jimenez

 

 

Argomenti aggiuntivi: Sciatica

Sciatica viene indicato come una raccolta di sintomi, piuttosto che una singola lesione e / o condizione. I sintomi del dolore del nervo sciatico, o della sciatica, possono variare in frequenza e intensità, tuttavia, è più comunemente descritto come un dolore improvviso, affilato (simile a coltello) o elettrico che si irradia dalla bassa schiena ai glutei, fianchi, cosce e gambe nel piede. Altri sintomi di sciatica possono includere, formicolio o bruciore sensazioni, intorpidimento e debolezza lungo la lunghezza del nervo sciatico. La sciatica colpisce più frequentemente individui di età compresa tra 30 e 50. Può spesso svilupparsi a causa della degenerazione della colonna vertebrale a causa dell'età, tuttavia, la compressione e l'irritazione del nervo sciatico causate da un rigonfiamento o Disco erniato, tra gli altri problemi di salute spinale, può anche causare dolore al nervo sciatico.

 

 

 

 

Post Recenti

Circolazione / comunicazione ottimale dell'energia nervosa con la chiropratica

La funzionalità, la circolazione e la comunicazione del corpo sono significativamente influenzate dalla salute del nervoso ... Leggi di più

15 Gennaio 2021

Valutazione dello spreco muscolare

La deperimento muscolare è un riscontro prevalente in più malattie croniche e colpisce quasi il 70% ... Leggi di più

15 Gennaio 2021

Supporta la disintossicazione di tutto il corpo con la chiropratica

Se si ha a che fare con malattie croniche, condizioni o solo cattive condizioni di salute generale, il supporto disintossicante combinato con ... Leggi di più

14 Gennaio 2021

Effetti della metilcobalamina e neuropatia diabetica

La metilcobalamina è una forma attiva della vitamina B12 ed è stata utilizzata come terapia ... Leggi di più

14 Gennaio 2021

La chiave della vertebra Atlas per mantenere l'equilibrio e l'allineamento della testa

La vertebra dell'Atlante prende il nome dalla figura mitologica che teneva il mondo sulle sue ... Leggi di più

13 Gennaio 2021

Rafforzare i muscoli centrali per alleviare il dolore alla schiena

Il core ei muscoli coinvolti sono un gruppo di muscoli che avvolgono il ... Leggi di più

13 Gennaio 2021

Specialista in lesioni, traumi e riabilitazione spinale

Cronologia e registrazione in linea 🔘
Chiamaci oggi 🔘