Chiropratico El Paso | La fase di riabilitazione delle lesioni del collo

Condividi

La riabilitazione in seguito a un incidente è uno dei passi principali che un individuo deve compiere, specialmente se si sviluppano sintomi dolorosi. Un incidente automobilistico, ad esempio, può causare numerosi infortuni che possono richiedere una varietà di procedure di riabilitazione. Dalla cura chiropratica e dalla terapia fisica ai medici, molti operatori sanitari trattano spesso le lesioni derivanti da collisioni automatiche. Tuttavia, il trattamento chiropratico è la forma più comune di riabilitazione scelto da individui che sono stati coinvolti in un incidente automobilistico. - Dott. Alex Jimenez, chiropratico El Paso

Condividi Ebook gratuito

Chiropratico El Paso

Un chiropratico è specializzato nel trattamento delle lesioni e delle condizioni muscolo-scheletriche, concentrandosi sul ripristino della salute della colonna vertebrale e delle sue strutture circostanti in modo naturale. Dopo un incidente automobilistico, molte persone subiscono lesioni ai tessuti molli. Alcune comuni lesioni dei tessuti molli includono colpo di frusta, dolore al collo, dolore alla schiena, dolori muscolari o oppressione.

La riabilitazione dopo qualsiasi tipo di incidente che causa danni e / o lesioni al corpo è essenziale per l'individuo per registrare l'incidente in modo che la compagnia assicurativa possa seguire con la giusta compensazione. Gli individui che non visitano mai un professionista sanitario per le loro ferite possono spesso avere un tempo difficile affrontare la loro lesione personale come la necessità di dimostrare che vi è stato un infortunio dopo un incidente d'auto o qualsiasi altro tipo di incidente. Nel caso in cui un individuo soffre di una ferita visibile, come una frattura ossea o un infortunio alla testa, a seguito di un incidente stradale, gli specialisti del pronto soccorso sono addestrati a trattare correttamente questi tipi di lesioni, ma le lesioni del tessuto molle possono essere difficile da rilevare utilizzando un raggi X. Pertanto, è fondamentale seguire con un chiropratico o un terapista fisico per diagnosticare eventuali lesioni o condizioni che potrebbero derivare dall'incidente e continuare il trattamento con riabilitazione al più presto.

L'obiettivo principale della riabilitazione è quello di ridurre e / o eliminare i sintomi dolorosi causati da un infortunio o da una condizione dopo un incidente, in definitiva aiutando a ripristinare la mobilità e la funzione dell'individuo. Con la corretta documentazione di tutte le procedure mediche ricevute, una richiesta di lesioni personali può essere perseguita di conseguenza con la compagnia di assicurazione.

Ci sono numerose procedure di riabilitazione che possono essere usate per il trattamento colpo di frusta, il dolore al collo e il dolore alla schiena, tra gli altri tipi di lesioni e condizioni causate da un incidente automobilistico, tra cui la cura chiropratica e la terapia fisica, anche se non si limitano a trattare solo i sintomi causati da un collisione automatica. Il colpo di frusta, il dolore al collo e il dolore alla schiena possono verificarsi anche a causa di un incidente durante uno sport atletico o da qualsiasi attività fisica. Indipendentemente dalla causa del danno, le procedure di riabilitazione possono essere molto simili in natura, specialmente quando si tratta di lesioni e sintomi del collo.

Dolore al collo e lesioni auto

Le fasi della riabilitazione

A causa di un eccesso di peso o di forza, un'esposizione prolungata a posizioni e posture specifiche, a colpi di frusta e forze esterne, come le vibrazioni e la forza G, gli atleti possono altrettanto elevare il rischio di provocare lesioni al collo come le vittime di un incidente automobilistico. Indipendentemente, le procedure di riabilitazione possono essere applicate a tutte le disfunzioni del collo, dalle lesioni acute a semplicemente aumentando le prestazioni di un atleta o di un individuo. Come per tutti i processi di gestione dei danni, è fondamentale capire il tipo di lesione che l'individuo ha subito e quale tipo di piano di riabilitazione sarebbe più appropriato al loro grado di lesioni specifico, sia dal singolo che dall'alta squadra o allenatore, se presente. Il processo di riabilitazione può essere diviso in quattro fasi: la gestione precoce, la riabilitazione iniziale, la progressione della riabilitazione e il ritorno alle prestazioni.

Gestione anticipata

La prima fase della riabilitazione, la gestione precoce, dovrebbe essere avviata immediatamente dopo che l'atleta o l'individuo ha subito lesioni da cervicale o da capo lieve o grave e sono stati correttamente diagnosticati da un professionista sanitario qualificato. Gli obiettivi chiave in questa fase di riabilitazione a seguito di lesioni sul collo includono, riducendo il dolore, spasmi muscolari e altri sintomi dolorosi, nonché il ripristino della gamma originale di movimento del corpo. Mentre mancano evidenze di alta qualità sulla corretta gestione del dolore cervicale acuto, i supporti evidenziano l'utilizzo di una combinazione di trattamenti terapeutici, quali adattamenti chiropratici, massaggio, stimolazione elettrica, calore per il sollievo temporale, gamma di esercizi di movimento e analgesici occasionali attraverso la raccomandazione un professionista sanitario. L'individuo dovrebbe inoltre ricevere istruzione posturale per assicurarsi che non vi siano disfunzioni compensative in tutto il corpo, più comunemente tra le spalle e / o la colonna vertebrale toracica e lombare, a seguito del pregiudizio.

Nella fase iniziale di gestione, il trattamento iniziale deve essere effettuato con il collo in un allineamento neutro e con la testa in una posizione di gravità eliminata per ridurre l'irritazione delle radici del nervo, del disco o dell'articolazione, nonché limitare il coinvolgimento dei muscoli iperattivi . Il dolce, gamma di esercizi di movimento può avere grandi benefici analgesici e dovrebbe essere praticata al più presto per assicurarsi che non vi sia un aggressivo allungamento dovuto ad uno spasmo muscolare che possa in ultima analisi ridurre la stabilità del collo. Gli studi hanno indicato che tra gli individui con dolore al collo, gli stabilizzatori fondamentali che circondano la colonna vertebrale cervicale sono inibiti e quindi devono prima essere riqualificati prima di procedere ad ulteriori procedure di riabilitazione.

I programmi di formazione del flessore profondo del collo possono iniziare immediatamente e utilizzano un bracciale di pressione per lavorare con incrementi e tenuta di pressione progressiva. Una volta che l'individuo o l'atleta può raggiungere questo obiettivo, evitando strategie di compensazione, la routine dovrebbe essere eseguita in modo indipendente e costante per tutto il giorno e quindi può essere avanzata in posizioni più impegnative che comportano un aumento del peso e della forza.

Dopo aver ridotto i sintomi acuti del dolore al collo, è necessario ripristinare la mobilità e la funzione della colonna cervicale e delle strutture circostanti prima che l'individuo o l'atleta possa tornare al loro sport specifico o nello stile di vita quotidiano. Se si può attivare e mantenere flessori del collo profondo, l'atleta o l'individuo può continuare alla fase successiva: la riabilitazione iniziale.

Riabilitazione iniziale

Questa fase di riabilitazione, la riabilitazione iniziale, è importante per costruire la forza del collo senza esporre i muscoli a tutte le forze inutili e eccessive. Il monitoraggio e lo screening devono essere utilizzati, ove disponibili, per assistere ulteriormente la programmazione. La gamma completa di esercizi di movimento e di rafforzamento dovrebbe continuare in tutto questo stadio.

Più comunemente, quando si tratta di ferite articolari, può essere raccomandato il rafforzamento isometrico, ma viene spesso trascurato dopo molti tipi di lesioni al collo. Generalmente, questi inizieranno in una posizione neutrale e eliminata dalla gravità e poi proseguiranno in piedi seguiti da posizioni sportive o specifiche per ogni giorno. Ad esempio, nel Skeleton sportivo slittino invernale, l'atleta deve mantenere una certa posizione collo rispetto alla slitta. Inoltre, i motociclisti devono mantenere una posizione specifica del collo mentre in bicicletta, il che richiede che il loro equilibrio sia sfidato a fianco del rafforzamento. Inoltre, è essenziale considerare l'introduzione di caschi o copricapo in questa fase di riabilitazione.

La formazione iniziale della forza di riabilitazione dovrebbe iniziare a un volume medio a bassa intensità prima di essere gradualmente aumentata in termini di ripetizione, lunghezza della contrazione e set. Durante questa fase, gli atleti e gli individui dovrebbero essere monitorati per tutti i sintomi, tra cui dolore al collo e perdita della loro gamma rinnovata di movimento e flessibilità. Durante una valutazione, dovrebbero essere fatte considerazioni particolari per stabilizzare il tronco e minimizzare il coinvolgimento degli arti inferiori al fine di garantire un adeguato rafforzamento del collo.

Progressione della riabilitazione

Durante questa fase di riabilitazione, la progressione della riabilitazione, quando una gamma completa di movimenti è stata raggiunta nel collo, il focus dovrebbe poi progredire in esercizi eccentrici e concentrici di rafforzamento del collo. Questo è spesso un'area che è caratterizzata come una debolezza attraverso lo screening e può quindi essere utilizzata per lo sviluppo delle prestazioni e un ritorno da lesioni.

La priorità dell'individuo deve essere attentamente presa in considerazione prima di stabilire la corretta programmazione. Ad esempio, i giocatori di rugby hanno spesso un'esposizione più significativa alla formazione di forza sul collo rispetto a una giovane ginnasta che torna da lesioni.

Gli esercizi e le terapie di rafforzamento all'interno di questa fase dovrebbero avere un volume superiore con intensità media e questi dovrebbero essere eseguiti con resistenza manuale o dinamometrica. Le macchine per cavi, come quelle trovate in una palestra, possono portare a sovraccarico, ma possono essere utilizzate come una progressione. I principi di sovraccarico dovrebbero essere mantenuti con il rafforzamento del collo e si prevede che si verifichino progressi graduali, piuttosto che in picchi improvvisi durante la formazione. Ciò è notevolmente importante quando la comprensione dell'anatomia e la necessità di stabilità in molti importanti giunti circondano la colonna cervicale.

Una volta che una forza di base è stata ripresa, la formazione del collo può iniziare. Con gli sport di contatto, i sacchetti di tackle possono essere usati per replicare il contatto controllato. I subacquei possono anche tornare alle immersioni a bordo basso e i conducenti possono seguire il lavoro di simulazione. Se gli atleti e gli individui sono esposti a forze esterne, come la forza e la vibrazione di G, questo può anche essere replicato come riabilitazione e prevenzione degli infortuni. Se l'individuo continua a non manifestarsi sintomi, la loro forza può essere confrontata con le misure basali, non hanno alcuna variazione nella funzione di altre strutture del corpo e hanno partecipato a situazioni di formazione controllate e normali, incluse forze esterne supplementari, quindi l'individuo può continuare alla fase successiva della riabilitazione: tornare alla performance.

Ritorna alla performance

La fase finale del processo di riabilitazione per le lesioni al collo, il ritorno alla prestazione, unisce la forza di formazione che l'individuo o l'atleta ha precedentemente esercitato, ma con l'accento sul ripristino di specifiche abilità necessarie per tornare al loro sport specifico o lo stile di vita quotidiano , oltre a consentire loro di riconquistare la fiducia pur avendo forze specifiche applicate contro la loro colonna cervicale. L'integrazione di carichi di rafforzamento inaspettati può essere importante in questa fase del processo di riabilitazione. Uno studio precedente ha indicato che la formazione che si concentra sull'attivazione iniziale dei muscoli che circondano la colonna vertebrale cervicale può supportare le strutture contro gli impatti per diminuire lesioni cutanee e della testa causate da incidenti automobilistici e sport simili. Questa modalità di allenamento è frequentemente praticata in rugby prima di entrare in una situazione contestata, prima di andare in una partita di calcio e anche quando giace in ginnastica. Incorporando approcci di formazione, come isometrico, rinforzo isocinetico, esposizione a vibrazioni e impatti in e in attività sportive specifiche, gli individui hanno maggiori probabilità di adattare gli elementi neurali con conseguente capacità motoria ottimale, controllo muscolare e coordinamento.

Il ritorno alla fase di esecuzione della riabilitazione può essere utilizzato con qualsiasi lesione, tra cui lesioni di incidente automobilistico. La programmazione generale dovrebbe essere incentrata sull'atleta o sull'individuo mentre coinvolge tutta la squadra o il gruppo, se presente. L'individuo dovrebbe essere fisicamente e psicologicamente pronto a tornare nei propri stili di vita quotidiani o in uno sport specifico con tutte le questioni di forza, abilità e fiducia prese in considerazione di ridurre in modo adeguato le loro possibilità di lesioni aggiuntive e di aumentare le prestazioni dell'individuo al ritorno.

A seconda della gravità del danno, dello sport e della posizione che l'atleta o l'individuo sta tornando, il ritorno ai protocolli di prestazione può variare notevolmente l'uno dall'altro. Il corretto momento della formazione del collo dopo l'infortunio deve essere considerato attentamente quando si programma come parte di un regime di rinforzo. Il rafforzamento del collo è noto per causare fatica e la forza può essere inizialmente ridotta fino a un giorno. Per questo motivo dovrebbero essere evitati gli esercizi di addestramento e le terapie di rafforzamento del collo, seguiti dal ritorno alla fase di prestazioni del protocollo di riabilitazione, per ridurre la possibilità di ulteriori lesioni.

Inoltre, gli individui coinvolti in sport con piani più pesanti e giorni di recupero meno dovrebbero considerare la messa a fuoco sul rafforzamento del collo più pesante nelle pause prima o metà stagione per trarre vantaggio da queste fasi di riabilitazione. Questo dovrebbe essere anche essenziale per valutare l'atleta sotto diversi livelli di stanchezza per assicurarsi che siano abbastanza forti da resistere alle forze a cui sono esposte mentre competono.

In conclusione, tutte le lesioni al collo, siano esse causate da un incidente automobilistico o da un infortunio sportivo, devono essere diagnosticate e trattate immediatamente per evitare ulteriori lesioni. La riabilitazione dovrebbe progredire dal riconquistare la gamma di movimento e flessibilità dell'individuo, nonché rafforzare il collo e le sue strutture circostanti, alla formazione specifica per lo sport. Un chiropratico El Paso è anche specializzato nel ripristino delle condizioni originali dell'individuo prima di un infortunio al collo regolando attentamente la colonna vertebrale, principalmente la colonna cervicale in questo caso, aiutando a ripristinare mobilità e flessibilità e riducendo l'irritazione e il gonfiore che potrebbero causare dolore sintomi. La salute generale è importante, e dopo essere stati coinvolti in un incidente automobilistico o aver subito un infortunio legato allo sport, ottenere una diagnosi corretta e seguire la riabilitazione può aiutare a garantire che l'atleta o l'individuo guarisca il più rapidamente possibile.

Per ulteriori informazioni, non esitate a contattare il dottor Jimenez o contattarci 915-850-0900

Sourced tramite Scoop.it da: www.elpasochiropractorblog.com

Dott. Alex Jimenez, Chiropratico El Paso

Post Recenti

Alcuni modi per gestire il mal di schiena cronico durante l'estate

Il mal di schiena cronico non deve rovinare la stagione estiva. L'approccio migliore è ... Leggi di più

Giugno 26, 2020

Bretelle al collo, collari cervicali: tipi di rinforzi spinali

Un individuo potrebbe aver bisogno di indossare un tutore per il collo o un collo cervicale dopo la colonna cervicale ... Leggi di più

Giugno 25, 2020

La meningite spinale può colpire la colonna vertebrale: cosa sapere

La meningite spinale non colpisce solo il cervello. La maggior parte pensa alla meningite come a un cervello ... Leggi di più

Giugno 24, 2020